LE DESTINAZIONI

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

Sei un viaggiatore? Ti piace scrivere? Vuoi pubblicare il tuo racconto di viaggio su questo blog? Mandaci il tuo resoconto di viaggio, lo pubblicheremo volentieri, potrà essere utile a tutti i lettori.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

LE DESTINAZIONI

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Miami: Come Spostarsi? Guida ai Trasporti a Miami e Miami Beach

Guida ai Trasporti a Miami e Miami Beach

Miami: come spostarsi? Guida ai trasporti a Miami e Miami Beach. Una guida con i miei consigli su come muoversi a Miami dal momento che atterri al Miami International Airport e per l’intero tuo soggiorno in città. I trasporti dall’aeroporto verso il centro di Miami e Miami Beach in taxi, minivan e bus. Come girare Miami con i mezzi pubblici utilizzando il Metromover, il Metrorail e l’autobus. Vuoi noleggiare un’auto? Preferisci prendere Uber? Le cose da sapere per girare per Miami con l’auto a noleggio, la viabilità ed i parcheggi. Tante informazioni ed i miei suggerimenti per organizzare i tuoi spostamenti a Miami e Miami Beach in totale autonomia. 

Tropical Mayhem!

Tropical Mayhem!

 Photo Credit: miamism

Guida ai Trasporti a Miami e Miami Beach

I Trasporti dall’Aeroporto di Miami

Come Raggiungere Miami e Miami Beach dal Miami International Airport

L’aeroporto di Miami, il Miami International Airport sigla MIA è l’unico aeroporto della città ed è situato poco ad ovest di Downtown, neanche un quarto d’ora di taxi. Poco più di 25 minuti occorrono invece per andare dall’aeroporto a Miami Beach.

Dall’Aeroporto MIA a Miami e Miami Beach in Taxi / Shared Minivans

  • In Taxi: Se siete almeno in due non devi avere dubbi, dall’aeroporto per andare verso il centro di Miami, al porto od a Miami Beach il taxi è di gran lunga la soluzione migliore. Le tariffe sono buone, è veloce e spesso è anche il mezzo più economico. Considera che gruppi da 2 a 4 persone possono dividere un unico taxi e se hai una famiglia numerosa o viaggi con 5 o 6 amici puoi provare a chiedere al dispatcher (è l’addetto ai taxi, sempre, sempre in uniforme) se ti trova un taxi più grande, tipo minivan. Le tariffe dall’aeroporto per la maggior parte dei quartieri sono fisse, in inglese si chiamano flat fares, highway tolls già inclusi ma non la mancia, calcola un 15%.
  • Con i Shared Minivans: se viaggi solo, preferisci risparmiare qualche dollaro e desideri comunque un comodo door-to-door service prendi il servizio di shared minivan, tipo SuperShuttle o similare. Tieni però ben presente che se puoi dividere un taxi con almeno un’altra persona quest’ultimo risulta più conveniente/veloce/pratico.  
  • Le Tariffe di Taxi e Shared Minivans: controlla i costi aggiornati di taxi e minivan nella pagina Shuttles and Taxi Information del sito dell’aeroporto di Miami, trovi i costi anche verso Fort Lauderdale. Per i taxi dove non compare la scritta Flat le tariffe sono solo indicative.

Dall’Aeroporto MIA a Miami Beach in Bus Spendendo Pochissimo

  • Se dall’aeroporto di Miami sei diretto a South Beach ed hai pochi bagagli oltre al taxi ed ai shared minivans vi è una terza soluzione: il Miami Beach Airport Express, il super economico e veloce servizio bus espresso che per pochissimi dollari ti trasporta in mezz’ora dalla MIA Metrorail Station alla spiaggia.
  • Per raggiungere dai terminals la MIA Metrorail Station dove sosta il bus devi utilizzare il treno sopraelevato gratuito MIA Mover, una volta arrivato alla MIA Metrorail Station fai il biglietto del bus alle emettitrici automatiche.
  • Il Miami Beach Airport Express è una buona soluzione se non hai troppa fretta, le partenze sono ogni 30′ circa. A Miami Beach segue la Collins per poi inoltrarsi lungo Washington Av. fino al cuore di South Beach, capolinea a South Pointe Drive/Washington Av.
Port of Miami, Miami, Florida

Port of Miami, Miami, Florida

Photo Credit: iamNigelMorris

Come Spostarsi a Miami e Miami Beach

Noleggiare un’Auto

  • Se vuoi visitare Miami ed esplorare i suoi diversi quartieri al di fuori di South Beach devi noleggiare un’auto, è indispensabile. Ma sei fortunato, Miami è in assoluto il posto meno caro di tutti gli Stati Uniti dove prendere un’auto a noleggio.
  • La maggior parte delle compagnie di autonoleggio richiede un’età minima di 25 anni, alcune permettono di noleggiare a partire dai 21 anni ma con un supplemento.

