DESTINATIONS

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

GREAT JOURNEYS

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

WHEN TO GO?

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Washington, D.C., Guida alla Visita della Città

Guida per Visitare Washington DC

Guida di Washington. Cosa visitare a Washington? Un vero e proprio itinerario con i miei suggerimenti su cosa fare e cosa vedere a Washington in un giorno e su come organizzarti. Le attrazioni da non perdere a Washington: dal Lincoln Memorial al Vietnam Veterans Memorial, dalla Casa Bianca all’obelisco del Washington Monument ai musei della Smithsonian lungo il National Mall: l’Air and Space Museum e la National Gallery of Art. Passeggiare su Pennsylvania Avenue, visitare il nuovo Newseum e salire la torre panoramica dell’Old Post Office. Esplorare i quartieri di Georgetown, U Street e Adams Morgan. Con la mappa dettagliata ed i links a tutti i musei ed attrazioni della capitale degli Stati Uniti.

The White House Washington, D.C.

The White House Washington, D.C.

Photo Credit: Photo YourSpace

Guida per Visitare Washington, D.C.

I Miei Consigli per Visitare la Capitale degli Stati Uniti

Se hai poco tempo a disposizione e sei disposto ad alzarti presto ti suggerisco un itinerario che ti permetterà di avere una buona idea di Washington in un solo giorno, certo non vedrai tutto ma non mancherai i posti più significativi della capitale.

  • Per visitare la città utilizza gli autobus, molto efficienti, ma se viaggi in famiglia o con un piccolo gruppo di amici non esitare a prendere il taxi, la spesa è estremamente ragionevole.
  • Gran parte del percorso lo farai comunque a piedi, la metropolitana non risulta invece particolarmente utile per questo itinerario.
  • Se poi vorrai visitare per bene gli interessantissimi musei, il Cimitero di Arlington, U Street ed il quartiere di Adams Morgan o salire sul Washington Monument allora avrai bisogno di almeno un giorno in più.
Photo of Lincoln Memorial in Washington DC

Lincoln Memorial in Washington, D.C.

Photo Credit: BlankBlankBlank

Visitare Washington in One Day!

Lincoln Memorial & Vietnam Veterans Memorial

Il posto giusto dove iniziare la visita di Washington è il Lincoln Memorial, all’estremità occidentale del National Mall, raggiungilo con l’autobus o con una breve e poco costosa corsa in taxi. Da questo link puoi consultare online e se vuoi stampare il pdf della Bus Map, in alternativa utilizza il comodo Trip Planner.

Situato nel cuore di Washington il National Mall è uno dei più grandi spazi verdi di tutti gli Stati Uniti. Dal Lincoln Memorial al Capitol è lungo ben 2 miglia, prevedi delle scarpe comode, le percorrerai tutte a piedi. E sarà una rilassante e bellissima passeggiata, senza traffico, passerai di fianco alla Casa Bianca ed ai musei della Smithsonian, gran parte delle attrazioni della città si concentrano qui.

  • Il Lincoln Memorial è un edificio monumentale, tutto in marmo bianco, all’interno ospita una grande statua di Abraham Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti.
  • Il popolare ed autorevolissimo presidente che pose fine alla schiavitù e vinse la guerra di Secessione Americana. Dal retro si intravede il Potomac, il fiume di Washington.
  • Dalla grande scalinata sul davanti si ha invece una vista magnifica su tutto il Mall fino al Campidoglio.
  • Da visitare non vi è molto, ma questo è un buon punto di partenza in quanto da qui potrai percorrere il Mall senza dover mai ritornare sui tuoi passi.

Scendi la scalinata del Lincoln Memorial e percorri il Mall tenendoti sul lato sinistro del lungo specchio d’acqua che hai davanti, è la Reflecting Pool. Vicinissimo, a meno di 5 minuti a piedi, trovi subito quello che è forse il più toccante di tutti i monumenti di Washington. E’ il Vietnam Veterans Memorial.

