LE DESTINAZIONI

Le Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I MIGLIORI ALBERGHI DOVE ALLOGGIARE

Guida ai Migliori Alberghi del Mondo

Le mie recensioni ragionate sugli alberghi più belli da prenotare in viaggio, non necessariamente gli hotels più lussuosi ma quelli meglio situati e con il miglior rapporto qualità/prezzo. Con la descrizione dettagliata e tutti i pro ed i contro di ogni albergo, per stare bene cercando di contenere il più possibile i costi.

I POSTI DA URLO

Posti da Urlo: i Posti Più Belli del Mondo

Quali sono i posti più eccezionali del pianeta? Quei posti da urlo assolutamente da non perdere? Una serie di articoli, sintetici e veloci da leggere, con la descrizione delle attrazioni più belle, quei posti speciali che non devi mancare durante il tuo viaggio. Con le cose da sapere ed i miei consigli su perché andare a visitarle, dove si trovano, come arrivare e quanto tempo dedicare a ciascuna attrazione.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Quando Andare

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

8 Escursioni da Urlo da Non Perdere a Reykjavik

Le Più Belle Escursioni Organizzate in Islanda da Reykjavik

Le 8 migliori escursioni organizzate da Reykjavik. Quali sono le più belle escursioni da fare a Reykjavik? E soprattutto quali sono i posti più interessanti e belli dell’Islanda raggiungibili da Reykjavik con escursioni in giornata dal mattino alla sera? Dove andare e quale escursione scegliere tra i numerosissimi day-tours, sia di gruppo che con auto e guida privata, proposti dalle agenzie turistiche di Reykjavik? Il confronto e la descrizione dettagliatissima delle 8 migliori escursioni che puoi prenotare a Reykjavik per visitare alcune delle attrazioni più belle, spettacolari ed interessanti di tutta l’Islanda. Il tour del Golden Circle con i geysers, il parco nazionale di Thingvellir e la celebre cascata Gulfoss. La famosa Blue Lagoon e le escursioni alla scoperta di Vík, della Black Sand Beach e delle cascate di Skógafoss e Seljalandsfoss lungo la costa meridionale. I tours della Snaefellsness Peninsula ed all’incredibile laguna glaciale di Jökulsárlón per osservare da vicino gli icebergs. Le escursioni per ammirare l’aurora boreale e i whale watching tours per vedere le balene. Con tante informazioni utili, un mio commento, tutti i pro e tutti i contro di ciascuna escursione ed i links diretti per confrontare i costi e prenotare facilmente in internet con carta di credito.

Impressive Skógafoss Waterfall, South Iceland

Impressive Skógafoss Waterfall, South Iceland

Photo Credit: Reykjavík Sightseeing

Quali Sono le Migliori Escursioni Organizzate da Reykjavík?

Le 8 Più Belle Escursioni in Giornata da Reykjavík

Vai in in Islanda pensando di soggiornare qualche giorno a Reykjavík? Oltre a visitare la città vorresti vedere alcuni dei posti e delle attrazioni più belle dell’Islanda? Ma non hai abbastanza tempo per organizzare un vero tour di più giorni e stai quindi pensando ad un’escursione organizzata in giornata?

  • Tra i tanti, numerosissimi day-tours proposti dalle agenzie di Reykjavík e prenotabili online ho selezionato 8 diverse escursioni, non sono le sole ma a mio parere sono le escursioni in assoluto più belle ed interessanti tra tutte quelle puoi fare in giornata, partendo da Reykjavík il mattino e rientrando tra il tardo pomeriggio e la serata.
  • I tours sono descritti di seguito, molto in dettaglio, con i pro ed i contro di ogni escursione, i tempi e le cose importanti da conoscere. Tutte sono prenotabili facilmente con carta di credito tramite GetYourGuide e Viator, di solito la conferma è immediata. Tu leggi con attenzione e vedi se c’è qualcosa che ti piace.
  • E per farti un’idea più chiara e decidere quale delle diverse escursioni maggiormente interessa visiona i filmati associati a molti dei tours, ritengo che possano essere molto utili per comprendere bene l’ambiente naturale e le attrattive di tutti i posti descritti. Il paragrafo finale è invece dedicato come funzionano i pick-up ed i drop-off delle escursioni per gli alberghi nel centro di Reykjavík.
  • Se desideri invece prenotare un’escursione in motoslitta, in Super Jeep oppure un trekking guidato su uno dei ghiacciai dell’Islanda, nel blog c’è un altro post che forse ti sarà utile. E’ Islanda: le 5 Migliori Escursioni in Motoslitta e Trekking sui Ghiacciai da Reykjavik di prossima pubblicazione, con il confronto e la descrizione dettagliata delle più belle escursioni che puoi prenotare a Reykjavík per scoprire il magico mondo dei ghiacciai dell’Islanda.
  • Per ultimo, sei un tipo indipendente e desideri fare da solo? Bene, in questo blog trovi numerose guide di viaggio che ti permettono di visitare Reykjavík ed il resto dell’Islanda in totale autonomia, spostandoti con i tuoi tempi e visitando solo quello che ti interessa. Trovi il link a tutte le guide su Reykjavík e l’Islanda pubblicate in questo blog al termine di questo articolo.
Gullfoss, Golden Circle, Iceland

Gullfoss, Golden Circle, Iceland

Photo Credit: Francisco Anzola

Golden Circle: Tour al Circolo d’Oro con il Kerid Crater

E’ il tour più interessante da fare a Reykjavík, non c’è nessun’altra escursione che a parità di costo regga il confronto con il Golden Circle. In un unico tour vedi le tre grandi meraviglie del Circolo d’Oro: la spettacolare cascata Gullfoss, i geysers della Haukadalur Geothermal Valley ed il Þingvellir National Park. E questo specifico tour aggiunge alle visite il magnifico Kerið Volcanic Crater Lake, non incluso invece da molte altre compagnie che propongono escursioni al Golden Circle. Lasciata Reykjavík dopo nemmeno un’ora e mezza si raggiunge proprio il Kerid Crater, il bus si ferma a pochi passi dal cratere ed hai mezz’ora di tempo per effettuare il facile periplo del lago. Altri 30 minuti di viaggio ed intorno all’ora di pranzo arrivi alle valle geotermale di Haukadalur dove è prevista la sosta più lunga, è qui che puoi ammirare diverse sorgenti calde ed il famoso geyser Strokkur, erutta ogni 5 minuti ed è un vero spettacolo. Dopo aver pranzato altri 30 minuti di viaggio e davanti ai tuoi occhi si materializza una delle meraviglie assolute d’Islanda, la magnifica Gullfoss, da sola vale l’intera escursione. Sulla via del ritorno viene effettuata una sosta di circa 1 ora al Parco Nazionale di Thingvellir, la guida ti accompagna in una facile e gradevolissima passeggiata all’interno della faglia che separa la placca Nord-americana dalla placca Euro-asiatica. Al termine della visita risali sul bus ed in poco più di un’ora sei nuovamente a Reykjavík, in tempo per cenare come si deve.

