Subscribe to our Newsletter

DESTINATIONS

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

GREAT JOURNEYS

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

WHEN TO GO?

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Pechino: l'Escursione alla Grande Muraglia. Quale Sezione Visitare e Come Organizzarsi.

Great Wall, China

Qual è l’escursione più bella da organizzare a Pechino? Non vi è dubbio, la cosa più interessante che puoi fare a Pechino è l’escursione alla Grande Muraglia. Ma quale tratto visitare del Great Wall? E come andare da Pechino alla Grande Muraglia? Meglio utilizzare un’agenzia o fare da solo? Una guida che ti illustra le sezioni della Grande Muraglia più vicine alla capitale della Cina, le loro caratteristiche e come andarci. La Grande Muraglia a Badaling: famosa, piena di turisti ma economica e veloce da raggiungere. Mutianyu: la Muraglia per tutti, facile e spettacolare. Jiankou: the wild side of the wall. La grande traversata da Jinshanling a Simatai: le cose da sapere. Tutte le informazioni ed i miei suggerimenti su come organizzare la tua gita alla Grande Muraglia da Pechino. 

From Jinshanling to Simatai Great Wall, China

Walking from Jinshanling to Simatai Great Wall

Photo Credit: Ronnie Macdonald

La Grande Muraglia: Quale Visitare?

La Grande Muraglia è l’escursione da non perdere a Pechino e non devi fartela scappare per nessuno motivo. Non pensare ad una trappola acchiappaturisti, la Muraglia è affascinante e l’ambiente naturale è grandioso, quando la ho visitata con la mia famiglia ne sono stato entusiasta, è stata una delle gite più belle che abbia mai fatto.

Ma quale visitare tra le tante sezioni della Grande Muraglia che sorgono nei dintorni di Pechino?

  • Andare alla Grande Muraglia di Badaling od andare a Mutianyu significa sperimentare due situazioni diverse. Ed un’esperienza ancora più differente è scegliere di percorrere il selvaggio tracciato da Jiankou a Mutianyu o la bellissima passeggiata da Jinshanling a Simatai.
  • Ogni sezione ha caratteristiche diverse. Scegliere l’una o l’altra dipende da una molteplicità di fattori: il budget, il tempo che hai a disposizione, se vuoi solo ammirare la muraglia per vedere di cosa si tratta o se ti piace camminare e vuoi percorrerne un lungo tratto, magari esplorando una delle parti non restaurate. Ci sono tratti facili ed altri impegnativi, alcuni anche pericolosi.
  • Una cosa importante che devi considerare è che la Muraglia sorge in montagna. Questo significa due cose. La prima, qualsiasi sezione tu scelga preparati a camminare, ci sono un’infinità di gradini da salire e scendere. La seconda: ci sono tratti di Muraglia raggiungibili solo a piedi, a volte con lunghe salite e dislivelli importanti, ed altri accessibili molto più facilmente e senza fatica in funivia.

Io, insieme alla mia famiglia, ho visitato il Great Wall di Mutianyu. Prima di decidere per Mutianyu ho fatto una lunga ricerca su altre sezioni della Muraglia. Ed una volta rientrato del viaggio ho approfondito con ulteriori ricerche, ho guardato centinaia di foto e filmati, ho letto un’infinità di recensioni ed ho consultato tantissimi siti web.

  • Questo post riassume la mia esperienza diretta di Mutianyu e quanto ho scoperto navigando in rete su alcune delle sezioni del Great Wall più conosciute e vicine a Pechino (non sono le sole, ve sono decine di altre, alcune quasi sconosciute ed assai poco frequentate). Spero possa esserti utile per decidere quale tratto della Grande Muraglia andare a visitare.
  • Ecco la mappa dell’area di Pechino e della zona a nord della capitale, i point makers segnalano la posizione esatta di tutti i tratti di Grande Muraglia descritti in questo articolo:

Loading
Center map
Traffic
Bicycling
Transit

Ma Come Andare al Great Wall?

Dipende da quale sezione della Grande Muraglia vuoi visitare, dal tuo budget e dal fatto se sei solo oppure viaggi in famiglia o con un gruppo di amici.

