Subscribe to our Newsletter

DESTINATIONS

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

GREAT JOURNEYS

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

WHEN TO GO?

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Dubai: i Quartieri Migliori Dove Alloggiare e la Sicurezza

Dubai Marina

Perché andare a Dubai? E soprattutto, dove alloggiare a Dubai? Quali sono i quartieri migliori di Dubai dove dormire? La centrale e moderna zona di Sheikh Zayed Road e di Downtown Dubai, ricca di attrazioni come il Burj Khalifa ed il Dubai Mall e comodissima per trasporti e spostamenti. Gli alberghi nei quartieri storici di Deira e Bur Dubai affacciati sul Creek. Se vuoi stare in spiaggia: i resorts balneari di Jumeirah Beach, dell’isola di Palm Jumeirah e gli appartamenti ed hotels sulla spiaggia di Dubai Marina. Quale quartiere e quale zona privilegiare? Una vera e propria guida, estremamente completa e dettagliata, ai diversi quartieri di Dubai con la mappa, i miei suggerimenti su dove stare ed i pro ed i contro di ogni zona. Ed ancora, la sicurezza a Dubai e le norme di comportamento: come mi vesto, si può bere alcol, cosa succede durante il Ramadan? Le informazioni, i links alle migliori guide su Dubai e tanti consigli per organizzare in totale autonomia il tuo soggiorno. 

Souq Madinat Jumeirah and Burj al Arab, Dubai, United Arab Emirates

Souq Madinat Jumeirah, Dubai, UAE

Photo Credit: Nathan Laurell

Perché Andare a Dubai?

Paragonare Dubai con il resto del mondo sarebbe sbagliato. E ad oggi neanche possibile.

Per il semplice motivo che quello che è stato realizzato a Dubai negli ultimi decenni non ha paragoni possibili con quanto fatto in qualsiasi altro angolo del pianeta. Almeno in tempi recenti.

Si è creata non solo una nuova città ma una vera e propria nuova destinazione. Ideata, progettata con attenzione e praticamente costruita dal nulla. Ed è successo tutto negli ultimi 25 anni.

Fino ai primi anni 90’ fa quando lasciavi il Creek e procedevi verso sud in direzione di Abu Dhabi non trovavi niente. Tre palazzi in croce in mezzo a tanta polvere. Ma le cose sono profondamente cambiate. Ed il cambiamento è stato incredibile.

Skyscrapers at Night, Dubai, United Arab Emirates

Skyscrapers at Night, Dubai, UAE

Photo Credit: Hafsteinn Robertsson

Oggi Dubai è una grande città dove si viene non più solo a trattare commesse ma soprattutto per turismo e per fiere.

Certo, ci sono le nuove attrazioni che tanto colpiscono l’immaginario collettivo. Il grattacielo più alto, il mall più spettacolare con le fontane stile Las Vegas, i tantissimi alberghi di lusso e l’isola artificiale, i parchi acquatici e lo sci sulla neve a pochi minuti dalle dune del deserto.

Ma c’è anche altro. A Dubai i soldi sono stati usati con intelligenza. E si sono create infrastrutture e servizi, per tutti e non solo i visitatori. La nuova Media City attrae aziende da ogni parte del mondo, i trasporti sono efficienti e la metropolitana addirittura magnifica. Talmente bella e funzionale che ormai inizia ad essere utilizzata non solo da turisti e businessmen ma anche da chi qui ha sempre abitato. Quegli Emiratis fino a poco tempo fa così restii ad utilizzare qualsiasi altra cosa che non fosse la propria auto.

Ed a permettere tutto questo non è stata solo l’immensa ricchezza accumulata col petrolio e col gas. Questa non è prerogativa degli Emirati Arabi. Altri Paesi asiatici ed africani hanno avuto a disposizione le stesse, enormi risorse. Rimaste però patrimonio di pochi, a volte solo di qualcuno, senza che venissero investite, molto private. Qui è diverso.

Sono state le idee aperte e lungimiranti dei membri della famiglia regnante Maktoum a cambiare la storia di Dubai. Il sogno è stato dello Sceicco Rashid ma è con lo Sceicco Maktoum prima e con l’attuale Emiro di Dubai, lo Sceicco Mohammed che la città è diventata un vero polo di attrazione. E’ a loro che va riconosciuto il merito. E la cosa che più colpisce è che nessuno di loro ha avuto mai cedimenti o ripensamenti. Forse potremmo quasi considerarli come dei veri principi illuminati. Che qualsiasi altro Stato avrebbe desiderato.

In front of Dubai Museum, Bur Dubai, Dubai, United Arab Emirates

In front of Dubai Museum, Bur Dubai, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Non esitare quindi ad andare a Dubai. E se ci passi diretto verso qualche destinazione più lontana fermati qualche giorno.

Sebbene tutta l’area del Creek mantenga ancora il suo fascino non è certo la storia a portarti qui. Sii curioso, non avere preconcetti, non venire qui a ricercare le atmosfere di Istanbul, di Marrakech o della non lontana India.

Guardati intorno invece. Quando sei a spasso per le strade di Deira o Bur Dubai. Quando prendi la metropolitana o passeggi nei corridoi luccicanti del Dubai Mall, quando sei in spiaggia. Quella che ti sta intorno è una società multietnica. Residenti o visitatori che siano. Gli Arabi qui non sono la maggioranza. Intorno a te cittadini del Subcontinente, delle Filippine, tanti gli africani, numerosi gli europei.

Poi, non è tutto oro quello che luccica. La crisi ha colpito duro anche qui, fermando, rallentando o rimandando ad un non meglio precisato futuro alcuni dei progetti più faraonici. Ad un certo punto le cose si erano addirittura messe così male che è stato necessario un prestito importante dai cugini di Abu Dhabi per rimettere in ordine le cose.

Non solo, il sogno non è per tutti. La stragrande maggioranza dei lavoratori africani, filippini e del Subcontinente ha poche o nessuna tutela. Niente gloria, ma solo lavoro, lavoro ed ancora lavoro, dal mattino alla sera, con paghe modeste. Non sono pochi gli articoli su internet a denunciare un vero e proprio sfruttamento degli immigrati stranieri.

Diciamo pure che a parte il luccichio dei grattacieli e delle grandi opere architettoniche è forse nel sociale che lo Sceicco Mohammed può completare la sua opera. Le costruzioni spettacolari, le meraviglie tecnologiche, le isole nate dal nulla ce le ha già mostrate. Ora se vuole può fare un passo in più, i fondi da investire li ha. Se saprà costruire una società più giusta ed equa che premi e tenga in giusto conto le esigenze di chi gli ha costruito la sua Dubai, allora si che potremo usare per lui il termine principe illuminato. Passerebbe alla storia per qualcosa di più di lusso, vetro e cemento, la sua popolarità ne guadagnerebbe, sarebbe ricordato come un vero statista.

