DESTINATIONS

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

GREAT JOURNEYS

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

WHEN TO GO?

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Bangkok. Guida ai Quartieri ed agli Hotels Più Belli. La Sicurezza ed il Tempo.

Guida ai Migliori Quartieri Dove Alloggiare a Bangkok

Dove alloggiare a Bangkok? Quali sono i quartieri migliori dove stare? La tua guida dettagliata ai quartieri di Bangkok con i miei suggerimenti su dove prenotare l’albergo: i pro ed i contro delle diverse zone. Perché preferire gli hotels lungo il fiume. I boutiques hotels di Bangkok. Dove andare se vuoi spendere poco: gli alberghi economici e le guesthouses di Khao San Road. Le atmosfere di Chinatown ed i grattacieli di Siam Square e Sukhumvit Road. Dove stare se parti presto dal Suvarnabhumi Airport. La sicurezza a Bangkok: le cose da sapere. Quando piove a Bangkok? Tutto sul clima di Bangkok ed i mesi migliori per visitare la città. Dove trovare le previsioni e le statistiche di temperatura e piovosità. Le migliori guide on line ed i blogs per essere sempre aggiornato su cosa succede nella capitale della Thailandia.

View of Grand Palace in Bangkok

Grand Palace, Bangkok

Photo Credit: Ninara

Overview  

Bangkok è un posto geniale. Anche ora che hanno costruito le sopraelevate, gli shopping centers in stile Singapore e decine e decine di alte torri di vetro.

Lo skyline è incredibile, ha cambiato l’aspetto della città. Ma solo quello.

Bangkok non è diventata asettica come altre metropoli asiatiche, andare a spasso per i suoi quartieri riserva continue sorprese ed emozioni. E girare oggi per la città è più facile e piacevole di quanto sia mai stato.

L’efficiente e panoramico Skytrain e la metropolitana hanno rivoluzionato il modo di spostarsi per Bangkok e non occorrono più ore per andare da un posto all’altro. Ed anche raggiungere l’aeroporto Suvarnabhumi è diventato veloce, con il treno impieghi meno di 25 minuti.

Nonostante gli alti grattacieli ed i nuovi condomini di lusso la vita nelle strade di Bangkok è sempre la stessa. E’ la solita Bangkok, con il traffico e l’inquinamento, le barche lungo il fiume, i tuk tuk e le migliaia di coloratissimi taxi. E malgrado nel corso del 2016 l’amministrazione cittadina abbia forzatamente fatto sloggiare migliaia di street vendors da alcune delle arterie principali della città, Bangkok continua a vivere intensamente, dall’alba fino a notte fonda, le bancarelle dove si vende di tutto rimangono numerosissime e se vuoi puoi mangiare a qualsiasi ora del giorno.

Ci sono sempre i mille veneratissimi Buddha e la dimora in stile thai di Jim Thompson, tutta in teak, mobili antichi e cuscini di seta. E la terrazza dell’Oriental dove scrissero Conrad e Somerset Maugham. Anche a Chinatown è tutto uguale, le strade sono trafficate come vent’anni fa, i vicoli sono sempre bui e le grandi insegne luminose di Yaowarat Road al loro posto.

E nel mezzo di tutto la città ti riserva sempre le emozionanti apparizioni di magici e grandiosi templi, decorati da mosaici e ricoperti da milioni di tessere di porcellana scintillanti nel sole. 

Dopo le manifestazioni e le incredibili scene di guerriglia urbana del 2010 la situazione nel Paese è tornata tranquilla e Bangkok si mostra nuovamente ospitale ed amichevole, come è sempre stata. 

Conclusione? Bangkok è la più interessante, la più autentica e la più ricca di cose da vedere e visitare tra tutte le grandi città del Sud-est dell’Asia. Merita anche più di una sosta, se ci passi non mancarla, dedicale almeno 2 o 3 giorni, di certo non ti annoierai.

View of Sukhumvit Road and Skytrain from Emporium Shopping Mall, Bangkok

Sukhumvit Road and Skytrain from Emporium Shopping Mall, Bangkok

Photo Credit: Ninara

Where to Stay in Bangkok, my suggestions

I Miei Suggerimenti sui Migliori Quartieri di Bangkok Dove Dormire 

Dove alloggiare a Bangkok? Quale quartiere preferire? L’offerta alberghiera è poderosa e trovi decine di buoni se non ottimi alberghi in ogni angolo di Bangkok, spesso a quotazioni straordinariamente interessanti. Ma la città è enorme e ci sono zone che sono più comode dove stare rispetto ad altre.   

Ecco di seguito la descrizione completa, molto in dettaglio, dei migliori quartieri di Bangkok che più meritano un soggiorno, decidi tu dove dormire a seconda della zona che più ti attrae e del budget che hai a disposizione.

Trovi anche una breve presentazione di alcuni degli hotels più validi: alcuni hanno costi importanti, altri sono straordinariamente economici, all’interno delle rispettive fasce di costo sono tutti alberghi che io prenderei in considerazione per un mio soggiorno. Tu tienili come riferimento per confrontarli con l’albergo che più ti ispira. I links sono di Booking.com, questo è il link generale a tutti gli hotels della città, sotto trovi invece i links specifici quartiere per quartiere, così è facile controllare velocemente disponibilità e tariffe per il solo quartiere che ti interessa.

View of Bangkok Riverside, with Royal Orchid Sheraton (on the left) and Millennium Hilton (on the right), Bangkok

Bangkok Riverside, with Royal Orchid Sheraton (on the left) and Millennium Hilton (on the right), Bangkok

Photo Credit: Ninara

Best Location? Lungo il Fiume Chao Phraya

Senza alcun ombra di dubbio la zona lungo il fiume è il posto più scenografico e piacevole di tutta Bangkok. 

