DESTINATIONS

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

GREAT JOURNEYS

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

WHEN TO GO?

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Rio de Janeiro, Visitare la Città

Guida per Visitare Rio de Janeiro in 2 Giorni

Cosa fare e cosa vedere a Rio de Janeiro in due giorni. Una vera e propria guida super dettagliata per visitare le attrazioni più interessanti di Rio de Janeiro: i quartieri da non perdere, le spiagge di Copacabana ed Ipanema, Lapa e Santa Teresa. Il panorama più bello di Rio: come raggiungere il Corcovado ed il Pan di Zucchero, gli orari ed i costi. I nuovi musei di Rio de Janeiro: il Museu do Amanhã (Museum of Tomorrow) ed il Museu de Arte do Rio (MAR). Visitare il MAC di Niterói attraversando in barca la baia di Guanabara. Tutto quello che devi sapere, la mappa con la posizione delle tante attrazioni ed i miei consigli pratici per visitare per tuo conto Rio de Janeiro, spendendo pochissimo ed utilizzando il più possibile gli efficienti trasporti pubblici. Una guida da leggere, stampare e portare in viaggio.  

Cosa Visitare a Rio de Janeiro in 2 Giorni

Come visitare Rio de Janeiro in due giorni? Cosa fare e dove andare? E se ho più tempo? Questo post ti propone un itinerario che in soli 2 giorni permette di farti una buona idea della città più bella ed interessante del Brasile, senza mancare nessuna delle sue attrazioni più rappresentative.

  • E’ un vero e proprio programma di viaggio super dettagliato per scoprire in totale autonomia ed utilizzando il più possibile i mezzi pubblici il meglio della città carioca.
  • Se poi hai più tempo a disposizione, o se non è la prima volta che soggiorni a Rio, all’interno dell’articolo trovi spunti su altre cose da fare, posti nuovi o meno conosciuti che possono essere la meta di brevi ma remunerative gite. Tu prendi i consigli che più ti piacciono e che ti sembrano più adatti al tuo modo di viaggiare.
  • Per sapere come organizzarti negli spostamenti leggi il post Rio de Janeiro, Trasporti, Hotels e Sicurezza in Città con le informazioni sui mezzi di trasporto da preferire per arrivare dall’aeroporto e su come utilizzare autobus, metropolitana, tram e taxi per spostarti all’interno di Rio. Nello stesso articolo trovi indicazioni sul clima, sui migliori quartieri dove alloggiare e quali norme di comportamento adottare per evitare guai.
  • Se stai invece cercando un’escursione organizzata, magari solo per la tua prima giornata di permanenza a Rio, per visitare le più importanti attrazioni accompagnato da una guida, così da sentirti più tranquillo e sicuro, allora leggi l’articolo I Migliori Tours Organizzati a Rio de Janeiro. E’ la mia recensione e la descrizione dettagliata delle 5 migliori visite guidate, sia di gruppo che con guida privata, anche parlante italiano, che puoi prenotare a Rio de Janeiro. Con un mio commento, tutti i pro e tutti i contro di ciascuna escursione ed i links diretti per confrontare i costi e prenotare facilmente in internet con carta di credito.
Photo of Rio de Janeiro from Pão de Açúcar

Rio de Janeiro from Pão de Açúcar

Photo Credit: Arcadius

Suggested Itineraries

Le cose da fare sono molte, tutte piacevoli, alcune fantastiche.

Primo Giorno

Prima giornata a Rio dedicata alla scoperta del quartiere di Ipanema, ad una passeggiata sulla lunghissima Avenida Atlantica a Copacabana ed alla salita del celebre Pan di Zucchero sovrastante il quartiere di Urca. Il programma  non ti impegna completamente la giornata, se nel corso delle visite trovi posti interessanti che ti incuriosiscono non esitare a fermarti e goderti il momento.