Metro Station in Bur Dubai, Dubai, UAE

Metro Station, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Transportation

  • Con le informazioni su come andare dall’aeroporto di Dubai ai quartieri di Deira e Bur Dubai, a Sheikh Zayed Road, alla spiaggia di Jumeirah ed a Dubai Marina.
  • Ed i miei suggerimenti su come utilizzare taxi, metropolitana, bus, le abra ed il Dubai Tram per girare la città. Trovi anche le info su noleggiare un’auto ed i consigli su come andare da Dubai ad Abu Dhabi in bus spendendo pochissimo.
The Creek and Deira, Dubai, United Arab Emirates

The Creek and Deira, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Where to Stay in Dubai, my suggestions

Sono tre le zone principali di Dubai dove sorgono la gran parte degli alberghi frequentati dai turisti e da chi si reca a Dubai per lavoro.

  • La prima: i due quartieri storici della città, Deira a Bur Dubai, separati tra loro dal Creek. Pochi gli alberghi davvero lussuosi, spesso disponibili a tariffe interessanti, molti invece gli alberghi semplici ed economici. Se cerchi l’atmosfera locale è qui che devi prenotare.
  • La seconda: lungo la famosa Sheikh Zayed Road. Non solo la via simbolo di Dubai, lunga chilometri, ma anche una delle più spettacolari autostrade urbane mai costruite sul pianeta. Ricca di tanti business hotels ospitati in alte e scintillanti torri di vetro e cemento.
  • L’ultima: le spiagge di Jumeirah e Dubai Marina. Oltre 30 chilometri di costa sabbiosa lungo la quale sorgono tutti gli alberghi balneari di Dubai. E’ questa la zona più costosa, estate o inverno che sia le tariffe sono in proporzione sempre più alte rispetto al resto della città. Ma se vieni a Dubai per la spiaggia è questo il posto giusto dove stare.

I pro ed i contro di ogni zona sono descritti di seguito, molto in dettaglio, così da poterti fare un’idea precisa di quale area della città preferire per il tuo soggiorno.

In fondo alla descrizione di ciascuna zona trovi un link di Booking.com, questo è il link principale alla totalità delle strutture ricettive di Dubai, che siano alberghi od appartamenti; i links che trovi associati ad ogni singola zona sono invece specifici di quel quartiere, ossia restituiscono per primi tutti gli hotels ed appartamenti all’interno di quella determinata area. Alcuni alberghi, che ritengo particolarmente validi, sono inoltre rappresentati con un link diretto.

Per localizzare velocemente le spiagge e tutti i quartieri di Dubai e farti una prima idea della loro posizione e delle distanze utilizza i point makers su questa mappa:

Center map
Traffic
Bicycling
Transit

I Quartieri Storici di Dubai: Deira e Bur Dubai

Il Quartiere di Deira

  • Deira è uno dei quartieri storici di Dubai, si affaccia sulla sponda settentrionale del Creek ed è il più vicino in assoluto all’aeroporto.
  • Offre tantissimi alberghi economici ed è da privilegiare se a Dubai rimani poco, non vuoi spendere molto e non sei particolarmente interessato alla spiaggia.
  • Deira è una zona vivace sia di giorno che di sera, c’è movimento di auto, bus e persone, è qui che sorgono i due souq più interessanti, lo Spice Souq ed il Gold Souq, vicinissimi tra loro.
  • La maggior parte degli hotels di Deira si trovano concentrati in tre zone distinte, ognuna con le sue caratteristiche.
  • La prima è l’area più prossima allo Spice ed al Gold Souq, interessante da visitare ma decisamente povera di alberghi validi. Qui la maggior parte delle accommodations è costituita da semplici 2 stelle e sono ben pochi i turisti che decidono di alloggiarvi. In effetti neanche a me sembrerebbe una gran scelta.
  • La seconda è la zona affacciata sul Creek, in quella parte di Dubai dove sono sorti i primi storici grandi alberghi della città. Prenotare qui ha senso se il tuo soggiorno a Dubai è breve e senza dover spendere cifre importanti vuoi stare comunque in un albergo di lusso, magari anche con vista sul Creek. Due delle scelte più valide sono il Radisson Blu Dubai Deira Creek con la fermata della metropolitana di Union Station quasi di fronte all’albergo e l’Hilton Creek, di gran lunga il più lussuoso di tutti gli alberghi di Deira.
  • La terza è quella parte di Deira in prossimità della Al Rigga Metro Station, inserita nel tessuto urbano ma anche vicinissima all’aeroporto, non più di 7/8 minuti di taxi.
  • Proprio quest’ultima zona merita un approfondimento. Vicino alla stazione di Al Rigga trovi decine di alberghi, negozi e ristoranti ma il vantaggio maggiore è dato dalla fermata della metropolitana. Che ti permette sia un trasporto alternativo al taxi quando devi raggiungere l’aeroporto (e sono solo 3 fermate dalla Terminal 1 Metro Station e 4 fermate dalla stazione Terminal 3) ma anche di raggiungere velocemente il cuore di Bur Dubai e tutte le attrazioni lungo Sheikh Zayed Road: dalla fiera al Dubai Mall/Burj Khalifa al Mall of the Emirates. La fermata di Al Rigga si trova infatti sulla Red Line e la linea è diretta, non devi fare alcun cambio, comodo e veloce. Tra i numerosi alberghi che sorgono nelle vicinanze te ne segnalo due, entrambi 5 minuti walking distance dalla fermata della metro, sono l’Ibis al Rigga su Al Rigga Road ed il Flora Grand situato subito dietro. 
  • Tutte le sistemazioni di Deira e gli alberghi vicini alla Al Rigga Metro Station su Booking.com, per questi ultimi seleziona Distanza dal luogo di interesse per localizzare per primi gli hotels walking distance dalla metro. Apri invece la mappa per individuare i grandi alberghi delle catene internazionali affacciati sul Creek.