  • Pick-up e drop-off: puoi pagare di meno e farti trovare nel punto di partenza dell’escursione – che al momento dell’update di questo articolo è al Bus Stop n° 12 Höfðatorg al Thórunnartún 4, esattamente di fronte al Storm Hotel by Keahotels – oppure includere il supplemento per il pick-up e drop-off al bus stops più vicino al tuo hotel, in quest’ultimo caso durante il processo di prenotazione inserisci il nome del tuo albergo, il fornitore locale ti invierà una mail specificando esattamente l’ora e dove devi farti trovare.
  • Quanto dura l’escursione: più delle 8 ore specificate, nella mia esperienza circa 9 ore e mezzo effettive, includendo il tempo dedicato ai pick-up ed ai drop-off nei diversi punti di raccolta.
  • Autista/guida: autista e guida parlante inglese.
  • Caratteristiche dell’escursione: tour di gruppo effettuato con il classico pullman grande. Il fornitore locale è il ben conosciuto ed apprezzato BusTravel Iceland.
  • Prezzo: include il trasporto, la guida e tutte le entrate dove queste si rendono necessarie.
  • Pros: lo straordinario rapporto qualità/prezzo, sono ben poche le escursioni in Islanda a costare così poco ed a risultare così redditizie per quello che vedi durante la giornata; i ridotti tempi da viaggio da e per Reykjavík e tra le 4 attrazioni del Golden Circle, a differenza di altri tours qui il tempo effettivamente dedicato alle visite è maggiore del tempo che passi a bordo del bus.
  • Cons: le perdite di tempo per raccogliere alla partenza e depositare al ritorno altri clienti nei diversi alberghi e bus stops, quando partecipai a questa escursione da quando arrivai al bus stop il mattino (con mezz’ora di anticipo sull’orario indicato) a quando il bus effettivamente lasciò Reykjavík in direzione del Golden Circle passò quasi un’ora e mezza. Tu non ti inquietare, è una cosa piuttosto comune per molte escursioni condivise e non una prerogativa di questo specifico tour.
  • Da sapere: dopo circa 40 minuti dalla partenza viene effettuata una sosta di 10’ in un piccolo centro commerciale, approfittane per acquistare snacks, biscotti od un panino al Bonus Supermarket così da poter mangiare a bordo del bus ed utilizzare l’intero tempo a disposizione ai geysers per ammirare i geysers stessi, senza dover perdere più di 40 minuti per pranzare seduto al self service.
  • Consigliato: a tutti, questo è il tour perfetto per il primo oppure l’ultimo giorno di permanenza in Islanda.
Kerið Volcanic Crater Lake, Golden Circle, Iceland

Kerið Volcanic Crater Lake, Golden Circle, Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

  • L’opzione del Golden Circle a piccoli gruppi: lo stesso identico tour del Golden Circle e del Kerid Crater operato però con mezzi più piccoli e con un massimo di 19 persone, chiaramente il costo sale, questo il link per controllare il prezzo e prenotare GetYourGuide | Golden Circle e Kerið Crater Small Group Tour, il fornitore è Nice Travel.
  • La variante con la Fríðheimar Farm: oltre alle classiche attrazioni del Golden Circle l’escursione prevede la visita alla Fríðheimar Farm, una delle più conosciute fattorie islandesi per la produzione di pomodori e basilico in serra. L’aspetto forse più interessante, soprattutto se viaggi in famiglia con i bambini, è però poter assistere allo show con i cavalli organizzato dalla fattoria stessa, seguito da una visita alle stalle dove poter ammirare da vicino i cavalli. Il tour viene generalmente condotto in minibus e questo giustifica il prezzo più elevato, qui il link per prenotare GetYourGuide | Reykjavik: Tour al Circolo d’Oro e Fattoria di Fridheimar. Da notare che esiste una versione più economica di questo tour che manca però la visita al Kerid Crater, il fornitore locale è Reykjavik Excursions è lo puoi prenotare al seguente link GetYourGuide | Circolo d’Oro e Fridheimar: Tour di 1 Giorno da Reykjavík, il tour è effettuato col classico pullman grande.
  • Il Golden Circle con lo Snorkeling nella Silfra Fessure: avresti mai immaginato di andare in Islanda a fare snorkeling? Invece la cosa è possibile, ed il posto dove vai a nuotare, equipaggiato con una muta speciale, è fenomenale. La Silfra Fessure si trova nel Lago Thingvallavatn, all’interno del Thingvellir National Park (Þingvellir), nel punto esatto dove si incontrano la placca Nord-americana ed Euro-asiatica, e nuoti esattamente all’interno della faglia, in un’acqua purissima e trasparente proveniente dal vicino Langjokull Glacier, la temperatura è di 2-4 gradi e la visibilità raggiunge quasi i 100 metri. Il tour dura circa 9 ore, include la visita alla Geysir Geothermal Area, alla magnifica cascata Gullfoss ed al Þingvellir National Park, tutto l’equipaggiamento tecnico per lo snorkeling è incluso così come le foto con la GoPro che ti faranno gli istruttori quando sei nella faglia, qui il link per investigare GetYourGuide | Da Reykjavík: Circolo d’Oro con Snorkeling a Silfra, il fornitore locale è l’acclamato Troll Expeditions.
  • Video: le 3 principali attrazioni del Golden Circle nelle immagini di Amazing Places on Our Planet, il video si pare con Gullfoss, i geysers arrivano al minuto 1’25”, il parco nazionale di Thingvellir a 2’55”, così ti fai un’idea di quello che ti aspetta:

Blue Lagoon: Escursione alla Famosa Laguna Blu ed al Golden Circle

Un’escursione interessante: tutte le attrazioni più belle del Golden Circle con in più l’admission alla Blue Lagoon in un unico tour effettuato a piccoli gruppi. Situata a Grindavik, a 8 Km dal Fagradalsfjall Volcano, 20 minuti di guida all’aeroporto internazionale di Keflavik e 50 Km dal centro di Reykjavík la Blue Lagoon è la più popolare geothermal SPA di tutta l’Islanda. E l’attrazione probabilmente più conosciuta dell’intera isola. Le sue acque fumanti color azzurro latte creano un contrasto straordinario con la lava nera che circonda per intero l’enorme laguna artificiale. La Blue Lagoon NON è infatti una laguna naturale, le sue acque ricche di zolfo e silicio provengono dritte dritte dalla centrale geotermica di Svartsengi situata a fianco alla laguna, mischiate con acqua di mare e fatte raffreddare fino ad una temperatura di 38° le acque di scarico della centrale vengono immesse ogni 2 giorni all’interno delle piscine della Blue Lagoon. Il complesso della Laguna Blu è enorme, modernissimo e molto ben organizzato, ci sono diversi ristoranti e bars, spogliatoi pulitissimi separati per sesso, saune e steam baths. E naturalmente le piscine, molto vaste, oltre alla laguna principale non mancano diverse piscine più piccole collegate tra loro da passerelle. Ed è proprio la Blue Lagoon la meta di questa escursione, lasciata al termine della giornata dopo aver prima visitato Thingvellir, i geysers, la cascata Gullfoss ed il lago craterico di Kerid, per poi rientrare a Reykjavík in serata. Il fornitore è BusTravel Iceland e le recensioni su TripAdvisor di questo specifico tour sono davvero eccellenti.