  • Di alberghi belli e lussuosi ce ne sono anche in altre parti della città ma quelli situati lungo il fiume offrono spazi più ampi e la vista del Chao Phraya con il movimento di barche e chiatte. Interessante e senz’altro più gradevole di quello di auto, camion e bus che intasano le vie della città.
  • Tutti gli alberghi offrono grandi terrazze con piscine e ristoranti all’aperto dove si può anche passare una mezza giornata in modo piacevole.
  • Alloggiare lungo il fiume ti fa sentire quasi più in un resort che in un albergo di città e l’atmosfera è più vacanziera e rilassata. 

 Gli Hotels Lungo il Fiume Chao Phraya

  • Il più famoso e costoso è lo storico Oriental ed anche se non ci alloggi merita comunque una visita per bere qualcosa sulla terrazza di fronte al fiume. Diversi i ristoranti inclusi alcuni meno formali situati nel giardino con vista sul Chao Phraya.
  • Vicinissimo all’Oriental, pochi metri sulla sinistra guardando fiume, sorge un’altra icona di Bangkok, il Shangri-La, quasi altrettanto lussuoso. Alla sua destra invece il meno costoso di tutti i grandi alberghi di questa zona, il Royal Orchid Sheraton: tutte le camere, dalla prima all’ultima, hanno grandi finestre floor to ceiling affacciate sul fiume.
  • Di fronte, a Thonburi dall’altro lato del Chao Phraya sorgono il nuovo Millennium Hilton ed il bellissimo Peninsula. I due alberghi sono leggermente più svantaggiati per gli spostamenti (ogni volta che ti muovi devi sempre attraversare il fiume) ma offrono il più bel panorama di Bangkok. Oltre al fiume in primo piano si apre magnifica la vista sulla skyline della città, in questo tratto particolarmente grandiosa e drammatica, soprattutto di notte.
  • Per un’esperienza totalmente differente (ed assai meno costosa) prova l’Arun Residence, una piccola villa affacciata sul fiume ma in posizione molto più defilata, di fronte al Wat Arun e poco a sud delle mura del Palazzo Reale.
  • Disponibilità e tariffe dei resorts affacciati sul Chao Phraya River su Booking.com. Tu apri sempre la mappa per controllare l’effettiva location, ricorda che gli alberghi immediatamente a nord del Taksin Bridge e della stazione del BTS/Skytrain di Saphan Taksin offrono l’ambientazione più spettacolare e la posizione migliore per trasporti/vicinanza ai luoghi di interesse.
Great View from a Towers Executive Room at Royal Orchid Sheraton in Bangkok

Towers Executive Room, Royal Orchid Sheraton Bangkok

Photo Credit: Royal Orchid Sheraton 

Banglamphu/Khao San Road 

  • Banglamphu è un quartiere autenticamente thailandese situato sul fiume poco a nord del Palazzo Reale e dei templi, raggiungibili anche a piedi in 30 minuti. Abitazioni, botteghe, negozi e strade animate.
  • Atmosfera piacevole, si percepisce ancora la vita del quartiere ed il centro della città con i grattacieli e le sopraelevate sembra lontano.
  • La famosissima Khao San Road è un’enclave occidentale nel cuore di Bangkok. Centinaia e centinaia di backpackers vanno su e giù per la via. Le guesthouses sono tante ma meno che in passato sostituite via via dai nuovi alberghi, alcuni carini e dalle tariffe più che abbordabili.
  • La via è piena, pienissima di negozietti, bancarelle, bars e ristorantini dove bere una birra o mangiare un risotto con pochi Bath. C’è sempre movimento, meno il mattino presto, di più il tardo pomeriggio e la sera quando Khao San attrae anche turisti provenienti da altre zone, stranieri residenti e thailandesi. Senz’altro un posto da vedere e dove passare qualche ora.
  • Per raggiungere il Palazzo Reale, Chinatown e la zona dell’Oriental la via più facile, economica e veloce è utilizzare i battelli lungo il fiume Chao Phraya, l’imbarcadero giusto è Tha Phra Arthit situato a meno di 10 minuti a piedi da Khao San. 

Guesthouses e Hotels a Banglamphu/Khao San Road

  • Direttamente su Khao San Road, nel centro dell’animazione, il Rikka Inn ed il Buddy Lodge emergono nettamente sulle altre accommodations disponibili nella strada. Camere molto piccole ma carine, colorate, entrambi gli alberghi hanno una panoramica minuscola piscina sul tetto. Più tranquillo il primo e vero centro dell’intrattenimento il secondo. Per chi si accontenta e vuole spendere poco.
  • Se stai cercando qualcosa di insolito il Lamphu Tree House fa al caso tuo. Si trova lungo il Lamphu Canal, circa 20 minuti di passeggiata da Khao San. Altro posto inusuale è l’Old Capital Bike Inn già conosciuto come Old Bangkok Inn e situato ai margini del quartiere.
  • In assoluto il miglior hotel di Banglamphu è il Navalai situato su Phra Athit Road proprio di fronte al fiume. Camere molto belle e location piacevole a poco più di 10 minuti a piedi da Khao San. Tanti economici ristorantini nelle immediate vicinanze. Poco distante, sempre sul fiume ed altrettanto valido il piacevole Riva Surya.
  • Più a nord, vicino al Krung Thon Bridge nel quartiere di Dusit, il The Siam ha solo 39 spaziosissime suite e pool villa arredate in teak ed affacciate sul Chao Phraya. E’ il più nuovo, elegante ed osannato dei boutique hotels di Bangkok ma la posizione assai decentrata è poco ottimale per visitare la città.
  • Tutte le sistemazioni del quartiere di Banglamphu su Booking.com. Seleziona Distanza dal luogo di interesse per un maggior dettaglio delle guesthouses e dei piccoli economici alberghi situati direttamente su Khao San Road.