  • Non celebra e non è un ricordo alla guerra, la politica qui è tenuta fuori.
  • Il lungo semplice muro in granito nero del Vietnam Veterans Memorial vuole solo ricordare chi è partito per servire la patria e non è mai più tornato. Qui si vogliono onorare i morti più che i soldati.
  • E’ per riflettere che si viene qui e questo è un posto che fa effetto. E’ toccante vedere, a distanza di oltre 40 anni, che c’è ancora un padre od una madre che piangendo viene ad accarezzare con le dita il lungo, lunghissimo muro con inciso il nome di un figlio.

Un foglio di carta ed una matita. Il foglio viene appoggiato su uno delle migliaia e migliaia di nomi incisi sul muro. La matita viene sfregata sul foglio per riprodurre il nome, il foglio viene arrotolato e rimesso in borsa. Ci si alza, ancora una carezza e poi via. Su quel lungo muro in granito nero proveniente dall’India ci sono più di 58.000 nomi, 8 di questi sono nomi di donna. Questo è The Wall e non c’è nessun altro posto in tutta Washington capace di creare più emozione.

Photo of Vietnam Veterans Memorial in Washington, D.C.

Washington D.C., Vietnam Veterans Memorial

Photo Credit: Ed Siasoco (aka SC Fiasco)

White House & Washington Monument

Continua la passeggiata tra i giardini tenendo la Reflecting Pool sulla destra, questo è uno degli angoli più pittoreschi e tranquilli di tutto il Mall, non diresti mai di essere nel cuore della capitale. In poco più di 20 minuti raggiungi l’intersezione con la 17th Street, a sinistra appare la Casa Bianca, di fronte l’alto obelisco in marmo bianco del Washington Monument.

  • Da qui la Casa Bianca si vede in relativa lontananza attraverso i giardini dell’Ellipse. Se vuoi osservarla da vicino, dall’altro lato, devi risalire la 17th St. verso nord fino ad incrociare la G St. A questo punto ti troverai proprio davanti, a pochi passi, dalla residenza del presidente degli Stati Uniti.
  • Per visitare la White House un cittadino americano deve procedere tramite uno dei membri del Congresso. Tu che sei straniero devi invece chiedere, mesi prima, alla tua ambasciata a Washington di inoltrare per te la richiesta, la procedura è lunga, meglio se lasci perdere e la osservi da fuori.
The White House and Washington Monument, Washington, D.C.

The White House and Washington Monument, Washington, D.C.

Photo Credit: Photo YourSpace

L’alto candido obelisco in marmo bianco del Washington Monument è dedicato a George Washington, il primo presidente degli Stati Uniti, il presidente dell’indipendenza.

  • Un ascensore permette di raggiungerne la cima, le finestre che si aprono sui quattro lati del monumento offrono una vista magnifica a 360° sulla città, la Casa Bianca e tutto il Mall. Si distinguono bene anche il Pentagono e le piste dell’aeroporto National.
  • Salire non è però cosa semplice, in particolare in primavera ed estate, i biglietti sono limitati e dovrai programmare la cosa con estrema attenzione. Se non hai prenotato on-line potrebbe essere complicato.

L’ammissione al Washington Monument è gratuita ma hai bisogno di un biglietto, lo ritiri al Washington Monument Lodge sulla 15th Street. La distribuzione dei biglietti inizia alle 08.30 on a first come first serve basis, sono validi per lo stesso giorno di distribuzione e per un’ora prefissata. Se sei senza prenotazione ed è alta stagione vieni all’alba e mettiti in fila, i biglietti generalmente finiscono presto. Se viaggi tra aprile e settembre è meglio che prenoti on-line mesi in anticipo sul sito Recreation.gov, ritirerai poi il ticket alla will call window del Washington Monument Lodge il giorno di visita. Bada bene che non sono disponibili bathroom & storage facilities e che hai dei limiti su cosa puoi introdurre all’interno dell’edificio. Sul sito del Washington Monument trovi tutte le info, leggi con attenzione. Importante: al momento dell’update di questo articolo a maggio 2018 il Washington Monument è chiuso per lavori di rinnovamento dell’ascensore che porta in cima all’obelisco, la riapertura è prevista non prima della primavera 2019.