Bur Dubai from Arabian Courtyard Hotel, Dubai, United Arab Emirates

Bur Dubai from Arabian Courtyard Hotel, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Il Quartiere di Bur Dubai

  • Se cerchi un posto fascinoso e pieno di vita locale, con la gente a spasso e l’atmosfera tipica ed animata delle città arabe, Bur Dubai è il quartiere giusto.
  • E’ qui che devi stare se hai poco tempo, se ti fermi solo 1 o 2 notti ed oltre alla Dubai moderna vuoi privilegiare la visita della parte storica della città.
  • E’ sulla sponda meridionale del Creek che trovi le pittoresche viuzze dell’Al Fahidi Historic District, prima conosciuto come Bastakiya, oltre al Dubai Museum, il Textile Souq ed il Riverfront di Shindagha. Tutti posti raggiungibili facilmente a piedi da gran parte del quartiere. E per visitare il Souq delle Spezie ed il Souq dell’Oro ti basta attraversare il Creek in barca, i due souq più interessanti di Dubai sorgono infatti proprio di fronte a Bur Dubai, ci arrivi in meno di 15 minuti senza dover prendere né taxi né metropolitana.
  • Bur Dubai è anche la zona giusta per spendere poco, quasi sempre i suoi alberghi, anche i migliori, sono disponibili a tariffe molto più ragionevoli di quelle praticate a Jumeirah Beach e Dubai Marina.
  • Certo, il quartiere è pieno di alberghi polverosi ed a poco prezzo, frequentati principalmente da uomini d’affari africani ed asiatici. Diversi quelli con i night clubs un po’ equivoci dove la sera si fa tardi.
  • Ma non sono i soli. C’è anche qualcosa di meglio. Come il conosciutissimo Arabian Courtyard situato proprio nel cuore del quartiere di fronte al Dubai Museum, in città è una vera istituzione. Oppure i moderni alberghi situati a fianco al Burjuman Mall e vicino alla stazione della metro di Burjuman, tra i più validi trovi l’Holiday Inn Bur Dubai Embassy District ed il BurJuman Arjaan by Rotana
  • Proprio la zona prospiciente la Burjuman Metro Station si presta particolarmente ai soggiorni brevi, la metropolitana permette infatti di raggiungere molto velocemente sia l’aeroporto sia tutte le attrazioni lungo Sheikh Zayed Road, dal Dubai Mall ed il Burj Khalifa al Mall of the Emirates. Se stai poco tempo questa è un’ottima base per vedere molto spendendo pochissimo in trasporti.
  • Ma l’area intorno al Burjuman Mall ed alla Burjuman Metro Station offre anche altro. Sorgono qui alcuni dei più validi ed economici appartamenti di tutto il centro di Dubai, a più camere e con cucina attrezzata. Comodi se hai un budget molto limitato, vieni a visitare la città con i bambini oppure viaggi per lavoro e devi fermarti a Dubai una o più settimane. Ne è un esempio il Savoy Suites Hotel Apartments, solo suites arredate in modo semplice anche se piuttosto stylish e tutte dotate di full-fledged kitchenette & dining table.
  • Ed ancora è a Bur Dubai che trovi gli unici due boutique hotels di tutta la città. Si trovano uno a fianco all’altro nelle silenziose viuzze dell’Al Fahidi Historic District, a 10′ a piedi dal Dubai Museum ed a 15′ dagli imbarcaderi del Creek dove approdano le abra. Il XVA Art Hotel è il più lussuoso, la Orient Guest House è molto più semplice ma altrettanto fascinosa ed offre un buon rapporto qualità/prezzo.
  • Gli alberghi di Bur Dubai nell’Al Fahidi Historic District e quelli in prossimità della Burjuman Metro Station su Booking.com. Importante, per entrambe le pagine seleziona Distanza dal luogo di interesse. In questo modo nell’Al Fahidi Historic District ti appariranno per prime le strutture più vicine al Dubai Museum, al souk dei tessuti ed i pochi boutique hotels di Bastakiya. Nel secondo localizzerai più rapidamente gli alberghi e gli aparthotels walking distance dalla metropolitana e dal Burjuman Mall.

Al Fahidi Historic District from Orient Guesthouse, Bastakiya Old Dubai, United Arab Emirates

Al Fahidi Historic District, Bur Dubai, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Sheikh Zayed Road

  • Non una via qualsiasi. E nemmeno l’indirizzo più prestigioso di Dubai come a volti trovi scritto. Ma la più spettacolare autostrada urbana fino ad oggi mai costruita. Cinque, sei, a volta anche sette corsie. Per senso di marcia. Niente semafori, niente strisce pedonali e nessun marciapiede affollato di passanti.
  • Dal World Trade Center all’Ibn Battuta Mall è lunga oltre 26 chilometri. Poi prosegue ancora oltre, verso Jebel Ali.
  • Percorsa incessantemente da auto e bus, dall’alba alla tarda serata. Ma il traffico quasi sempre scorre fluido, senza problemi. Ogni pochi chilometri gran svincoli autostradali permettono l’inversione di marcia e l’attraversamento.
  • La scintillante ed efficiente Red Line della metropolitana la fiancheggia da un capo all’altro. Sospesa alta sulla via, super panoramica. Ed i walking bridges in corrispondenza delle stazioni della metro sono l’unico mezzo possibile per i pedoni per passare da una parte all’altra dell’autostrada.
  • E’ lungo Sheikh Zayed Road che sorgono alcune delle più importanti attrazioni di Dubai: il Burj Khalifa, il più alto grattacielo del mondo, ed i due shopping centers più grandi e conosciuti della città, il Dubai Mall ed il Mall of the Emirates.
  • La stragrande maggioranza degli hotels lungo Sheikh Zayed Road sono concentrati in tre zone, molto circoscritte e diverse tra loro, non solo come location ma per tipologia di alberghi.
Sheikh Zayed Road, Dubai, United Arab Emirates

Sheikh Zayed Road, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Sheikh Zayed tra il WTC e Downtown Dubai

  • La prima zona alberghiera si trova proprio all’inizio della via, venendo dal centro di Dubai e dall’aeroporto.  E’ l’area tra il World Trade Center dove sorge la fiera ed il grande complesso di Downtown Dubai dove svetta il Burj Khalifa.
  • E’ questo il tratto più scenografico di tutta Sheik Zayed Road, con altissime torri di vetro e cemento a fiancheggiare la via da entrambi i lati.
  • All’interno uffici, appartamenti residenziali ed alberghi, quasi tutti lussuosi, con decine di piani e dall’aspetto molto business-oriented.
  • La grande scelta di strutture ricettive fa si che spesso si possano trovare offerte interessanti, ossia prezzi ragionevoli e buona qualità dell’alloggio. Inoltre le 3 stazioni della metro di World Trade Centre, Emirates Towers e Financial Centre permettono di spostarsi velocemente ed a poco prezzo sia verso il Creek che in direzione di Dubai Marina.
  • Gli hotels di Sheikh Zayed Road in corrispondenza delle tre stazioni della metro su Booking.com.

