LE DESTINAZIONI

Le Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I MIGLIORI ALBERGHI DOVE ALLOGGIARE

Guida ai Migliori Alberghi del Mondo

Le mie recensioni ragionate sugli alberghi più belli da prenotare in viaggio, non necessariamente gli hotels più lussuosi ma quelli meglio situati e con il miglior rapporto qualità/prezzo. Con la descrizione dettagliata e tutti i pro ed i contro di ogni albergo, per stare bene cercando di contenere il più possibile i costi.

I POSTI DA URLO

Posti da Urlo: i Posti Più Belli del Mondo

Quali sono i posti più eccezionali del pianeta? Quei posti da urlo assolutamente da non perdere? Una serie di articoli, sintetici e veloci da leggere, con la descrizione delle attrazioni più belle, quei posti speciali che non devi mancare durante il tuo viaggio. Con le cose da sapere ed i miei consigli su perché andare a visitarle, dove si trovano, come arrivare e quanto tempo dedicare a ciascuna attrazione.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Quando Andare

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

Goblin Valley: Visitare la Valle Fatata dello Utah

Goblin Valley: Visitare la Valle Fatata dello Utah

Guida per visitare la Goblin Valley nello Utah. Non tutti la conoscono ma la Goblin Valley è un posto speciale, una delle meraviglie dell’Ovest degli Stati Uniti, un piccolo parco statale ancora al di fuori delle grandi frequentazioni turistiche. E questo articolo è una delle guide più complete e dettagliate sulla Goblin Valley disponibile sul web in italiano, contiene tutte le informazioni ed i miei suggerimenti per organizzare la tua visita. Dove si trova il Goblin Valley State Park, perché andare, come visitare la Goblin Valley e dove dormire. Come arrivare alla Goblin Valley da Moab e da Torrey: le strade ed i tempi di percorrenza. Cosa fare e cosa visitare nella Goblin Valley? i miei consigli su quale vedere tra le 3 differenti sezioni che compongono la Goblin Valley. I sentieri da percorrere a piedi e gli spettacolari dintorni. I pericoli, le cose da sapere ed i links utili per organizzare in modo autonomo la tua visita ad uno dei posti più belli e meno frequentati dello Utah.

In the Heart of Goblin Valley SP, Utah

In the Heart of Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Guida per Visitare la Goblin Valley nello Utah

Il Goblin Valley State Park

  • Goblin Valley significa Valle dei Folletti. E mai traduzione fu più appropriata. 170 milioni di anni di sconvolgimenti geologici e di erosione hanno trasformato quello che una volta era un grande mare interno in un posto fatato. 
  • Migliaia di gnomi di pietra dalle forme arrotondate e simili ai leggendari folletti si ergono isolati dal fondo roccioso di una valle remota. 
  • Composte da un tipo di arenaria conosciuta come Entrada sandstone queste particolarissime formazioni rocciose sono il risultato dell’erosione dovuta all’acqua, al ghiaccio ed al vento delle antiche scogliere che delimitavano l’antico mare interno che ricopriva gran parte del Sud-ovest degli Stati Uniti. I detriti prima deposti sul fondo sono stati poi aggregati insieme e modellati nell’attuale forma sferica dal movimento continuo e costante delle maree.
  • Scoperta dai primi cowboys in cerca di nuovi territori dove far pascolare il bestiame, la valle fu successivamente esplorata in modo sistematico tra il 1920 ed il 1949 da Arthur Chaffin, ai tempi proprietario e gestore del ferry di Hite sul fiume Colorado. Acquistata dallo Stato dello Utah la Goblin Valley è diventata parco statale il 24 agosto 1964.
Stone Gnomes, Goblin Valley SP, Utah

Stone Gnomes, Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

La Goblin Valley: Dov’è e Perché Andarci 

Dov’è la Goblin Valley 

  • La Goblin Valley si trova nello Utah centro meridionale, in un’area desertica immediatamente a sud-est di un grande altopiano conosciuto come San Rafael Swell.
  • I centri abitati più vicini alla Goblin sono Torrey, Caineville ed Hanksville nelle vicinanze del parco nazionale di Capitol Reef. E la più importante cittadina di Green River sulla strada che porta a Moab ed ai parchi di Canyonlands ed Arches.