Blue Lagoon, near Reykjavík, Iceland

Blue Lagoon at Sunset, near Reykjavík, Iceland

Photo Credit: BusTravel Iceland

  • Pick-up e drop-off: è incluso il pick-up ed il drop-off in uno dei numerosi bus-stops situati nel centro di Reykjavík, inserisci il nome dell’ostello o dell’albergo dove alloggi durante il processo di prenotazione, il fornitore locale ti invierà una mail con indicato l’esatto punto e l’ora dove devi farti trovare; alcuni alberghi situati al di fuori dell’area più centrale permettono ai bus la fermata esattamente di fronte all’albergo, in entrambi i casi fatti trovare pronto mezz’ora prima.
  • Quanto dura l’escursione: di solito più delle 11 ore dichiarate, tra quando il bus ti raccoglie e quando ti riaccompagna nelle vicinanze del tuo albergo passano anche 12 o 13 ore. 
  • Autista/guida: autista e guida parlante inglese.
  • Caratteristiche dell’escursione: small group tour effettuato con un massimo di 18 partecipanti.
  • Prezzo: comprende la visita in bus con guida delle attrazioni del Golden Circle ed il biglietto di ingresso Comfort alla Blue Lagoon, che oltre all’entrata alle piscine, alla sauna ed alla steam room include l’armadietto, l’utilizzo gratuito di asciugamano, shampoo, balsamo e shower gel nelle docce, una maschera al viso con fango di silicio ed un drink al swim-up bar.
  • Pros: l’ingresso già incluso alla Blue Lagoon, significa aver già il biglietto, non fare le lunghe code alla biglietteria e poter accedere immediatamente alle piscine; la dimensione contenuta del gruppo permette una maggiore agilità e riduce le perdite di tempo.
  • Cons: il prezzo elevato, dovuto all’alto costo di entrata alla Laguna Blu; nonostante i chilometri percorsi non siano poi così tanti l’escursione è lunga, tornerai in albergo non prima di metà serata, evita di prenotare il ristorante; alla Blue Lagoon hai in tutto circa 3 ore di tempo, ma probabilmente ne vorresti di più, anche perché mezz’ora si ne va all’arrivo ed altrettanta alla partenza negli spogliatoi.
  • Da sapere: quando confronti i costi delle escursioni che portano alla Laguna Blu guarda con grande attenzione se l’ingresso a quest’ultima è incluso oppure no, se vedi un costo basso è probabile che l’ingresso NON sia incluso. A tutti i visitatori della Blue Lagoon viene consegnato un braccialetto elettronico, da indossare sempre durante la tua permanenza nel complesso e che permette di utilizzare i diversi servizi incluso l’armadietto. Non immergerti nelle piscine con gioielli, orologi, occhiali e lenti a contatto, utile anche una cuffia per proteggere i capelli dalle acque ricche di zolfo e silicio. Non dimenticare sandali e costume da bagno, prima di uscire dal complesso della Blue Lagoon risciacqualo con l’acqua dolce mentre fai la doccia perché non si danneggi. Per ultimo, bada bene che non sarai solo, la Blue Lagoon è visitata mediamente da 4.000 persone ogni giorno, oltre 1.300.000 visitatori l’anno, se ti è possibile prenota l’escursione nei giorni feriali, trovi meno gente.
  • Consigliato: se in un’unica escursione vuoi abbinare quelle che sono le più grandi e celebri attrazioni dell’Islanda nelle vicinanze di Reykjavík.
  • L’interessante ed assai meno costosa variante con la Secret Lagoon: un’escursione alla scoperta del Golden Circle abbinata alla Gamla Laugin, conosciuta in inglese come Secret Lagoon, la più antica piscina termale d’Islanda, questo il link per prenotare GetYourGuide | Da Reykjavík: Tour del Cerchio d’Oro, Kerið e Gamla Laguin, l’entrata alla Secret Lagoon è inclusa nel prezzo. Il posto è completamente differente dalla Blue Lagoon, una piscina in mezzo alla campagna con un setting suggestivo, acqua a 38-40° ed un piccolo geyser che la alimenta eruttando ogni 5’, changing rooms e bar, il tutto dalle dimensioni contenute, assai meno commerciale della più famosa cugina. Come in tutte le piscine islandesi è obbligatorio farsi la doccia nudi prima di entrare in acqua, le docce sono divise per sesso. Due gli aspetti da considerare. Il primo è che la Secret Lagoon si trova nel vero cuore del Golden Circle, nel villaggio di Flúðir, a soli 10 minuti da Geysir e mezz’ora dalla cascata Gullfoss, il che riduce di parecchio i tempi di percorrenza. Il secondo è che la Secret Lagoon è assai meno costosa della Blue Lagoon, puoi sperimentare una piscina termale contenendo molto i costi. Qui il link al sito ufficiale della Secret Lagoon per renderti conto di che si tratta. Escursione molto valida.
Skógafoss Waterfall, South Iceland

Skógafoss, South Iceland

Photo Credit: Reykjavík Sightseeing

Costa Meridionale: Escursione a Vík, Black Sand Beach e Cascate di Skógafoss e Seljalandsfoss 

Se vai in Islanda senza noleggiare un’auto questa è la seconda escursione organizzata che non devi mancare. Perché in un’unica giornata, e ad un costo decisamente abbordabile, vedi gran parte delle attrazioni più belle dell’intera costa meridionale, ed a mio parere dell’intera isola. Ed è un’escursione molto varia, in mostra il meglio della South Coast: il suggestivo paesino di Vík con la sua fotogenica chiesetta, una lingua glaciale, due famose cascate completamente diverse tra loro ed una favolosa e selvaggia spiaggia di sabbia nera battuta dalle onde possenti dell’Atlantico. Lasciata Reykjavík e dopo un breve stop a Hvolsvöllur, dove se vuoi puoi acquistare snacks e panini, la prima tappa è la celebre cascata di Skógafoss, alta 60 metri, se lo desideri hai tempo di seguire il sentiero che porta in cima alla cascata. Raggiungi poi il minuscolo ma suggestivo paesino costiero di Vík, se ti sei portato il pranzo pic-nic eviti di perdere tempo in uno dei ristoranti e puoi invece fare una passeggiata nel paesino e recarti sulla spiaggia per ammirare i faraglioni di Reynisdrangar, una delle immagini più classiche d’Islanda. E’ ora il momento di Reynisfjara, o Black Sand Beach, altra sight imperdibile della South Coast, di fronte a te delle particolarissime colonne di basalto e le impressionanti onde dell’oceano, dai retta alla guida e tieniti ben lontano dal bagnasciuga, questa è una spiaggia dove prestare attenzione. La tappa successiva è la lingua glaciale di Sólheimajökull, davanti a te la lingua glaciale che scende dal ghiacciaio Mýrdalsjökull, la raggiungi a piedi in meno di 20 minuti. E prima di tornare a Reykjavík non manca un’ultima chicca, è la bellissima cascata di Seljalandsfoss, meno ricca di acqua rispetto a Skógafoss ma con una particolarità, se il tempo lo permette un sentiero piuttosto scivoloso permette di aggirare da dietro la cascata penetrando al suo interno, la vista è da urlo, bada bene che senza giacca impermeabile ti bagni completamente. 

  • Pick-up e drop-off: scegli se raggiungere il punto di partenza dell’escursione oppure includere la presa ed il rilascio al tuo albergo od al bus stop più vicino.
  • Quanto dura l’escursione: di solito 10 ore abbondanti più il tempo dedicato ai pick-up e drop-off in Reykjavík.
  • Autista/guida: autista più guida parlante inglese.
  • Caratteristiche dell’escursione: tour di gruppo col classico pullman grande con prese USB e free Wi-Fi a bordo. Il fornitore locale è BusTravel Iceland e le recensioni di questa specifica escursione su TripAdvisor sono ottime se non eccellenti.
  • Prezzo: include il trasporto e le visite con l’assistenza di una guida, non ci sono entrate da pagare a parte.
  • Pros: il rapporto qualità/prezzo di questo tour è elevatissimo.
  • Cons: in un giorno i chilometri che percorri sono più di 400, le soste da fare sono parecchie, è evidente che il tempo che hai a disposizione ad ogni attrazione è limitato.
  • Da sapere: nel corso del viaggio di andata, a bordo del bus siediti sul lato di sinistra, è il lato giusto; scarponcini e giacca impermeabile praticamente fondamentali, saranno utili per camminare sulla spiaggia, raggiungere il ghiacciaio e camminare sul scivoloso sentiero che porta all’interno di Seljalandsfoss; tieni presente che su questo tratto di costa di solito il vento non manca mai.
  • Consigliato: a tutti quelli che amano la natura e senza doversi impegnare alla guida o spendere cifre importanti vogliono vedere in un solo giorno alcune delle più celebri sights di tutta l’Islanda. Questa è una gita dove in poche ore scatti centinaia di foto.
Reynisfjara Black Sand Beach, South Iceland