Noleggiare un’Auto all’Aeroporto di Miami

  • Noleggiare un’auto all’aeroporto di Miami è semplice. Una volta superati i controlli doganali e recuperato il tuo bagaglio per prendere possesso della tua auto devi recarti al MIA Rental Car Center (RCC), è qui che hanno sede i desks di tutte le compagnie di autonoleggio presenti all’aeroporto di Miami.
  • Il Miami RCC è situato circa un miglio ad est del terminal ed è raggiungibile facilmente e gratuitamente con il MIA Mover, un veloce e totalmente automatico treno sopraelevato. La stazione aeroportuale del MIA Mover è situata al Level 3 del Central Terminal. 
  • Un buon comparatore di prezzi delle auto al MIA è Expedia che ti permette in modo estremamente rapido di ricercare e prenotare la tua auto al prezzo più basso confrontando le numerose offerte e promo giornaliere di decine di compagnie di autonoleggio incluso tutte le maggiori, da Avis a Sixt, da Alamo a National, da Hertz ad Europcar. Paghi al momento della prenotazione (liberando plafond sulla carta di credito per quando sei in viaggio) e se le cose non sono cambiate è già inclusa una solida copertura assicurativa.

Noleggiare un’Auto a Miami Beach

  • Se ti trovi già a South Beach e vuoi noleggiare un’auto, tra le grandi compagnie chi ha l’ufficio probabilmente più comodo è l’Avis all’altezza della 23rd Street, raggiungibile anche a piedi se alloggi tra l’Ocean Drive e la parte bassa della Collins.
  • Se puoi noleggia una convertible, i costi sono ragionevoli ed è un modo intelligente per approfittare al meglio del clima di Miami. E’ anche divertente, soprattutto se non ne hai mai guidato una.
Merrick Way, Coral Gables, Miami, Florida

Merrick Way, Coral Gables, Miami, Florida

Photo Credit: Ahren

Quando Sei alla Guida

  • In tutta la città ma in particolare a South Beach ed a Coconut Grove presta estrema attenzione a dove parcheggi, mai vicino alle bocchette dell’acqua antincendio, l’auto ti verrebbe portata via in un batter d’occhio. Non lasciare mai scadere il parchimetro o la ricevuta rilasciata dalle macchinette da lasciare sul cruscotto, le multe sono pesanti.
  • In Florida puoi svoltare a destra anche col semaforo rosso se non sopraggiungono altre auto e se non diversamente indicato (“NO TURN ON RED“). Prima di svoltare hai però l’obbligo di fermarti (complete stop) per controllare che la strada sia libera. Per saperne di più leggi il sito Florida Department of Transportation.
  • Indossa sempre le cinture di sicurezza, se hai bimbi dovranno sedere sull’apposito seggiolino. Non fermarti mai sulle Causeway tra Miami Beach e Miami, è vietato, se vuoi osservare il fantastico panorama cerca un’altra soluzione.
  • A South Beach ed a Coconut Grove il parcheggio è molto costoso, nell’Art Deco District se non trovi posto sull’Ocean Drive cercalo sulla Washington, poco più all’interno.
  • La maggior parte dei locali offrono il valet parking, non ti devi mettere alla ricerca del parcheggio ma fai il grande, ti fermi di fronte all’entrata, scendi ed affidi le chiavi dell’auto al valet. Quando esci lui correrà a recuperarla. Comodo, geniale, ma mai economico.
  • Quando parcheggi la tua auto a noleggio in albergo chiedi sempre se sono inclusi gli in/out privileges, se non lo fossero non potrai entrare/uscire dal parcheggio più volte al giorno, la macchina dovrà restare parcheggiata all’interno pena la perdita del diritto alla sosta.
Metro Mover in Downtown Miami