Ipanema: il Quartiere Più Esclusivo di Rio

Se il tempo è bello, come spesso accade, puoi iniziare la visita di Rio dal quartiere di Ipanema, il più bello ed esclusivo della città. Non iniziare dal lungomare però, per conoscere meglio il quartiere comincia la tua passeggiata da Praça General Osório, nell’interno, e percorri per un tratto Rua Visconde de Piraja.

  • Rua Visconde de Piraja è la via pulsante di Ipanema, qui si concentrano bei negozi, bars, diversi ristoranti ed il passeggio di gente, residenti soprattutto, è continuo, di giorno e di sera.
  • Se devi cambiare soldi, affittare una bicicletta o comprare qualcosa questo è il posto giusto dove trovarlo.
  • La via è tutta alberata, i marciapiedi sono larghi e nonostante il traffico, sempre intenso, la passeggiata risulta molto gradevole in qualsiasi momento della giornata. E’ un’ottima e facile introduzione alla bella vita di Rio.

All’altezza della gioielleria H Stern svolta a sinistra in Rua Garcia d’Avila, direzione Avenida Vieira Souto. Circa duecento metri e raggiungi il magnifico lungomare di Ipanema, la più bella e la meglio frequentata delle spiagge cittadine di Rio de Janeiro, affollatissima nei week-ends estivi.

  • La spiaggia è molto ampia, la sabbia pulita, merita una sosta, non fosse altro per la vista: l’oceano di fronte, l’arco dei palazzi dell’Av. Vieira Souto alle spalle, le due scenografiche montagne gemelle del Morro dos Dois Irmãos sulla destra. Una delle vedute più belle di Rio.
  • Attenzione però al mare, è oceano aperto, quasi tutti giocano con le onde a due passi da riva, pochi quelli che nuotano davvero, guarda come fanno i locali, bagnati dove lo fanno loro.

Ora percorri tutto il lungomare di Ipanema in direzione di Arpoador, verso sinistra guardando l’oceano.

  • Sono pochi, quasi assenti, i café dal lato dei palazzi, se vuoi bere o mangiare qualcosa siediti invece ad uno dei numerosi chioschi sul lato spiaggia, come fanno tutti i carioca.
  • In alternativa, all’altezza del celebre Posto 9 (i postos delimitano le diverse zone della spiaggia, ci stanno i bagnini, e l’area intorno al Posto 9 è conosciuta per ospitare le più belle ragazze di Rio) puoi fare una piccola deviazione verso l’interno del quartiere, prendi Rua Vinicius de Moraes e poco dopo sulla sinistra apparirà un bar ristorante dal nome noto.
  • Una volta si chiamava Veloso e fu qui che in un solo pomeriggio del 1962 il poeta Vinicius de Moraes ed il cantante Tom Jobim scrissero l’inno della bossa nova, la celeberrima Garota de Ipanema. Ora il locale ha naturalmente preso il nome dalla canzone per diventare un discreto, e caro, ristorante.
Rio de Janeiro Ipanema Beach

Ipanema, Rio de Janeiro

Photo Credit: Skellig2008

Copacabana e la Famosa Avenida Atlantica

Continua sull’Av. Vieira Souto e passa davanti al Fasano, giunto ad Arpoador, là dove la strada termina, avrai davanti a te la più bella di tutte le vedute di Ipanema fino a Leblon. Attraversa ora il piccolo parco Garota de Ipanema, da qui Rua Francisco Otaviano ti traghetterà in pochi minuti a Copacabana.

  • Sei ora giunto finalmente sulla famosissima Avenida Atlantica e davanti a te si apre la magnifica curva di Copacabana, lunga oltre quattro chilometri.
  • La spiaggia a mezzaluna, i palazzi che le fanno da cornice, quasi tutti della stessa altezza, le montagne tutto attorno, vicinissime, misteriose, sullo sfondo già appare il Pan di Zucchero. Il colpo d’occhio è magnifico e vale il viaggio in Brasile.
  • Il quartiere di Copacabana è diverso da Ipanema, meno splendente, con i palazzi dall’aria un po’ retrò, forse avrebbero bisogno di una rinfrescata. O forse no, il fascino qui sta in quest’aria meno sofisticata, un po’ decadente, più da quartiere middle-class, comunque molto vivo, c’è sempre gente che passeggia. E’ qui che tutta la città converge la sera di capodanno per i fuochi d’artificio.