Perché Visitare la Goblin Valley

  • Perché la Goblin Valley offre uno dei paesaggi più particolari ed inusuali di tutto il Sud-ovest degli Stati Uniti, che non trovi da nessun’altra parte.
  • Perché la Goblin Valley è piccola e la visita ti porta via ben poco tempo, in meno di 2 ore la vedi, poi puoi riprendere il viaggio e proseguire verso la tua prossima destinazione.
  • Perché la raggiungi facilmente con una comoda strada interamente asfaltata, che offre bei panorami sul deserto circostante ed è totalmente priva di traffico.
  • Il posto è conosciuto ma poco frequentato, al di fuori delle grandi frequentazioni turistiche tipiche di Bryce, del Grand Canyon e della Monument Valley: raro trovare più di poche decine di persone nello stesso momento all’interno della valle.
A View of Goblin Valley SP, Utah

A View of Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Dove Dormire e Come Arrivare alla Goblin Valley

Dove Alloggiare per Raggiungere la Goblin Valley (gli Alberghi Più Vicini)

  • A parte il campeggio e due yurte (sul modello delle tende mongole), nelle immediate vicinanze della Goblin Valley non esistono strutture alberghiere.
  • Un motel piuttosto spartano sorge nella non lontana Caineville ma per avere più scelta dovrai alloggiare a Torrey oppure a Green River o Moab. Se clicchi su uno dei links si aprirà la rispettiva pagina di Booking.com con tutte le strutture alberghiere, che salvo Moab sono per la quasi totalità semplici motels.
  • Se alloggi a Torrey per visitare il parco di Capitol Reef puoi fare un’escursione alla Goblin Valley in giornata, ti occorreranno circa 2 ore per andare ed altrettante per tornare. 
  • Ancora meglio, se dall’area di Capitol Reef sei diretto a Canyonlands ed Arches fai una sosta per visitare la Goblin valley durante il trasferimento da Torrey verso Moab, è solo una piccola deviazione dalla strada principale.
  • La mappa ed i point makers ti mostrano le diverse sezioni e punti di interesse della valle presentati di seguito così da poterli identificare facilmente. Fai lo zoom per un maggior dettaglio ed allarga invece la cartina per una visione d’insieme e meglio posizionare la Goblin Valley rispetto alle città ed ai parchi nazionali più vicini e renderti conto del percorso per arrivare così come descritto nel prossimo paragrafo:

Raggiungere la Goblin Valley da Moab (Canyonlands/Arches) e Green River

  • Dal centro di Moab al minuscolo visitor center della Goblin Valley sono in tutto 100 miglia (161 Km), da Green River sono invece solo 48 miglia (77 Km), la prima parte del percorso è sulla Interstate 70 in direzione ovest.
  • Circa 13 miglia dopo aver passato Green River abbandona l’I70 e svolta sulla Utah 24 in direzione sud, verso Hanksville. Percorrila per poco meno di 25 miglia fino all’incrocio con Temple Mt Road, c’è un segnale con le indicazioni Goblin Valley, seguilo svoltando a destra.
  • Segui le indicazioni per la Goblin Valley guidando su Temple Mountain Road in direzione ovest per 5,1 miglia, poi svolta a sud (a sinistra) sulla Goblin Valley Road per altre 6,4 miglia finché arrivi al visitor center, fermati ed acquista il biglietto. Circa 400 metri prima di raggiungere il visitor center ignora la deviazione a destra, quella è la strada che porta a Little Wild Horse Slot Canyon.
  • Dal visitor center continua sull’unica strada sempre verso sud per altre 1,2 miglia ed arrivi al parcheggio, durante il tragitto sulla tua sinistra apparirà una curiosa formazione rocciosa conosciuta come The Three Sisters.
Approaching Goblin Valley SP, Utah

Approaching Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Raggiungere la Goblin Valley da Torrey (Capitol Reef)