Downtown Dubai

  • La seconda zona lungo Sheikh Zayed Road corrisponde al grande complesso di Downtown Dubai che ospita tre delle top attractions della città: il grattacielo Burj Khalifa, il Dubai Mall e la Dubai Fountain.
  • E’ il luogo principe di attrazione serale per turisti in visita e residenti. Complici i bars ristoranti all’aperto lungo le rive del Khalifa Lake e lo spettacolo delle fontane è qui come in nessun altro luogo di Dubai che converge la gente.
  • Diversi gli hotels da scegliere all’interno del complesso, tutti generalmente ben apprezzati. E di solito quasi tutti costosi.
  • I lussuosi hotels di Downtown Dubai walking distance dal Burj Khalifa e dal Dubai Mall su Booking.com.

Al Barsha

  • La terza area di Sheikh Zayed Road dove si concentrano gli alberghi si trova molti chilometri dopo Downtown Dubai, nel quartiere di Al Barsha in corrispondenza del Mall of the Emirates.
  • Qui a parte i pochi grandi alberghi situati nell’immediata prossimità del centro commerciale la predominanza è di tanti hotels di 3 o 4 stelle, nuovi, dai costi bassi ma anche piuttosto anonimi se non insignificanti.
  • Questa è una location periferica, sia rispetto alla Dubai storica sia rispetto alla Dubai balneare e, nonostante i taxi a Dubai costino poco credo che un turista abbia zona più interessanti, tipiche e meglio situate dove dirigersi.
  • Gli hotels e gli appartamenti di Al Barsha su Booking.com.
Jumeirah Beach and Burj Al Arab from Jumeirah Beach Hotel, Dubai, United Arab Emirates

Jumeirah Beach and Burj Al Arab, Dubai, UAE

Photo Credit: Sarah Ackerman

I Quartieri Lungo le Spiagge

  • La spiaggia di Jumeirah è lunga quasi 22 chilometri ma gli alberghi sono localizzati quasi tutti lungo il suo tratto più meridionale. Salvo poche eccezioni i primi 13 chilometri provenendo dal centro di Dubai sono praticamente privi di strutture ricettive.
  • Quattro le zone alberghiere principali: in corrispondenza del famoso Burj Al Arab, l’isola artificiale di Palm Jumeirah, Mina Seyahi ed il grande e spettacolare insediamento di Dubai Marina.
  • Proseguendo ulteriormente verso sud in direzione di Abu Dhabi, ormai oltre la fine di Jumeirah arrivi a Jebel Ali, un’importante zona portuale ed industriale dotata di un piccola spiaggia sulla quale sorgono due alberghi piuttosto conosciuti.
  • Una cosa importante: prendi nota che a Jumeirah sono decine e decine gli alberghi tra i quali scegliere ma quelli con accesso diretto alla spiaggia e dotati di ombrelloni e lettini sono meno di quanto potresti pensare.
Burj Al Arab (centre), Madinat Jumeirah (bottom) and Jumeirah Beach Hotel (right), Jumeirah Beach, Dubai, United Arab Emirates

Burj Al Arab, Madinat Jumeirah and Jumeirah Beach Hotel, Dubai, UAE

Photo Credit: Sam valadi

Burj Al Arab, Jumeirah Beach Hotel & Madinat Jumeirah

  • E’ l’insediamento originario della NUOVA Dubai. Dove tutto è iniziato. Il mito di Dubai è nato qui, insieme al Burj Al Arab.
  • Il Burj Al Arab non è solo un albergo incredibilmente lussuoso ma un vero e proprio edificio icona, insieme al Burj Khalifa è uno dei due simboli di Dubai.
  • Al Burj Al Arab ed al Jumeirah Beach Hotel che sorge di fronte si sono poi affiancate altre cose. Tutte magnifiche, progettate e realizzate a regola d’arte. La prima è un altro albergo: lo spettacolare Madinat Jumeirah che comprende al suo interno 4 distinte strutture, ognuna con la sua reception ed i suoi servizi. Le altre sono due vere e proprie attrazioni di Dubai: Il Wild Wadi Water Park, uno dei parchi acquatici più belli di tutta l’Asia, ed un fascinoso shopping mall, il Souq Madinat Jumeirah.
  • In totale tre alberghi, due attrazioni, la stessa location. Ed a gestire il tutto è un’unica società, la Jumeirah International.
  • Se puoi permettertelo questa è una grande location dove stare. E non solo per l’altissimo livello delle sistemazioni offerto dai tre diversi alberghi e la presenza on-site del souq e del parco acquatico. Due altri sono i motivi.
  • Il primo. E’ qui che trovi il più bel punto di tutta la spiaggia di Jumeirah. Da nessun’altra parte la spiaggia è così bella, tenuta altrettanto bene ed affacciata direttamente sul mare aperto, senza altre costruzioni di fronte ad impedire la vista dell’orizzonte.
  • Il secondo. Rispetto ad altre strutture alberghiere situate più a sud, questi tre alberghi si trovano maggiormente vicini a tutto quanto c’è da visitare a Dubai. Impiegherai meno tempo per raggiungere sia il Creek ed il resto della città vecchia sia il complesso di Downtown Dubai dove si trovano il grattacielo Burj Khalifa ed il favoloso Dubai Mall, veri must do per qualsiasi visitatore. Ed il Mall of the Emirates è a soli 3 chilometri.
  • Le lussuose proprietà lungo Jumeirah Beach su Booking.com. Clicca Distanza dal luogo di interesse affinché la pagina restituisca per primi gli alberghi di Madinat Jumeirah ed il Jumeirah Beach Hotel raccolti attorno al Burj Al Arab. Apri invece la mappa per individuare i nuovi resorts aperti di recente nella sezione più settentrionale della spiaggia, dal fastoso Four Seasons al Nikki Beach al nuovo e molto meno costoso Park Regis Boutique, quest’ultimo situato a meno di 100 metri dalla Umm Suqeim Public Beach, una scelta valida se vuoi stare vicino alla spiaggia, spendere poco e stai cercando qualcosa di diverso dai grandi alberghi.