Walking in Khao San Road, Bangkok

Walking in Khao San Road, Bangkok

Photo Credit: travelourplanet.com 

Chinatown 

Se stai cercando l’Asia dei tempi andati, le insegne al neon ed i vicoli bui pieni di animazione, l’atmosfera un po’ misteriosa della Cina allora devi soggiornare a Chinatown. Il quartiere è situato in posizione ottima per visitare la Bangkok storica dei templi. 

  • Soggiornare a Chinatown è una scelta un po’ insolita, non trovi altri turisti occidentali, il quartiere è trafficato e caotico ma caratteristico e assolutamente non banale.
  • Gran cucina cinese ma se cerchi altro le uniche alternative sono i ristoranti degli alberghi più belli, oppure devi prendere un mezzo e cambiare quartiere.
  • Quindici/venti minuti a piedi separano gli alberghi di Chinatown dalla fermata della metropolitana della stazione Hualamphong. Per raggiungere Palazzo Reale o la zona dell’Oriental risulta comodissimo (e veloce, pochi minuti) spostarsi via fiume, utilizza il pier di Tha Ratchawong. 

Gli Hotels a Chinatown 

  • Poche le strutture da segnalare. Il vecchio Grand China Princess all’intersezione di Ratchawong con Yaowarat Road è l’albergo più conosciuto di Chinatown, offre un ristorante girevole al 25° piano ed ha la posizione più centrale di tutto il quartiere ma probabilmente non è una gran scelta dove stare, in attesa di un eventuale rinnovamento.
  • Davvero fascinoso invece il boutique hotel Shanghai Mansion Bangkok, ad oggi e senza ombra di dubbio l’hotel più lussuoso in zona. Più convenzionale ma altrettanto valido il vicino Royal Bangkok at Chinatown, dalla piscina sul tetto si ha una vista magnifica sulla città e si intravede il Chao Phraya.
  • Di fronte alla stazione ferroviaria ed ai margini del quartiere, ma dalle tariffe di solito pienamente accessibili e comodissimo con la metropolitana Hua Lamphong il Centra by Centara Central Station.
  • Le poche proprietà di Chinatown su Booking.com.
Night View of Sirocco Skybar, Labua Hotel at State Tower, Bangkok

Sirocco Skybar, Lebua at State Tower, Bangkok

Photo Credit: blog.lebua.com

Silom & Lumphini Park 

Silom Road collega la zona del fiume con il Lumphini Park e tutta la parte più centrale di Bangkok. E’ forse qui più che in qualsiasi altra parte che Bangkok si mostra megalopoli e città del futuro. 

  • Il panorama è intriso di vetro e cemento. Grattacieli alti decine e decine di piani, autostrade sopraelevate, lo Skytrain e migliaia e migliaia di auto, camion ed autobus. Gas di scarico a perdita d’occhio.
  • Nonostante non si possa definire una strada particolarmente bella passeggiare su Silom Road ha comunque un suo fascino e se vuoi vivere la notte questo è il posto giusto.
  • E’ a Silom Road che si trova la famosissima Patpong, non solo go-go bars e locali spinti ma anche il mercatino serale nel mezzo della via. Solo patacche, frequentatissimo dai turisti. 

Gli Hotels a Silom & Lumphini Park 

  • Alle due estremità di Silom sorgono due alberghi importanti e ben conosciuti. Ed a metà della via un’altra struttura offre un soggiorno confortevole spendendo poco. Dal lato del fiume, vicino all’Oriental ed allo Shangri-La trovi il Lebua at State Tower con lo spettacolare rooftop Sirocco Skybar, all’aperto, 63 piani sopra Silom Road. Lo storico – ed in verità un po’ datato – Dusit Thani sta dal lato opposto di Silom, di fronte al Lumphini Park, ha la fermata della metropolitana esattamente sotto l’albergo e lo Skytrain poco distante. In posizione centrale esattamente a metà di Silom Road il Furama Silom è una possibile soluzione se non vuoi spendere molto, piccola ma panoramica la piscina.
  • Due altri alberghi famosissimi e costosi sorgono a pochi passi l’uno dall’altro nella parte alta di South Sathorn Road, una parallela di Silom, non distante dal Lumphini Park. Il Sukhothai è un albergo magnifico ma l’unicità del posto la percepisci solo se prenoti le accommodations più costose. Le camere base sono carine ma non eccezionali. L’attrazione più grande del lussuoso Banyan Tree è invece il panoramicissimo Vertigo & Moon Bar, da farci un salto anche se non alloggi da queste parti. Considera che entrambi gli alberghi sorgono in un’area un po’ anonima dove non fa piacere camminare, pochi i negozi, i bars ed i ristoranti. Da qui ti muoverai prevalentemente in taxi. 
  • A metà strada tra il Lumphini Park e Siam Square, in una delle zone più occidentali e piacevoli di Bangkok, ricca di ristoranti e locali eleganti, trovi l’ottimo Hansar Bangkok, con camere enormi (sono solo suites, la più piccola di 59mq) spesso disponibili a tariffe ragionevoli. A pochi passi sorgono l’Anantara Siam ed il St. Regis.
  • I grandi alberghi di Silom Road ed in prossimità del Lumphini Park e della stazione del BTS/SkyTrain di Sala Daeng su Booking.com.
Impressive Vertigo and Moon Bar at Banyan Tree Hotel in Bangkok

Vertigo and Moon Bar, Banyan Tree, Bangkok

Photo Credit: Banyan Tree

Siam Square  

Siam Square è spesso considerata come il centro di Bangkok. Se per centro intendi il posto dove sorgono i più numerosi e grandi centri commerciali della città allora ti do ragione. Motivi particolari per prenotare qui l’albergo? Due. 

