Subscribe to our Newsletter

DESTINATIONS

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

GREAT JOURNEYS

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

WHEN TO GO?

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Bonneville Salt Flats: il Deserto di Sale dello Utah. Come Arrivare e Cosa Vedere

Bonneville Salt Flats

Cos’è, dove si trova e come arrivare a Bonneville Salt Flats? E cosa fare e cosa vedere a Bonneville? Fuori dai percorsi turistici più battuti e non sempre facilmente inseribile in un itinerario di viaggio lo spettacolare deserto di sale di Bonneville Salt Flats nello Utah risulta quasi sconosciuto alla maggior parte dei turisti europei. Ma la piatta e quasi infinita pianura ricoperta di sale immacolato offre uno degli spettacoli più inaspettati degli Stati Uniti, una vera sorpresa per i visitatori. E’ qui che si trova la Bonneville Speedway, il più veloce circuito del mondo, dove si sono registrati la quasi totalità dei records assoluti di velocità su ruote. Ed è nella vicina base ora in disuso di Wendover Airfield che vennero fatti i tests balistici della prima bomba atomica e l’Enola Gay ebbe il suo primo hangar. Questo articolo è una vera e propria guida su come raggiungere Bonneville Salt Flats da Salt Lake City, dove alloggiare a Wendover e come visitare il lago di sale. Descrive in dettaglio i due differenti punti accesso alla piana di sale, l’area raggiungibile a piedi da sud dalla Interstate 80 e l’area invece accessibile da ovest in auto tramite la Access Road guidando direttamente sul piatto e bianchissimo lago salato. L’articolo include la mappa, descrive i pericoli e le precauzioni da adottare quando si guida sul sale ed include tutti i links utili per organizzare da solo ed in completa autonomia la tua visita a Bonneville Salt Flats. 

Driving my car in the heart of Bonneville Salt Flats, Utah

Driving in the heart of Bonneville Salt Flats, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Bonneville Salt Flats

  • E’ conosciuto come Bonneville Salt Flats ed è un posto spettacolare. Un enorme, piatto e bianchissimo deserto. Una pianura apparentemente infinita, completamente ricoperta di sale immacolato scintillante al sole.
  • Si trova nel nord-ovest dello Utah, al limite occidentale del bacino di Great Salt Lake ed ai confini col Nevada. E’ uno degli spettacoli meno conosciuti e più inaspettati di tutti gli Stati Uniti.
  • L’incredibile distesa di sale è lunga 12 miglia e larga tra le 3 e le 5 miglia, occupa una superficie di 46 miglia quadrate. Al centro il sale è spesso 150 centimetri, un metro e mezzo, mentre ai lati si riduce a meno di 2,5 cm. Si stima che il volume totale del sale contenuto a Bonneville sia di 147 milioni di tonnellate… E’ da Bonneville Salt Flats che arriva la quasi totalità del sale da cucina presente sui tavoli degli Stati Uniti.
  • Bonneville Salt Flats è quanto rimane di un esteso ed antichissimo lago, il Bonneville Lake, risalente a oltre 17.000 anni fa e poi completamente evaporato. Oggi Bonneville Salt Flats fa parte del National Register of Historic Landmarks ed è gestito dal BLM, il Bureau of Land Management.
Entrance to Bonneville Salt Flats from the Access Road, Utah

Entrance to Bonneville Salt Flats from the Access Road, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Da Sapere

  • E’ proprio nel mezzo di questo bianco deserto che si trova la Bonneville Speedway, il più veloce circuito del mondo, dove si sono registrati la quasi totalità dei records assoluti di velocità su ruote. Tutti ottenuti guidando sulla piattissima superficie di sale.
  • Per visitare Bonneville Salt Flats come turista non paghi alcun biglietto, l’accesso è completamente libero e gratuito. Le cose cambiano se devi fare un film. E’ qui che sono state girate parecchie scene di Indipendence Day, Pirati dei Caraibi ai Confini del Mondo e Out of Nothing.
  • Ci hanno girato anche tantissimi shootings. Perché la dura e bianchissima crosta di sale dona al deserto di Bonneville un aspetto quasi lunare. La visibilità si estende incontrastata per miglia, a volte appaiono i miraggi. E la superficie è così piatta che qualcuno afferma sia addirittura possibile vedere la curvatura della terra. Insomma, un posto da non mancare…
A quarter of mile North of Interstate 80, Bonneville Salt Flats, Utah