  • Da Torrey al visitor center della Goblin Valley sono poco più di 79 miglia (127 Km), calcola circa 2 ore di strada.
  • Dal centro di Torrey prendi la Utah 24 in direzione est per circa 68 miglia, la strada attraversa i piccoli insediamenti di Fruita e Caineville per poi proseguire con direzione nord una volta raggiunto il paesino di Hanksville. Il paesaggio lungo la strada è superbo ed invita a procedere ad andatura moderata per gustarselo come si deve. 
  • Circa 68 miglia dopo aver lasciato Torrey e 20 miglia dopo essere passato da Hanksville arrivi all’incrocio con Temple Mountain Road, qui svolta ad ovest (a sinistra) seguendo le indicazioni Goblin Valley.
  • Guida per 5,1 miglia su Temple Mountain Road, poi svolta a sud (a sinistra) sulla Goblin Valley Road percorrendola per altre 6,4 miglia finché raggiungi il botteghino dei rangers, acquista il biglietto.
  • Dal visitor center continua sull’unica strada sempre verso sud per altre 1,2 miglia ed arrivi al parcheggio.
  • Ti raccomando prudenza lungo tutto il percorso soprattutto se guidi nelle primissime ore del mattino quando è ancora buio, sovente gli animali attraversano la strada. Su questo tratto di strada prima delle 5 del mattino mi sono improvvisamente trovato davanti, illuminati dalla luce dei fari a non più di 40 metri dal parabrezza dell’auto, una grande cerva con i suoi 2 piccoli bambi. Loro non si sono mossi, sono rimasti esattamente nel centro della carreggiata, se non fossi andato piano avrei combinato un disastro.
Near Goblin Valley SP, Utah

Near Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Cose Importanti Da Conoscere per Visitare la Goblin Valley

  • Arriva col pieno di benzina. Nelle vicinanze della Goblin Valley non ci sono né distributori di benzina né ristoranti dove nutrirti, acquista in anticipo uno spuntino da mangiare poi sul posto.
  • Per visitare la Goblin Valley è necessario acquistare il biglietto al botteghino dei rangers situato all’ingresso. La Goblin Valley è un parco statale, se anche hai l’Annual Pass qui non è valido. Controlla il costo aggiornato nel link in fondo al post.  
  • Il Goblin Valley State Park è di solito aperto ogni giorno dell’anno dalle 6 o dalle 7 del mattino fino alle 22.
Valley 1 from Parking Area, Goblin Valley SP, Utah

Valley 1 from Parking Area, Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Come Visitare la Goblin Valley

  • Visitare la Goblin Valley è molto semplice. Una volta posteggiata la tua auto basta fare pochi passi, raggiungere il termine del piazzale ed affacciarsi: la valle sta proprio di fronte.
  • E non occorre nemmeno fare fatica: il fondo della valle si sviluppa solo 20 metri al di sotto del parcheggio, in meno di un minuto sei giù. Puoi scendere dove ti pare ma se hai difficoltà a camminare o temi di scivolare c’è una comoda rampa inclinata con i gradini, sarà lunga non più di 30 metri.
  • Adesso che sei sul fondo della valle puoi sbizzarrirti: il fondo è quasi esclusivamente pianeggiante, non ci sono sentieri da seguire, puoi andare dove desideri, a caso, dove ti porta l’ispirazione.

Esplorare la Valle Principale

  • Il tratto della Goblin Valley situato esattamente di fronte al parcheggio si estende per circa 500 metri da est ad ovest e oltre 1 Km da nord e sud.
  • E’ un posto grandioso, direi spettacolare, straordinariamente interessante da esplorare a piedi. Sugli opuscoli del parco è denominato come Valley 1.
  • Qualsiasi direzione tu prenda in pochi minuti ti ritrovi nel mezzo delle incredibili formazioni rocciose che emergono dal fondo della vallata. Ci puoi passare in mezzo, a sinistra, a destra, dove vuoi. Su alcune puoi anche arrampicarti, non è vietato, almeno per il momento. 
  • Se decidi di arrampicarti presta solo attenzione a non scivolare e a non danneggiare i pinnacoli di roccia: stanno qui da milioni di anni ed hanno resistito a vento, piogge, nevicate e gelidi inverni, non è certo una buona cosa se li rovini.
  • E’ questa la zona più accessibile della Goblin Valley e quella più visitata dalla stragrande maggioranza dei visitatori. Per la sua ridotta estensione e la vicinanza al parcheggio si presta ad essere apprezzata e goduta come si deve anche se hai una sola ora a disposizione.
  • Guarda le incredibili immagini aeree della Valley 1 della Goblin Valley in questo video a cura di Outdoor Travel Network, ti consiglio di guardarlo in alta definizione:

Ma Se Ti Senti Particolarmente Intraprendente…

Se non sei troppo di fretta, ami camminare e vuoi scoprire qualcosa di più ci sono due altre aree della Goblin Valley che meritano di essere ispezionate: sono la Valley 2 e la Valley 3. Facilmente accessibile la prima, più lontana invece la seconda.