  • Il primo è se vieni per lo shopping. Siam Square è la zona di Bangkok che più assomiglia a Singapore. I centri commerciali abbondano, Central World e Siam Paragon sono a pochi passi.
  • Il secondo è l’accessibilità. Siam Square è il perno dei trasporti urbani della città ed è qui che si intersecano le 2 linee del BTS/Skytrain. Con il treno sopraelevato puoi raggiungere velocemente in pochi minuti l’area di Silom, con i suoi locali notturni, e la zona del fiume. Non solo, il pier dei water taxi di Tha Hua Chang lungo il Klong Saen Saep è comodo per raggiungere in pochi minuti di barca il quartiere di Banglamphu e le classiche attrazioni turistiche della Bangkok storica. 
  • Bada però che a parte i negozi e la casa di Jom Thompson, che sorge nelle immediate vicinanze, la zona non offre altre attrattive e non risulta né fascinosa né tipica. 

Gli Hotels a Siam Square 

  • Numerosi, numerosissimi gli alberghi nell’area di Siam Square, spesso con centinaia di camere ed appartenenti a catene, alcuni molto lussuosi. Dal Novotel Bangkok on Siam Square al conosciutissimo Grand Hyatt Erawan all’InterContinental ed al Siam Kempinsky.
  • Se vuoi stare in zona e desideri una camera panoramica scegli lo spettacolare Centara Grand at Central World. 
  • Se invece vuoi spendere poco due buone scelte sono i nuovi Mercure Bangkok Siam ed Holiday Inn Express Bangkok Siam, entrambi situati a pochi passi dalla stazione National Stadium del BTS/Skytrain ed a 100 metri sia dal MBK che dalla Jim Thompson’s House. A pochi passi c’è anche un discreto ostello, il Lub d Bangkok Siam, se viaggi solo e cerchi un posto letto in una dorm room è in assoluto una delle sistemazioni economiche più valide della zona.
  • A nord di Siam Square, oltre il Klong Saen Saep e quasi a Phetchaburi Road, e vicino alla fermata dello Skytrain di Ratchathewi il Siam Swana è un’altra struttura valida e poco costosa.
  • Non molto distanti, ad est di Siam Square, nelle vicinanze della fermata dello Skytrain di Phloen Chit ed in direzione dell’inizio di Sukhumvit sorgono 4 strutture ben quotate e molto conosciute, tra le più lussuose di tutta Bangkok: sono lOkura Prestige, il Plaza Athénée A Royal Méridien, l’Indigo Wireless Road e l’Oriental Residence.
  • Le strutture su Siam Square ed i lussuosi hotels in prossimità dell’Erawan Shrine  su Booking.com. Per questi ultimi seleziona Distanza dal luogo di interesse per individuare facilmente gli alberghi situati all’angolo di Ratchadamri Rd con Ploen Chit Road, comodissimi sia per lo SkyTrain che per la vicinanza ai grandi centri commerciali.
Sukhumvit Road from Octave Rooftop Lounge & Bar, Marriott Sukhumvit, Bangkok

Sukhumvit Road from Octave Rooftop Lounge & Bar, Marriott Sukhumvit, Bangkok

Photo Credit: Ninara

Sukhumvit Road 

Una via lunga, lunghissima, piena di alti palazzi, è qui che si trova la maggior parte delle camere d’albergo di Bangkok. Gli alberghi sono decine e decine, alcuni grandi e lussuosi, tutti in stile internazionale, gli stessi identici hotels che trovi in qualsiasi altra grande città del pianeta. 

  • Può essere comodo alloggiare qui se viaggi per lavoro ma se vieni a Bangkok per visitare la città Sukhumvit Road non è certo la scelta migliore che puoi fare.
  • Anche se lo Skytrain ti porta velocemente verso il centro la via è in posizione defilata rispetto ai posti da vedere, lontana dalla Bangkok storica dei templi, troppo lontana dalle belle atmosfere del fiume.
  • Ristoranti e locali notturni abbondano, per il resto il quartiere non è particolarmente autentico. E’ questa la zona più internazionale della città dove hanno sede grosse corporations e risiedono molti degli occidentali che vivono a Bangkok.
  • La zona in corrispondenza della fermata Asoke del BTS/Skytrain e della metropolitana MRT Sukhumvit è la parte più nottambula e vivace della via, è qui che si trova il Soi Cowboy con i go-go bars ed i locali notturni. 

Gli Hotels a Sukhumvit Road 

  • Che hotel scegliere lungo Sukhumvit Road? Gli alberghi sono davvero tanti, hai solo l’imbarazzo della scelta.
  • Due hotels particolarmente ben situati sono il BW Plus at 20 Sukhumvit dalle tariffe ragionevoli, ed il lussuoso Sheraton Grande Sukhumvit, entrambi nelle vicinanze di Asoke BTS. 
  • All’altezza del Soi 18 il Rembrandt Bangkok è di solito una delle migliori strutture di Sukhumvit come rapporto qualità/prezzo. Stessa situazione per il vicino Park Plaza Soi 18.
  • Molto più lontano, nella parte più orientale di Sukhumvit nelle vicinanze del distretto trendy di Thong Lor, l’Adelphi Forty-Nine offre appartamenti dotati di cucina completa.
  • I grandi alberghi internazionali di Sukhumvit Road su Booking.com, seleziona Distanza dal punto di interesse per gli hotels più vicini all’incrocio di Sukhumit con Asoke in corrispondenza del Terminal 21 e delle fermate Asoke del BTS/Skytrain e Sukhumvit della metropolitana MRT.
Night View of Sukhumvit, Bangkok

Night View of Sukhumvit, Bangkok

Photo Credit:  MikeBehnken

 Parto Presto al Mattino dal Suvarnabhumi Airport. Dove Prenotare l’Albergo? 