A quarter of mile North of Interstate 80, Bonneville Salt Flats, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Dov’è, Come Arrivare e Dove Alloggiare

Dove si Trova e Come Arrivare a Bonneville Salt Flats

  • Bonneville Salt Flats si trova nello Utah nord-occidentale, dista circa 115 miglia (185 Km) dall’aeroporto internazionale di Salt Lake City, la grande città più vicina.
  • Dall’aeroporto di SLC a Bonneville calcola 1 ora e 45’ di guida sulla Interstate 80 in direzione ovest, il traffico in genere è scarso se non nullo.

Wendover: il Primo Hangar dell’Enola Gay

  • Sono le due cittadine gemelle di Wendover nello Utah e West Wendover in Nevada a costituire il posto abitato più vicino a Bonneville Salt Flats, in verità trattasi di un unico insediamento separato dal confine tra i due stati. Che tu parta da Wendover o West Wendover bastano pochi minuti di guida per ritrovarti sulla piana di sale.
  • Wendover ha oggi l’aspetto di un sonnacchioso villaggio ma non sempre è stato così. Durante la II Guerra Mondiale qui sorgeva una delle più grandi basi aeree degli Stati Uniti, con centinaia di aerei e gruppi di bombardieri, vi vivevano decine di migliaia di soldati. E’ in questa base che gli equipaggi facevano training prima delle missioni sulla Germania nazista ed in supporto al D-Day.
  • Curiosamente è proprio qui a Wendover Airfield che nel settembre 1944 si stabilì in gran segreto il Colonnello Paul W. Tibbets ed il suo gruppo di aviatori, fu il colonnello in persona a scegliere il deserto di Bonneville per il suo gran isolamento e l’enorme disponibilità di spazio. Ed in un’area riservata della base ed all’insaputa del resto del mondo vennero assemblate e si svolsero i primi tests balistici di caduta dai B-29 di due bombe (inerti) destinate poco dopo a divenire famose: Fat Man e Little Boy. Sono le due bombe atomiche che nell’agosto del 1945 vennero sganciate su Hiroshima e Nagasaki in Giappone.
  • La mappa ti mostra i due diversi accessi a Bonneville Salt Flats presentati nei prossimi paragrafi, allargala per una visione d’insieme ed individuare la posizione del deserto di sale rispetto a Salt Lake City:

Loading
Center map
Traffic
Bicycling
Transit

Dove Alloggiare Vicino a Bonneville Salt Flats

  • Sono quasi una decina gli hotels nelle immediate vicinanze di Bonneville, se decidi di dormire qui gli economici motels di Wendover sono molto meglio dei cupi e tristi alberghi casinò di West Wendover.
  • Tieni però presente che in genere Bonneville Salt Flats si visita en route evitando di fermarsi a dormire sul posto.
  • Ora, per la sua location molto decentrata e completamente al di fuori dai percorsi turistici più battuti non è sempre facile inserire Bonneville Salt Flats all’interno di un itinerario di viaggio. Il deserto di sale di Bonneville è però sulla (lunga) strada che dai parchi di Canyonlands, Arches e Capitol Reef nello Utah porta in direzione di Sacramento e San Francisco in California. Oppure è visitabile con una deviazione se sei diretto od arrivi da Yellowstone.
  • Io ho visitato Bonneville Salt Flats arrivando da sud e fermandomi a dormire la sera precedente a Price, dopo aver passato una magnifica giornata a Little Wild Horse Canyon ed alla Goblin Valley. E dormendo poi a Winnemucca, per poi proseguire il giorno successivo verso Sacramento e San Francisco. Se sei a Moab per visitare Arches e Canyonlands e devi proseguire in auto verso la California puoi fare così anche tu.
Bonneville Salt Flats with Standing Water, Utah

Bonneville Salt Flats with Standing Water, Utah

Photo Credit: BLM | Bureau of Land Management

Come Visitare Bonneville Salt Flats

  • Sono 2 le zone di Bonneville Salts Flats accessibili facilmente ai visitatori. La prima è raggiungibile solo a piedi, la seconda solo in auto.
  • Ti suggerisco di visitarle entrambe, così ho fatto io, il paesaggio è lo stesso ma le caratteristiche del terreno e della superficie di sale sono diverse. Così vedi due posti differenti e la tua visita sarà più completa.