  • Alcune parti della Grande Muraglia si prestano ad essere raggiunte facilmente, spendendo poco e senza grosse perdite di tempo con i mezzi pubblici, un esempio è la turistica Badaling dove puoi andarci con il treno.
  • Altre, come la famosa e bella Mutianyu, sono raggiungibili accordandoti con un tassista od organizzando una vettura privata che ti ci porti, prenotandola in anticipo su internet o chiedendola in albergo. Se se stai viaggiando in famiglia o con amici queste sono buone soluzioni.
  • Se invece viaggi solo l’alternativa è partecipare ad una delle escursioni organizzate dagli ostelli di Pechino, decisamente meno costose delle gite proposte dalle classiche agenzie turistiche tradizionali: offrono un buon rapporto qualità/prezzo (si rivolgono principalmente ai backpackers e costano cifre ragionevoli), non prevedono divagazioni e perdite inutili di tempo (come fermate extra in negozi sperando che tu acquisti qualcosa) e puoi parteciparvi anche se non alloggi nell’ostello dove prenoti. 
  • Se decidi di percorre la Grande Muraglia da Jiankou a Mutianyu o da Jinshanling a Simatai (ossia gite che prevedono un percorso one-way da un punto all’altro della Muraglia) le escursioni organizzate dagli ostelli ti risolvono alla base qualsiasi problema logistico mantenendo nello stesso tempo basso il costo.
  • Io ho prenotato la mia escursione rivolgendomi il giorno prima ad un ostello sul famoso Nanluogu Xiang Hutong, il Beijing Downtown Backpackers Accommodation. Non è il solo ad organizzare gite al Wall, ve ne sono chiaramente molti altri, ma essendomi trovato più che contento lo consiglio anche a te. Il servizio comprendeva il trasporto andata e ritorno in minibus ed il pranzo. Una volta raggiunta la base della Muraglia ognuno saliva come più gli pareva (chi a piedi chi in funivia) ed era libero di muoversi liberamente e per proprio conto percorrendo il tratto che più gli interessava.
  • L’unica controindicazione delle gite organizzate dagli ostelli è che il mattino dovrai raggiungere l’ostello da dove parte la gita, e se alloggi lontano o non sai bene dove si trova l’ostello dovrai alzarti molto presto per non rischiare di perdere l’appuntamento.
  • Se tu preferisci partire direttamente dal tuo albergo e viaggi in famiglia o con un gruppo di amici una proposta interessante è il servizio proposto da Viator, la società di TripAdvisor specializzata nella vendita di tours ed escursioni online. Non è un tour ma il puro e solo servizio di trasporto della durata di 8 ore con vettura privata con autista da qualsiasi albergo nel centro di Pechino alla Grande Muraglia di Mutianyu e ritorno, l’autista ti attenderà mentre tu visiti per conto tuo la Muraglia. Se la cosa ti interessa questo è il link dove puoi controllare i prezzi aggiornati e prenotare: Viator | Trasferimento Privato di Andata e Ritorno: Hotel di Pechino a Grande Muraglia di Mutianyu. A partire da 3 persone il prezzo diventa davvero molto competitivo se non inferiore ai prezzi praticati dagli ostelli, soprattutto considerando che l’autista viene a prenderti (e ti riporta) in albergo evitando perdite di tempo alla partenza il mattino ed al rientro nel pomeriggio. Se prenoti ricorda di riconfermare il servizio con il fornitore locale il giorno precedente, magari facendoti aiutare dall’albergo, è sempre saggio farlo.
  • Se invece stai cercando un’escursione guidata in fondo a questo post trovi il link a due articoli che ho scritto con una presentazione dei migliori tours organizzati per visitare Pechino e la Grande Muraglia, con un commento molto dettagliato ad ogni escursione e relativi pro e contro.
Badaling Great Wall, China

Badaling Great Wall: a day without Crowds

Photo Credit: Jacob Wodzynski

Badaling: Affollata, ma Economica e Veloce da Raggiungere

Badaling è stata la prima sezione della Grande Muraglia ad essere aperta ai turisti nel 1957, chi ha viaggiato in Cina negli anni ’70 ed ’80 era qui che veniva in gita. Fino all’apertura nel 1986 della sezione di Mutianyu non esistevano altre alternative.

  • E’ di gran lunga la parte di Grande Muraglia più visitata e affollata di tutta la Cina, è qui che vengono portati i gruppi. Nei week-ends estivi Badaling si riempie di migliaia di turisti cinesi e l’atmosfera va chiaramente a farsi benedire. Bancarelle e venditori abbondano. Non prendere nemmeno lontanamente in considerazione di visitare Badaling durante una delle festività cinesi, meglio invece va d’inverno, soprattutto durante la settimana.
  • La parte aperta alle visite è lunga quasi 3 Km con oltre una quindicina di torri di guardia, il tutto completamente restaurato (qualcuno dice pesantemente restaurato). Per facilitare il passeggio sulla Muraglia lungo entrambi i lati dei muretti laterali sono stati stesi dei corrimano metallici (che nelle foto stanno malissimo ma rendono più agevole e sicuro il cammino delle persone anziane).
  • Essendo piena di turisti e non essendo la parte più spettacolare del Great Wall, a mio giudizio vale la pena scegliere Badaling solo in due casi: se alla Muraglia puoi dedicare non più di mezza giornata e se il budget a tua disposizione è super limitato.
  • Badaling è infatti l’unica sezione del Great Wall ad essere raggiungibile in modo davvero efficiente e rapido con i mezzi pubblici. Altre parti della Grande Muraglia possono essere raggiunte con uno o più autobus, spesso con cambio e perdite di tempo, mentre a Badaling ci si va molto velocemente con il treno.
  • Ed il treno è economicissimo, solo 6 CNY a tratta al momento dell’update di questa guida, sono 90 centesimi di Euro… difficile spendere di meno…
  • Utilizzare il treno ti permette inoltre di organizzare la gita autonomamente, senza affidarti ad agenzie e senza dover fare prenotazioni preliminari (il biglietto si fa direttamente alla stazione il giorno stesso della partenza). Gestisci il tuo tempo sulla Muraglia senza dipendere da nessun altro, puoi stare 1 ora o 3 ore, sei tu che decidi.
A Crowded Section of Badaling Great Wall in China

Badaling, it can be Crowded!