Se hai un volo presto al mattino dal Suvarnabhumi Airport hai due possibilità riguardo la scelta dell’albergo. La prima è alloggiare nelle immediate vicinanze dell’aeroporto. Oppure scegliere un’accommodation in città che sia situata vicina ad una delle stazioni dell’Airport Rail Link in modo da poter raggiungere velocemente l’aeroporto con il treno in circa 20 minuti. Scegliere l’una o l’altra dipende dall’orario di partenza del tuo aereo. 

Hotels Vicino al Suvarnabhumi Airport 

Se il tuo volo è schedulato molto presto al mattino, tra le 6 e 7, l’unica cosa da fare (se non vuoi alzarti nel cuore della notte) è prenotare l’albergo vicino all’aeroporto. 

  • Vi è un unico albergo all’interno dell’area aeroportuale ed è il lussuoso Novotel Bangkok Suvarnabhumi Airport, 5 minuti di navetta gratuita oppure 10 minuti a piedi dal terminal lungo una underground walkway aperta dalle 6 del mattino a mezzanotte. Se le cose non sono cambiate l’albergo applica la tariffa 24-Hour Flexi, fai il check-in all’ora che ti serve e puoi stare per esattamente 24 ore, non vengono cioè applicate le classiche regole del check-in nel primo pomeriggio con check-out entro la tarda mattinata. Il problema di quest’albergo sono le tariffe, talmente elevate che l’albergo è spesso quasi sempre vuoto. 
  • Hai però delle alternative. Vicino all’aeroporto, in un raggio non superiore ai 4 km dal terminal trovi un buon numero di hotels, non grandi ma economici e confortevoli, quasi tutti con navetta shuttle gratuita. Il più piacevole è forse il Queens Garden Resort situato vicino ad un tempio e di fronte ad un canale. E’ vicino al terminal, meno di 4 km con navetta continua 24 ore su 24 e nello stesso tempo è walking distance dalla Lardkrabang Railway Station. A pochi passi il piccolo Lilac Residence ed il The Ivory, quest’ultimo forse il più lussuoso del gruppo. Leggermente più lontano dal terminal ma a non più di 15 minuti di taxi o navetta il BW Amaranth Hotel è facilmente prenotabile con la catena Best Western. 

Hotel in Città, ma Walking Distance dall’Airport Rail Link 

Se la partenza del tuo volo è invece dopo le 8 e mezza allora ti conviene stare in città scegliendo l’albergo walking distance da una delle stazioni dell’Airport Rail Link. I primi treni dal centro di Bangkok verso l’aeroporto partono alle 6 ed impiegano tra i 20 ed i 26 minuti per raggiungere il terminal, potrai presentarti al check-in nei tempi dovuti. Sono 3 le stazioni di città dell’Airport Rail Link a risultare utili: l’importante Makkasan e le due stazioni di Ratchaprarop e Phayathai. Per maggior comodità ti segnalo gli alberghi più comodi e vicini da utilizzare. 

  • Due gli alberghi di buon livello vicini a Makkasan. Il più prossimo, quasi a fianco alla stazione è l’Hotel FX Metrolink Makkasan, vicinissimo inoltre alla fermata della metropolitana MRT Phetchaburi. L’alternativa è l’Avani Atrium ma da quest’ultimo per raggiungere la stazione più che i piedi ti conviene utilizzare un taxi od un tuk tuk, meno di 5 minuti il percorso.  
  • Diversi gli hotels nelle vicinanze della stazione di Ratchaprarop. Due di questi risultano particolarmente comodi: a 300 metri dalla stazione trovi il semplice Baiyoke Suite mentre ancor più vicino, soli 150 metri, il Baiyoke Sky è il più alto albergo di tutta la Thailandia. Se anche non ci alloggi puoi salirci ad osservare il panorama. Non aspettarti granché né dall’uno né dall’altro.   
  • Due le strutture walking distance dalla stazione di Phayathai, uno è il Sukosol, l’ex Siam City ben conosciuto dai turisti italiani (per anni il direttore è stato un italiano e l’albergo era su quasi tutti i cataloghi dei tour operators di casa), l’altro è il iCheck inn Mayfair Pratunam
  • Per ultimo, se cerchi qualcosa di molto più particolare l’intimo e delizioso Ariyasom Villa situato tra Makkasan e la parte alta di Sukhumvit ed affacciato sul Klong Saen Saep potrebbe essere un’ottima soluzione.
  • Gli hotels vicini alle stazioni dell’Airport Rail Link di Makkasan e Ratchaprarop su Booking.com, utilizza il solito Distanza dal punto di interesse e controlla sulla mappa per localizzare le strutture che siano effettivamente walking distance dalle due stazioni.

  • Utilizza i point makers su questa mappa per localizzare facilmente tutti i diversi quartieri di Bangkok che hai trovato descritti in questa guida:

My location
Get Directions

Come Spostarsi e Cosa Visitare a Bangkok?

Ecco tutti gli articoli su Bangkok pubblicati in questo blog con tante informazioni ed i miei suggerimenti per organizzare in completa autonomia il tuo soggiorno in città, dai trasporti a cosa vedere e cosa visitare, da dove andare la sera alle escursioni più belle.