Metro Mover in Downtown Miami, Miami, Florida

Photo Credit: Hugh Millward

Muoversi per Miami in Metromover, Metrorail, Bus, Uber e Taxi

  • Gli unici posti di Miami Beach e di Miami dove puoi muoverti senza un’auto sono i quartieri di South Beach e Coconut Grove, dove ti sposti a piedi. Ed a Downtown e Brickell dove risulta comodo utilizzare il Metromover, una spettacolare e panoramica monorotaia sopraelevata completamente gratuita.
  • Tra Downtown Miami ed i quartieri a nord ed a sud della città esiste un’altra metropolitana sopraelevata, il Metrorail, a pagamento. Il Metrorail collega Downtown con l’aeroporto dove è stata inaugurata la nuova stazione di MIA Metrorail Station sulla Orange Line ma purtroppo il Metrorail NON arriva a Miami Beach e di conseguenza è più utile ai pendolari che si recano a lavorare in centro che ad un turista.
  • E gli autobus? I Metrobus non risultano comodi per esplorare la città, potrai utilizzarli in modo davvero funzionale solo per gli spostamenti lungo la Collins Avenue ed all’interno di South Beach. Fatti un’idea delle distanze prima di salire a bordo, l’area metropolitana di Miami è una delle più estese di tutti gli Stati Uniti, il tratto della Collins da Sunny Isles alla punta meridionale di South Beach è lungo più di 12 miglia. Un autobus che ti può risultare utile per spostarti tra Miami Beach e Downtown Miami è il Route 120 Beach MAX che arrivando dall’Aventura Mall a Sunny Isles percorre tutta la Collins attraversando Mid Beach e l’Art Deco District a South Beach per poi seguire la MacArthur Cswy e raggiungere il capolinea tra i grattacieli di Downtown Miami. Per spostarti invece all’interno di South Beach una buona opzione è il bus Route 103 Route C
  • Non noleggiare un’auto se pensi di passare la maggior parte del tuo tempo nell’Art Deco District od all’interno di uno degli organizzati e lussuosi resorts situati più a nord lungo la spiaggia: per i pochi spostamenti che farai prendi un taxi, non sono assolutamente cari, anzi sono economici. Un’alternativa al taxi è Uber, a questa pagina ufficiale di Uber dedicata a Miami trovi tutte le informazioni che ti possono occorrere.
Inside the Metromover, Miami, Florida

Inside the Metromover, Miami, Florida

 Photo Credit: enmanuel

Links Utili

Numerose e ben scritte le guide disponibili on line su Miami, ecco due buoni siti da consultare tra quelli meno conosciuti.

  • Uno sguardo d’insieme alle attrazioni di Miami e del Sud della Florida in Amazing Miami Attractions in Miami and Beaches, il sito del Greater Miami Convention and Visitors Bureau.
  • Davvero aggiornatissimo su quanto accade in città il sito Miami.com, a cura della redazione del The Miami Herald, il principale quotidiano di Miami.
Beach at Sunny Isles, North Miami Beaches, Florida

The Atlantic Ocean, Sunny Isles, North Miami Beaches, Florida

Photo Credit: Sarah Ackerman

Le Guide su Miami

Gli altri articoli su Miami pubblicati in questo blog.

  • Miami: Guida ai Migliori Quartieri Dove Alloggiare. Le 5 Zone Più Belle di Miami e Miami Beach Dove Dormire: un’analisi completa e molto dettagliata di quale sia il miglior quartiere della città di Miami e la zona più bella e suggestiva di Miami Beach dove dormire. La guida descrive in dettaglio i due quartieri di Downtown e di Brickell nel centro di Miami e le 3 zone in cui si suddivide la lunghissima spiaggia di Miami Beach, l’Art Deco District a South Beach, Mid Beach e le Northern Beaches, con le caratteristiche ed i pro ed i contro nel scegliere una zona o l’altra. Per ogni quartiere e ciascuna spiaggia inoltre trovi i links agli ostelli più validi, agli alberghi con il miglior rapporto qualità/prezzo ed agli hotels di lusso più belli, così da farti un’idea completa di quali siano le possibilità di alloggio a Miami e Miami Beach e scegliere la zona e l’albergo più indicato alle tue esigenze.
  • Miami: Cosa Vedere e Cosa Visitare. Guida per Visitare i Quartieri e le Spiagge di Miami in 2 e 3 Giorni: una guida super dettagliata con i miei suggerimenti e consigli per orientarti nella visita della città più solare degli Stati Uniti. Le attrazioni di Miami ed i posti da non perdere a Miami Beach: la modernissima skyline di Downtown Miami e Brickell Avenue, il fascino dell’Art Deco District a South Beach, gli esotici quartieri di Coral Gables e Coconut Grove, le belle spiagge di Key Biscayne. Il Wynwood Art District, il Design District e Little Havana. Un vero e proprio itinerario di viaggio, ora per ora quasi strada per strada, per visitare in 2 giorni Miami e Miami Beach, per tuo conto ed in completa autonomia.
  • Viaggiare con i Bambini a Miami: tutto quello che devi conoscere per soggiornare a Miami con la tua famiglia. In quale zona dell’Art Deco District scegliere l’albergo, le spiagge più adatte ai bambini a Miami Beach e Key Biscayne. Visitare insieme ai tuoi figli Downtown Miami utilizzando il Metromover e pranzare a Bayside Marketplace. Le attrazioni per i più piccoli: il Miami Seaquarium, Jungle Island ed il Miami Metrozoo. Le spiagge più tranquille: Bal Harbour ed il Matheson Hammock Park Beach. Le passeggiate più belle. Cosa fare a Miami se piove. 