Photo Credit: David Pursehouse

Badaling Great Wall in Pratica

  • Where? A nord-ovest di Pechino, solo 69 Km da Piazza Tian’anmen, è uno dei tratti del Wall più vicini alla capitale.
  • Come andarci? Con il treno dalla Beijing North Railway Station, fermata della metro Xizhimen sulle linee 2 (blu) e 4 (azzurra). Prendi uno dei treni con destinazione Yanqing, free seating, si scende alla stazione di Badaling (la stazione che precede Yanqing), solo 1 ora e 15’ di viaggio, circa 8/10 treni al giorno in entrambe le direzioni. 
  • Un update importante: al momento della revisione di questo articolo a maggio 2017 la stazione di Beijing North è chiusa per lavori di ricostruzione iniziati a novembre 2016 e che si protrarranno fino al 2019. Durante tutto questo periodo i treni per Badaling e Yanqing partono dalla nuova (e piccola) stazione di Beijing Huangtudian situata a nord del centro di Pechino, a 8 minuti a piedi dall’uscita G4 della fermata della metro Huoying sulla linea 8 (verde scuro) o sulla circolare linea 13 (gialla). Raggiungere la stazione della metro di Huoying dal centro di Pechino richiede circa 45 minuti, e c’è un articolo molto dettagliato di Tracking China che ti racconta tutto. Per ultimo ricorda che i treni della linea S2 diretti a Badaling accettano la tessera della metropolitana Beijing Transportation SmartCard, il costo andata e ritorno è CNY 12 ma dovrai avere un credito minimo sulla tessera di CNY 16 per poter accedere alla stazione, passala sul lettore sia all’entrata che all’uscita delle stazioni, in entrata ti sarà addebitato 1 CNY e 5 all’uscita. Due i vantaggi di utilizzare la SmartCard: eviti eventuali code alla biglietteria e potrai salire a bordo del treno anche nel caso i biglietti fossero esauriti, presentati 25 minuti prima dell’orario di partenza del treno.

  • Accesso al Great Wall. Dalla stazione ferroviaria di Badaling unisciti senza esitazioni al flusso di gente che risale la collina fino al ticket office, in tutto sono 800 metri che si percorrono in meno di 20 minuti, indicazioni anche in inglese. Per salire al Wall quasi tutti utilizzano la cable car che porta alla torre 8 (il punto più elevato) per poi scendere a piedi fino alla torre 1. Se cerchi meno affollamento dalla torre 8 incamminati verso la torre 12.
  • Accesso alle persone con disabilità. Che io sappia Badaling è l’unica sezione del Great Wall ad essere wheelchair accessible: la politica di barrier-free structures voluta dal governo cinese a Badaling in seguito ai Giochi Paralimpici del 2008 e la presenza di una special flat lane che porta alla torre 3 permette la visita anche se sei in carrozzella.
  • Website: sono tre i siti utili per organizzare la gita in treno. Fino al momento della chiusura della stazione di Beijing North potevi consultare facilmente gli orari dei treni diretti a Badaling su China Trip Advisor | Train Timetables oppure CNVOL.com. Puoi provarci anche ora ma probabilmente il posto migliore dove trovare lo schedule aggiornato della linea S2 per Badaling, insieme alle informazioni dettagliate su come fare i biglietti, è The Man in Seat 61…, la vera Bibbia dei viaggi in treno nel mondo.
Mutianyu Great Wall, China

Mutianyu Great Wall

Photo Credit: Arian Swegers

Mutianyu: Facile ma Spettacolare

Tra tutti i tratti di Grande Muraglia vicini a Pechino quello di Mutianyu è quello che offre il miglior compromesso tra facilità di accesso, grande bellezza, non troppo affollamento e grandiosità del panorama. E’ qui che ho portato la mia famiglia, ed è stata un’esperienza magnifica.

  • Il Great Wall a Mutianyu è più distante ma meno affollato rispetto alla famosa Muraglia di Badaling.
  • Ha più di 1.500 anni di storia e quella che oggi appare ai tuoi occhi è l’esatta replica delle fortificazioni del 1568.
  • Si estende per oltre 3 Km ed ha ben 23 torri di guardia, tutte situate sulla linea di cresta. E’ il tratto più lungo di Grande Muraglia integralmente restaurato ad essere ad oggi aperto ai turisti.
  • Ed il restauro è stato fatto con cura, come si deve. La muraglia costruita in granito e mattoni appare superba, alta fino a 7 metri, larga 4, merlata per gran parte della sua lunghezza, caratteristica non così comune a trovarsi in altri tratti del Great Wall.
  • Anche il paesaggio è magnifico, più grandioso di tante altre sezioni, colline e montagne a perdita d’occhio, interamente rivestite di boschi, pini dappertutto. Quando raggiungi la muraglia e ti affacci sul lato nord quello che appare al tuo sguardo è un territorio selvaggio, senza case e costruzioni in vista. A sole 2 ore da Pechino non te lo saresti aspettato.
  • Mutianyu è una muraglia per tutti, anche per chi non vuole o non può fare lunghe camminate, e questo senza perdersi nulla della bellezza del posto. L’intera sezione centrale di Mutianyu tra le torri 6 e 19 è infatti percorribile facilmente senza pendenze eccessive o troppi gradini.
Mutianyu Great Wall Stairs, China