Utilizza i point makers su questa mappa per trovare facilmente la location esatta di tutte le attrazioni ed i luoghi di interesse di Washington descritti in questa guida. Allarga la mappa per localizzare la posizione dei due aeroporti di Washington, il National Ronald Reagan ed il Dulles, e della Union Station da dove partono i treni Amtrak per New York:

Center map
Traffic
Bicycling
Transit
My location
Get Directions

Continua la passeggiata lungo il Mall in direzione di Capitol Hill, arrivi ora nella zona dei grandi musei, sulla sinistra il National Museum of Natural History ed a destra il castelletto sede della Smithsonian Institution. Proseguendo in poco più di venti minuti ti troverai esattamente in mezzo ai due musei forse più rappresentativi e noti della città. Entrambi richiedono almeno una breve visita.

  • Tutti i musei della Smithsonian sono gratuiti, questa è una gran cosa e ti permette di vivere il museo in modo diverso da come siamo abituati.
  • Il museo diventa parte integrante della città, come una via od una piazza, non dovendo pagare per entrare non sei costretto a pianificare attentamente la visita, non devi necessariamente vedere tutto e passare 3 o 4 ore all’interno, puoi fare anche solo un giro tra le sale più interessanti, passarci anche solo venti minuti e poi uscire. Non ti è costato nulla e se ti è particolarmente piaciuto ci potrai tornare in un altro momento.

Ecco perchè ti suggerisco di non perdere almeno una breve visita ad entrambi i musei, l’Air and Space Museum e la National Gallery of Art, sono due tra i musei più belli e ricchi del pianeta e sono situati sul National Mall, esattamente uno di fronte all’altro.

Photo of National Air and Space Museum in Washington, D.C.

Washington, D.C. Air and Space Museum

Photo Credit: cliff1066™

Visitare il National Air and Space Museum

Inizia dal National Air and Space Museum, in assoluto il più popolare di tutti i musei Smithsonian di Washington.

  • Lo visitano dieci milioni di persone ogni anno ed offre la più ampia raccolta di aerei e veicoli spaziali nel mondo.
  • Tra le altre cose puoi osservare il Flyer dei fratelli Wright, il primo aereo a staccarsi da terra nel lontano 1903, lo Spirit of St Louis di Lindbergh che per primo trasvolò l’Atlantico, l’X15 primo velivolo a superare la barriera del suono ed il modulo di comando dell’Apollo 11.

Da sapere che le sedi del National Air and Space Museum sono due. Il National Mall building lungo il Mall nel cuore di Washington in corrispondenza di Indipendence Ave e 6th Street SW, orari 10AM-5.30PM, da metà maggio ad inizi settembre aperto di solito fino alle 7.30PM. Naturalmente gratuito, salvo IMAX, planetario e simulatore di volo che richiedono un biglietto a pagamento. No guardaroba e no deposito bagagli.

La seconda sede, enorme e spettacolare, è in Virginia a sole 2,5 miglia dall’aeroporto Dulles, è lo Steven F. Udvar-Hazy Center. E’ qui che trovi l’impressionante Blackbird, il più veloce jet mai costruito, il Boeing B-29 Superfortress Enola Gay che sganciò la prima bomba atomica e lo Space Shuttle Discovery. Puoi visitare anche una vera torre di controllo e vedere gli aerei in atterraggio al vicino aeroporto Dulles. C’è anche un Concorde dell’Air France, sappi però che ben più vicino, al museo Le Bourget di Parigi, non solo di Concorde ve ne sono due ma puoi anche salirci e visitare la cabina di pilotaggio e tutto l’interno. Raggiungere questa sede distaccata del museo è laborioso, le possibilità sono due (oltre al taxi): dalla stazione della metropolitana di Wiehle-Reston East sulla nuova Silver Line oppure direttamente dall’aeroporto Dulles. Da entrambe le locations il mezzo giusto è il Fairfax Connector Bus 983, sul sito Fairfax County Virginia trovi orari, costi aggiornati e cartina del percorso. Al museo è ora disponibile un deposito bagagli che se vuoi ti consente la visita prima di imbarcarti su un volo dal Dulles, controlla però sul sito le dimensioni dei lockers.