Visitare Bonneville Salt Flats a Piedi dalla I-80

Raggiungere il Punto di Entrata

  • Viaggiando sulla Interstate 80 verso ovest la bianchissima distesa di Bonneville Salt Flats fa improvvisa la sua apparizione 100 miglia dopo aver passato le piste dell’aeroporto di Salt Lake City.
  • Già nelle 25 miglia precedenti guardando dal finestrino verso nord il paesaggio poco per volta inizia a tingersi di bianco, ma è solo avvicinandosi ulteriormente che lo sguardo viene davvero rapito dallo straordinario candore del deserto salato.
  • Molti si accontentano di ammirare lo spettacolo dall’auto, non sapendo che effettuando una breve sosta possono provare un’esperienza straordinaria: raggiungere a piedi e camminare nel bel mezzo dell’incredibile distesa di sale.
  • E’ infatti proprio dalla grande area attrezzata di sosta sul lato nord della I-80, 104 miglia dopo aver passato l’aeroporto internazionale di Salt Lake e 9 miglia prima di raggiungere il paese di Wendover, che puoi accedere a piedi a Bonneville Salt Flats.
  • E’ la Salt Flats Rest Area Westbound e tieniti pronto a non mancarla. Se stai arrivando da Salt Lake City l’entrata alla piazzola si trova 15,5 miglia dopo essere sfilato a fianco al Tree of Utah, una bizzarra scultura di cemento e grandi palle colorate di ceramica opera dell’artista artista svedese Karl Momem, eretta nel 1986 nel bel mezzo del nulla sul lato nord dell’autostrada.
Tree of Utah, Driving Westbound Interstate 80, West of Salt Lake City, Utah

Tree of Utah, Driving Westbound Interstate 80, Utah

Photo Credit: Robert Montgomery

L’Esperienza

  • Una volta posteggiato le cose sono facili: direttamente dall’area parcheggio basta fare pochi passi verso nord per ritrovarti a camminare sulla crosta di sale. Non c’è sentiero, sei libero di andare dove vuoi.
  • Già dopo i primi 50 metri iniziano ad apparire le prime pressure ridges, le incredibili e fotogeniche lastre esagonali irregolari di sale. Lastre che diventano spettacolari inoltrandoti ulteriormente per altri 500 metri.
  • Non esitare perché di pericoli non ce ne sono. E più prosegui verso il centro della piana salina più lo spettacolo diventa grandioso, ti senti piccolo piccolo interamente circondato a 360° dal bianchissimo deserto di Bonneville.
  • Stai camminando ad una quota di circa 1.300 metri sul livello del mare, ma le brulle Silver Island Mountains che hai di fronte si elevano ben più alte, raggiungendo con il Graham Peak un’altitudine di 2.300 metri. Ed offrono un bel contrasto con il bianco accecante della piana di sale.
  • Ritornato al parcheggio cerca con lo sguardo la fontanella, lava con cura la suola delle tue scarpe ed elimina ogni eventuale traccia di sale sui vestiti, solo dopo risali in auto. Così eviti danni a calzature e tappetini della tua macchina.
Silver Island Mountains (to the left) and Floating Island (to the right), Bonneville Salt Flats, Utah

Silver Island Mountains (to the left) and Floating Island (to the right), Bonneville Salt Flats, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Attenzione!