Last Update: October 9th 2019

Creative CommonsFront cover photo credit: Downtown Miami at Sunset, Miami, Florida by SridharSaraf. All photos in this page come from Flickr: Creative Commons Photos. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

10 comments to Miami: Come Spostarsi? Guida ai Trasporti a Miami e Miami Beach

  • Uhm… in verità qualche dubbio sui “pochi dollari” lo avrei, soprattutto raffrontati al supplemento per un seggiolino in abbinamento ad un noleggio tutto sommato breve (10 giorni, se tu noleggiassi un’auto per un mese il ragionamento sarebbe diverso) ed al fatto di dover subito andare in cerca del seggiolino in un grande magazzino non appena atterrata…

    comunque se tu volessi davvero non noleggiarlo ma acquistarlo prova a guardare il sito walmart ed il sito Toys”R”Us, ne hanno diversi modelli, e su entrambi i siti puoi guardare in store locator per cercare la location, certo che non è detto che poi il negozio che scegli abbia proprio il modello che ti interessa

  • Anna

    Grazie per la risposta Fabio.
    Penso che noleggerò l’auto come mi hai consigliato. Mi hanno detto che però conviene comprarlo direttamente il seggiolino con pochi dollari anziché spenderne una cifra per un noleggio. Quindi che tu sappia in aeroporto o nelle estreme vicinanze ci sono centri commerciali che li vendono?

  • Ciao Anna,

    I taxi non sono forniti di baby car seats ma tu sei libera di portare il tuo (quello che usi qui in Italia nella tua auto) ed installarlo a bordo del taxi; poi magari a te non succede ma tieni presente che potrebbe capitare che un tassista si rifiuti di portarti se non sei in possesso del seggiolino.

    Ora, chiaramente andare in giro per una città col seggiolino appresso solo per poterlo installare quando prendi il taxi non è possibile. A mio avviso un soggiorno a Miami che si prolunghi più di uno o due giorni richiede il noleggio di un’auto, ed il seggiolino lo devi prenotare insieme all’auto (così risolvi alla base anche l’eventuale problema che il seggiolino che porti tu non sia conforme alle normative della FAA americana), su expedia ad esempio quando richiedi la disponibilità di auto a noleggio può subito indicare se hai bisogno di un seggiolino, con la doppia opzione di neonati e bambini.

    Per ultimo, quando si ha bisogno di un seggiolino per bambini meglio sempre noleggiare l’auto in aeroporto, dove le agenzie di noleggio sono grandi e generalmente non sorgono mai problemi di disponibilità dei seggiolini (ne hanno diversi modelli), se invece noleggi l’auto in una piccola agenzia di città il noleggiatore potrebbe esserne sprovvisto (mi è capitato a Palermo con una grande compagnia di noleggio, anche se lo avevo indicato in prenotazione… mi è stato detto che potevo andare a recuperarlo in aeroporto).

  • Anna

    Ciao
    Complimenti per l’articolo
    Ad agosto volevo farmi dieci giorni a Miami con mio figlio di 11 mesi.
    Mi chiedevo come sono organizzati i taxi rispetto ai seggiolini auto ?
    Inoltre mi confermi che le agenzie che noleggiano le auto dispongono di questo strumento?

    Ti ringrazio
    Anna

  • Ciao Fabrizio, ogni circa un anno, un anno e mezzo cerco di fare un update
    delle informazioni (l’ultimo è dello scorso giugno 2014, se posso il prossimo
    sarà prima dell’estate 2015 o subito dopo), mi sentirei di riconfermarti che
    non solo la città è un posto geniale dove passare qualche giorno ma anche
    eventualmente per vivere.