  • Bangkok. Guida ai Trasporti. L’Airport Rail Link ed i Battelli sul Chao Phraya. Come Utilizzare Skytrain, Taxi e Tuk Tuk: tante informazioni e suggerimenti su come raggiungere il centro di Bangkok quando atterri nei due aeroporti Suvarnabhumi e Don Mueang con i pro e contro su quale mezzo utilizzare. L’articolo ti racconta inoltre come spostarsi a Bangkok in modo efficiente e spendendo pochissimo utilizzando il BTS Skytrain e la metropolitana MRT con le informazioni su tariffe ed orari. Ti descrive i battelli in servizio sul fiume Chao Phraya, le barche veloci che percorrono il poco conosciuto Klong Saen Saep e come utilizzare al meglio taxi, bus ed i famosi tuk-tuk. 
  • Bangkok. Guida ai Mercati ed ai Migliori Shopping Centers: la tua guida allo shopping a Bangkok, dove andare per fare acquisti e cosa comprare. Con la presentazione dei migliori malls di Siam Square e Sukhumvit Road e dei suggestivi mercati di Chinatown, Pratunam, il week-end market di Chatuchak e lo sconosciuto e fascinoso mercato sulle rotaie di Talad Rot Fai. 
  • Bangkok. Cosa Fare la Sera? Guida ai Migliori Rooftop Restaurants & Skybars: la tua guida ai migliori bars e ristoranti panoramici di Bangkok. Scegliere il Sirocco Restaurant & Skybar del Lebua Hotel oppure il Vertigo del Banyan Tree? I rooftop di Siam Square e di Sukhumvit Road. Il ristorante girevole del Grand China Princess a Chinatown. Dove ammirare il panorama di Bangkok dall’alto spendendo pochi soldi. Una presentazione completa (o quasi) dei più spettacolari skybars e rooftop restaurants della capitale della Thailandia.
  • Bangkok. Guida alla Visita della Città: non una semplice lista di attrazioni ma un vero e proprio itinerario super dettagliato, strada per strada, ora per ora, per visitare per tuo conto e con i trasporti pubblici la capitale della Thailandia. I posti più interessanti di Bangkok da non perdere: i templi del Grand Palace, del Wat Pho ed il Wat Arun. Noleggiare una barca per esplorare i canali di Thonburi. Visitare Chinatown ed il quartiere di Banglamphu. I musei ed i templi più nascosti. Tutto quanto devi conoscere per muoverti senza difficoltà e spendendo pochissimo in una delle più grandi ed interessanti città del Sud-est asiatico.
  • Viaggiare con i Bambini a Bangkok: la tua guida per visitare Bangkok con i bambini. Dove portarli e come organizzare le visite ai templi e Chinatown senza farli annoiare. La gita in barca lungo i canali. Le attrazioni più adatte ai tuoi figli: la Snake Farm e Siam Ocean World. L’avventurosa passeggiata al Lumphini Park in cerca dei varani giganti. Dove andare se piove…
Houses by the River in Bangkok

Houses by the River in Bangkok

Photo Credit: travelmeasia

Safety Tips 

La Sicurezza a Bangkok e Norme di Comportamento per Non Avere Problemi

Come tutti i Paesi buddhisti la Thailandia è un Paese estremamente tranquillo per viaggiare, tra i più sicuri dell’intero pianeta. Ben raramente avvertirai situazioni di timore o pericolo. 

  • Puoi girare Bangkok in lungo e in largo, di giorno, in tarda serata o nel cuore della notte e sentirti sempre a tuo agio, senza incontrare problemi.
  • Certo hai la possibilità di essere borseggiato, come in qualsiasi altro posto nel mondo, ma le probabilità che ciò accada sono decisamente più basse che in altre città, niente di paragonabile al Sud America o ad alcune città africane.
  • Nelle guide trovi scritto di stare attento a quanto può venire messo nel tuo bicchiere, specialmente di sera, beh mi sembra il minimo, dipende anche che posti frequenti. 
  • Chiaramente evita qualsiasi assembramento (vale dappertutto, non solo a Bangkok), evita discussioni politiche, mai criticare il Re o la famiglia reale, tieni sempre un atteggiamento amichevole con i locali. Tutte misure di così elementare prudenza che non ci sarebbe nemmeno il motivo di scriverne.
  • Se qualcosa non sta andando come vorresti, al check-in in aeroporto oppure in albergo, evita di andare in escandescenza, urlare non serve assolutamente a nulla. Sii invece comprensivo e cooperativo, sorridi, scherzaci su, le probabilità di risolvere a tuo favore la situazione divengono maggiori.
  • Non mettere mai un thailandese con le spalle al muro, non metterlo mai in condizione di perdere la faccia, soprattutto se ci sono altre persone attorno. I thailandesi sono tendenzialmente nobili e gentili ma se rischiano di perdere la faccia le cose cambiando, la situazione può degenerare improvvisamente e diventare imprevedibile.
  • Due buoni ospedali cittadini sono il Bangkok Nursing Hospital (9 Convent Rd., Subway Silom, Skytrain Sala Daeng) ed il Bumrungrad Hospital (33 Sukhumvit Soi 3, Subway Sukhumvit, Skytrain Ploenchit). Nella pagina dedicata alla Thailandia del sito Red Planet Travel | MDtravelhealth trovi l’elenco completo di tutte le migliori medical facilities di Bangkok.   
Lightning Bolts on Sukhumvit, Bangkok

Lightning Bolts on Sukhumvit, Bangkok

Photo Credit: MikeBehnken

Weather 

Che Tempo Fa a Bangkok?

A Bangkok il clima è pienamente e meravigliosamente tropicale. Se ami il caldo umido in ambiente urbano questa è la tua città. 

  • Non esiste estate od inverno, fa sempre caldo. Le temperature più alte si registrano tra marzo e giugno e fino ad ottobre l’umidità è al massimo. Il mese più terribile (climaticamente parlando) è aprile, con medie massime sempre intorno ai 35°, valore notevole e minime intorno ai 27°, altro valore importante.
  • Gennaio e febbraio sono invece i due mesi relativamente più freschi e secchi. Minime molto più contenute, anche fino a soli 21/22° e massime intorno ai 30°. Nulla di terrificante anche se il passaggio dalla fredda Europa ai tropici si fa notare. 