Urca ed il Pan di Zucchero

Passeggia sull’Avenida Atlantica in direzione di Leme, quando sei stanco salta su un taxi, è arrivato il momento di andare a vedere la città dall’alto. Recati nel quartiere di Urca, è qui, da Praia Vermelha che parte la funivia per il famosissimo Pan di Zucchero.

  • Le funivie per il Pão de Açúcar in realtà sono due: la prima porta al Morro da Urca, dopo un breve tratto a piedi si prende la seconda che porta fino alla cima, 400 metri a picco sulla città.
  • Questa è una delle grandi attrazioni di Rio e c’è sempre gente, se puoi vieni intorno alla tarda mattinata oppure nel tardo pomeriggio, la vetta è ben “organizzata” e potrai bere qualcosa aspettando il tramonto, evita se possibile di venirci i week-ends.

La biglietteria del Pan di Zucchero apre alle 8, la prima funivia parte da Praia Vermelha alle 08.10 e le corse si susseguono ogni 20′ circa, per scendere l’ultima corsa lascia la sommità del Pão de Açúcar alle 20.40. Controlla orari e costi aggiornati sul sito, si può pagare anche con carta di credito. La stazione della metropolitana più vicina è Botafogo, da qui se le cose non sono cambiate puoi raggiungere velocemente in bus la stazione della funivia, la fermata dove scendere è Rua Ramon Franco e si trova esattamente di fronte alla stazione, esiste un biglietto integrato che include sia la metropolitana che l’autobus espresso. Per controllare il percorso utilizza il comodo travel planner disponibile sia sul sito Metrô Rio che sul sito della compagnia degli autobus Vá de Ônibus, se arrivi da Leblon o Ipanema la combinazione metro+bus è la migliore, se alloggi a Copacabana tanto vale andarci direttamente in autobus. 

  • La giornata volge al termine, è il momento di cercare un buon ristorante, cenare e poi rientrare in albergo, domani è un’altra giornata e ci sono altre meraviglie che aspettano di essere scoperte.
The Beach at Copacabana in Rio de Janeiro

Copacabana, Rio de Janeiro

Photo Credit: Skellig2008

Secondo Giorno

Inizia la giornata con una passeggiata nei quartieri commerciali di Rio, Cinelândia e Centro, per poi raggiungere con il caratteristico tram Bonde il suggestivo quartiere di Santa Teresa, buon posto dove pranzare. Nel pomeriggio sali con il trenino al famosissimo Corcovado per ammirare dall’alto Rio dai piedi della statua del Cristo Redentore.

I Quartieri Commerciali di Rio: Cinelândia e Centro

Se è un giorno feriale ti consiglio di dedicare la mattinata alla scoperta di Cinelândia Centro, i caotici quartieri commerciali di Rio, pieni di musei, di chiese, edifici storici e grattacieli anni 70′.

  • Tutta la zona di Centro risulta interessante quando è nel pieno della sua attività, da evitare accuratamente invece nei week-ends e di sera quando è deserta, priva di vita, poco sicura.
  • Buon punto di partenza è la fermata della metropolitana Cinelândia in  Praça Floriano, cuore del quartiere: tutto attorno si affacciano edifici interessanti, la Biblioteca Nacional, la Câmara Municipal che è il comune di Rio, il neoclassico Teatro Municipal e numerosi café all’aperto, pieni all’ora di pranzo.
  • Percorri l’Av. Rio Branco e svolta a sinistra in corrispondenza della fermata della metropolitana Carioca, sei qui in Largo do Carioca, un’area pedonale molto viva sovrastata dai più alti grattacieli di Rio; lascia a sinistra il palazzo della Petrobas e dirigiti dritto alla cattedrale situata di fronte.
  • La sagoma è inconfondibile e l’enorme edificio moderno a cono tronco della Catedral Metropolitana merita una visita, notevoli le quattro enormi vetrate alte una sessantina di metri ed i giochi di luce al suo interno. Uno dei simboli di Rio.