Mutianyu Great Wall, 454 steps between Tower 19 and Tower 20

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Il punto più spettacolare di Mutianyu: raggiunta la muraglia incamminati verso ovest (a sinistra) e risali la lunga e ripida scalinata (454 gradini…) tra le torri 19 e 20. Arrivato in cima l’orizzonte si allarga ed il panorama sul tratto sottostante del Wall e le montagne dei dintorni è davvero grandioso.
  • La particolarità: il tratto non restaurato tra Mutianyu e Jiankou. Se ti senti in forma, sei abituato a camminare e le scalinate non ti fanno impressione a Mutianyu puoi fare un’esperienza straordinaria. Una volta superata la grande scalinata, dalla torre 20 continua a salire sempre con direzione ovest ormai molto in alto sulla linea di cresta, difficilmente troverai altri visitatori. Una volta raggiunta la torre 23 sei arrivato al limite estremo del tratto restaurato, ci sarebbero dei cartelli che invitano a non andare oltre ma tu non ti fermare. Continua ancora per almeno un centinaio di metri, hai così la possibilità di vedere e calpestare uno dei tratti non restaurati del Wall. Qui inizia infatti la Grande Muraglia di Jiankou, con i muri crollati, il passaggio stretto poche decine di centimetri ed invaso dalla vegetazione… una situazione magica e completamente diversa dall’ordinata sezione restaurata. Il percorso è privo di pericoli, lo puoi fare tranquillamente da solo senza necessità di alcuna guida. Dalla stazione a monte della cabinovia al tratto non restaurato e ritorno calcola quasi 2 ore e mezzo.
  • La mia esperienza. Ho visitato Mutianyu una domenica in pieno agosto con un bambino di 10 anni e la sua mamma. Una volta lasciate le bancherelle del fondovalle e raggiunto in cabinovia la Grande Muraglia, abbiamo proseguito fino alla sezione non restaurata oltre la torre 23. Nonostante la domenica estiva non ho avuto nessuna sensazione di affollamento, sia nella sezione centrale dove arriva la cabinovia né nella parte più elevata dove non c’era praticamente nessuno. Ho avuto tempo splendido, con cielo terso, limpido ed azzurro, la visibilità di chilometri.
  • In questo video puoi osservare l’intero percorso del Mutianyu Great Wall dalla torre 15 verso ovest fino alla sezione non restaurata oltre la torre 23 per poi ritornare verso est alla torre 1. In particolare la sezione non restaurata appare al minuto 1’16’’, il panorama dall’alto della torre 20 appare al minuto 3’35’’, la scalinata più impegnativa è al minuto 3’54’’. Ottimo video a cura di Amazing Places on our Planet:

Mutianyu Great Wall in Pratica

  • Where? A nord di Pechino, 80 Km da Piazza Tian’anmen, con un taxi/auto privata ci si arriva di solito in non più di 2 ore.
  • Come andarci? Ti suggerisco un taxi, una vettura organizzata tramite l’albergo oppure una delle escursioni organizzate dagli ostelli di Pechino. Utilizzare gli autobus pubblici, in genere cambiando ad Huairou (e proseguendo da qui con un bus locale od un taxi) è sicuramente possibile ma laborioso e richiede circa 2 ore e mezza one-way.
  • Accesso al Great Wall. Per salire prendi la cabinovia che dal villaggio di Mutianyu porta alla torre 14, visto che c’è sarebbe un peccato non utilizzarla, massimizzi così il tuo tempo utile sulla muraglia. Per scendere oltre alla stessa  cabinovia puoi utilizzare uno dei sentieri (in corrispondenza delle torri 10 e 6 ma probabilmente ve ne sono altri) oppure se hai bambini divertiti col toboggan dalla torre 6.
Jiankou Great Wall, China

Jiankou Great Wall

Photo Credit: Ian Bruce

Jiankou: the Wild Side of the Wall

Jiankou è la parte di Grande Muraglia più selvaggia, isolata e spettacolare che puoi visitare nei dintorni di Pechino. Si snoda lungo un tratto particolarmente aereo di cresta e non è un posto per tutti.

  • Niente restauri a Jiankou, la Grande Muraglia si presenta allo stato originale così come è stata ridotta dal passare dei secoli, per gran parte è in rovina. Intere sezioni sono crollate, altre sono state invase ed assorbite dalla vegetazione.
  • Il percorso del muro si snoda su uno stretto ed alto crinale che precipita a picco su entrambi i lati della montagna. Alcune ripidissime scalinate fanno impressione e richiedono accortezza e l’uso delle mani per salire e scendere, da notare che a volte i gradini sono totalmente scomparsi ed occorre trovare una via alternativa arrampicando sulle rocce nel bosco. Gli articoli che trovi in rete presentano Jiankou come il tratto più pericoloso ed infido di tutta la Grande Muraglia.
  • Jiankou è lunga quasi 20 Km, ha decine di torri di guardia ed è direttamente collegata ad est con Mutianyu Great Wall ed a ovest con Huanghuacheng Great Wall. A differenza di altre sezioni è costruita prevalentemente in dolomia, largamente presente nell’area, da qui il colore bianco della muraglia visibile anche dal fondovalle.
  • In questa google map ho segnato con i point makers i punti più interessanti di Jiankou e Mutianyu, così da facilitarti la comprensione di quanto descritto in questo post ed individuare i percorsi possibili:

Loading
Center map
Traffic
Bicycling
Transit

  • Alcune sezioni di Jiankou richiedono un’attenzione particolare e risultano decisamente impegnative con un’inclinazione di quasi 80 gradi.
  • A leggere articoli e forums, la più delicata sembra la sezione mediana da Beijing Knot (Beijingjie, 966 m, da dove parte la diramazione per la Grande Muraglia di Huanghuacheng) a Jiankou Tower (Arrow Nock) passando dalle celebri Eagle Flies Facing Upward Tower (1.016 m), Sky Star (912 m) e 38 Giant Steps. E’ questa la parte più difficile e pericolosa di Jankou. Per seguire questo itinerario sono utili corda ed imbragatura da arrampicata.
  • Quasi altrettanto verticale e pericolosa della precedente è la sezione di poco più di 2 Km da Jiankou Tower a Zhengbei Tower (Zhengbeilou, 991 m), niente attrezzatura ma è necessario passo fermo ed assenza di vertigini. Ti puoi rendere conto della difficoltà di alcuni passaggi dal racconto e dalle foto di Bryan su Great Wall Forum | Jiankou’s danger zone
  • Lunga ma facile (ossia priva di pericoli e difficoltà) e soprattutto panoramicissima la sezione orientale di circa 8 Km abbondanti da Zhengbei Tower (Zhengbeilou) via Ox Horn Edge (Niujiaobian) fino a Mutianyu. E’ questa la parte del Jiankou Great Wall che di solito vedi proposta nelle escursioni programmate da ostelli ed agenzie specializzate. La parte relativamente più impegnativa è la ripida salita iniziale attraverso la boscaglia dalla frazione di Nanjili vicina al villaggio di Xixhazi fino alla Zhengbei Tower, che dall’alto dei 991 metri di altezza è la torre più alta di tutta la sezione meridionale ed orientale di Jiankou e riserva vedute superbe. Molte delle più belle foto della Muraglia sono state scattate da qui. Da notare che le escursioni proposte dalle agenzie evitano di percorrere l’anello di Ox Horn Edge invaso dalla vegetazione ed utilizzano invece un sentiero nel bosco che collega le due sezioni più basse. L’interno percorso da Xizhazi verso est fino alla cabinovia di Mutianyu richiede tra le 4 e le 5 ore di cammino.
  • Goditi la spettacolarità di Jiankou in queste riprese aeree a cura di Jean-Philippe Bouchi-Lamontagne:

Jiankou Great Wall in Pratica

  • Where? Jiankou Great Wall è accessibile dal villaggio di Xizhazi situato 38 Km (circa 1 ora) a nord-ovest della cittadina di Huairou e sul lato nord della Muraglia, su google map è indicato come Xizhazicun/Jiushuikeng. Dal centro di Pechino a Xizhazi sono circa 100 Km ed in minibus/taxi occorrono 2 ore e mezzo, in bus calcola un minimo di 3 ore cambiando ad Huairou.
  • Come andarci? Molti tassisti di Pechino non hanno idea di dove sia Xizhazi, spesso assimilano Jiankou con Mutianyu scoprendo solo arrivando in prossimità del posto che per accedere a Xizhazi occorre aggirare da nord la Muraglia con un percorso più lungo di quello che si sarebbero aspettati e chiedendo più soldi di quelli pattuiti. Utilizzare gli autobus pubblici dalla Dongzhimen Bus Station è sicuramente possibile ma laborioso e richiede almeno 3 ore one-way, in genere occorre cambiare a Huairou e proseguire da qui con uno dei pochi autobus locali o più probabilmente in taxi. Se non sei un residente e non parli cinese la cosa migliore che puoi fare per visitare Jiankou senza avere problemi è partecipare ad una delle escursioni organizzate dagli ostelli/agenzie specializzate che percorrono il tratto più facile di Jiankou fino a Mutianyu.
  • Accesso al Great Wall. Niente funivia a Jiankou, l’unico mezzo per raggiungere la Muraglia sono le tue gambe. Nulla di difficile o troppo complicato se sei abituato a camminare in montagna ma non sottovalutare né il percorso né il dislivello, i sentieri si snodano nella boscaglia ed a tratti richiedono l’uso delle mani. Calcola che per raggiungere la Zhengbei Tower dalla valle di Xizhazi occorre almeno un’ora di salita. Studiati con estrema attenzione il percorso o vai accompagnato, alcuni passaggi richiedono una certa interpretazione sul da farsi.
  • Quando andare? Evita di venire a Jiankou in inverno con neve a terra, troppo pericoloso, vi sono sezioni dove scivolare vuol dire rimetterci la vita. In estate indossa scarponcini da trekking e stai attento ai temporali, lungo la cresta rocciosa i fulmini sono un pericolo. Salvo la facile sezione dalla Zhengbei Tower a Mutianyu non è un posto né da bambini né da anziani, salvo non siano abituati a muoversi con facilità e naturalezza in ambiente ripido e roccioso di montagna a tratti privo di sentiero.
View of the Great Wall from Jinshanling to Simatai

Panoramic View of the Great Wall from Jinshanling to Simatai

Photo Credit: Brian Jeffery Beggerly

Da Jinshanling a Simatai West: un Classico per i Backpackers

E’ in assoluto una delle più belle camminate che puoi fare sulla Grande Muraglia ed un classico per i backpackers che transitano da Pechino. Un percorso relativamente lungo, a tratti ripido, che senza mai tornare sui tuoi passi ti permette di esplorare due dei tratti più spettacolari del Great Wall.