    Tieni presente una cosa molto importante: come cittadino italiano in base al
    visa waiver program puoi recarti negli Stati Uniti per turismo/affari per
    massimo 3 mesi, MA NON PUOI lavorare. Per lavorare in modo regolare negli
    Stati Uniti devi chiedere obbligatoriamente un visto. Guarda questa pagina
    https://travelourplanet.com/passport-visa/esta
    poi clicca sul sito dell’ambasciata USA in Italia e seleziona visti,
    li trovi tutta una serie di informazioni che ti saranno utili e che
    sono la base da dove devi partire se intenti stabilirti negli USA
    per lavorare.

    Non dimenticare di fare un’assicurazione medica, sia che ci vai per
    turismo che per qualsiasi altro motivo, è saggio farla. Ciao!

  • Fabrizio

    Ciao, sto pensando di fare una vacanza di una decina di giorni a Miami verso la fine di Agosto! Ho letto tutto l’articolo e mi è sembrato molto utile, completo ed interessa te… Quello che mi chiedo vedendo i messaggi che risalgono al 2011 è: ma è ancora tutto valido ciò che avete scritto?
    Credo che Miami sia una città fantastica ed il mio secondo fine della vacanza sarebbe trovare un lavoro li, naturalmente trovando un appartamento e tutto il resto, c’è qualcosa che dovrei considerare o di cui non potrei fare a meno? (permesso di soggiorno, ecc) avete qualche consiglio da darmi? Lavoro nel mondo del Web da anni ormai ma pur di scappare dall’Italia farei di tutto molto volentieri!

  • Con una macchina a disposizione la location ci può stare.
    Non ha certo il glamour di South Beach ma fa comunque
    molto Florida, e a Mid Beach la spiaggia è carina.

    Alloggiare walking distance dall’Ocean Drive è comodo, non
    solo è anche bello, questa è la parte più vibrante del quartiere.
    Ma se il costo raddoppia occorre valutare bene se ne vale la
    pena, anche perché stando in giro tutto il giorno poi comunque
    si spende, magari è utile aver un maggior budget sul posto.
    Di solito fa comodo.

    In spiaggia al mattino ed in giro al pomeriggio? Con una
    settimana di tempo ci può stare, vivi il mare e vedi tutto
    quanto di bello la città offre. Key Biscayne merita anche
    un’intera giornata, la spiaggia del faro è bella, questa è
    una gita facile facile da non perdere. Probabilmente ci
    sta anche una visita alle Everglades, mentre Key West
    in giornata è forzare le cose. Ciao.

  • GDB

    Ciao, sto organizzando un viaggio a miami per due persone per una
    settimana e ho trovato una soluzione interessante prendendo in
    affitto un appartamentino nella zona di Meridian Avenue nei pressi
    della Arthur Godfrey Road che diventa la 41st nei pressi della
    Ocean Blvd e Indian Creek. L’intenzione sarebbe quella di
    noleggiare un auto e girare un po’ la città, downtown, south beach,
    design distict, vita notturna, etc. Chiaramente non vorremmo
    neanche farci mancare un po’ di mare. Che ne pensi ? Potrebbe
    essere secondo te una soluzione valida o mi converrebbe spendere un
    po’ di più per un hotel e rimanere magari un po’ centrale in
    un’altra zona? Ti sarei molto grato per qualche tuo sicuramente
    valido consiglio. Grazie

  • Sono due situazioni profondamente diverse.
    Gli alberghi di South Beach sono perfetti se intendi vivere la città ed
    i suoi quartieri, se intendi cioè passare la maggior parte del tempo in giro
    e vuoi un albergo walking distance dai ristoranti e clubs dell’Art Deco.
    SoBe è il posto dove stare se vuoi vivere la notte.
    Soggiornare al Trump od al Fontainebleau ha invece più senso se pensi
    di passare buona parte del tempo della tua vacanza all’interno dell’albergo,
    un po’ come faresti in un classico resort balneare, uscendo solo ogni tanto
    per fare qualche gita. Entrambi i resorts offrono numerosi ristoranti,
    spettacolari piscine e tantissimi altri servizi, sarebbe un peccato non
    utilizzarli. Se vai a Miami per la spiaggia il Trump è un’ottima scelta,
    qui è veramente magnifica. Ciao.

  • Luca

    Ciao, penso di andare a Miami una settimana a fine gennaio, ho
    visto che il Trump Miami è bellissimo (anche se costoso), me lo
    consigli o credi sia meglio uno degli alberghi dell’Art Deco
    District? Grazie.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.