La Cosa Importante da Sapere è Quando Piove 

  • A Bangkok piove da maggio ad ottobre con maggior intensità nel mese di settembre.
  • Sono pochi i giorni in cui il monsone si fa sentire rovesciando pioggia a secchiate per tutto il giorno. Di solito buona parte della giornata è asciutta ed anche soleggiata.
  • I mesi più secchi corrispondono al nostro inverno e tra novembre e marzo il cielo di solito è sereno e luminoso. Rara, anche se non impossibile, la pioggia. 

Forecasts & Averages

Clouds and Skyscapers, Bangkok

Bangkok Clouds

Photo Credit: MikeBehnken

Best Links 

Poderosa la quantità di ottimi articoli e guide di Bangkok in lingua inglese reperibili gratuitamente sul web. 

Travel Guides, News, Blogs & Articles  

  • Se è la prima volta che ti rechi a Bangkok ci sono delle guide che più di altre ti permettono di prendere confidenza con la città, la sua geografia e le sue attrazioni. E la più famosa è la Lonely Planet. L’edizione cartacea è la vera Bibbia del viaggiatore e credo sia la migliore tra tutte le guide di Bangkok, molto completa e ben fatta. La Thailandia ed il Sud-est asiatico sono state le prime destinazioni ad essere trattate dalla guida australiana, le destinazioni che l’hanno resa famosa ed hanno poco per volta creato il suo mito. Sono questi Paesi dell’Asia il suo terreno preferito di battaglia, più che le destinazioni civilizzate del Nord America o dell’Europa. Ma l’edizione on line è molto meno utile, certo riporta centinaia di informazioni ma per il modo in cui sono presentate diventa difficile per un lettore dare una priorità, complicato capire quale posto davvero merita una visita. Specialmente se è la tua prima volta in città.  
  • Preciso e sempre aggiornato Time Out Bangkok è in assoluto una delle fonti di informazione migliori sulla città. Chilometrica la lista di hotels, restaurants e clubs.   
  • Il Bangkok Post è il più importante giornale della città e dell’intera Thailandia, dai uno sguardo al sito prima della partenza. In Thailandia l’edizione cartacea è disponibile ovunque.  
  • La Lonely lo presenta bene “More unbiased information on Thailand travel than any site we’ve seen“. In effetti Paknam Web offre “the largest collection of English language websites about Thailand. We have sites about every aspect of Thai culture and life. These include forums, chat rooms, blogs, photo albums, travel news and guidebooks”. Notevole la lista di siti e blogs, attenzione che non tutti sono aggiornati.
Canal Tour, Taling Chan Floating Market, Bangkok

Canal Tour, Taling Chan Floating Market, Bangkok

Photo Credit: Ninara

Gli Altri Articoli su Bangkok e le Guide sulla Thailandia

Un approfondimento sugli alberghi di Bangkok, i posts dedicati alle migliori escursioni organizzate per visitare la città, Ayutthaya ed i mercati galleggianti nei dintorni della capitale, e tutte le guide sulle isole e spiagge della Thailandia pubblicate nel blog.

  • Tre articoli sugli alberghi più belli di Bangkok, non necessariamente quelli che devi prenotare ma quelli che per posizione, qualità dell’alloggio e del servizio sono da tenere come punto di riferimento, in assoluto tra i migliori nella loro categoria. Il primo è I Migliori Hotels di Bangkok per Rapporto Qualità/Prezzo con un’analisi molto dettagliata degli alberghi più validi nella categoria dei 3 e dei 4 stelle, tutti alberghi accomunati da una super location, un ottimo standard dei servizi ma anche tariffe – di solito – pienamente accessibili qualsiasi sia il tuo budget. Il secondo è invece dedicato a I Migliori ApartHotels di Bangkok, residenze alberghiere di alto livello con appartamenti ampi, spesso con due camere da letto  e cucina, con uno spazio vivibile ben superiore alle normali camere d’albergo. Per ultimo Gli Hotels di Charme Più Belli di Bangkok con la presentazione dei miei preferiti tra i numerosi boutique hotels della città, perfetti se sei in cerca delle fascinose atmosfere della Thailandia di una volta oppure vuoi alloggiare in un albergo di design dall’arredamento curato.
  • Tre articoli sulle migliori escursioni organizzate a Bangkok. In questo blog trovi tanti articoli ricchissimi di info e suggerimenti per poter fare le cose da solo, dai trasferimenti alle visite, senza dover chiedere aiuto a nessuno. Ma se preferisci essere accompagnato da una guida o la comodità di una vettura privata che ti porti a spasso venendoti a prendere e poi riportandoti in albergo la cosa è sicuramente possibile. Ho ricercato e confrontato decine di tours guidati, organizzati da agenzie diverse, e descritto i più validi, con pro e contro di ciascuna escursione ed i links diretti per confrontare i costi e prenotare in internet con carta di credito. Il risultato sono I Migliori Tours Organizzati a Bangkok con le escursioni più interessanti per visitare i templi e Chinatown, I Migliori Tours Organizzati ad Ayutthaya con le mie recensioni delle escursioni che da Bangkok portano all’antica capitale del Regno del Siam ed a Bang Pa-In, e I Migliori Tours Organizzati ai Floating Markets da Bangkok utile se vuoi una guida che ti accompagni a visitare il famoso mercato attraversato dal treno a Maeklong ed i suggestivi floating markets nei dintorni della capitale, dal super turistico ma colorato mercato galleggiante di Damnoen Saduak al suggestivo riverside market di Amphawa.
  • In Spiagge e Isole della Thailandia trovi tutte le guide dedicate a Koh Samui, Koh Phangan, Krabi, Phi Phi Island e due diversi articoli su Phuket pubblicati in questo blog. Con la descrizione super dettagliata di ogni isola, le caratteristiche delle diverse spiagge, i miei suggerimenti su dove stare e cosa fare, il clima…

 Last Update: April 13th 2018 

 

Front cover photo credit: MikeBehnken. Hotel photos are taken from official hotel websites. All other photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution – NoDerivs Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Share

4 comments to Bangkok. Guida ai Quartieri ed agli Hotels Più Belli. La Sicurezza ed il Tempo.