Lungo tutto il National Mall l’Air and Space Museum è anche un gran posto dove pranzare senza spendere molto. La Wright Place Food Court situata nell’ala est, dietro al modulo lunare dell’Apollo, ospita un grande ed arioso McDonald’s, il Boston Market ed una Pizzeria. Controlla però sul sito del museo, al momento dell’update di questo post a maggio 2018 l’intera food court risulta momentaneamente chiusa per ristrutturazione.

National Gallery of Art, Washington, D.C.

National Gallery of Art, Washington, D.C.

Photo Credit: Sam Amil

Visitare la National Gallery of Art

Nata da una donazione del banchiere e collezionista Andrew Mellon oggi la National Gallery of Art è uno dei musei d’arte più vasti ed importanti del mondo. Due gli edifici che compongono il museo. E trovi anche un Giardino delle Sculture.

  • La West Wing, la sede originaria, ospitata in un grande e suggestivo palazzo neoclassico in marmo, qui trovano posto le opere dell’Arte europea dal Duecento all’Ottocento e la pittura e scultura americana dal periodo coloniale al primo Novecento.
  • La moderna East Wing opera dell’architetto cinese I.M. Pei ospita invece le collezioni permanenti d’Arte Moderna e Contemporanea e le mostre temporanee.
  • Il museo merita la tua visita, e non solo per la qualità delle opere esposte. A differenza di molti musei europei è stato progettato appositamente affinché l’opera d’arte sia fonte di piacere estetico più che un documento storico. Le opere esposte hanno maggiore spazio a disposizione rispetto a molti altri musei d’arte, questo proprio per ottimizzarne la contemplazione ed accentuarne la bellezza.
  • Se anche non era nella tua lista delle cose da vedere a Washington è un posto da non mancare.

La National Gallery of Art è aperta solitamente Monday-Saturday 10AM-5PM e Sunday 11AM-6PM, ingresso gratuito, potrai lasciare borse e zainetti (massimo 43×66 cm) nel deposito bagagli, anche questo gratuito naturalmente. Se sei affamato all’interno trovi ben tre café ed una gelateria. Le due ali del museo, l’East ed il West Buildings sono collegate da un passaggio sotterraneo. Se hai poco tempo da dedicare alla visita una volta arrivato al museo puoi ritirare delle ottime Visitors Guides in inglese con le highlights da non mancare, sono un’ottima traccia. In alternativa utilizza gli Audio Tours sul tuo cellulare collegandoti al Wi-Fi gratuito. Location: National Mall between 3rd and 7th Street at Constitution Avenue NW.

Photo of Old Post Office Pavilion in Washington, D.C.

Washington, D.C. Old Post Office Pavilion

Photo Credit: Steve Snodgrass

Passeggiare Lungo Pennsylvania Avenue & Visitare l’Old Post Office Tower

Terminata la visita della National Gallery lascia il Mall, pochi passi lungo la 4th Street che divide le due ali del museo e ti trovi sulla via più importante della capitale. E’ Pennsylvania Avenue e collega il Campidoglio alla Casa Bianca, è qui che sfila il presidente il giorno dell’insediamento.

Percorrine a piedi una parte. I marciapiedi sono ampi, la via è monumentale e dopo il verde e la tranquillità del Mall un po’ di vita e movimento non guasta.