Reynisfjara Black Sand Beach, South Iceland

Photo Credit: Arctic Adventures

  • La Costa Meridionale dell’Islanda a piccoli gruppi in minibus: un tour della South Coast simile se non identico al precedente, operato però a piccoli gruppi per un massimo di 19 persone a bordo di Mercedes Benz Sprinter minibus; il fornitore locale è l’osannatissimo Your Day Tours, questo il link per prenotare GetYourGuide | Tour in Minibus dell’Islanda Costa Meridionale; il prezzo include uno snack con cibo tradizionale, musica islandese e free Wi-Fi a bordo del minibus, il lunch break di solito viene effettuata sulla spiaggia di Reynisfjara.
  • La costa meridionale con il celebre relitto del DC 3: è una delle immagini più sorprendenti d’Islanda, un relitto ben conservato di un DC3 della US Navy precipitato su una spiaggia remota e nel bel mezzo del nulla il 21 novembre del 1973. La spiaggia è la black sand beach di Solheimafjara ed il relitto oggi si trova a 500 metri dal bagnasciuga, costituisce una delle attrazioni più gettonate della South Coast. Oltre al relitto del DC 3 il tour include le visite alle cascate di Seljalandsfoss e Skógafoss, alla lingua glaciale di Sólheimajökull ed alla spiaggia di Reynisfjara, qui il link per investigare GetYourGuide | Islanda: Tour della Costa del Sud e Relitto Aereo DC-3. Tieni ben presente due cose. La prima: per raggiungere il relitto devi camminare 3,8 Km ad andare (calcola circa un’ora) ed altrettanto a tornare, il paesaggio è monotono ed il posto è battuto dal vento 365 giorni l’anno, se poi ci si mette la pioggia (piuttosto comune lungo la costa meridionale, in particolare in estate) la passeggiata rischia di diventare assai poco gradevole. La seconda: in base al numero dei partecipanti, è usuale che questo tour venga combinato con un altro tour dello stesso operatore locale Arctic Adventures, ossia il trekking al ghiacciaio Sólheimajökull, per chi va al relitto del DC 3 ci potrebbero essere dei tempi morti. In tutto l’escursione dura 12 ore abbondanti.
  • La costa meridionale con il relitto del DC 3 in ATV (Quad): il tour è organizzato da Reykjavik Sightseeing in collaborazione con Arcanum Glacier Tours e prevede la visita al celebre relitto del Dc 3 sulla spiaggia di Solheimafjara, oltre alle cascate di Seljalandsfoss e Skógafoss ed alla spiaggia di Reynisfjara. La particolarità del tour è che la fusoliera del DC 3 viene raggiunta guidando personalmente un Quad (ATV) e non a piedi, risparmiandoti 2 ore di camminata esposto al vento. Questo il link per informazioni GetYourGuide | Da Reykjavik: South Coast e Black Beach ATV Ride, la parte in ATV dura 1 ora, 2 partecipanti per quad, necessaria la patente in corso di validità, tour costoso.
  • Video: le attrazioni della South Coast dell’Islanda di solito visitate nel corso dell’escursione in queste immagini a cura di BusTravel Iceland, Skógafoss appare al minuto 0’33”, la spiaggia nera di Reynisfjara al minuto 1’00”, la lingua glaciale di Sólheimajökull ad 1’23” e la cascata di Seljalandsfoss ad 1’55”: 

Jökulsárlón: Escursione alla Laguna Glaciale con Crociera tra gli Icebergs

Per alcuni è l’attrazione più emozionante dell’intera Islanda, per quasi tutti è uno dei posti assolutamente da non mancare durante il viaggio sull’isola. E la spettacolare laguna glaciale di Jökulsárlón difficilmente delude, perlomeno se hai la fortuna di trovare una giornata quantomeno discreta, se poi ci arrivi in una giornata di sole allora è un vero posto da urlo. Quello che si presenta davanti ai tuoi occhi è un panorama incredibile: un’enorme lingua glaciale proveniente dal Vatnajökull, il più grande ghiacciaio d’Europa, si getta in una vasta laguna all’interno della quale galleggiano centinaia di icebergs formati dalla frantumazione del fronte del ghiacciaio. L’immagine rimanda subito a destinazioni ancora più a nord, alle Svalbard od alla Groenlandia. La laguna glaciale di Jökulsárlón si trova lungo la costa sud-orientale dell’Islanda ed è visitabile con questa lunghissima escursione in giornata da Reykjavík. Il clou del tour è proprio la visita alla laguna, con la possibilità di effettuare una crociera per vedere da vicino gli icebergs, e la vicina, situata a pochi passi, Diamond Beach, una spiaggia di sabbia nera dove puoi camminare esattamente in mezzo ai piccoli icebergs che le onde dell’oceano spingono sulla spiaggia. Durante il viaggio per Jökulsárlón, durante il percorso di andata e quello di ritorno vengono effettuate altre soste ad alcune delle attrazioni più belle della costa meridionale, incluso la cascata di Seljalandsfoss, la laguna di Fjallsárlón ed il villaggio di Vík í Mýrdal dove generalmente è prevista un’ora a disposizione per la cena. In estate a volte si riesce anche a fare una tappa veloce a Skógafoss. 

Jökulsárlón Lagoon Boat Tour, South Iceland

Jökulsárlón Lagoon Boat Tour, South Iceland

Photo Credit: BusTravel Iceland

  • Pick-up e drop-off: puoi decidere di farti trovare al punto di incontro prefissato, oppure con un piccolo supplemento includere presa e rilascio di fronte all’albergo/uno dei bus stops nel centro di Reykjavík.
  • Quanto dura l’escursione: un’infinità, questa è di gran lunga l’escursione che dura di più tra tutte quelle qui proposte, calcola 15 ore abbondanti e non sbagli di molto, il rientro a Reykjavík avviene a ridosso della mezzanotte.
  • Autista/guida: sia a bordo del bus che durante la crociera in barca nella laguna le guide parlano inglese.
  • Caratteristiche dell’escursione: tour condiviso di gruppo con pullman grande.
  • Prezzo: include il trasporto, le visite lungo la costa meridionale ed alla laguna di Jökulsárlón incluso la Diamond Beach, se scegli la formula con la crociera già inclusa il prezzo comprende inoltre il tour in barca nella laguna di 30/40 minuti.
  • Pros: in aggiunta alla laguna glaciale di Jökulsárlón questo specifico tour prevede la visita di due altre chicche; la prima è la meno conosciuta Fjallsárlón Glacier Lagoon, una splendida laguna con gli icebergs caratterizzata da una maggior vicinanza al fronte del ghiacciaio rispetto a Jökulsárlón, è qui che di solito c’è il break per il lunch; la seconda è la assai poco nota Stjórnarfoss Waterfall situata in una valle dall’aspetto misterioso, farà la gioia dei fotografi; se sei fortunato durante la navigazione nella laguna di Jökulsárlón ti può capitare di ammirare da vicino qualche foca distesa a riposare su un blocco di ghiaccio.
  • Cons: la laguna di Jökulsárlón sarà bella, ma questa è un’escursione dove passi 12 ore, abbondanti ed effettive, a bordo del bus, la cosa ti deve essere ben chiara prima di decidere.
Jökulsárlón Lagoon, South Iceland