The Atlantis Hotel in Palm Jumeirah Island, Dubai, United Arab Emirates

Atlantis, Palm Jumeirah, Dubai, UAE

Photo Credit: Werner Bayer

L’Isola di Palm Jumeirah

  • E’ la prima e per ora l’unica completata delle famose isole artificiali create dal nulla di fronte a Dubai.
  • A Palm Jumeirah gli hotels sono quasi tutti molto lussuosi. Il più famoso è l’Atlantis ma le strutture di alto livello sono ormai una decina. Ed altre verranno realizzate in futuro.
  • A parte qualche residence ed il Fairmont The Palm tutti quanti gli alberghi sono posizionati sui due bracci più esterni dell’isola. E tutti si affacciano verso il bacino d’acqua interno. E’ infatti sul lato interno che è stata posata la sabbia che costituisce la spiaggia. Su tutto il bordo esterno dell’isola invece, il lato rivolto verso il mare aperto per capirci, è stata costruita una lunga scogliera artificiale per limitare l’erosione da parte di onde e correnti. Il lavoro è stato titanico ed il risultato sicuramente di impatto.
  • L’isola è da vedere ma scegli di alloggiare a Palm Jumeirah unicamente se a) non sei stretto con i tempi b) vuoi fare una vacanza quasi tutta votata al mare e c) solo occasionalmente fare un salto in città.
  • Il motivo è la distanza dalle attrazioni di Dubai, e non intendo solo il nucleo storico della città ma anche i famosi shopping malls. Considera che dalla fine della left wing dove sono posizionati due degli alberghi più belli all’inizio di dove sorge l’isola sono quasi 11 Km di strada. Ed anche l’Atlantis che è l’albergo meno distante dista comunque 8 Km. A queste distanze devi poi aggiungere il resto del percorso da dove inizia l’isola fino a raggiungere quello che ti interessa: per i quartieri storici lungo il Creek e l’aeroporto sono altri 30 Km. E per il Dubai Mall/Burj Khalifa poco meno di 20 Km. Non proprio due passi.
  • E se le distanze sono senza dubbio il problema principale c’è un altro fattore che devi tenere presente. Quando ti muovi da uno degli alberghi di Palm Jumeirah non sempre avrai accesso ai normali taxi pubblici, spesso dovrai dipendere dalle compagnie di taxi private, ben più care rispetto ai primi.
  • L’unica altra possibilità di accesso all’isola è la Monorail, ma arriva solo fino all’Atlantis, ha orari fissi ed è tutt’altro che economica.
  • I resorts di Palm Jumeirah su Booking.com, tu escludi le strutture situate nel “tronco” della palma, se cerchi un hotel sulla spiaggia (e non c’è altra ragione per venire qui) sono i meno di venti resorts situati sui due bracci esterni ad interessarti, guarda la mappa per non sbagliare.

Palm Jumeirah and Mina Seyahi from the Air, Dubai, United Arab Emirates

Palm Jumeirah and Mina Seyahi from the Air, Dubai, UAE

Photo Credit: Zicarlo van Aaderen

Mina Seyahi (Al Mina Al Seyahi)

  • In numerose guide e siti web si accomuna spesso la zona di Mina Seyahi a quella del grande e spettacolare insediamento di Dubai Marina ma bada bene che non è così.
  • La striscia di spiaggia di Mina Seyahi si trova subito a sud di Palm Jumeirah ed è separata dalla zona di Dubai Marina da un porticciolo turistico, il Dubai International Marine Club, e da un canale.
  • Alloggiare qui significa far vita d’albergo, walking distance non c’è niente. O poco.
  • Almeno per ora a Mina Seyahi non esiste alcuna passeggiata con bars, ristoranti e negozi come invece c’è a Dubai Marina. E la stazione della metropolitana di Nakheel è distante e raggiungibile dalla maggioranza degli alberghi solo ed unicamente in taxi.
  • Fortunatamente le stazioni del Dubai Tram lungo Al Sufouh Road permettono di raggiungere con comodità ed in un tempo ragionevole la stazione della metropolitana di Dubai Marina e soprattutto il cuore del quartiere con la passeggiata The Walk ed i suoi ritrovi.
  • L’alternativa è il taxi, ma considera che non è detto che potrai sempre trovare gli economicissimi taxi pubblici, essendo la zona relativamente isolata spesso e volentieri dovrai utilizzare i più costosi taxi privati. La stessa situazione di Palm Jumeirah.
  • L’aeroporto di Dubai si trova a 30 Km di distanza, calcola mezzora molto abbondante/40 minuti per il trasferimento.
  • La spiaggia è bella, molto ampia, soprattutto la sezione più settentrionale che rimane occupata per la quasi totalità dal grande e lussuoso complesso del One&Only Royal Mirage. Alla sua estremità meridionale è invece più stretta, è qui che sorgono il Westin Dubai Mina Seyahi ed il Le Méridien Mina Seyahi, entrambi con accesso diretto alla spiaggia.
  • La vista dalla spiaggia invece non è granché, non aspettarti grandi panorami né il mare aperto, una piccola isoletta ed i bracci meridionali di Palm Jumeirah chiudono completamente l’orizzonte.
  • Gli hotels di Mina Seyahi su Booking.com, verifica sulla mappa satellitare l’effettiva vicinanza alla spiaggia.
Walking in Dubai Marina, Dubai, United Arab Emirates

Dubai Marina, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Dubai Marina

  • E’ nuovo ed in assoluto il quartiere più spettacolare di Dubai. Decine e decine di torri di vetro e cemento, quasi tutte alte oltre 50 piani e situate vicinissime una a fianco all’altra a picco tra la spiaggia e la laguna interna.
  • E’ forse questo, più ancora che i palazzi di Sheikh Zayed Road a costituire lo skyline più impressionante di tutta Dubai.
  • Dubai Marina dista oltre 33 chilometri dall’aeroporto e quasi 30 dalla parte storica della città affacciata sul Creek. Se ti fermi a Dubai solo 1 o 2 notti ed intendi visitare per bene le attrazioni della città, i malls ed il Burj Khalifa allora alloggiare qui non è la scelta migliore che puoi fare.
  • Se invece rimani a Dubai 4 o 5 giorni le cose cambiano. La location rimane sempre periferica ai margini meridionali di tutto quanto c’è da vedere e da fare ma la zona ha le sue attrattive ed è qui che sorgono gran parte degli alberghi balneari della città.
  • Quattro i motivi per prenotare l’albergo a Dubai Marina: 1) la lunga spiaggia 2) la passeggiata The Walk piena di negozi, bars e ristoranti 3) il grande Marina Mall dove fare acquisti e 4) la vicinanza alla Dubai Marina Metro Station facilmente raggiungibile col Dubai Tram e da diversi alberghi anche a piedi.
  • La spiaggia e la piacevole passeggiata pedonale costituiscono proprio le due maggiori attrattive di un soggiorno a Dubai Marina.
  • Tre degli alberghi balneari più belli ed apprezzati di Dubai sorgono qui: il Royal Méridien, il Ritz Carlton e l’Hilton Jumeirah, quest’ultimo situato a metà della spiaggia. Lungo la passeggiata sono diversi i complessi di appartamenti tra i quali scegliere, i due più piacevoli sono forse il Grosvenor House ed i JA Oasis Beach Tower Apartments.
  • Tutti gli alberghi ed i tanti complessi di appartamenti di Dubai Marina su Booking.com, apri la mappa per verificare la posizione rispetto alla spiaggia della struttura che ti interessa.

