LE DESTINAZIONI

Le Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I MIGLIORI ALBERGHI DOVE ALLOGGIARE

Guida ai Migliori Alberghi del Mondo

Le mie recensioni ragionate sugli alberghi più belli da prenotare in viaggio, non necessariamente gli hotels più lussuosi ma quelli meglio situati e con il miglior rapporto qualità/prezzo. Con la descrizione dettagliata e tutti i pro ed i contro di ogni albergo, per stare bene cercando di contenere il più possibile i costi.

I POSTI DA URLO

Posti da Urlo: i Posti Più Belli del Mondo

Quali sono i posti più eccezionali del pianeta? Quei posti da urlo assolutamente da non perdere? Una serie di articoli, sintetici e veloci da leggere, con la descrizione delle attrazioni più belle, quei posti speciali che non devi mancare durante il tuo viaggio. Con le cose da sapere ed i miei consigli su perché andare a visitarle, dove si trovano, come arrivare e quanto tempo dedicare a ciascuna attrazione.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Quando Andare

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

Seyðisfjörður: Cosa Vedere e Dove Dormire nel Villaggio Più Bello d’Islanda

Cosa Vedere e Dove Dormire a Seyðisfjörður il Villaggio Più Bello in Islanda

Cosa vedere e dove dormire a Seyðisfjörður, il villaggio più bello d’Islanda. La tua guida dettagliatissima di Seyðisfjörður (o Seydisfjordur) negli Eastfjords dell’Islanda con tutte le informazioni per organizzare da solo ed in autonomia il viaggio ed il tuo soggiorno. Come arrivare a Seyðisfjörður in auto od in bus: le cose da sapere sulla panoramicissima strada da Egilsstaðir a Seyðisfjörður e come controllare lo stato della strada, le previsioni del tempo e gli orari del minibus. L’alternativa di raggiungere l’Islanda e Seyðisfjörður direttamente dalla Danimarca con la nave Noronna della Smyril Line. Cosa vedere e cosa visitare a Seyðisfjörður: i suggerimenti su cosa fare nel paesino, i ristoranti migliori e le più belle passeggiate lungo il fiordo. Dove dormire a Seyðisfjörður: i miei consigli sugli ostelli più validi ed i migliori alberghi di charme nel paesino più pittoresco e fascinoso d’Islanda.

Seyðisfjörður at the End of June, East Iceland

Seyðisfjörður at the End of June, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Guida a Seyðisfjörður: Come Arrivare, Cosa Visitare e Dove Dormire

Seyðisfjörður: Perché Andarci

  • Perché Seyðisfjörður (si pronuncia Seydisfjordur) è un paesino delizioso, da molti è considerato il più charmoso e pittoresco di tutti i villaggi d’Islanda. 
  • A Seyðisfjörður ci sono le case in legno tutte colorate, una chiesetta suggestiva, una vibrante vita culturale con artisti residenti e gallerie d’arte, oltre ad una manciata di buoni ristoranti dove pranzare o cenare anche all’aperto, perlomeno d’estate. Non manca nemmeno uno degli ostelli più fascinosi e confortevoli di tutta l’Islanda.
  • E’ qui a Seyðisfjörður che nel 1906 è arrivato il primo cavo del telegrafo a collegare l’Islanda all’Europa, ed è a Seyðisfjörður che oggi attracca l’unico traghetto esistente tra l’Islanda e l’Europa continentale. E’ a Seyðisfjörður che è stata ambientata ed in parte filmata la prima serie di Trapped.
  • Non solo, venire a Seyðisfjörður ha senso non solo per dare uno sguardo al villaggio ma anche per ammirare da vicino il suo fiordo. E’ magnifico e lo puoi osservare bene e senza fatica con una bellissima passeggiata a piedi lungo la facile strada sterrata che percorre quasi per intero il lato settentrionale del fiordo.
The Walking Street to the Church from Aldan Hotel and Restaurant, Seyðisfjörður, East Iceland

The Walking Street to the Church from Aldan Hotel and Restaurant, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Seyðisfjörður: Dov’è e Come Arrivare 