Jökulsárlón Lagoon, South Iceland

Photo Credit: BusTravel Iceland

  • Per la crociera in barca nella laguna: la crociera in barca nella laguna per ammirare da vicino gli icebergs ed il fronte del ghiacciaio è generalmente sempre effettuabile da metà maggio a metà settembre, poi ci sono anni in cui la navigazione si può anticipare a fine aprile o posticipare fino a novembre, dipende dalle condizioni del ghiaccio nella laguna.
  • Per pranzo e cena: entrambi non sono inclusi; se vuoi approfittare davvero al massimo delle soste il mio consiglio è di prevedere sia per il pranzo che per la cena degli spuntini al sacco, senza dover perdere tempo nei ristoranti: a Fjallsárlón potrai incamminarti sul sentiero che costeggia la laguna, a Vík avrai tempo per fare un giro per il paesino fino alla fotogenica chiesetta e raggiungere la spiaggia di sabbia nera con vista sui faraglioni. Il ristorante te lo godrai i giorni successivi…
  • Da sapere: percorri quasi 800 (ottocento) Km in un giorno, praticamente quasi tutti su statale; se ci sono intoppi imprevisti durante il viaggio può succedere di dover saltare una delle visite lungo la strada; non prenotare assolutamente questa escursione da novembre a metà febbraio perché l’intero viaggio di ritorno con relative soste avviene al buio, non vedrai nulla; anche in piena estate se il vento fosse troppo intenso il tour in barca nella laguna potrebbe essere cancellato; durante il viaggio di andata siediti se ti è possibile sul lato sinistro del bus, è il lato giusto per ammirare i panorami più belli.
  • Consigliato: se e solo se durante il tuo viaggio in Islanda non effettui il periplo dell’isola, con la tua auto a noleggio oppure prenotando uno dei tours di più giorni in bus, ma nello stesso tempo consideri imperdibile andare a vedere da vicino i famosi icebergs di Jökulsárlón. Tieni presente che l’escursione dà il meglio di sé se effettuata da maggio a settembre.
  • Una diversa alternativa con giro in barca già incluso: un’escursione similare organizzata da Reykjavik Excursions e prenotabile con GetYourGuide | From Reykjavik: Jökulsárlón Glacial Lagoon with Boat Trip tradotto automaticamente in italiano con Da Reykjavik: Laguna Glaciale Jökulsárlón e Viaggio in Barca; il tour è operativo generalmente 3 o 4 volte la settimana da maggio/giugno ad ottobre, include la visita alla Diamond Beach, tappe alle cascate di Seljalandsfoss e Skógafoss, in genere viene effettuata una sosta a Vík. L’escursione già include nel prezzo il giro in barca nella laguna per avvicinare gli icebergs.
  • La variante a piccoli gruppi: un tour a piccoli gruppi con un minimo di 2 ed un massimo di 18 partecipanti organizzato da Arctic Adventures e prenotabile con GetYourGuide | Islanda Tour per Piccoli Gruppi: Costa Sud e Jokulsarlon; oltre alla laguna di Jökulsárlón prevede la visita alla cascata di Seljalandsfoss e soste a Vík ed alla spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara con le scogliere di basalto. In estate include inoltre la visita della cascata di Skógafoss ed una piccola deviazione all’interno del Skaftafell National Park. Il giro in barca nella laguna glaciale non è incluso ma è prenotabile come extra.
  • Video: le incredibili immagini dall’alto della Jökulsárlón Lagoon riprese con un drone a cura di Guide to Iceland:

Snaefellsness Peninsula:  Escursione per Ammirare l’Iconico Monte Kirkjufell

Niente folle di visitatori. Nessuna mega attrazione richiama turisti. La Snaefellsness Peninsula a nord-ovest di Reykjavík è il regno del vento, del silenzio e della contemplazione. I paesaggi sono magnifici, prati verdi a perdita d’occhio con pecore e cavalli al pascolo, scogliere a picco sul mare, piccoli villaggi, fattorie isolate e montagne ricoperte di neve tutto l’anno. A dominare il tutto è la grande cupola ghiacciata del vulcano Snaefellsjokull, è qui che Giulio Verne ambientò il celebre libro Viaggio al Centro della Terra. Se prima di andare qualcuno ha qualche dubbio, non c’è poi un solo viaggiatore che torni scontento dalla Snaefellsness Peninsula, anzi, sono molti quelli addirittura entusiasti. Lasciata Reykjavík l’escursione entra subito nel vivo con la visita alla Ytri Tunga Seal Colony, una fattoria ed una vicina spiaggia dove in estate risiede un gruppo numeroso di foche dorate, facile avvicinanarle e fotografarle. In rapida successione ci sono poi la famosa Black Church di Búðakirkja, una delle immagini più celebri della penisola di Snaefellsjokull, ed il caratteristico villaggio di pescatori di Arnarstapi con il suo fotogenico arco di roccia. Le tappe sono successive sono le scogliere di Londrangar, composte da colonne di basalto a picco sul mare dove nidificano puffins e sterne artiche, e la Black Beach di Djupalonssandur, a piedi attraversando un campo di lava raggiungi questa selvaggia spiaggia di sabbia nera battuta dalle onde dell’oceano Atlantico. Ma è dopo aver passato il villaggio di Olafsvik che davanti agli occhi si presenta la vera highlight della Snaefellsness Peninsula, il famosissimo Kirkjufell, il monte più iconico e fotografato di tutta l’Islanda, situato a pochi passi dal villaggio di Grundarfjordur e diventato ancor più celebre come Arrowhead Mountain in Game of Thrones.

Kirkjufellafoss, Snæfellsnes Peninsula, West Iceland

Kirkjufellafoss, Snæfellsnes Peninsula, West Iceland

Photo Credit: Sathish J

  • Pick-up e drop-off: incluso direttamente dall’albergo o dal bus stop più vicino, lo stesso al rientro.
  • Quanto dura l’escursione: tra le 11 e le 12 ore.
  • Autista/guida: autista/guida parlante inglese.
  • Caratteristiche dell’escursione: tour per un massimo di 19 partecipanti operato con minibus, l’operatore locale è Nice Travel specializzato in tour a piccoli gruppi.
  • Prezzo: include il trasporto e tutte le visite nella Snaefellsnes Peninsula; il pranzo non è incluso, viene effettuata una fermata dove puoi consumare il lunch in ristorante oppure consumare il tuo pic-nic lunch acquistato il giorno precedente a Reykjavík.
  • Pros: il pick-up già incluso senza supplementi; la maggior interazione con la guida per la presenza di un minor numero di partecipanti rispetto ai tours in pullman; la grande varietà di paesaggi che vedi nel corso della giornata.
  • Cons: nessuno in verità, tieni solo presente che questa è un’escursione dove mancando quelle attrazioni strabilianti che da sole “fanno” la gita, è una brava guida a fare la differenza, ma se la guida e brava oppure no tu lo scopri solo quando il tour è già iniziato.
  • Da sapere: l’età minima per partecipare è di 5 anni; salvo chiusura delle strade da parte delle autorità il tour opera in tutte le condizioni atmosferiche.
  • Consigliato: se vuoi avere un’idea più completa dell’Islanda.
Black Church, Búðakirkja, Snæfellsnes Peninsula, North Iceland

Black Church with Snæfellsjökull in Background, Búðakirkja, Snæfellsnes Peninsula, North Iceland

Photo Credit: Bernd Thaller

  • La Snaefellsness Peninsula a piccoli gruppi con pranzo incluso in fattoria: è un tour particolare questo organizzato da EastWest, non tanto per le visite, similari a tutte quelle previste dalle altre escursioni alla penisola di Snaefellsness, quanto per il fatto che include un vero e proprio pranzo in una fattoria con un allevamento di cavalli; per investigare guarda Viator | Snaefellsnes in a Small Group Tour with Home-cooked Meal Included from Reykjavík tradotto più semplicemente in italiano con Snaefellsnes – Viaggio al Centro della Terra. Tour consigliato se viaggi in famiglia con i bambini.
Whale Watching Tour from Reykjavík, Iceland

Whale Watching Tour from Reykjavík, Iceland

Photo Credit: Sea Trips Reykjavík

Whale Watching: Tour per Vedere le Balene nella Baia di Reykjavík

Non è solo nel nord dell’Islanda che vengono organizzate escursioni per ammirare le balene, la cosa è possibile anche a Reykjavík, tra l’altro imbarcandosi nel cuore del porto vecchio, facilmente raggiungibile a piedi da qualsiasi albergo del centro. E tra le diverse escursioni per il whale watching organizzate dalle compagnie specializzate della capitale, questa gestita da Special Tours Iceland è forse la migliore, il prezzo è ragionevole e viaggi con un’imbarcazione confortevole dotata di bar dove poter prendere qualcosa di caldo durante la navigazione. I tours per il whale watching sono in genere operativi tutto l’anno ma i mesi in assoluto migliori per avere maggiori possibilità di avvistare megattere, balenottere minori, delfini e se sei molto fortunato anche le orche, sono i 3 mesi estivi di giugno, luglio ed agosto. L’avvistamento delle balene non è chiaramente garantito, nel caso non è previsto alcun refund ma solo un voucher gratuito per un’altra partenza, è la policy comune a tutti gli operatori che organizzano whale watching tours in Islanda.