  • La tua meta è l’Old Post Office, l’edificio è particolare ed ospita il nuovo e lussuoso Trump Hotel Washington, il grande e scenografico atrio interno merita la visita e può valere la pena entrare nel’albergo e farci un giro. Anche se la ragione vera per venire qui è salire con l’ascensore alla Clock Tower.
  • Se non sei potuto salire sull’obelisco questo è il posto da dove ammirare Washington dall’alto. Bella in particolare sia la vista esterna su Pennsylvania Avenue fino a Capitol Hill sia la veduta dall’alto del magnifico interno del Trump Hotel.

L’Old Post Office Tower è al 1100 Pennsylvania Ave. NW e dopo un lungo periodo di chiusura è ora nuovamente accessibile ai visitatori. Se le cose non sono cambiate puoi accedere alla torre panoramica ogni giorno dalle 9 alle 17 escluso Thanksgiving e Natale, l’ingresso è gratuito, vi si accede dal retro dell’edificio vicino a Starbucks. Ricontrolla gli orari sul sito.

E’ ora il momento di abbandonare la Washington monumentale. Prendi un taxi od un autobus e vai a Georgetown, ci arrivi in poco più di 10 minuti (col taxi, un po’ di più con l’autobus), passerai qui il resto del pomeriggio e la serata.

Georgetown in Washington DC

C & O Canal, Georgetown, Washington, D.C.

Photo Credit: Glyn Lowe Photoworks

Georgetown. Uno dei Quartieri Più Belli d’America

Georgetown è il più ricco di tutti quartieri della capitale. Le sue viuzze acciottolate ed il placido C&O Canal ne fanno uno dei posti più piacevoli di Washington dove camminare.

  • A Georgetown abita l’establishment, le case sono favolose, suggestive e tranquille strade alberate si alternano a vie piene di negozi, ristoranti e locali dove ascoltare musica. Wisconsin e M Streets sono le strade più vivaci.
  • Proprio qui al 1073 Wisconsin Ave. NW trovi uno dei locali storici degli Stati Uniti, il Blues Alley. Il posto dove Dizzy Gillespie e Charlie Byrd registrarono magnifici albums live. Oggi puoi ascoltare Arturo Sandoval, Joshua Redman e Wynton Marsalis. Se decidi di fermarti a cena, New Orleans-style cooking, avrai uno dei tavoli migliori, non è neanche particolarmente costoso. Il locale è intimo e vale la pena passarci una serata, fosse solo per l’ambiente, jazz club anni 20′.
  • L’esclusiva Georgetown University assicura al quartiere un’aria giovane e sempre vivace.
Photo of Georgetown in Washington, D.C.

Georgetown, Washington, D.C.

Photo Credit: zoonabar

Se Hai Un Giorno In Più

Ecco qualche suggerimento su come impegnare al meglio il tempo a Washington se hai più di un giorno a disposizione.

A Spasso per U Street & Adams Morgan

U Street ed il vicino quartiere di Adams Morgan meritano una passeggiata. Ci arrivi comodamente con la metropolitana, scendi alla stazione di U Street/African Amer Civil War Memorial servita dalla Yellow e la Green Line.

  • U Street, dove nacque Duke Ellington, è oggi un quartiere vivace ed alla moda, con numerose boutiques e favolosi negozi di arredamento per la casa. Diversi i cafés e locali dove si suona musica, in particolare all’intersezione della 14th & U Streets. Ancora relativamente poco conosciuto dai turisti attrae invece i residenti che hanno ormai riscoperto il posto, in particolare il venerdì ed il sabato sera.
  • Poco a nord ovest il vivace quartiere residenziale di Adams Morgan costituisce il villaggio globale di Washington. Per lungo tempo abitato quasi esclusivamente dalle comunità africane, asiatiche e sud americane è oggi il posto dove i residenti bianchi di Washington vengono la sera per trovare alcuni dei migliori e più economici ristoranti della città. Cucina da ogni parte del mondo, brasiliana, giapponese ed ottimi ristoranti etiopi. Una passeggiata ti svelerà locali dove si suona musica e curiosi negozietti.
  • Camminare lungo U Street fino all’intersezione con la 18th St, da qui prosegui verso nord lungo la 18th, la via è particolarmente piacevole e tra Kalorama e Columbia Road trovi decine di ristoranti.
U Street, Washington, D.C.