La Valle Segreta: Valley 2

  • C’è una zona della Goblin Valley che vale assolutamente la pena di esplorare e se sei un tipo intraprendente non dovresti mancarla. E’ denominata Valley 2 e rimane nascosta e poco visibile dietro la prima grande barriera rocciosa che delimita ad ovest la Valley 1. 
  • Se osservata dal parcheggio questa prima barriera si confonde con la principale e più alta barriera di colline scoscese che sorge subito dietro, delimitando ad ovest la Goblin Valley e separandola dal circostante San Rafael Desert. Appare più chiaramente alla vista solo una volta che ti avvicini.
  • Io ci sono andato per verificare se era possibile compiere un giro parziale della valle circumnavigando da dietro questa prima barriera rocciosa: il loop non è risultato fattibile ma ho scoperto un posto magico, totalmente differente rispetto a quello dell’ampia vallata situata di fronte al parcheggio.
  • Abbandoni gli spazi aperti della Valley 1 e penetri in un mondo molto più raccolto che via via che procedi prende l’aspetto di un vero e proprio canyon. Il percorso è molto più sportivo e richiede un po’ di facile scrambling sulle rocce. Raggiungi un punto panoramico assai nascosto, immerso in un caos primordiale di rocce e pinnacoli, dove non è sempre evidente il passaggio da seguire. 
  • Esplorare Valley 2 in aggiunta a Valley 1 mi ha richiesto in tutto poco meno di due ore, e sono state ore bellissime. Se vuoi andarci anche tu guarda le foto che ho scattato durante la gita nel post Alla Ricerca della Goblin Valley Segreta: la Photogallery, le immagini sono tutte commentate e descrivono in dettaglio l’itinerario che io e la mia famiglia abbiamo seguito.
Looking for the Secret Valley 2, Goblin Valley SP, Utah

Entering the Secret Valley 2, Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

La Remota Valley 3

  • Non ne ho un’esperienza diretta ma se sei un escursionista appassionato esiste un’area remota della Goblin Valley che da quanto ho letto dovrebbe essere interessante: è denominata Valley 3 e non ci va mai nessuno. 
  • Sorge parecchio più a sud-est della Valley 1 ed è raggiungibile con una camminata che, a stima, tra andata e ritorno richiede almeno 5 Km
  • Io sono stato nella Goblin Valley nelle ore centrali di un caldo pomeriggio di agosto subito dopo aver risalito Little Wild Horse e non avevo le energie per dedicarmi a questa esplorazione. Credo invece che la Valley 3 possa essere una possibile meta se visiti la valle in primavera od autunno quando procedere sotto il sole è meno sfiancante.
Exploring Secret Valley 2, Goblin Valley SP, Utah

Exploring Secret Valley 2, Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

I Trails della Goblin Valley

  • Se hai voglia e tempo nelle immediate vicinanze della Goblin Valley e sempre all’interno dell’area protetta esistono diversi sentieri da percorrere a piedi. Nessuno di questi penetra però nel vero cuore della valle rimanendone invece ai margini.
  • Se sei intenzionato a seguire uno qualsiasi di questi itinerari ti suggerisco una cosa: quando arrivi al visitor center, invece di acquistare il biglietto e proseguire subito, tu parcheggia, entra all’interno del piccolo edificio e chiedi al ranger di illustrati il percorso su una mappa dettagliata.