  • Da quanto ho visto l’accesso a Bonneville Salt Flat è possibile solo dalla piazzola nord dell’Interstate 80, ossia viaggiando da Salt Lake City in direzione ovest.
  • Potrei sbagliarmi ma non ho notato nessun passaggio che invece permetta di accedere al lago salato posteggiando sulla piazzola sud, ossia viaggiando sulla I-80 in direzione est verso Salt Lake City. Di sicuro non esiste alcuna passerella sopraelevata, e non ho nemmeno visto alcun tunnel sotto l’autostrada.
  • Certo, visto che il traffico è scarso potresti pensare di attraversare l’interstate a piedi, ma oltre che pericoloso credo sia assolutamente illegale. E se stai viaggiando verso Salt Lake City il primo U turn che permetta l’inversione di marcia sull’autostrada si trova 31 miglia dopo la piazzola di sosta…
  • Il tutto sta ad indicare che se stai viaggiando in direzione est l’unica tua possibilità per vedere bene Bonneville sia l’accesso stradale descritto nel prossimo paragrafo.
Westbound I-80 approaching Exit 4 to Bonneville Speedway and Bonneville Salt Flats, Utah

Westbound I-80 approaching Exit 4 to Bonneville Speedway and Salt Flats, Utah

Photo Credit: Garrett

Visitare Bonneville Salt Flats in Auto Tramite la Access Road

Raggiungere il Punto di Entrata

  • Che tu provenga da est o da ovest, percorrendo la Interstate 80 prendi la Exit 4 in direzione nord, è questa l’uscita giusta per raggiungere l’area di Bonneville Salt Flats accessibile in auto.
  • Se stai arrivando da est ed hai appena visitato la zona di Bonneville accessibile a piedi dalla piazzola nord della I-80, la Exit 4 si trova esattamente 6 miglia dopo aver lasciato l’area parcheggio.
  • Una volta uscito dall’autostrada lascia sulla tua destra il Salt Flats Café (distributore, piccolo negozio, bar) e procedi verso nord per 1,2 miglia. Qui la strada curva di 90° a destra, tu continua per altre 3,9 miglia in direzione est fino al termine della strada asfaltata. E’ questa la fine della Access Road, da ora in avanti inizi a guidare sul sale.
Driving on Bonneville Salt Flats, Utah

Driving on Bonneville Salt Flats, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

L’Esperienza

  • Dal piccolo piazzale dove termina l’asfalto procedi verso est per poco meno di un centinaio di metri, poi curva a sinistra di 45° seguendo le tracce ed allineandoti parallelo alle Silver Island Mountains ben visibili alla tua sinistra
  • Da qui in avanti sei libero di proseguire quanto vuoi, almeno per circa 5 miglia, forse di più, finché vedi le tracce sul terreno, e finché il sale continua a mantenersi di colore bianco.  
  • Il fondo è spesso, compatto, sembra di guidare sulla neve pressata. Ai primi di settembre 2016 al tempo della mia visita la traccia principale, larga diverse decine di metri, era segnata ad intervalli regolari da birilli color arancio e bianco, facili da seguire.
  • Da quando ho lasciato l’asfalto io ho proseguito per circa 2 miglia, poi ho posteggiato nel bel mezzo del nulla. Io e la mia famiglia siamo scesi, ed a piedi ci siamo aggirati per una trentina di minuti allontanandoci dall’auto per diverse centinaia di metri. Intorno a noi nessuno. Niente auto, niente turisti.
  • Tieni presente che non sempre la superficie di sale è accessibile in auto: in inverno e primavera in genere la crosta di sale risulta umida, se non addirittura coperta da un sottile velo di acqua. In questi casi il Bureau of Land Management vieta di procedere oltre la fine della Access Road.
Near the Bonneville Speedway, Bonneville Salt Flats, Utah

Near the Bonneville Speedway, Bonneville Salt Flats, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Una Differenza Importante