U Street, Washington, D.C.

Photo Credit: Mike Maguire

Un Museo da Non Perdere? Newseum

A differenza della maggioranza dei musei di Washington qui si paga, e non poco. Ma Newseum merita una visita, è un interessantissimo museo multimediale sul mondo delle news.

  • Tra le altre cose ci sono ben 8 sezioni originali del Muro di Berlino e 127 front pages dai giornali del mondo del 12 Settembre 2001 sull’attacco alle Torri Gemelle. Per non parlare della più grande collezione di foto vincitrici il Premio Pulitzer. E se lo vuoi puoi anche cimentarti a leggere le news live di fronte ad una telecamera.
  • Non solo, dalla terrazza al sesto piano aperta su Pennsylvania Avenue hai una vista magnifica sul Campidoglio e sulla via più trafficata della capitale.

Newseum è ospitato in un moderno edificio in vetro su Pennsylvania Avenue in corrispondenza della Sixth Street, N.W. Di solito aperto daily 9AM-5PM, la domenica apre alle 10AM, solo tre i giorni di chiusura annuali. E’ un museo consigliato per gli adulti, parte di quanto esposto è infatti troppo intenso e drammatico per i bambini. Ricontrolla gli orari ed i costi di ingresso aggiornati sul sito.

Questo brevissimo video di finleholiday ti invita alla scoperta di Newseum: 

E Molto altro Ancora!

Washington offre anche altro, ecco una lista di posti interessanti che puoi visitare a seconda dei tuoi interessi.

  • Il nuovo National Museum of African American History & Culture, dedicato alla storia ed alla cultura afro americana ed inaugurato il 24 settembre 2016. E’ situato in un iconico e spettacolare edificio color bronzo nel cuore del Mall, di fronte all’alto obelisco del Washington Monument tra la Casa Bianca e l’American History Museum. Come tutti gli altri musei Smithsonian è gratuito ma se vuoi riuscire ad ottenere uno dei richiestissimi timed passes per visitarlo devi prenotare online.
Kogod Courtyard, National Portrait Gallery, American Art Museum, Washington, D.C.

Kogod Courtyard, National Portrait Gallery, American Art Museum, Washington, D.C.

Photo Credit: Photo YourSpace

Gli Altri Posts su Washington

Tutti gli articoli su DC apparsi in questo blog.

  • Washington, D.C., con tante, tantissime informazioni sui trasporti, da come arrivare dall’aeroporto a come spostarsi in modo efficiente in città, oltre ai quartieri migliori di Washington dove alloggiare, il clima e le migliori fonti online da consultare prima di partire.

E Non c’è Solo Washington…

Le guide pubblicate nel blog sulle grandi città della East Coast, ogni directory include più articoli.

  • New York: ben 9 guide super complete per organizzare il tuo soggiorno nella Grande Mela. I trasporti, dove alloggiare, quale scegliere tra le tante attrazioni, dagli osservatori panoramici in cima ai grattacieli, alle crociere intorno a Manhattan alle escursioni in elicottero. Un articolo dettagliatissimo ti guida passo per passo alla visita di New York insieme ai bambini, con i musei più adatti ai tuoi figli, i playgrounds da non mancare e le passeggiate più belle.
  • Miami e la Florida: 3 articoli dedicati alla città più solare degli Stati Uniti. Con le informazioni su come raggiungere Miami Beach dall’aeroporto, spostarsi in auto, col Metromover, il Metrorail e l’autobus, le zone più belle dove prenotare l’albergo, la sicurezza, i quartieri sicuri e quelli da evitare. Un post è interamente dedicato a come vivere Miami in famiglia insieme ai tuoi figli.

Last Update: May 11th 2018

Front cover photo credit: Capitol Hill, Washington, D.C. by Marit & Toomas Hinnosaar’s. Photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the date of publishing this post.

Share

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.