Lapa: Samba e Vita Notturna

L’Av. Republica do Paraguai ti porterà dritto al vicino Acqueduto da Lapa, altro simbolo della città, i cui archi sovrastano un ampio spiazzo, deserto di giorno ma vivo, spumeggiante la sera.

  • Il quartiere di Lapa è un po’ decadente, non troppo safe, ma è qui, in questa zona un po’ bohémien che si concentra la vita notturna, con i locali di samba.
  • Dal giovedì al sabato sera diviene il ritrovo di migliaia di persone per ballare, bere birra dai chioschi, andare su e giù per le strade ed ascoltare musica.
Photo of Rio de Janeiro, Arcos da Lapa, Bonde e Catedral Metropolitana

Arcos da Lapa, Bonde e Catedral Metropolitana, Rio de Janeiro

Photo Credit: Rodrigo_Soldon

Il Quartiere Coloniale di Santa Teresa

Rua Evaristo da Veiga ti porterà in pochi minuti alla stazione di partenza del Bondinho de Santa Teresa in Rua Lélio Gama.

  • Questo famosissimo tram giallo, aperto sui lati e che ricorda molto i cable cars di San Francisco, è un’altra delle attrazioni di Rio de Janeiro ed è la chiave d’accesso al pittoresco quartiere coloniale di Santa Teresa, alto sulla collina e dalle caratteristiche vie acciottolate.
  • Percorrendo acrobaticamente l’Acqueduto da Lapa (non consigliato a chi soffre di vertigini, il tram ha i lati aperti ed il viadotto è lungo, alto, senza parapetti e molto, molto stretto) il tram risale le vie di Santa Teresa per raggiungere il caratteristico Largo do Guimarães.
  • Qui il tram prosegue ma tu scendi. Guardati intorno, cerca un ristorantino, ce ne sono di ottimi, l’ambiente è bello, lontano anni luce dalla Rio delle spiagge, alcuni splendidi negozi ti indurranno in tentazione.
  • La zona richiede attenzione, il quartiere di Santa Teresa è una zona a rischio, non salire mai a piedi, non prendere vie isolate e rimani sempre in prossimità di Largo do Guimarães.

Il Bonde, come è conosciuto, è l’ultimo rimasto dei tram che una volta percorrevano le strade di Rio. Dopo un lungo periodo di inattività a seguito di un grave incidente, ora rotaie e vetture sono state rimodernate ed è nuovamente operativo. Essendo un must di un soggiorno a Rio c’è spesso coda per salire, anche durante la settimana, anche in bassa stagione, a volte occorre aspettare anche mezzora, se puoi evita di venirci i week-ends. Se non hai voglia di fare la coda fai così: per salire a Largo do Guimarães prendi un taxi, il tram lo prenderai invece per scendere al rientro, difficilmente sarà così pieno da non riuscire a salire. Di solito operativo fino a metà pomeriggio, costoso. Info sul sito Visit Rio

Bonde in Santa Teresa, Rio de Janeiro

Santa Teresa, Rio de Janeiro

Photo Credit: Alicia Nijdam

Il Trenino del Corcovado: la Più Bella Gita di Rio

E’ ora giunto il momento. Il simbolo dei simboli, il grande amatissimo Cristo dalle braccia spalancate che dall’alto domina tutto e tutti ti aspetta. E’ ora di prendere il trenino e salire sul Corcovado.

  • Non pensare ad una trappola per turisti, niente del genere. Questa è la più classica ma nello stesso tempo la più bella delle gite da fare a Rio. 700 metri sono tanti e dall’alto la città si apre immensa alla vista, solo da quassù riuscirai ad avere un’idea dell’incredibile geografia della città.
  • Il trenino sale lento, sempre immerso nella foresta di Tijuca, solo a tratti qualche radura permette di ammirare il panorama. La curva finale poco sotto la stazione di arrivo apre la visuale sulla costa, ma è niente rispetto allo spettacolare panorama che si ha della vetta.
  • Dalla terrazza panoramica sotto l’enorme statua del Cristo tutti fotografano. Per forza, lo spettacolo è davvero magnifico, se hai in mano una macchina fotografica è impossibile tenere a bada il tuo dito indice. E’ naturale girare e rigirare per la terrazza sommitale, affacciarsi più volte, rimirare lo stesso panorama, il lato più bello è forse quello verso Ipanema.