  • Ho notato un’importante differenza rispetto all’area di Bonneville che nemmeno un’ora prima avevo esplorato a piedi partendo dall’area parcheggio lungo l’Interstate 80: qui, nel punto che abbiamo raggiunto in auto, e nei dintorni, la superficie salata era totalmente pressata, senza alcuna traccia delle spettacolari pressure ridges che invece caratterizzano la zona accessibile a piedi dall’autostrada.
  • Non escludo ovviamente che le pressure ridges possano essere visibili anche in qualche altra area raggiungibile in auto, ma nel dubbio ti invito a visitare entrambe le zone: sia quella accessibile a piedi dall’I-80, sia quella dove puoi arrivare direttamente in auto tramite la Access Road.
Racing Cars at Bonneville Speedway, Bonneville Salt Flats, Utah

Racing Cars, Bonneville Speedway, Bonneville Salt Flats, Utah

Photo Credit: BLM | Bureau of Land Management

Bonneville Speedway

  • E’ proprio nel centro dell’enorme lago salato ora completamente asciutto ed a qualche chilometro dalla fine della Access Road che si trova la Bonneville Speedway.
  • Insieme con il Black Rock Desert non esistono sull’intero pianeta altri posti dove puoi andare più veloce. C’è l’ovale per le gare e l’infinito rettilineo per i records puri di velocità. E’ qui che il 23 ottobre 1970 Gary Gabelich a bordo del Blue Flame Rocket raggiunse l’incredibile velocità di 1.014 Km/h. Ed è sempre qui sulla Bonneville Speedway che il 19 settembre 2016 la Venturi Buckeye Bullet 3 del costruttore monegasco Venturi pilotata da Roger Schroer ha toccato i 549,43 km all’ora, il nuovo record del mondo per una vettura elettrica.
  • Ma l’evento che porta a Bonneville migliaia di appassionati è la World of Speed che si tiene solitamente in settembre, condizioni del manto di sale permettendo. Nel 2016 si è tenuta dal 10 al 13 settembre, tu controlla le date aggiornate sul sito Utah Salt Flats Racing Association. Tieni presente che un certo movimento di auto da corsa si ha anche in luglio, quando chi partecipa alla gara viene per fare i tests.
  • Se vuoi fare conoscenza e due chiacchiere con i drivers il posto giusto è il Salt Flats Café all’inizio della Access Road subito a nord della Exit 4 dell’Interstate 80.
  • Ogni anno si tengono una decina di eventi a Bonneville, dovresti trovare la lista aggiornata nella pagina Bonneville Salt Flats Events sul sito della BLM.
  • Guarda questo video di Lunatic Angel in cui Danny Thompson sfreccia sul rettilineo della Bonneville Speedway a 402 mph pari a 647 Km all’ora stabilendo il nuovo record di velocità per vetture con motori a pistoni:

Perché NON Guidare a Bonneville in Inverno e Primavera

  • In inverno e primavera il BLM invita ad evitare di guidare sulla superficie di sale, per la tua sicurezza e la protezione di Bonneville Salt Flats: il motivo è che solitamente un sottile velo d’acqua copre buona parte della piana di sale. E questo non è dovuto solo alle piogge, più frequenti tra fine novembre e maggio.
  • Esiste infatti un progetto per evitare la progressiva riduzione della quantità di sale sulla piana di Bonneville dovuta allo sfruttamento minerario per la produzione di potassio. E’ il Salt Layout Project, che mira a ricostituire ogni anno la crosta di sale.
  • Questo avviene ad inizio primavera pompando nella sezione meridionale di Bonneville Salt Flats, sul lato nord della Interstate 80 e non lontano dalla Access Road, un composto di acqua salmastra, rimasugli di lavorazione del sale e cloruro di sodio proveniente dai bacini di raccolta della Intrepid Mine, situata subito a sud dell’autostrada. Quando in tarda primavera le temperature iniziano a salire e la superficie di sale si asciuga questo composto si deposita accrescendo così la crosta naturale di sale.
Motor vehicle use is closed at Bonneville Salt Flats when the salt is moist or has standing water on the surface

Motor vehicle use is closed at Bonneville Salt Flats when the salt is moist or has standing water on the surface