  • Sono tre le caratteristiche della famosa traversata da Jinshanling a Simatai West: l’assoluta mancanza di pericoli, la possibilità di percorrere sia tratti restaurati che tratti non restaurati della Muraglia e l’amplio e straordinario panorama che si gode durante il cammino.
  • Nonostante sia Jinshanling che Simatai siano ben conosciute e frequentate, la lontananza da Pechino (150 Km, ben di più di tante altre sezioni) ed una logistica più complessa dei trasferimenti fanno si che si incontrino meno persone rispetto a Mutianyu.
  • Jinshanling è stata parzialmente restaurata nel 1985-87 ma molte torri e la quasi totalità del percorso (a partire dalla Greater Jinshan Tower) verso Simatai sono rimaste nelle condizioni originali, sono stati sistemati solo alcuni passaggi particolarmente danneggiati dove era pericoloso passare.
  • Oltre alle belle vedute ed al poter camminare facilmente ed a lungo su tratti non restaurati del Wall, una delle peculiarità del percorso da Jinshanling a Simatai è che puoi esplorare decine di torri di guardia posizionate molto vicine le une alle altre.
  • La traversata completa da Jinshanling percorrendo integralmente tutta Simatai West sarebbe lunga quasi 8 Km richiedendo quasi 5 ore di cammino. Ma non è più possibile (perlomeno al momento della stesura di questo post) seguire per intero questo percorso. Prima di raggiungere il Simatai Reservoir (il lago artificiale di Simatai) un check-point vieta di proseguire.
  • Diverse agenzie, in particolare quelle interne agli ostelli di Pechino, continuano tuttavia ad organizzare questa splendida traversata percorrendo integralmente tutta Jinshanling verso est e parzialmente il tratto di Simatai West. Il percorso è più breve, circa 6/7 Km, ma rimane comunque fascinoso, tutta la parte più bella di Jinshanling risulta invariata ed il passaggio dalla General Tower (il punto più alto dell’intero percorso) offre vedute superbe.
  • Rispetto al percorso da Jiankou a Mutianyu la traversata da Jinshanling a Simatai West è più corta, facile e meno faticosa, adatta anche ai bambini a partire dai 7 od 8 anni. Ti occorrono le scarpe da ginnastica, meglio se hai gli scarponcini, meglio ancora se hai con te i bastoncini da trekking.
  • Per farti un’idea della bellezza dello scenario e delle condizioni della Muraglia guarda questo video a cura di LimeWave:

La traversata da Jinshanling a Simatai è un classico ma entrambe le muraglie possono essere oggetto di una gita dedicata senza dover necessariamente effettuare la traversata.

  • Delle due è molto più semplice e meno costoso recarsi a Jinshanling. Il motivo è che la Grande Muraglia di Simatai è stata “inglobata” nel nuovo grande progetto Disneyland style conosciuto come Beijing Water Town.
  • Ossia la costruzione di una water town sul modello di quella di Wuzhen vicino a Shanghai (ossia a Simatai non esisteva alcuna water town ed è stata costruita apposta per i turisti), con relativo grande albergo, grande parcheggio…
  • Ora, nonostante la Muraglia non sia stata rovinata l’accesso a questa è possibile (al momento dell’update di questo post) solo con un complicato sistema di prenotazione obbligatoria anticipata (su questo sito: Beijing Water Town | Simatai Great Wall) oppure andandoci in escursione con una delle costose agenzie di viaggio di Pechino. Forse le cose cambieranno in futuro.
  • A Jinshanling puoi evitare la cabinovia e salire facilmente a piedi alla Zhuanduokou Tower (il punto più basso del Wall), da qui incamminarti verso ovest raggiungendo la Xiwuyanlou Tower (o West Five-window Tower) considerato in assoluto uno dei punti panoramici più spettacolari di tutta la Grande Muraglia. E’ a Xiwuyanlou che termina la sezione occidentale di Jinshanling ed inizia la Gubeikou/Panlongshan Great Wall.
Walking on the Ridge between Jinshanling and Simatai Great Wall

Walking on the Ridge between Jinshanling and Simatai Great Wall

Photo Credit: Brian Jeffery Beggerly

  • Se decidi comunque di andare a visitare Simatai… al momento sembra sia accessibile solo ed unicamente la Simatai West Great Wall, dalla torre 1 alla torre 10.
  • Scrivendo questo post non ho invece trovato conferme in rete della riapertura di Simatai East, probabilmente il tratto più impervio e ripido di tutte le migliaia di chilometri della Grande Muraglia Cinese.
  • Fino a qualche anno fa era possibile visitare il tratto meno impegnativo e pericoloso di Simatai East fino alla torre 12. Solo eludendo i controlli delle guardie si poteva procedere dalla torre 12 in direzione della mitiche Fairy Maid Tower e Wangjing Tower, le due torri più alte di tutta la Simatai Ridge, risalendo ripidissimi gradini alti fino a 2 metri (ognuno) e percorrendo acrobaticamente il famigerato Skybridge, un tratto del Wall lungo centinaia di metri e largo una quarantina di centimetri, a picco su entrambi i lati della cresta.
Jinshanling to Simatai Walk on the Great Wall of China