Dove si Trova Seyðisfjörður

  • Seyðisfjörður si trova negli Eastfjords, nell’estremo est dell’Islanda, nella regione di Austurland. 
  • Il villaggio di Seyðisfjörður ha poco meno di 700 abitanti e si affaccia sull’omonimo fiordo, uno dei più belli e scenici di tutta l’isola.
  • La capitale dell’Islanda Reykjavík dista ben 660 Km e la cittadina di riferimento più vicina è Egilsstaðir distante mezz’ora di guida.
Seyðisfjörður in September from Hafaldan HI Hostel - Harbour Building, East Iceland

Seyðisfjörður in September from Hafaldan HI Hostel – Harbour Building, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Come Arrivare a Seyðisfjörður in Auto: la Panoramica Strada da Egilsstaðir

  • Una strada completamente asfaltata di 27 Km collega l’importante cittadina di Egilsstaðir, vero hub dei trasporti dell’Islanda orientale, a Seyðisfjörður, è l’unica via d’accesso al villaggio e la percorri in mezz’ora.
  • La strada è panoramicissima, regalando prima vasti panorami sulla vallata di Egilsstaðir per poi valicare un passo a 600 metri di quota e scendere quindi a tornanti verso Seyðisfjörður, con viste gloriose sul fiordo.
  • Bada bene che d’inverno con la neve, il ghiaccio ed il vento le condizioni sul passo possono rapidamente diventare proibitive e la strada che da Egilsstaðir porta a Seyðisfjörður essere dichiarata non percorribile, anche con scarso preavviso, anche per più giorni. La cosa è più probabile tra novembre ed aprile ma è già successo che la strada venga chiusa nel mese di settembre, magari per sole poche ore. Anche d’estate non è così infrequente trovarsi a guidare in mezzo alle nubi con visibilità ridotta a non più di una decina di metri.
  • La prima volta che andai a Seyðisfjörður, a fine giugno trovai il lago sull’altopiano ancora completamente ghiacciato, con immensi campi di neve a sinistra ed a destra della strada, come ti puoi rendere conto dalla foto che segue.
  • Controlla le condizioni di tutte le strade d’Islanda sul sito ufficiale Road.is, seleziona Road Conditions and Weather e poi clicca sulla sezione di mappa che ti interessa, per Seyðisfjörður è ovviamente East Iceland.
  • Per le previsioni del tempo il sito giusto è l’ottimo Vedur.is a cura dell’Icelandic Met Office, sullo stesso sito puoi monitorare le tue chances di osservare l’aurora boreale.
Mountain Pass between Egilsstaðir and Seyðisfjörður at the End of June, East Iceland

Mountain Pass between Egilsstaðir and Seyðisfjörður at the End of June, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Il Bus da Egilsstaðir a Seyðisfjörður

  • Seyðisfjörður è una delle poche grandi attrazioni d’Islanda raggiungibile facilmente anche senza la disponibilità di un’auto. 
  • Al momento della redazione di questo post un minibus pubblico collega ogni giorno escluso la domenica Egilsstaðir a Seyðisfjörður. Ad Egilsstaðir fermate all’aeroporto e nel centro della cittadina in corrispondenza del campeggio e del Tehúsið Hostel. 
  • Se hai intenzione di utilizzarlo tieni gli occhi ben aperti: il minibus non ha insegne, di alcun tipo, se quindi vedi un minibus che all’ora prevista di partenza si avvicina al piazzale tu fatti avanti senza esitazioni e chiedi all’autista. Paghi con bancomat o carta di credito direttamente al driver, nessuna necessità di prenotazione anticipata, il minibus viaggia quasi sempre con non più di 1 o 2 passeggeri a bordo.
  • Controlla gli orari del bus da Egilsstaðir a Seyðisfjörður sul sito ufficiale Strætó, scegli la versione in inglese, poi clicca Route Planner, Timetable e guarda in Countryside e Bus routes in East fjords.
Smyril Line MS Noronna in Seyðisfjörður, East Iceland

Smyril Line MS Noronna in Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Raggiungere Seyðisfjörður con la Nave Norröna della Smyril Line