Photo Credit: travelourplanet.com

Safety Tips

Precauzioni per Guidare a Bonneville Salt Flats

  • Stai sempre dove il sale è completamente bianco, evita accuratamente di guidare dove la superficie si fa marrone chiaro, indica un’area di mud flats, ossia fango, rischi di impantanarti e rimanere bloccato. Se le tracce lasciate dalle ruote si fanno scure significa che stai entrando in un’area pericolosa.
  • Può esserci acqua sulla superficie di sale, magari solo un velo sottile, è acqua salina altamente corrosiva che può rapidamente mettere fuori uso i componenti elettrici della tua vettura lasciandoti bloccato nel bel mezzo del nulla a miglia e miglia dalla strada asfaltata. Se sei costretto a guidare dove è presente acqua fallo ad una velocità inferiore alle 10 miglia orarie così da ridurre il rischio che gli spruzzi danneggino il motore.
  • A volte succede che ci sia acqua al termine della Access Road mentre dopo qualche decina o centinaia di metri il resto della superficie è asciutta. In questo caso è meglio guidare a bassa velocità attraversando il tratto con l’acqua rispetto a tentare di aggirarlo, ai lati il rischio è di rimanere bloccati nel fango.
  • Evita di avvicinarti ai bordi della pianura dove il sale è molto più sottile, rimani sempre al centro. Dal punto dove finisce l’asfalto al termine della strada di accesso continua dritto sul sale per un centinaio di metri scarsi e poi svolta di 45° a sinistra in direzione nord-est, devi procedere parallelo alle Silver Island Mountains sulla tua sinistra e con la prua invece sulla Floating Island, è questa la direzione corretta, così rimarrai sempre al centro della piana. Le tracce principali lasciate dagli altri veicoli sono ben visibili, seguile, ed al ritorno rifai lo stesso percorso. Io ci sono stato a settembre 2016 ed il centro esatto della piana era segnalato da birilli colorati, lì guidare è sicuro.
  • Ti consiglio di non guidare al di fuori delle tracce battute, anche per non creare e lasciare tracce di pneumatici dove la superficie è vergine. Se invece lo fai attenzione alle pressure ridges: la crosta di sale spesso forma delle creste, alcune possono essere alte oltre i 10 o 15 centimetri, guidarci attraverso, soprattutto a velocità elevata, risulta pericoloso, possono danneggiare il tuo veicolo. Se le creste si fanno alte ritorna indietro. Ai lati di Bonneville Salt Flats sono presenti argini e fossati, stanne lontano.
  • Sempre, in qualsiasi momento mentre guidi a Bonneville tieni lo sguardo concentrato sul tratto di terreno antistante, nella superficie possono esserci buche a malapena visibili oppure oggetti, evitali con cura senza passarci sopra.
It is time to Leave! Bonneville Salt Flats, Utah

It is time to Leave! Bonneville Salt Flats, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

E Ricorda di Lavare l’Auto…

  • Che ci sia acqua o che la superficie sia completamente asciutta, sempre ed in ogni caso recati immediatamente in un autolavaggio non appena lasciata la superficie di sale: per evitare la corrosione lava con estrema cura la tua vettura a noleggio, sia sotto che sopra.
  • Il posto giusto per lavare la tua auto dopo aver guidato a Bonneville Salt Flats è la stazione di servizio della Texaco a West Wendover, a sud di Wendover Blvd all’angolo di Wells Ave con Butte Street. Arrivando da Bonneville lungo Wendover Blvd devi attraversare quasi tutta la cittadina e svoltare a sinistra una quarantina di metri prima del cartello Pizza Hut.
  • Non so se sono ancora validi al momento che leggi quest’articolo, ma il sito della BLM riporta questi numeri di emergenza nel caso tu abbia un guasto meccanico nel mezzo della piana di sale: Tooele County Sheriff Dispatch office 435-882-5600 e Towing assistance, “Mr. Tow” 435-665-2525.
  • Questo video a cura American556 mostra lo sconfinato lago salato di Bonneville ripreso da un drone, la fine della Access Road ed il punto in cui inizi a guidare sul sale è visibile a partire dal minuto 0’57’’:

Links Utili

 

Last Update: January 8th 2017

 

 

Creative Commons 2.0 GenericFront cover photo credit: travelourplanet.com. Photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Related posts:

Share

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>