Jinshanling to Simatai Walk on the Great Wall of China

Photo Credit: Ronnie Macdonald

Da Jinshanling a Simatai West Great Wall in Pratica

  • Where? Jinshanling e Simatai sono le due sezioni di Muraglia qui descritte più lontane da Pechino, si trovano a nord-est della capitale, circa 150 Km da Piazza Tian’anmen. Con un minibus privato calcola poco meno di 3 ore one-way.
  • Come andarci? Se vuoi effettuare la traversata da Jinshanling a Simatai non avere dubbi, aggregati ad una delle gite proposte dagli ostelli di Pechino, offrono il miglior rapporto qualità/prezzo. Ti lasceranno a Jinshanling per riprenderti a Simatai risolvendo alla base qualsiasi problema logistico.
  • Accesso al Great Wall. Jinshanling si trova sul lato nord della Muraglia ed arrivando da Pechino (che sta a sud della Muraglia) è raggiungibile tramite il Jinshanling Tunnel. Una volta raggiunto il parcheggio di Jinshanling per accedere al Wall quasi tutti utilizzano la cabinovia che porta alla Lesser Jinshan Tower, non mancano in ogni caso almeno cinque diversi sentieri che permettono l’accesso a piedi. L’accesso a Simatai avviene invece dal lato sud della Muraglia.

Le Guide su Pechino

Tutti gli articoli su Pechino e dintorni pubblicati su questo blog.

  • Pechino. Cosa Fare e Cosa Visitare in Due Giorni: una guida completissima per visitare Pechino in due giorni, da solo ed in totale autonomia. Con i miei consigli su come spostarti da un’attrazione all’altra in metropolitana così da spendere poco e mischiarti ai residenti. 
  • Cosa Fare la Sera a Pechino: alla scoperta dell’inaspettata e gioiosa movida serale della capitale della Cina. La tua guida a dove andare di sera per bars, ristoranti, mercati di strada e vita notturna. 

Last Update: May 3rd 2017

Front cover photo credit: Bernard Goldbach, many tks for the great shot! Photos come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Related posts:

Share

8 comments to Pechino: l’Escursione alla Grande Muraglia. Quale Sezione Visitare e Come Organizzarsi.

  • Ciao Luigi, Jankou è un posto molto particolare, le cose da tenere presente sono innanzitutto le seguenti:

    – Jankou non è ufficialmente aperta alle visite, nonostante questo non sono pochi gli escursionisti, in prevalenza occidentali residenti a Pechino, che la visitano per proprio conto; così come sono diverse le agenzie di Pechino che propongono hiking tours a Jankou, credo “sistemando la cosa” con qualche ufficiale di polizia

    – anche campeggiare sulla Grande Muraglia, qualsiasi sia la sezione, credo sia “more or less illegal”; detto questo ci sono sia escursionisti individuali che lo fanno per proprio conto sia agenzie che propongono escursioni con pernottamento in tenda sulla Grande Muraglia (per queste ultime presumo sempre “sistemando la cosa” con la polizia)

    Ora,

    Per dormire sulla Grande Muraglia:
    – se hai l’attrezzatura da campeggio e fai le cose per bene presumo che tu non abbia problemi, in effetti ai tempi della mia visita se io avessi continuato oltre Mutianyu e poi avessi deciso di passare la notte da qualche parte a Jankou nessuno avrebbe saputo che ero lì
    – ma chiaramente se decidi di farlo ti assumi un certo grado di rischio di dover – nel caso vieni fermato – affrontare la questione con la polizia; e questo devi tenerlo sempre presente, la cosa potrebbe essere tutt’altro che indolore

    Per visitare Jankou:
    – a mio parere senza l’assistenza di una guida locale che già conosca il percorso NON è consigliabile affrontare da soli l’intera sezione di Jankou ad ovest della Zhengbei Tower, troppo pericolosa, non sono pochi i tratti davvero molto esposti e che richiedono una certa interpretazione sulla via da seguire;
    – se vuoi esplorare la ripidissima ed intricata sezione di Jankou compresa tra Beijing Knot e Jankou Tower e quella tra Jankou Tower e Zhengbei Tower (meno pericolosa della precedente ma sempre molto aerea, qui un video Vimeo | Great Wall at JianKou, hiking from JianKou heading east towards Zhengbei Tower (the highest tower) ) è meglio che ti iscrivi ad una delle costose escursioni guidate promosse da alcune agenzie;
    – diverso è il caso del tratto di Jankou dalla Zhengbei Tower verso est in direzione di Mutianyu, nonostante il mio suggerimento sia comunque di iscriverti ad una delle escursioni che percorrono questa parte (non economiche ma meno costose delle precedenti), qui se vuoi puoi anche fare da solo (non percorrere l’anello di Ox Horn, cerca invece la traccia di sentiero che collega le due sezioni basse dell’anello) per poi terminare a Mutianyu; c’è un articolo recente che ti può essere di aiuto: Traveltoasiaandback | Travel Jiankou the Wild Great Wall of China e considera che una volta raggiunta la sezione restaurata di Mutianu potresti dover scavalcare il nuovo muretto in corrispondenza della Tower 20 eretto a maggio 2016, se ne parla qui Beijing.com | Jiankou-Mutianyu blocked off as of 30th of March, 2016; calcola che l’intero tratto a piedi da Xizhazi a Zhengbei Tower alla parte bassa di Ox Horn Edge e da qui a Mutianyu fino alla stazione a monte della funivia dovrebbe richiederti tra le 5 e le 6 ore di cammino. E se opti per questa soluzione e sei partito molto presto al mattino, una volta raggiunta Zhengbei Tower prima di incamminarti verso est in direzione di Mutianyu puoi dedicare un’oretta all’esplorazione del primo tratto ad ovest della torre, fin dove il percorso rimane safe; usa sempre la testa, mi raccomando…