Il treno del Corcovado parte ogni 30′ circa ed il tragitto dura una ventina di minuti abbondanti. I biglietti vanno acquistati in anticipo sul sito ufficiale, prima dovrai registrarti, tieni presente che alla biglietteria non vengono venduti biglietti per lo stesso giorno. In alternativa ci sono dei punti di vendita dove potrai recarti di persona in diverse zone di Rio, controlla sul sito in Selling Point. La prima corsa è alle 8, il servizio termina alle 19 ma ti suggerisco di non presentarti dopo le 18. Al momento dell’update di questo articolo a maggio 2018 il biglietto aveva costi diversi nei giorni feriali e festivi ed a seconda della stagionalità, trovi i valori aggiornati nel sito, il biglietto include il tragitto col trenino andata e ritorno e l’ammissione alla statua del Cristo Redentore. La stazione di partenza del trenino è in Rua Cosme Velho 513 nell’omonimo quartiere. La stazione della metropolitana più vicina è Largo do Machado, da qui prosegui in bus direttamente alla stazione di partenza del trenino, acquista il biglietto integrato metro & bus.

Dove Cenare? A Leblon!

  • Disceso dal Corcovado la cosa migliore che puoi fare è dirigerti ad Ipanema e cercare un buon ristorante, oppure, ancora meglio, proseguire oltre fino a Leblon.
  • E’ infatti proprio la zona tra Rua Dias Ferreira e Av. Ataulfo de Paiva a Leblon ad offrire una buona concentrazione di ottimi locali e bella, bellissima gente. L’atmosfera è magnifica, viene voglia di trasferirsi qui.

I point makers su questa mappa di Rio de Janeiro segnalano la posizione esatta di tutte le attrazioni e punti di interesse descritti all’interno dell’articolo, così ti fai rapidamente un’idea di dove si trovano e come arrivarci:

Center map
Traffic
Bicycling
Transit
My location
Get Directions

Weather is Bad? Is it Raining? Non Disperarti!

Se trovi una giornata di pioggia, a volte succede, non disperare. Anche se Rio è una città solare e da vivere all’aria aperta qualcosa di interessante da fare c’è. Ecco qualche suggerimento per impegnare, e bene, il tempo.

Puoi raggiungere in metropolitana ed esplorare l’area di Praça XV de Novembro nel quartiere di Centro, e da qui passeggiare fino alla non distante Praça Mauá per visitare i due musei più nuovi di Rio: il Museu do Amanhã ed il Museu de Arte do Rio.

In alternativa da Praça XV de Novembro sali a bordo di uno dei frequentissimi e veloci traghetti che attraversano la baia di Guanabara e ti depositano a Praça Araribóia a Niterói, da qui solo una breve corsa in taxi od in bus ti separa dal famoso Museu do Arte Contemporânea de Niterói disegnato da Oscar Niemeyer. Se invece preferisci rimanere nella Zona Sul, ad Ipanema c’è un piccolo museo molto particolare dove recarti: il Museu H Stern.

La Rio Storica: Praça XV de Novembro

Praça XV de Novembro situata walking distance dalla fermata della metropolitana Carioca sulle linee arancioneverde della metropolitana è un buon posto dove recarti in caso di cattivo tempo.