  • Pick-up e drop-off: volendo con un supplemento puoi aggiungere il pick-up in albergo o ad uno dei bus stops ma il mio consiglio è di recarti di persona allo Special Tours Ticket Office situato al Geirsgata 11, direttamente sul molo nel cuore della Old Harbour di Reykjavík, così ne approfitti per dare uno sguardo alla fascinosa area del porto vecchio.
  • Quanto dura l’escursione: tra 3 ore e 3 ore e mezza.
  • Equipaggio: a bordo si parla inglese.
  • Caratteristiche dell’escursione: navigazione di gruppo a bordo del battello Andrea, 34 metri di lunghezza e 195 tonnellate di stazza, capace di ospitare poco meno di 200 persone, free Wi-Fi, ponte esterno, ampie seating areas, toilettes, bar interno e grandi vetrate. 
  • Prezzo: include il giro in barca, tute termiche galleggianti con misure sia per adulti che per bambini, sconto per la Whales of Iceland Exhibition.
  • Pros: il prezzo non eccessivo ed un’imbarcazione confortevole, con ampi spazi interni riscaldati dove rifugiarti durante la traversata che dal porto vecchio di Reykjavík ti porta nel tratto di mare sovente frequentato dai cetacei, così da evitare di prendere freddo quando non occorre.
  • Cons: se le balene non le vedi ti sembrerà di aver buttato via oltre ai soldi anche mezza giornata; e non è detto che il voucher gratuito che ti viene consegnato sia da te utilizzabile in un’altra data.
  • Da sapere: indossa abbigliamento pesante, piumino, giacca impermeabile e guanti; a bordo vengono consegnate pastiglie contro il mal di mare ma va da sé che se soffri quest’ultimo è meglio che te ne stai alla larga da questo tour.
  • Consigliato: se il tuo viaggio in Islanda non ti porta nel fiordo di Akureyri od ancor meglio ad Húsavík, la capitale islandese del whale watching, con probabilità di avvistamento maggiori rispetto a Reykjavík.
Whale Watching RIB Tour, Faxaflói Bay, Reykjavík, Iceland

Whale Watching RIB Tour, Faxaflói Bay, Reykjavík, Iceland

Photo Credit: Special Tours Iceland

  • Le alternative: per avere maggior scelta e poter confrontare i prezzi ti segnalo altre 2 escursioni, vale la pena verificare se ci sono promozioni. La prima è la popolarissima crociera per l’avvistamento delle balene organizzata da Elding Whale Watching e prenotabile con Viator | Classic Whale Watching from Reykjavik | The Original. La seconda è l’escursione a bordo di gommoni che puoi prenotare con  GetYourGuide | From Reykjavik: Express Whale Watching Tour by RIB tradotto automaticamente in italiano con Da Reykjavik: Tour Express di Osservazione delle Balene di RIB; quest’ultimo tour dura 2 ore e viene effettuato a bordo di veloci gommoni rigidi di 12 metri capaci di viaggiare a 32 nodi e di potersi avvicinare molto a balene e delfini, nei mesi estivi il tour effettua una piccola deviazione per navigare vicino alla Akurey Island per ammirare le colonie di puffins, bambini accettati a partire da 10 anni, viene fornito l’equipaggiamento completo composto da tute termiche galleggianti, giubbotto di salvataggio e guanti; perfetto a condizione che non temi onde, vento e spruzzi.
  • Se vuoi vedere le balene ma hai poco tempo: è la versione express dell’escursione principale qui presentata di Special Tours Iceland, il tempo che si dedica alla ricerca ed osservazione delle balene è lo stesso del tour classico, ma per raggiungere il luogo di osservazione si utilizza una barca più veloce, in questo caso le imbarcazioni Lilja o Rósin. Il tour dura tra le 2 ore e le 2 ore e mezzo, è operativo solo ed unicamente nel periodo estivo ed è prenotabile con GetYourGuide | Da Reykjavik: Tour in Barca con Osservazione delle Balene
  • Le balene con yacht di lusso: un tour esclusivo a bordo dell’Amelia Rose, ad oggi il più bello, accogliente ed ospitale di tutti i battelli che salpano dal porto vecchio di Reykjavík per whale watching e northern lights tours nella Faxaflói Bay, qui il link per investigare GetYourGuide | Reykjavík: Avvistamento Balene a Bordo di Uno Yacht di Lusso; il fornitore locale è Sea Trips Reykjavík, di solito il tour è operativo tutto l’anno, i costi non sono nemmeno eccessivi e l’esperienza risulta sicuramente più intima rispetto alle imbarcazioni più grandi, consigliato.
  • Video: il battello Andrea e l’esperienza della navigazione in cerca delle balene nella baia di Reykjavík in queste immagini a cura di Special Tours:

Northern Lights: Tour a Caccia dell’Aurora Boreale

E’ l’escursione più chiacchierata di tutta l’Islanda. Chi l’aurora la vede spesso rimane entusiasta, sia dell’aurora, ovviamente, ma anche dell’escursione. Così non è invece quando si paga, si sta 3 o 4 ore al freddo, senza vedere assolutamente nulla, tornando mogi mogi in albergo la sera molto tardi. Magari perché le nubi non si sono aperte. Due sono i vantaggi di partecipare ad un tour serale da Reykjavík per vedere l’aurora boreale, o northern lights come l’aurora è conosciuta nei paesi del Nord. Il primo è poterla vedere da una location più decentrata fuori città, lontano dall’inquinamento luminoso della capitale. Il secondo è che se anche le previsioni per Reykjavík danno cielo coperto, basta spostarsi a nord, a sud o ad est per 50 Km chilometri per trovare condizioni più favorevoli, con cielo parzialmente aperto con poche nubi. Ed è qui che entra in ballo l’esperienza e l’abilità delle guide, che prima della partenza dell’escursione studiano e poi letteralmente danno la caccia all’aurora cercando un’ampia porzione di cielo sgombra da nuvole. Le guide inoltre generalmente aiutano nel settaggio delle impostazioni della camera, senza flash, o dello smartphone, per quest’ultimo è necessario il night mode. Considera che le guide sono molto determinate, e se pensano ci sia anche una sola piccola possibilità di far ammirare l’aurora ai clienti non esitano a prolungare il tour, rientrando a Reykjavík anche oltre la mezzanotte inoltrata. Tieni inoltre presente che per osservare l’aurora boreale è necessario che il cielo sia completamente buio (almeno un’ora e mezza dopo il tramonto) ed almeno parzialmente sereno. Spesso l’aurora si mostra prima timidamente, e questa fase può protrarsi anche per una o due ore, ma tu stai sempre pronto, perché a volte il meglio deve ancora venire, e quanto succede arriva improvvisamente e dura solo pochi minuti, magari ripetuti nuovamente dopo mezz’ora. E se non ti fai trovare prontissimo con lo sguardo verso il cielo ti perdi il vero spettacolo: non solo aloni colorati più o meno intensi ma quello di una vera e propria sottile striscia luminosa lunga migliaia di chilometri che serpeggia, pulsante e rotolando su sé stessa nel cielo…