  • Luigi

    Ciao Fabio,
    sarò a Pechino settimana prossima e vorrei sapere la tua su due opzioni da fare in un giorno solo e una terza in due giorni:

    OPZIONE 1
    Partenza la mattina presto da Pechino, arrivo a Jiankou, Zhengbei Tower, cammino sino a Mutianyu e faccio anche quel tratto ( 3km ), mi sai dire quanto tempo dura la camminata?

    OPZIONE 2
    Premetto che non ho corde o imbracature e che siamo io e la mia ragazza ( facciamo trekking solitamente ). Secondo te è possibile fare senza le corde
    la parte di Great Wall che da Jiankou Great Wall, accessibile dal villaggio di Xizhazi? sino a Mutianyu anche qui mi sai dire quanto tempo dura la camminata
    e soprattutto ci sono diramazioni dove è possibile perdersi?

    OPZIONE 3
    posso dormire sulla Muraglia Cinese, se si? dove conviene? vorrei fare il tratto scritto nell’opzione 2

    grazie
    Luigi

  • Ciao Pina, contattare un tassista da qui la vedo un po’ dura, invece:

    – scrivi all’albergo di Pechino che hai prenotato e chiedigli la quotazione per una vettura privata, digli il giorno, a che ora vuoi partire, quale tratto del Great Wall vuoi raggiungere, quanto tempo deve attenderti ed a che ora vuoi ripartire dalla Grande Muraglia; nel caso non ti risponda puoi chiedere la stessa identica cosa non appena arrivi in albergo, chiedendo di organizzare per il giorno successivo;

    – se vuoi andare a Mutianyu il servizio di auto con conducente (senza guida) offerto da alcune agenzie online come Viator (trovi il link all’interno dell’articolo in Come Andare al Great Wall) di solito è affidabile e funziona bene, abbi la cautela nel riconfermare il servizio non appena arrivi a Pechino contattando il fornitore locale, nel voucher che ti viene inviato dopo la prenotazione hai tutti i riferimenti, il vantaggio è di aver già organizzato la gita in anticipo;

    – se viaggi sola e non ti interessa avere la guida ma solo il servizio di trasporto allora non avere dubbi, per spendere poco contatta uno degli ostelli di Pechino che organizzano gite alla Grande Muraglia, è il modo più conveniente/efficiente per visitare bene le sezioni del Great Wall di Mutianyu o Jinshanling/Simatai spendendo il meno possibile, io con il Beijing Downtown Backpacker situato sul celebre Nanluogu Xiang mi sono trovato bene;

    – se stai cercando invece una visita guidata prova a leggere I Migliori Tours Organizzati alla Grande Muraglia Cinese, mi sono studiato oltre una ventina di escursioni guidate, e nel post ho segnalato quelle che mi sembrano migliori, le più valide ed interessanti, sia di gruppo che su base privata, con pro e contro di ogni tour.

  • Pina

    ciao Fabio, grazie delle mille informazioni. tra un mese esatto partirò per la Cina, ma il mio problema è come contattare un taxista da qui e come noleggiare una macchina con conducente… ho cercato qua e là ma cio che non trovo non mi sembra affidabile,hai qualche consiglio? grazie

  • Ciao Filippo, grazie, gentilissimo!!!!

    A 20 giorni fa quando ho fatto l’aggiornamento del post l’intera traversata risultava non fattibile (che io sappia c’è proprio lo sbarramento con le guardie) mentre risulta invece percorribile il tratto che da Jinshanling va verso est includendo il primo facile ma panoramico tratto di Simatai West fino al check-point. L’ostello di cui trovi il link nella parte iniziale del post la organizza (io con loro sono andato a Mutianyu e mi sono trovato bene, danno il solo trasporto, sulla Muraglia cammini da solo in santa pace) spendendo poco e risolvendo qualsiasi problema logistico.

    Attenzione se vai a Jiankou… l’unico tratto easy è quello da Zhengbei Tower (Zhengbeilou) fino a Mutianyu, il resto richiede molta, grande prudenza…

  • Filippo

    Ciao Fabio! Ti giuro che non trovo le parole per ringraziarti, sei l’autore del miglior articolo sulla grande muraglia che ho trovato sul web.
    Una domanda: ad oggi, che tu sappia, è ancora interdetta la traversata Jinshanling-Simatai? Quando parli di “check-point” intendi un cartello o proprio due guardie comuniste con le facce brutte?
    Perché nel primo caso passerei oltre… altrimenti mi toccherebbe andare a Jiankou, anche se il viaggio per arrivarci sembra un po’ elaborato.
    Grazie ancora, sei un grande!

  • ugo

    Fantastico articolo, ricco di notizie aggiornate….altro che lolly!!! bravissimo l’ autore. grazie per gli utili consigli

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>