The Walk, Dubai Marina, Dubai, United Arab Emirates

The Walk, Dubai Marina, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Jebel Ali

  • Jebel Ali si trova quasi a metà strada tra Dubai ed Abu Dhabi e se vuoi visitare la città o vivere le sue tante attrattive è la peggior scelta che puoi fare.
  • L’aeroporto di Dubai e la suggestiva zona centrale della città distano quasi 65 Km. A guardare sei quasi più comodo per l’aeroporto di Abu Dhabi che rimane distante solo 85 Km.
  • Nelle reviews puoi leggere che gli alberghi organizzano le navette gratuite e che i taxi costano poco, ma i chilometri sono quelli.
  • Una cosa importante da considerare, e sembra che tanti se ne dimentichino o facciano finta di non saperlo, è che sei a pochi passi dal più grande porto commerciale del Golfo Persico e dell’intero Medio Oriente, le petroliere al largo non sono un miraggio. Non solo, la free zone di Jebel Ali ospita il più importante insediamento industriale di tutta Dubai. Fabbriche e gru sono chiaramente visibili e non è insolito vedere le grandi portaerei della marina americana attraccate ai lunghissimi moli.
  • Dalle foto sembra tutto bello, ed il personale degli alberghi è bravissimo il mattino presto a pulire la spiaggia dalle tracce di catrame e dalla sporcizia portata dalle correnti. Ma il mare è quello che è.
  • Le poche strutture ricettive a Jebel Ali su Booking.com.

Dubai and Burj Khalifa from the Air, United Arab Emirates

Dubai from the Air, UAE

Photo Credit: Meraj Chhaya

Alloggiare Vicino all’Aeroporto di Dubai

In Aeroporto

  • L’aeroporto di Dubai è praticamente in città e salvo che tu non atterri la sera per ripartire presto il mattino successivo non c’è motivo di soggiornare nell’area aeroportuale.
  • Se devi dormire in aeroporto esiste comunque un hotel situato dentro entrambi i due terminals 1 e 3, all’interno dell’area doganale, ed almeno cinque altri alberghi negli immediati dintorni.
  • Se viaggi con Emirates i due alberghi più prossimi al Terminal 3 del Dubai International Airport DXB sono il Premier Inn e l’Holiday Inn Express, entrambi con servizio navetta gratuita (anche se a volte occorre aspettare 30′). Bada bene invece che il Dubai International Terminal Hotel a differenza della stragrande maggioranza degli alberghi aeroportuali è posizionato già all’interno dell’area doganale, ha una logica utilizzarlo solo se sei in transito tra un volo e l’altro.

Tra Festival City ed il Dubai Creek Golf Club

  • Se tra un volo e l’altro oltre a dormire vuoi fare anche qualche ora di shopping dirigiti senza esitazioni verso uno dei lussuosi alberghi di Festival City, il grande shopping mall affacciato sul Creek a soli 4 Km dal terminal 3. Se invece vuoi fare una partita a golf il Dubai Creek Golf Club si trova non più di 3 Km dal terminal 1.

A Deira

  • Se sei in transito a Dubai per una notte ma hai almeno qualche ora utile disponibile e vuoi vedere qualcosa o goderti la serata ti conviene andare in città.
  • Il quartiere giusto dove andare è Deira dove gli alberghi sono numerosissimi. E la zona di Deira più comoda per un soggiorno breve è quella prossima alla Al Rigga Metro Station, situata vicinissima all’aeroporto.
Burj Al Arab Hotel, Dubai, United Arab Emirates

Burj Al Arab, Dubai, UAE

Photo Credit: brett jordan

I Migliori Siti per Prenotare gli Hotels & le Reviews

  • Non sono i soli ma forse i più utilizzati. Con Expedia paghi con la tua carta di credito al momento che prenoti e sul posto salderai solo eventuali extras. Con Booking.com solitamente inserisci la carta a garanzia e paghi direttamente in albergo (salvo tariffe particolari pre-pagate e non rimborsabili).
  • E per le reviews? Certo, leggiti tutto TripAdvisor ma valuta le cose con la tua testa. A Dubai gli alberghi lussuosi sono davvero tanti, molti hanno anche tariffe ragionevoli e la gran parte delle reviews degli alberghi più belli sono positive. Nulla da dire. Ma leggendo su TripAdvisor sembra che tutti gli alberghi balneari abbiano una spiaggia magnifica e su questo sono meno d’accordo. Sembra anche che tutte le locations siano perfette per visitare la città, spesso con la scusa che i taxi costano poco. E qui mi trovi in totale disaccordo. Tu apri google map e fai le tue valutazioni.
Men in Umm Suqeim Beach, Dubai, United Arab Emirates

Umm Suqeim Beach, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Safety & Cultural Tips

Per un turista od un businessman gli Emirati Arabi sono un Paese generalmente sicuro per viaggiare.

Gli eventi terroristici non sono preventivabili ma per quanto riguarda la criminalità posso assicurarti che è ridotta al minimo, ed a parte un po’ di attenzione ad eventuali borseggiatori quando ti muovi nei bazaar affollati puoi andartene in giro bello tranquillo. Giorno e notte, senza alcun timore.

Più attenzione invece devi prestare alle norme di comportamento. Gli Emiratis sono un popolo ospitale, tollerante, abituato al commercio ed a conoscere le idee altrui ma non dimenticare che sei ospite di un Paese islamico, dove le tradizioni sono sempre importanti.

Come Mi Vesto?

  • Per gli uomini è facile, pantaloni lunghi e maglietta o camicia e sei a posto. I bermuda lasciali in valigia, od a casa che è meglio, vanno bene in spiaggia ma per girare in città indossa un paio di pantaloni.
  • Per le donne è necessaria qualche riflessione in più, fondamentalmente dipende da dove ti trovi.
  • In piscina o sulla spiaggia privata del tuo albergo te ne stai in costume da bagno, ma scordati il topless.
  • Il tardo pomeriggio e la sera a passeggio nel Dubai Mall o nei bars eleganti degli alberghi metti pure gonna e camicietta. Ma magari evita che sia troppo mini (la gonna).
  • A passeggio nelle strade, nei souq, a bordo della abra che attraversano il Creek, in metropolitana vestiti in modo da rispettare le tradizioni locali. Pantaloni o gonna lunga e copriti le braccia. Niente spacchi, niente scollature, niente trasparenze.

Posso Bere Una Birra?

  • Certo che a Dubai puoi bere alcol. Ma non puoi andare in giro con la bottiglia in mano per strada, in spiaggia od in un centro commerciale.
  • La quasi totalità dei bars e ristoranti con licenza di servire alcol si trovano all’interno degli alberghi di 4 e 5 stelle. E nei locali notturni e clubs privati frequentati dagli stranieri non musulmani.
  • A Dubai trovi diversi ristoranti licensed al Dubai Mall, al Mall of the Emirates ed in altri grandi centri commerciali. Non molti comunque, la stragrande maggioranza delle eateries all’interno dei shoppping malls non ha la licenza di servire alcol. Nel modo più assoluto niente alcolici nei ristoranti che si affacciano lungo le vie di Bur Dubai e Deira.
Walking in Dubai Mall, Dubai, United Arab Emirates

Walking in Dubai Mall, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Cosa Succede Durante il Ramadan?