I Sentieri Più Interessanti ai Margini della Goblin Valley

  • Percorrendo la strada asfaltata che ti porta alla Goblin Valley, 0,5 miglia dopo il gabbiotto dei rangers e 0,7 miglia prima di raggiungere il parcheggio, immediatamente a sud-est del campground partono due trails che procedono paralleli con direzione sud-est. Il primo è l’Entrada Canyon Trail ed è lungo 1,5 miglia one-way, di solito è utilizzato da chi campeggia per raggiungere la grande area parcheggio che dà accesso alla Goblin Valley. Il secondo è il Curtis Bench Trail e si sviluppa leggermente più ad ovest e sopraelevato rispetto al primo. Lungo anch’esso 1,5 miglia termina ad un punto panoramico sulla vallata principale della Goblin Valley situato circa 600 metri a sud dell’estremità meridionale del parcheggio. Da qui, volendo, si può scendere nella valle, dirigersi quindi a nord fino a raggiungere l’area parcheggio, e successivamente tornare al punto di partenza seguendo l’Entrada Canyon Trail e trasformando l’intero percorso in un loop. Magari mi sbaglio ma nessuno dei due sentieri mi è parso così significativo da dedicarci tempo.
  • Sempre accessibile dalla strada asfaltata, circa 300 metri prima di raggiungere il parcheggio della Goblin Valley sulla sinistra appare alla vista una curiosa formazione rocciosa conosciuta come The Three Sisters. E’ molto fotogenica e puoi andare ad osservarla da vicino con un sentiero non tracciato ma facilmente individuabile, sarà lungo poco più di 200 metri.
  • Più interessante anche se non elementare sembra invece l’itinerario che porta a Goblin’s Lair, anche conosciuto come Chamber of the Basilisk, tramite il Carmel Canyon Loop Trail, al di là delle scoscese formazioni rocciose che delimitano ad ovest la Goblin Valley. Il punto di partenza è all’estremità nord dell’area parcheggio e la prima parte del sentiero è comune. Scegliendo uno qualsiasi dei due rami del Carmel Canyon Trail il percorso – a tratti accidentato – procede con direzione nord-est e belle vedute sulla Carmel Goblin Formation e sull’imponente formazione rocciosa conosciuta come Molly’s Castle. E’ presente anche una corta sezione di narrows che ricorda uno slot canyon. E’ all’estremità occidentale del loop in prossimità di un punto panoramico, che si stacca il sentiero sabbioso lungo circa 1,5 miglia one-way che porta alla hiker’s entrance di Goblin’s Lair, un antro a metà tra una caverna ed uno slot dalle pareti alte oltre una trentina di metri e particolarmente suggestivo. Goblin’s Lair è inoltre accessibile dall’alto della Valley 2 con una discesa tecnica che richiede attrezzatura da canyoneering. L’intero itinerario qui descritto è invece percorribile da qualsiasi camminatore entusiasta e che non teme il sole, è lungo in tutto circa 4,5 miglia (7,2 Km) ed assicura vedute magnifiche del San Rafael Desert, la selvaggia area desertica ad ovest della Goblin Valley. Puoi renderti conto di che si tratta in questo video a cura di Dana Hollister:

C’è Qualche Pericolo nella Goblin Valley?

  • Ci sono animali pericolosi? La Goblin Valley è un vero deserto di terra battuta e compatta, la vegetazione è praticamente assente, pochissimi i cespugli. Certo che potrebbero anche esserci scorpioni e serpenti (come in qualsiasi altro posto del Sud-ovest degli Stati Uniti) ma camminare qui è un piacere perché puoi vedere bene dove metti i piedi.
  • Rischio di perdermi? Direi proprio di no, l’estensione della valle è limitata e le possibilità di perdersi sono nulle. Quindi gira dove e quanto hai voglia, e quando sei stanco o troppo stordito dal sole ritorna al parcheggio. Se sei assetato ed hai bisogno di un bibita ghiacciata al gabbiotto dei rangers c’è un frigo, acquista un soft drink.
  • Ed i temporali? Evita di incamminarti nella Goblin Valley se c’è una tempesta in arrivo, in estate succede più spesso di quanto si pensi. E trovarsi in una vallata dove non c’è un solo albero e non è presente alcun riparo nel bel mezzo di un temporale sarebbe davvero una pessima idea: saresti un bersaglio perfetto per i fulmini.
San Rafael Swell, North of Goblin Valley SP, Utah

San Rafael Swell, North of Goblin Valley SP, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Gli Spettacolari Dintorni della Goblin Valley

  • Immediatamente a nord della Goblin Valley si innalza il selvaggio altopiano conosciuto come San Rafael Swell, una delle aree più disabitate ed impervie dello Utah e degli interi Stati Uniti. 
  • Ed è proprio sui contrafforti sud-orientali del San Rafael Swell, a soli pochi minuti di auto dal parcheggio della Goblin, che due posti grandiosi meritano la tua attenzione. Sono sconosciuti alla maggior parte dei turisti e te li consiglio se sei un tipo sportivo e ti piace camminare fuori sentiero tra rocce e deserto.