  • Eleonora, se occorre scrivi, sei la benvenuta

  • ELEONORA

    Fabio,
    grazie mille davvero dei consigli!
    1) dunque ci dedicheremo solo a bangkok e gita ad ayuthaya, avevo immaginato ci fosse troppo poco tempo per tutto cavolo…considera che noi ripartiamo il 12/01, dovremo essere i aeroporto verso le 15…quindi l’ultima sera per esser più tranquille con i tempi ho pensato di farla a bangkok (arrivando da phi phi – krabi – bangkok) nel tardo pomeriggio quindi avremo la serata dell’11 e ancora il mattino del 12 da sfruttare ma pensavo di alloggiare nella zona commerciale e fare magari gli ultimi acquisti prima di partire..
    2) ok, mi sto convincendo per raylay 🙂 anche perchè non ci interessa il caos serale…certo, magari giusto due passi, un bar, insomma cose molto tranquille…ma facendo già 3 giorni a phi phi in un zona estremamente tranquilla mi chiedevo se non fosse meglio stare a aonang e spostarmi in barca per le spiagge…ma beh, lo scenario è assolutamente imparagonabile
    3) certo, difese e attenzione sempre molto alta, sicuramente. Ma questo anche solo nelle piccole cittadine di provincia italiane, dove la sera andare in giro da sole è anche meglio di no! però insomma, mi chiedevo se come gente, come luoghi la thailandia fosse serena e tranquilla come dicono, con le dovute accortezze chiaramente…mi tranquillizza il tuo parere, grazie! spero di non disturbarti se scriverò ancora per qualche consiglio 🙂 grazie!

  • Ciao Eleonora, grazie dei complimenti, fanno piacere, davvero gentile da parte tua.

    1) il mercato di Amphawa (il vero gioiello della regione dei mercati a sud-ovest di Bangkok) si tiene solo i week-end (Fri-Sun) ed arrivando in Thailandia il 2 gennaio che è un lunedì non potrai visitarlo. Visto che fare nella stessa giornata sia i mercati sia Ayuthaya è praticamente impossibile (si trovano ben fuori Bangkok in direzioni opposte tra loro rispetto alla capitale) mi verrebbe da consigliare di fare le cose con calma e, salvo non abbiate voglia di una sveglia molto presto il mattino per essere a Damnoen Saduak prima che diventi troppo turistico e perda di atmosfera, di prevedere la sola gita in treno & bici ad Ayuthaya (che riempie solo fino a metà pm lasciandovi libere tardo pm e sera). E di dedicare il resto del tempo alla magnifica Bangkok.

    2) non ho dubbi, me la giocherei tutto su Railay. Per 4 buoni motivi: a) almeno sei un un posto eccezionale dal punto di vista naturale, un posto che dà il suo meglio la mattina ed il pm tardi, prima che arrivino e dopo che i gitanti giornalieri se ne vanno b) a Railay East la sera c’è un abbozzo di bar e vita notturna, sufficiente per riempire una serata c) in alta stagione il movimento di barche tra Railay e Ao Nang va avanti fino a tarda sera e qualche barca c’è anche (se le cose non sono cambiate) anche la notte, magari aspettando un po’ prima che si riempia e parta, il che significa poter andare a fare la serata a Ao Nang e poi rientrare a Railay d) i posti più raccolti come Railay spesso facilitano le amicizie, più che la dispersiva Ao Nang.

    3) La Thailandia, come tutti i Paesi buddhisti, è un Paese generalmente sicuro per viaggiare, per questo motivo è pieno di ragazze che viaggiano sole. Questo non significa però abbassare le difese, le eccezioni ci sono sempre, a due ragazze suggerisco di prestare bene attenzione a chi si dà confidenza, e soprattutto stare sempre in posti frequentati, mai (never) da sole in posti isolati. Io in anni di viaggi in Thailandia (prima da solo, poi con amici, ed ora in famiglia con bimbetto) non ho mai avuto il benché minimo problema.

  • Eleonora

    Buongiorno! innanzi tutto complimenti per il blog!!! l’ho triovato
    organizzando il mio viaggio in thailandia e sono rimasta sbalordita
    dai milioni di consigli dettagliati che date! mi sarà utilisimo_!
    io sarò in thailandia dal 2 al 12 gennaio 2016…avrei qualche
    consiglio da chiedervi:
    1. arriveremo a bangkok la mattina presto del 2/1 e ripartiremo per
    krabi il 5/1….quindi spenderemo qui tre giorni, diciamo 2 giorni
    pieni + la prima mezza giornata….come mi consigli di muovermi?
    sicuramente ayutthaya vorremmo visitarla…ma anche un mercato
    galleggiante…il fatto è: riesco a far star le due escursioni e la
    visita delle cose più importanti di bangkok in due giorni e mezzo??
    2. da bangkok faremo 3 notti a krabi: sono indecisa se pernottare a ao
    nang e spostarmi ogni giorno facendo escursioni oppure spendere
    qualcosa in più e scegliere rayley per dormire…cosa mi consigli?
    considera che dopo 3 notti a krabi faremo 3 notti a phi phi….sono
    indecisa su dove pernottare a krabi perchè rayley non so come sia di
    sera…siamo due ragazze, non cerchiamo certo il casino ma magari un
    pò di movimento serale sì….
    3. siamo due ragazze sui 30 anni a fare questo viaggio, dobbiamo avere
    timore a muoverci o come mi dicono in tanti, la thailandia è un posto
    ‘sereno’ 🙂 ?
    ti ringrazio tanto dell’aiuto, grazie mille,

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.