  • Seyðisfjörður è l’unica località di tutta l’Islanda raggiungibile direttamente in nave dall’Europa continentale, nessun altro porto dell’Islanda, incluso la capitale Reykjavík, è ad oggi servito da alcun altro servizio passeggeri ed auto in origine dall’Europa.
  • Ad operare il servizio tra Hirtshals in Danimarca e Seyðisfjörður è la mitica motonave Norröna, 2 giorni o 2 giorni e mezzo di viaggio a seconda della stagionalità e scalo a Tórshavn nelle isole Far Oer, di solito 1 partenza alla settimana. Da sapere che il terminal traghetti di Hirtshals è raggiungibile in treno da Copenhagen ed Amburgo in circa 6/7 ore di viaggio.
  • Controlla giorni, orari e costi aggiornati nella pagina ufficiale Norröna | Smyril Line, oppure se il link non funzionasse nella home page Smyril Line della compagnia di navigazione.
The Church, Seyðisfjörður, East Iceland

The Church, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Cosa Fare a Seyðisfjörður

Visitare il Paesino di Seyðisfjörður

  • Nessun dovere turistico, nessun monumento, e nemmeno nessun museo o dimora da visitare. Il piacere di andare a Seyðisfjörður è passeggiare a caso ed un po’ senza meta per il paesino. Che è piccolo e si vede senza fretta in un’oretta.
  • I primi insediamenti nel fiordo risalgono all’11° secolo, il paesino invece è stato fondato da pescatori norvegesi nel 1848, per poi svilupparsi intorno al 1864 con la prima stazione baleniera fondata dall’americano Thomas Welcome Roys. Oggi Seyðisfjörður vive di turismo e delle due fish factories per la lavorazione del pesce.
  • E sono proprio i pescatori ad aver costruito alcuni degli edifici in legno, tutti colorati, che insieme con la fotogenica chiesetta costituiscono oggi l’immagine più caratteristica di Seyðisfjörður. C’è la casa rossa, la casa gialla, la casa grigia, quella azzurra e quella nera.
The Walking Street with the Church, Seyðisfjörður, East Iceland

The Walking Street with the Church, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Gran parte degli edifici più belli di Seyðisfjörður si affacciano sulla laguna interna che separa il paese dal fiordo. E lungo la corta ma fascinosa walking street, interamente pavimentata con i colori dell’arcobaleno che dal centro del paese si dirige verso la suggestiva chiesetta bianca ed azzurra, è questa la classica cartolina di Seyðisfjörður.
  • Ed è proprio qui che incontri buona parte dei bars e ristoranti di Seyðisfjörður, incluso i tre locali forse più celebri del villaggio: il conosciutissimo Nordic Restaurant dell’Aldan Hotel, il Nord Austur Sushi Bar ed il Kaffi Lára El Grilló Bar, tutti situati uno a fianco all’altro proprio all’ingresso del paese all’inizio della via pedonale. I links non sono messi per caso, annota il telefono e prima di andare prenota il tavolo, se per pranzo non occorre la sera la prenotazione è invece fondamentale, perlomeno tra metà giugno e fine agosto.
  • A Seyðisfjörður non manca una piccola galleria d’arte contemporanea con annesso bistrot, guarda sul sito ufficiale Skaftfell se è aperta e quale mostra è in programma, la trovi poco distante dal centro di fronte al terminal della Smyril Line e vicino al negozio di alcolici Vínbúðin.
The Fjord from Northside Road, Seyðisfjörður, East Iceland

The Fjord from Northside Road, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Passeggiate Lungo il Fiordo

La Strada Meridionale e la Riserva di Skalanes

  • La strada sul bordo meridionale del fiordo è lunga poco meno di 18 Km e porta alla riserva naturale privata di Skálanes, frequentata prevalentemente da gruppi di studio composti da studenti di università americane.
  • All’interno della riserva vivono diverse decine di specie di uccelli incluso il Gyr Falcon, il più grande falco europeo, oltre a volpi artiche e renne.
  • Raggiungerla non è semplicissimo, c’è un guado da passare e se non hai un fuoristrada è forse meglio che lasci perdere. In ogni caso non aspettarti di osservare con facilità volpi e renne, salvo che non decidi di passarci una settimana.
Path to the Waterfalls near the Panoramic Viewpoint, Northside Road, Seyðisfjörður, East Iceland

Path to the Waterfalls near the Panoramic Viewpoint, Northside Road, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