Northern Lights above Þingvellir National Park, near Reykjavík, Iceland

Northern Lights above Þingvellir National Park, near Reykjavík, Iceland

Photo Credit: Northern Light Bus | BusTravel Iceland

  • Quando prenotare un tour per vedere l’aurora boreale: su diversi siti e blogs si consiglia di prenotare i Northern Lights Tours molto in anticipo, ma io non sono d’accordo. Questa è un’escursione che va prenotata solamente il giorno prima od addirittura il giorno stesso che intendi effettuarla, e solo dopo che hai controllato di persona sulla pagina Aurora Forecasts del sito ufficiale dell’Icelandic Meteorological Office che nell’area circostante Reykjavík le condizioni siano favorevoli: guarda il BIANCO sulla mappa (che corrisponde a previsioni di cielo sereno) e la scala da 1 a 9 dell’intensità prevista, da 3 in su va bene, se c’è un bel 4 od addirittura un 5 non esitare. Una volta prenotato devi guardare la tua mail, fino a pochissime ore prima dell’orario di partenza, per controllare se il tour effettivamente opera oppure viene cancellato per maltempo o cielo coperto.
  • Pick-up e drop-off: puoi scegliere se farti trovare nel punto di partenza dell’escursione, al momento dell’update di questo articolo il bus stop n° 12 ma tu ricontrolla nella mail che ti viene inviata, oppure con un piccolo supplemento includere la presa ed il rilascio in albergo od al bus stop più vicino.
  • Quanto dura l’escursione: da 3 a 5 ore, si parte in genere tra le 20 e le 21.30 e si rientra intorno o dopo la mezzanotte.
  • Autista/guida: autista e guida parlante inglese.
  • Caratteristiche dell’escursione: tour condiviso di gruppo con il classico pullman grande.
  • Prezzo: include il trasporto, l’assistenza della guida, snacks e cioccolata calda, ingresso gratuito lo stesso giorno dell’escursione al museo Aurora Reykjavík.
  • Pros: il prezzo basso (per l’Islanda questo è un prezzo davvero basso), almeno se l’aurora non si mostra non hai speso tanto.
  • Cons: i tanti partecipanti, a volte anche più di 50, non contribuiscono certo ad un’atmosfera intima; in effetti i tours a piccoli gruppi spesso hanno più libertà di movimento e maggiore reattività, potendo inoltre raggiungere locations più tranquille; inoltre durante i tours a piccoli gruppi ricevi maggiore attenzione dalla guida su come settare la tua macchina fotografica od il tuo smartphone per fotografare l’aurora boreale, ma ovviamente questi altri tours sono più costosi.
Very Strong Northern Lights near Reykjavík, Iceland

Very Strong Grade 7 Northern Lights near Reykjavík, Iceland

Photo Credit: Iceland Premium Tours

  • Cosa succede se il tour viene cancellato: le escursioni per vedere l’aurora boreale possono venire cancellate anche solo un’ora prima della partenza, se è la compagnia a cancellare il tour avrai il rimborso completo o la possibilità di riprenotare il tour in un’altra data, se c’è, che ti è utile.
  • Cosa succede se il tour parte ma l’aurora non si vede: in questo caso il refund non è MAI previsto, potrai solo partecipare nuovamente e senza dover pagare di nuovo allo stesso tour in una data successiva. E’ evidente che non tutti hanno una seconda data utile, nel caso avrai pagato senza aver visto nulla.
  • Come vestirsi: le notti invernali islandesi sono glaciali, il vento abbassa ulteriormente la temperatura percepita, e tu stai fermo per ore senza muoverti con lo sguardo rivolto verso il cielo; quindi indossa gli scarponcini, le calze più calde che hai, la calzamaglia sotto i pantaloni, tutti i maglioni che hai portato in valigia, dal primo all’ultimo, il piumino sotto la giacca antivento, la sciarpa, un copriorecchie, il berretto ed ovviamente i guanti. E probabilmente avrai freddo comunque. Non sto scherzando, mi ringrazierai.
  • I mesi migliori per osservare l’aurora boreale: sebbene sia possibile osservare l’aurora, magari molto debole, anche nella seconda parte di agosto od ai primi di aprile (ma senza effetto wow), dalla mia esperienza i mesi più propizi vanno da metà settembre a metà marzo, con il periodo in assoluto migliore da ottobre a febbraio.
  • Da sapere: non unire mai il tour dell’aurora boreale a quello di qualche altra specifica attrazione, come ad esempio le escursioni che abbinano in un’unica soluzione la Blue Lagoon all’aurora boreale, od il Circolo d’Oro e l’aurora boreale; questo per la semplice, semplicissima ragione che non è possibile sapere in anticipo quale posto sarà il migliore per osservare l’aurora. E magari la location migliore dove vedere l’aurora sta da un’altra parte rispetto alla Laguna Blu od al Golden Circle; nel caso intorno alla capitale le strade siano particolarmente innevate tutti gli operatori, grandi e piccoli, si concentrano nelle stesse piazzole e negli stessi posti.
  • Consigliato: se durante il tuo viaggio in Islanda non noleggi un’auto e vuoi aumentare le tue chances di osservare l’aurora boreale, di conoscere di più sulla stessa, e ricevere indicazioni pratiche su come fotografarla al meglio.
  • L’aurora boreale con un tour a piccoli gruppi: se cerchi un tour più intimo ed operato con mezzi più piccoli sono due le escursioni che ti consiglio. La prima è Viator | Northern Lights Small-Group Minibus Tour from Reykjavik che nella traduzione automatica in italiano diventa Minibus della Northern Lights Small-Group da Reykjavik, il tour è operato in minibus con un minimo di 2 ed un massimo di 19 partecipanti, l’operatore locale è l’apprezzato Go to Joy Iceland, in genere una delle agenzie più serie nell’organizzare i Northern Lights Tours, se le condizioni sono poco propizie all’avvistamento cancellano l’escursione. La seconda escursione è GetYourGuide | Aurora Boreale: Tour Premium per Piccoli Gruppi da Reykjavik, è la versione a piccoli gruppi del tour principale sopra presentato ed include la free entrance all’Aurora Reykjavík Museum, tripods, rinfresco con hot chocolate ed icelandic snacks; nel caso il tour parta ma l’aurora decida di non mostrarsi, hai diritto a partecipare ad una delle partenze successive del tour normale, quello non Premium, per tutte le volte finché non riesci a vedere le northern lights. Bambini ammessi a partire da 8 anni di età e massimo 15 partecipanti.
  • L’aurora boreale con un tour privato in jeep: in Islanda i servizi privati hanno costi stellari, e questa escursione non fa eccezione, ma se desideri vedere le northern lights con un tour privato con jeep in esclusiva allora questa escursione organizzato da Iceland Premium Tours è una delle migliori che puoi prenotare, ecco il link per investigare GetYourGuide | Da Reykjavik: Tour Privato dell’Aurora Boreale. Il costo non cambia da 1 a 4 persone, quindi il tour è consigliato ad una famiglia od un gruppo di amici. Il costo include la presa ed il rilascio direttamente all’albergo e hot tea o caffè durante l’escursione. A differenza di altri tours, questa specifica escursione opera solo se le condizioni per avvistare l’aurora boreale sono un almeno un minimo favorevoli, in caso contrario l’escursione viene cancellata ed avrai il full refund.
Amelia Rose, Sea Trips Reykjavík Northern Lights Tour, Reykjavík, Iceland

Amelia Rose, Sea Trips Reykjavík Northern Lights Tour, Reykjavík, Iceland

Photo Credit: Sea Trips Reykjavík

Northern Lights Cruise: l’Aurora Boreale in Yacht di Lusso

Le escursioni in barca serali nella Faxaflói Bay in partenza dal porto vecchio di Reykjavík costituiscono un’alternativa ai classici tours in bus per l’osservazione dell’aurora boreale. E se cerchi il meglio del meglio tra tutte le Northern Lights Cruises proposte dalle compagnie di Reykjavík questa crociera organizzata da Sea Trips Reykjavík è probabilmente la più valida. Si naviga a bordo del superyacht Amelia Rose, imbarcazione di lusso cabinata di 32 metri, ben 3 diversi ponti per un massimo di 75 passeggeri, interni di design, divani e poltrone in pelle, ponte in legno, bar e diverse sale interne dove sederti, e soprattutto top deck con vista panoramica a 360 gradi su quanto accade intorno a te. Indossa abiti e scarpe calde, in barca col vento sui ponti esterni fa sempre molto freddo, e tieni presente che ancor più dei tours via terra, le escursioni in barca sono vincolate dal tempo favorevole, in caso di forte vento possono venire annullate, in genere nelle ore precedenti la partenza, nel caso avrai il rimborso completo. Le crociere per l’avvistamento delle northern lights sono in genere operative dal 1 di settembre al 15 aprile, da ottobre a tutto febbraio i mesi migliori. 