  • Ci si veste modestamente ed in modo più tradizionale, sempre, tutti. Ci si trucca di meno, per le fanciulle, ovvio.
  • Dall’alba al tramonto non si fuma, non si mangia e non si beve in pubblico. E guarda che la cosa è tassativa e la dovrai rispettare alla lettera. Non è un suggerimento, è una legge. Solo i bambini più piccoli ne sono esentati.
  • E la definizione di luogo pubblico è molto ampia. Non include solo strade e piazze. Può comprendere anche le spiagge pubbliche e l’area piscina del tuo lussuosissimo albergo. Guarda che la quasi totalità dei ristoranti e bars del fantasmagorico Dubai Mall o del Mall of the Emirates durante il Ramadan è chiusa. Sedie sui tavoli e serrande abbassate. E se ne trovi uno aperto non è comunque permesso consumare all’interno: dovrai fare take away ed andare a consumare … alla toilette.
  • Sei preoccupato di morire di fame o di sete? Non ti succederà. Gli hotels più belli, quelli con più ristoranti, quasi sempre ne riservano almeno uno dove i non musulmani possono consumare il pranzo. Ma se osservi con attenzione noterai che spesso è quello situato in posizione più discreta, non all’aperto ed il più lontano possibile dalla vista. Oppure hai l’alternativa di utilizzare il room service. E se alloggi in un albergo semplice che non lo prevede puoi sempre fare acquisti nei supermarket (sempre aperti, sia nelle strade che nei shopping malls), rientrare in albergo e nutrirti all’interno della tua camera.
  • Sei un fumatore e non riesci a resistere? Sii cauto e discreto, per fumare cerca un angolo dove non ci sia nessuno, se non altro per il giusto rispetto verso chi si astiene.
  • Ricorda che durante il Ramadan le restrizioni al consumo di alcol si inaspriscono e la vita notturna di Dubai raggiunge il suo minimo. Poca musica e niente danze, diversi clubs non aprono neanche ed alcuni rimangono chiusi per tutto il periodo.

Vieni Invitato in Una Casa Privata?

  • Se si meglio che tu conosca alcuni usi locali. Innanzitutto prima di entrare di solito ci si toglie le scarpe, meglio che le tue calze siano pulite. Mai dare la mano ad una donna locale se non è lei a porgerla per prima.
  • Il caffé è una tradizione, quando ti viene offerto va accettato, la tazzina si impugna con la mano destra. Per mangiare spesso ci si sistema seduti per terra, siediti evitando di mostrare la parte inferiore dei piedi in direzione dei tuoi interlocutori, è ritenuto assai poco educato. Il mangiare si porta alla bocca esclusivamente con la mano destra, durante i pasti puoi però usare la sinistra per bere.
  • Ci si presenta in pantaloni lunghi per gli uomini ed in gonna lunga alle caviglie od in pantaloni per le donne. Niente di attillato e con le braccia coperte.
Shop in Al Fahidi Historic District, Dubai, United Arab Emirates

Shop in Al Fahidi Historic District, Bur Dubai, Dubai, UAE

Photo Credit: travelourplanet.com

Links Utili su Dubai

Valida ed abbondante la letteratura su Dubai disponibile gratuitamente sul web, ecco tre fonti interessanti dove attingere informazioni per il tuo viaggio.

  • Molto ben realizzato, completo, disponibile in italiano e ricco di magnetiche foto il sito ufficiale dell’ente del turismo, Visit Dubai. Così come per il sito di Abu Dhabi, entrambi sono un esempio per gli enti del turismo del resto del mondo.
  • Interessante il sito governativo ufficiale Dubai.ae. Ti può essere utile per trovare una farmacia aperta 24 ore, il nominativo od il telefono di un ospedale, i contatti di un’agenzia che organizza safari in 4WD o di una compagnia che noleggia elicotteri. E molto altro ancora. Il sito si apre in Arabo, tu ovviamente seleziona English.
  • Preziosa fonte di informazione ed aggiornatissimo su SPA, clubs ed avvenimenti previsti in città è come sempre l’ottimo TimeOut.

Le Guide sugli Emirati Arabi

Tutti gli articoli e le guide dedicate a Dubai ed Abu Dhabi pubblicate in questo blog.

  • Le guide su Dubai: 7 diversi articoli dedicati alla città con le informazioni complete sui trasporti, le spiagge pubbliche più belle, i water parks dove andare con i bambini, il Burj Khalifa e le attrazioni più interessanti, i souq ed i malls da non perdere. Trovi anche una vera e propria guida super dettagliata per visitare Dubai in due giorni, da solo ed in totale autonomia utilizzando il più possibile gli efficienti trasporti pubblici.
  • Le guide su Abu Dhabi: 4 articoli per conoscere tutto (o quasi) della capitale degli Emirati Arabi Uniti. Le informazioni sui trasporti: come raggiungere il centro dall’aeroporto e come spostarsi in città. Dove scegliere l’hotel ad Abu Dhabi? Guida agli alberghi ed ai quartieri: la location migliore e le zone più svantaggiate, gli alberghi situati direttamente sulla spiaggia e gli aparthotels con uso cucina. Cosa visitare? I miei suggerimenti su cosa fare e cosa vedere ad Abu Dhabi in un giorno: la Grande Moschea dello Sceicco Zayed, la spiaggia della Corniche ed Hamdan Street con il Souq at Central Market. I nuovi grandi musei dell’isola di Saadiyat e le attrazioni di Yas Island con il parco a tema Ferrari World, Yas Marina Circuit, Yas Mall e la spiaggia.

  • I tours organizzati a Dubai: ho ricercato e confrontato decine di escursioni guidate, sia di gruppo che con auto e guida privata, organizzate da agenzie diverse, e descritto le più valide, con pro e contro di ciascuna escursione ed i links diretti per confrontare i costi e prenotare in internet con carta di credito. In I Migliori Tours Organizzati a Dubai trovi le proposte più interessanti per visitare la città con una guida, riuscire ad entrare al Burj Al Arab o fare un volo panoramico in elicottero. In I Migliori Tours nel Deserto a Dubai leggi le mie recensioni dei safari in 4WD, delle escursioni in quad e delle gite in cammello, i tours che ti portano e quelli dove sei tu a guidare. Se vuoi invece visitare la capitale con la spettacolare Moschea dello Sceicco Zayed e Ferrari World, oppure esplorare in barca i suggestivi fiordi di Musandam, il post giusto è I Migliori Tours da Dubai ad Abu Dhabi ed in Oman. Tu leggi, valuta, e vedi se c’è qualcosa che ti interessa.