La Strada Settentrionale ed il Punto Panoramico sul Fiordo

  • Molto più easy, panoramico ed a mio avviso anche più redditizio percorrere la strada settentrionale che dal centro di Seyðisfjörður passando sul retro dell’Hafaldan HI Hostel – Harbour Building costeggia le acque del fiordo per quasi 8 Km.
  • Naturalmente puoi andarci in auto, la strada è sterrata ma in ottime condizioni, percorribile da qualsiasi normalissima berlina. 
  • Ma se vuoi goderti maggiormente l’atmosfera del posto ed i panorami sul fiordo io ti suggerisco invece di andare a piedi. Il traffico è nullo e la strada è praticamente quasi tutta in piano, con pochi saliscendi, così non fai nemmeno fatica.
  • Anche perché non sei certo obbligato a raggiungere il termine della strada e farti a piedi 16 Km tra andata e ritorno, per apprezzare il posto c’è una cosa più interessante da fare… 
The Fjord and Northside Road from the Panoramic Viewpoint, Seyðisfjörður, East Iceland

The Fjord and the Northside Road with the Small Bridge from the Panoramic Viewpoint, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Dall’Aldan nel centro di Seyðisfjörður percorri la sterrata per 3,7 Km finché la strada non attraversa un ponticello metallico, ci arrivi in meno di 1 ora.
  • Non attraversare il ponte, qualche decina di metri prima sulla sinistra si stacca un sentiero ben individuabile, segnalato e di solito molto ben tenuto che si inerpica per circa 300 metri lungo la gola. Il sentiero costeggia il ruscello fino a raggiungere una piattaforma in legno con una bella veduta su una serie di cascate. 
  • Qui hai raggiunto la cima di un piccolo altopiano, abbandona ora il sentiero e rimanendo sempre sulla parte sommitale dell’altopiano costeggia a ritroso dall’alto il fiordo tornando verso Seyðisfjörður. Non c’è sentiero ma il cammino su rocce ed erba è facile, basta prestare un minimo di attenzione.
  • La veduta dall’alto sul fiordo è magnifica, la foce del fiordo ed il mare aperto a sinistra, il paesino di Seyðisfjörður a destra, il panorama vale la gita. A parte il vento il silenzio è assoluto, questo posto è assai poco conosciuto e qui non viene mai nessuno.
  • In tutto tra andata e ritorno dal centro di Seyðisfjörður calcola circa 2 ore e mezza di gradevolissima, facile e panoramica passeggiata. Il sentiero che risale la gola fiancheggiando il torrente ed il punto panoramico con vista sul fiordo sono ritratti nelle due foto precedenti.
Aldan Hotel and Restaurant, Seyðisfjörður, East Iceland

Aldan Hotel and Restaurant, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Dove Dormire a Seyðisfjörður: gli Alberghi e gli Ostelli Migliori

  • Nessun albergo tradizionale ma una manciata di fascinose guest-houses, bed & breakfast e piccole residenze di charme, oltre a due dei più gradevoli e meglio gestiti ostelli d’Islanda. 
  • E’ tutta qui l’offerta alberghiera di Seyðisfjörður, tu guarda se c’è qualcosa che ti ispira, i links di Booking.com ti consentono di controllare rapidamente disponibilità e tariffe per le date del tuo soggiorno. 

Le Residenze di Charme Più Belle di Seyðisfjörður

  • L’albergo più celebre e conosciuto di Seyðisfjörður: è l’Aldan, consistente in un’unica reception, nell’edificio rosso all’entrata del paese dove si trova anche il ristorante, e tre diversi edifici, caratteristici ed ognuno con il proprio stile. Il primo è l’Hotel Aldan – The Bank, 9 camere deluxe tra doppie e triple tutte con bagno in un edificio in legno risalente al 1898 una volta sede della banca locale. L’alternativa è l’Hotel Aldan – The Post Office con camere rinnovate a pochi passi dal ristorante e dalla laguna, il posto è anche conosciuto come Hótel Snæfell. Per ultimo i 2 appartamenti dell’Aldan – The Old School, ognuno con 2 camere da letto più living, perfetti per le famiglie ed i gruppetti di amici fino a 6 persone, ogni appartamento è dotato di lavatrice, asciugatrice e cucina completa.
  • La guest-house più accogliente: è la Við Lónið Guesthouse, acclamatissima su TripAdvisor, nella viuzza pedonale che dall’Aldan porta alla chiesa, le camere sono molto accoglienti ma senza fronzoli, macchinetta per il caffé ma niente colazione, alcune offrono la vista sul fiordo, parcheggio libero gratuito a meno di 10 metri dall’entrata.
  • Se cerchi una camera privata più economica: prova alla Seyðisfjördur Guesthouse Post-Hostel, si trova di fronte al terminal della Smyrill Line a 300 metri dall’Aldan, offre camere doppie e quadruple con e senza bagno privato.
Communal Kitchen and Dining room, Hafaldan HI Hostel - Old Hospital Building, Seyðisfjörður, East Iceland