  • E’ proprio qui su Praça XV de Novembro che puoi dare uno sguardo ad uno storico palazzo. E’ il Paço Imperial e fu la residenza del re portoghese Dom João, oggi è sede di interessanti esposizioni. All’interno trovi anche un discreto ristorante, un bistrò ed un café. 
  • Per bere o mangiare qualcosa comunque in zona le alternative non mancano. Tenendo le spalle al mare, sul lato destro di Praça XV de Novembro tramite un arco coperto, conosciuto come Arco de Teles, si accede ad una piccola e pittoresca viuzza acciottolata.
  • E’ la Travessa do Comércio, piena di café ed ottimi ristorantini, generalmente affollati dal pomeriggio alla tarda serata. Fiancheggiata da bassi e caratteristici edifici coloniali a due piani questa viuzza, come il suo proseguimento Rua Visconde de Itaborai, è uno dei pochi posti che ricorda la Rio coloniale. Ed altri edifici coloniali si possono osservare a due passi da qui nella vicina Rua do Mercado.
Travessa do Comercio, Praca XV de Novembro, Rio de Janeiro

Travessa do Comercio, Praça XV de Novembro, Rio de Janeiro

Photo Credit: Rodrigo_Soldon

La Nuova Rio: Praça Mauá & Porto Maravilha

Prima dei mondiali di calcio del 2014 e delle Olimpiadi del 2016 qui non esisteva niente. O meglio, la zona all’estremità settentrionale del quartiere di Centro in fondo all’Avenida Rio Branco era un’area della città triste e priva di attrattive turistiche, separata dal mare da una grigia e tetra sopraelevata, dove non veniva mai nessuno. Per la semplice ragione che non esistevano motivi per venirci.

  • Ma ora le cose sono cambiate, la sopraelevata è stata abbattuta, nuove piazze pedonali sono state create, c’è un nuovo waterfront dove passeggiare con vista sulla baia di Guanabara e soprattutto ci sono i due musei più nuovi di Rio.
  • E’ il progetto conosciuto come Porto Maravilha ad aver completamente trasformato e rivitalizzato l’area portuale tra Praça XV de Novembro e la nuova e non molto distante Praça Mauá.
  • Ma come arrivare a Praça Mauá? La stazione della metropolitana più vicina è Uruguaiana a 12 minuti a piedi da Praça Mauá. Ma per raggiungere la piazza ed i suoi musei c’è un mezzo migliore. Sia da Copacabana che da Ipanema puoi infatti utilizzare la linea 1 arancione della metropolitana fino ad una delle due stazioni di Cinelândia e Carioca, e da qui proseguire sulla Linha 1 Azul del nuovo e modernissimo tram VLT che percorre l’importante Avenida Rio Branco. Scendi a Parada dos Museus esattamente su Praça Mauá e sei arrivato. Se invece ti trovi in Praça XV de Novembro puoi arrivarci a piedi in quindici minuti.
VLT Vehicle on Light Tracks Rio de Janeiro

VLT Tram, Avenida Rio Branco, Rio de Janeiro

Photo Credit: Marinelson Almeida

I Musei di Praça Mauá

Ed è proprio su Praça Mauá che si trovano il Museu do Amanhã (Museum of Tomorrow) ed il Museu de Arte do Rio (MAR). Se ti trovi a Rio de Janeiro in una giornata piovosa sono il primo posto dove venire. Sulla piazza di solito c’è un piccolo mercatino tutto colorato e l’intera zona risulta molto fotogenica, se ami fotografare qui troverai spunti interessanti.

  • Il primo museo che incontri è il Museu do Arte do Rio | MAR affacciato sulla parte più interna della piazza. Quadri antichi, storia coloniale ed arte contemporanea. Ma più che per la qualità dell’esposizione permanente e delle mostre temporanee l’interesse della visita consiste nel poter esplorare l’edificio e nella bella vista che si gode dalla terrazza all’ultimo piano. Di solito è aperto da martedì a domenica dalle 10 alle 17, ingresso a pagamento salvo il martedì quando è gratuito, ricontrolla il tutto sul sito.
  • Ma la vera grande attrazione è il Museu do Amanhã. Una struttura futurista che attira lo sguardo, disegnata da Santiago Calatrava e situata su un molo che si allunga nella grande baia di Guanabara. Un museo dedicato al domani, uno spazio innovativo a raccontare il futuro del pianeta, i suoi problemi e le sue sfide, la sostenibilità e l’ecologia. Ma forse anche qui più che il contenuto è l’edificio stesso a stupire, una struttura davvero imponente, di colore bianco cangiante, tutta acciaio e vetro. Chiuso il lunedì, gli altri giorni aperto dalle 10 alle 18, ingresso gratuito il martedì, ricontrolla sul sito, a volte ci sono code all’entrata, tienilo presente.
Museu do Amanha (Museum of Tomorrow), Rio de Janeiro