Last Update: April 11th 2018

Creative Commons 2.0 GenericFront cover photo credit: travelourplanet.com. All photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Share

6 comments to Dubai: i Quartieri Migliori Dove Alloggiare e la Sicurezza

  • Ciao Giovanni:

    1) pur non avendo troppa poesia una zona strategica dove alloggiare è il tratto di Sheikh Zayed Road tra il WTC e Downtown Dubai, servitissima dalla metropolitana (in questo tratto sopraelevata) e comodissima per raggiungere velocemente, in modo panoramico ed a costi contenutissimi sia la vecchia Dubai lungo il Creek sia il Burj Khalifa/Dubai Mall/Khalifa Lake, decine gli alberghi disponibili
    2) il primo giorno: ipotizzando che tutta possa iniziare la visita di Dubai intorno alle 17.30/18: vai subito a Downtown Dubai, passeggia nel Dubai Mall per poi passare la serata sul Khalifa Lake con lo spettacolo delle fontane e la vista sul Burj Khalifa
    3) l’ultimo giorno, la giornata piena che hai a disposizione: inizia sul presto senza poltrire, sali subito al mattino sul Burj Khalifa (prenota in anticipo), con la metro raggiungi e fai un giro a Dubai Marina, al rientro sempre con la metro sosta al Mall of the Emirates per giusto andare a curiosare un attimo a Ski Dubai, dalle 16.30 poi dedicati alla vecchia Dubai lungo il Creek, nell’articolo dedicato alla visita di Dubai trovi come fare (e se vedi che c’è spazio tra il Mall of the Emirates ed il Creek fai una sosta a Madinat Jumeirah per vedere canali/souq Madinat/Burj Al Arab)

  • GIOVANNI

    ciao Fabio volevo chiederti dei consigli su cosa visitare a Dubai.

    Premetto che faro’ scalo a Luglio arrivando un mercoledi alle 14 Giovedi volevo visitare la moschea di Abu Dhabi e venerdi giornata completa.
    in sostanza ho un giorno e mezzo per la visita della citta’ e ti sarei grato se mi puoi indicare un itinerario di massima ed una zona dove conviene alloggiare per massimizzare il tempo a disposizione.
    grazie 1000

  • Ciao Maruska,

    Per quanto corrisponda al vero che per la legge di Dubai (credo dovrebbe essere l’articolo 356 del UAE Penal Code) coppie non sposate non possano condividere la stessa camera d’albergo/residence (in verità nemmeno la stessa auto/taxi) poi in pratica a Dubai le cose funzionano in modo molto più rilassato: che io sappia sono ormai anni che perlomeno negli alberghi/residence frequentati dai turisti nessuno (né coppie non sposate né ragazzi gay che viaggiano insieme) abbia avuto problemi nel dormire insieme nella stessa camera. Credo anche che quasi nessuno dei milioni di turisti che si recano a Dubai ogni anno pensi a portarsi dietro il certificato di matrimonio allegandolo al resto dei documenti di viaggio…

    Salvo che tu non vada a prenotare hotels al di fuori del circuito turistico e frequentati esclusivamente da arabi/africani non dovresti avere alcun tipo di problema, in ogni caso presenta sempre il tuo boyfriend come tuo marito. Anche se ho visto turisti fregarsene, il buonsenso consiglia invece di evitare smancerie/abbracci/tenersi per mano in pubblico.

    I titolari di passaporto svizzero oppure italiano valido almeno 6 mesi non hanno bisogno di richiedere nessun visto in anticipo, all’arrivo a Dubai il passaporto viene timbrato e da quel momento si ha diritto a restare negli Emirati per un massimo di 90 giorni. Da questo link sul sito della Emirates è possibile controllare, nazionalità per nazionalità, le formalità di entrata aggiornate:
    https://www.emirates.com/ch/italian/before-you-fly/visa-passport-information/uae-visas/

  • Maruska

    Buongiorno. Avrei alcune domande rispetto al soggiorno a Dubai.
    Ho letto che molti alberghi non accettano coppie non sposate e richiedono il certificato di matrimonio. È vero?
    I cittadini svizzeri devono richiedere anticipatamente il visto per entrare? Grazie Maruska

  • Ciao Sel,

    Durante il Ramadan puoi tranquillamente girare in lungo ed in largo Dubai:
    – puoi andare in spiaggia e godertela come si deve (i bagnini ci sono così come sdraio ed ombrelloni)
    – metropolitana, bus, tram e taxi funzionano
    – puoi salire sul Burj Khalifa, ammirare lo spettacolo delle fontane e passare ore ed ore nei malls (i negozi sono aperti)
    – e la sera quando finisce il momento di digiuno c’è una vera esplosione di vita, dappertutto ma in particolare nei souq che nelle ore serali raggiungono il massimo dell’animazione.

    Il mio più lungo soggiorno negli Emirati è avvenuto proprio durante il Ramadan e non ho avuto problemi, né per gli spostamenti né per le visite, anzi essendoci un po’ meno gente in giro e sulle spiagge ci si gode meglio il posto.

    L’unica cosa che richiede un minimo di organizzazione è il momento del pranzo: sia all’interno dei malls che nelle strade che in spiaggia durante il Ramadan la gran parte dei bars e ristoranti sono chiusi, oppure sono aperti ma ammettono solo il take away. Ma nello stesso tempo all’interno degli alberghi più belli di solito c’è almeno un ristorante che rimane sempre e comunque aperto (a Dubai Marina gli alberghi abbondano, e tu puoi utilizzare i servizi di qualsiasi albergo anche se non ci alloggi) proprio per venire incontro alle esigenze dei non musulmani, ed all’interno dei malls gli enormi supermarket rimangono sempre aperti ed in piena attività. Quindi puoi acquistare quello che vuoi e poi, con un minimo di discrezione, consumare per pranzo quello che hai acquistato.

    Preparati a qualche piccolo disagio, ma NON esitare e NON cancellare il viaggio solo perché c’è il Ramadan, anzi a mio parere è l’occasione per vedere dal vero, con i tuoi occhi, cosa accade in un Paese Arabo in questo periodo molto particolare.

    L’unico vero NO a viaggiare a Dubai durante il Ramadan è se vuoi fare party e folleggiare la sera. Buona vacanza!

  • Sel

    Goodmorning
    I would like to know if it is possible during the Ramadan go to beach
    We are arranging a travel for may 2017 and we know that is Ramadan therefore before booking we would like to know if in Dubai marina tourist can enjoy holiday and beach.
    Thanks for your kindly reply
    Best regars

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>