Communal Kitchen and Dining room, Hafaldan HI Hostel – Old Hospital Building, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

I Magnifici Ostelli di Seyðisfjörður e le Alternative Se Non Trovi Posto

  • L’ostello più bello: chiamarlo ostello è molto riduttivo, l’Hafaldan HI Hostel – Old Hospital Building è uno degli ostelli più fascinosi di tutta Europa. Quello che era il vecchio ospedale di Seyðisfjörður è stato trasformato in un ostello delizioso, io ci ho dormito 4 notti trovandomi magnificamente. Offre camere private e posti letto nei dorms, in un caso e nell’altro i bagni sono sempre in comune. A me ha ricordato le vecchie manor houses, con i corridoi tutti in legno dai soffitti altissimi, la favolosa cucina comune con le grandi finestre aperte sull’esterno, le camere piccole e semplicissime ma gradevoli. E poi c’è la vera chicca, ossia la favolosa sauna nel basement, accessibile liberamente e gratuitamente giorno e notte, basta accenderla ed aspettare mezz’ora che si scaldi. Un posto geniale. Da consigliare anche a chi di solito non frequenta gli ostelli.
  • L’ostello con vista sul porto ed il fiordo: se cerchi un posto letto nei dorms e non trovi posto all’Old Hospital, la soluzione è l’Hafaldan HI Hostel – Harbour Building. Perdi in location, ed anche in fascino, nonostante il building che lo ospita risulti comunque molto accogliente. Guadagni invece nella vista, ed anche nel prezzo, di solito più basso ed accessibile rispetto al fratello maggiore. La gestione è la medesima dell’Old Hospital. Come per il precedente il link restituisce il prezzo per una sola persona.
  • Se non trovi posto a Seyðisfjörður: la soluzione migliore è dormire nella vicina Egilsstaðir a soli 30 minuti di auto o di bus. Tieni comunque ben presente che sebbene Egilsstaðir offra un numero molto più ampio di camere rispetto a Seyðisfjörður, questo non ti garantisce che troverai posto senza prenotazione, tra metà giugno e fine agosto ti raccomando vivamente di prenotare con buon anticipo.
Boats in the Harbour, Seyðisfjörður, East Iceland

Boats in the Harbour, Seyðisfjörður, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Altre Guide sull’Islanda

Tutti gli articoli e le guide sull’Islanda già pubblicate od in via di pubblicazione in questo blog.

  • I posts su Reykjavík, con i suggerimenti sui posti assolutamente da non perdere della capitale dell’Islanda ed i miei consigli su dove dormire, con una breve presentazione di quelli che ad oggi ritengo i migliori ostelli ed alberghi di Reykjavík.
  • Le guide sull’Est dell’Islanda, la magnifica Seyðisfjörður, l’importante cittadina di Egilsstaðir e le attrazioni più belle degli Eastfjords, la cascata di Hengifoss e lo Stuðlagil Canyon.
  • Le guide sul Nord dell’Islanda con la città di Akureyri, i fiordi di Siglufjörður e Ólafsfjörður, la spettacolare area del Lago Mývatn, la cascata di Dettifoss ed il paesino di Húsavík dove partecipare ad un’escursione in barca per osservare le balene.

Last Update: January 14th 2022

 

Creative Commons 2.0 GenericFront cover photo credit: Seyðisfjörður, East Iceland by travelourplanet.com. All photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

 

Comments are closed.