Little Wild Horse Canyon 

  • E’ lo slot più famoso di tutto lo Swell e dal parcheggio della Goblin Valley ne raggiungi l’entrata in soli 15 minuti di auto e mezzo miglio a piedi. 
  • Poi inizia un altro mondo… penetri all’interno del canyon camminando in uno spazio molto ristretto – a tratti largo solo poche decine di centimetri – attorniato da pareti alte invece decine di metri. Un’esperienza molto particolare che se non hai mai fatto ti invito a provare. A patto che le condizioni meteo siano perfette, senza che abbia piovuto nelle ore precedenti e senza alcuna minaccia di pioggia. 
  • Little Wild Horse è uno degli slot canyon più lunghi dove abbia mai camminato, le formazioni rocciose sono particolari e non vi sono difficoltà tecniche. E’ un percorso sportivo ma adatto alle famiglie, portaci i bambini e ne saranno contenti. 
  • Per saperne di più leggi la guida dedicata di prossima pubblicazione Little Wild Horse Canyon: lo Slot Più Celebre del San Rafael Swell e guarda le foto che ho scattato durante la mia gita nel post Escursione Dentro Little Wild Horse Slot Canyon: la Photogallery, le immagini tutte commentate descrivono in dettaglio il percorso. Te lo suggerisco se hai almeno 3 ore da dedicare alla visita.
Little Wild Horse Slot Canyon, San Rafael Swell, Utah

Little Wild Horse Slot Canyon, San Rafael Swell, Utah

Photo Credit: travelourplanet.com

Eye of Sinbad

  • Quasi sconosciuta la gita ad Eye of Sinbad, una grotta caratterizzata da un imponente arco di roccia e da uno spettacolare apertura rotonda sul soffitto. 
  • Se arrivi dalla Goblin Valley percorrendo la Goblin Valley Road la deviazione che porta all’inizio del sentiero per Eye of Sinbad si trova qualche centinaio di metri prima di raggiungere l’incrocio con Temple Mt Road, da qui una breve strada sterrata si inoltra ad ovest (a sinistra) fino al trailhead. 
  • Io non ci sono ancora stato ma il posto sembra fascinoso e me lo sono segnato per la prossima volta. Per saperne di più leggi Gjhikes | Eye of Sinbad/Wild Horse Window, un ottimo articolo con la mappa dettagliata e la descrizione su come trovare il punto esatto dove inizia il sentiero. 
  • Tieni presente che questo è un unofficial trail, il percorso è segnato solo da pochi cairns e si sviluppa direttamente su slickrock rimontando la collina di arenaria, ti sarà richiesto un po’ di route finding. Tra andata e ritorno dovrebbero essere meno di 3 miglia. Questo video a cura di bogleydotcom mostra Eye of Sinbad ripreso dall’alto con un drone:

Links Utili per Visitare la Goblin Valley

  • Il sito ufficiale: Goblin Valley State Park | Utah State Parks. Se la cosa ti interessa all’interno del sito trovi il link dove prenotare una delle due particolari e confortevoli yurte che costituiscono insieme al campeggio l’unica forma di sistemazione disponibile all’interno del parco. Potrebbe anche risultare un’esperienza interessante ma tieni presente che il ristorante più vicino sorge a diverse decine di miglia e se vuoi cenare dovrai quindi preparare da te il tuo pasto. Tieni presente che per il RGPD, il regolamento generale sulla protezione dei dati, il sito potrebbe non essere accessibile dall’Europa ma solo dagli Stati Uniti.

Last update: September 18th 2021

Creative Commons 2.0 GenericFront cover photo credit: Goblin Valley State Park by travelourplanet.com. All photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Comments are closed.