  • Pick-up e drop-off: se lo desideri puoi aggiungere la presa ed il rilascio direttamente in albergo (e non ai bus-stops) con un supplemento, in alternativa recati direttamente al molo di imbarco Ægisgarður nel cuore della Old Harbour di Reykjavík per tuo conto. Se hai un’auto a noleggio il parcheggio è gratuito, una volta arrivato rivolgiti all’ufficio e ti daranno indicazioni su dove parcheggiare.
  • Quanto dura l’escursione: da quando si salpa la navigazione dura tra le 2 e le 3 ore.
  • Equipaggio: il comandante e l’equipaggio parlano inglese.
  • Caratteristiche dell’escursione: tour esclusivo in barca per un limitato numero di partecipanti. Di solito l’escursione si svolge a bordo del magnifico motoscafo d’altura Amelia Rose, nel caso i partecipanti siano meno di 12 viene utilizzato il più piccolo Axel Rose. Free Wi-Fi a bordo.
  • Prezzo: include la navigazione e l’utilizzo di coperte per scaldarsi se decidi di stare sul ponte all’aperto.
  • Pros: attendere che l’aurora si mostri ben al calduccio all’interno dello Yacht, potendo ordinare un drink o qualcosa da mangiare, e potendo utilizzare i comodi bagni della barca se occorre. Mille volte meglio che attendere l’aurora al freddo in una piazzola od un parcheggio al di fuori di un bus…
  • Cons: la barca non ti permette di percorrere grandi distanze, il territorio dove andare andare a caccia dell’aurora è ovviamente molto più limitato rispetto a quello delle escursioni via terra. E la cosa diminuisce le tue probabilità di poter osservare le northern lights.
  • Da sapere: una cosa importante che devi tenere presente è che, se le condizioni atmosferiche consentono la navigazione, spesso le compagnie decidono comunque di salpare, anche se le possibilità di vedere l’aurora boreale sono davvero scarse se non addirittura nulle… questa è la ragione principale per la quale ti invito a prenotare qualsiasi tipo di Northern Lights Tour solo il giorno precedente od addirittura il giorno stesso dell’escursione, e dopo esserti personalmente accertato che l’aurora boreale abbia almeno qualche chance di manifestarsi. Nel caso che l’imbarcazione lasci il molo ma l’avvistamento vada male non è previsto alcun rimborso, ti verrà emesso un voucher per poter ripetere il tour a partire dal giorno successivo.
  • Consigliato: se cerchi il meglio, non esiste alcun altro tour che permetta di poter assistere all’aurora boreale (nel caso questa appaia in cielo, ovvio) in modo più confortevole.
  • Le alternative: sono diverse le compagnie di Reykjavík che organizzano tours in barca per ammirare l’aurora boreale, due quelli che mi sono sembrati più interessanti; il primo prenotabile con Viator | Crociera per l’Osservazione dell’Aurora Boreale da Reykjavik è operato da Special Tours Iceland; ancor più valido il secondo gestito dalla compagnia Elding Adventure at Sea e che puoi prenotare al link Viator | Crociera dell’Aurora Boreale dal Centro di Reykjavik,  è forse il tour che riscontra il maggior successo tra tutti quelli proposti su imbarcazioni tradizionali, nel prezzo è incluso un breve spettacolo multimediale prima di iniziare la crociera e soprattutto l’utilizzo di tute termiche a bordo per preservarti dal freddo intenso. Così come a volte succede con i tours per il whale watching, tu tieni presente che in caso di poche adesioni spesso succede che le diverse compagnie concentrino tutte le prenotazioni su un’unica imbarcazione. Inoltre, se le condizioni per osservare l’aurora boreale sono buone ma il vento non consente la navigazione, alcune compagnie propongono in alternativa il tour in bus, a te decidere se accettare oppure no.
  • Video: le suggestive immagini dell’aurora boreale nella Faxaflói Bay poco al largo di Reykjavík in questo breve video a cura di Elding Adventure at Sea:

Come Funzionano i Pick-up ed i Drop-off delle Escursioni per gli Alberghi nel Centro di Reykjavík

Dopo aver esaminato in dettaglio quali sono le escursioni più belle che puoi fare a Reykjavík, c’è una cosa importante che devi conoscere. Ossia come funzionano i prelievi dagli alberghi da parte delle agenzie turistiche della capitale. Quanto qui scritto è valido per la totalità delle escursioni in bus e minibus e la totalità delle compagnie locali, oltre inoltre a valere per gli shuttle bus aeroportuali. L’unica eccezione sono i tours strettamente privati.

  • Per tutti gli alberghi situati nel pieno centro di Reykjavík, le compagnie turistiche locali NON possono effettuare il pick-up ed il drop-off dei clienti direttamente di fronte all’albergo. 
  • Quando prenoti una delle escursioni sotto descritte in genere hai la scelta tra raggiungere per tuo conto il punto predefinito di partenza dell’escursione oppure – a volte gratuitamente, altre con supplemento – includere il prelievo ed il rilascio in uno dei bus stops, ovviamente il più vicino al tuo albergo.
  • Tieni presente che nella mail di conferma che riceverai una volta prenotata l’escursione sarà indicato un orario per il prelievo. Questo orario è da intendersi come una finestra di tempo e non come un orario esatto, tu fatti trovare pronto mezz’ora prima dell’orario indicato.
Northern Light Cruise, Faxaflói Bay, Reykjavík, Iceland

Northern Light Cruise, Faxaflói Bay, Reykjavík, Iceland

Photo Credit: Elding Adventure at Sea

Importante!

  • Prima di prenotare leggi con attenzione la descrizione dell’escursione, cosa è incluso e cosa non lo è, l’orario ed il punto di partenza, le condizioni per eventuali cancellazioni. Se hai domande o dubbi contatta l’ufficio clienti dell’agenzia che propone il tour, i contatti sono riportati all’interno dei siti ufficiali. 
  • Tieni presente che subito dopo aver prenotato ricevi una mail con i dettagli precisi di luogo ed esatto orario di partenza, con il telefono del fornitore locale che organizza l’escursione. Annotalo e se il giorno precedente od il mattino stesso dell’escursione hai qualche problema non esitare un attimo a contattarlo. Se occorre l’albergo di Reykjavík dove alloggi potrà venirti in aiuto.
  • Leggi le reviews, non è detto che le cose funzionino sempre bene ma se gran parte delle recensioni sono positive questo è un buon segno. E ricontrolla sempre tutte le informazioni che hai letto in questo articolo nella pagina ufficiale di ogni escursione, le cose cambiano ed il sito ufficiale riporta gli ultimi aggiornamenti.
  • E se ti piace fare da solo leggi i diversi articoli su Reykjavík e l’Islanda pubblicati in questo blog, ti saranno di aiuto per organizzare i tuoi spostamenti e le tue visite, li trovi nella directory principale dedicata all’Islanda. Con le informazioni complete sui trasporti, i miei consigli su dove dormire, gli alberghi più belli, cosa fare e cosa vedere, per visitare il meglio delle più belle attrazioni dell’Islanda, da solo ed in completa autonomia. Spero ti siano utili.

Published: November 23rd 2021

Creative CommonsFront cover photo credit: Kirkjufellafoss, Snaefellsness Peninsula, West Iceland, courtesy BusTravel Iceland. Photos taken from official Tour Company Websites are Copyright © All Rights Reserved. All other photos come from Flickr: Creative Commons Licensed Photos. Terms of license are valid at the time of publishing this post.