Museu do Amanhã (Museum of Tomorrow), Rio de Janeiro

Photo Credit: andresumida

Il Museu do Arte Contemporânea de Niterói

E’ un po’ lontano ma ne vale la pena. La direzione è Niterói, dall’altra parte della baia. Qui ha sede il famosissimo Museu do Arte Contemporânea de Niterói disegnato dal più famoso architetto brasiliano, Oscar Niemeyer. Più che le esposizioni interne, comunque spesso interessanti, è l’edificio il motivo principale della visita.

  • Appollaiato a picco sul mare, in cima ad una scogliera, sinuoso, curvilineo, tutto bianco, quanto più simile ad un autentico UFO tu possa immaginare. Dall’observation gallery interna grandi finestre rapiscono lo sguardo verso la magnifica baia di Guanabara ed il Pan di Zucchero situato proprio di fronte. Un edificio davvero sorprendente.
  • Il MAC è di solito aperto da martedì a domenica delle 10 alle 18, ingresso a pagamento, ricontrolla giorni di apertura, orari e costi sul sito.
  • Per raggiungere Niterói dovrai prima raggiungere Praça XV de Novembro nel quartiere di Centro, da qui imbarcarti sulle imbarcazioni della Compagnia Barcas S/A con direzione Praça Araribóia. 20′ di tragitto, partenze ogni 30′ nei fine settimana, molto più frequenti nei giorni feriali, anche ogni 10′ nelle ore di punta del primo mattino e tardo pomeriggio. Una volta giunto all’Estação das Barcas in Praça Araribóia, situata a Niterói, per recarti al museo prendi un taxi, sono pochi minuti, oppure se preferisci l’autobus, se le cose non sono cambiate è la linha 47B, direzione Museu/Boa Viagem.
Rio de Janeiro, Museu do Arte Contemporânea de Niterói

Museu do Arte Contemporânea de Niterói, Rio de Janeiro

Photo Credit: leonelponce

Il Museu H Stern a Ipanema

Un’ultima idea. Nel cuore di Ipanema, all’angolo tra Rua Visconde de Piraja e Rua Garcia d’Avila, ha sede il quartier generale della famosa gioielleria H Stern e, cosa per te più importante, è possibile visitarne gratuitamente il suo interessante Museu H Stern.

  • Assai raramente capita di poter ammirare da vicino come le pietre grezze vengano trasformate in fantastici gioielli ed oggetti di design, osservando l’intero processo di lavorazione, dal delicatissimo taglio della pietra grezza alla sua analisi e valutazione per giungere al gioiello montato e pronto alla vendita.
  • I bravissimi artigiani sono di fronte a te, al di là di un vetro, potrai osservarli al lavoro. Gli addetti del museo, gentilissimi, ti guideranno nella visita, poi ti faranno accomodare offrendoti un drink: certo alla fine sarai invitato ad acquistare qualcosa ma se sorridendo dirai un no grazie ricambieranno il sorriso e sempre gentilmente, senza mai pressare, mai spingere all’acquisto, ti saluteranno offrendoti un piccolo ma caratteristico ed elegante omaggio.
  • La visita dura poco meno di un’ora ed è interessante anche con i ragazzi o addirittura con i bambini che apprezzeranno con gioia la bevanda ed il regalo offerti.
Favela in Rio de Janeiro

Favela, Rio de Janeiro

Photo Credit: RyanMBevan

Hai Qualche Giorno in Più a Disposizione?

  • Bene, sei fortunato, Rio de Janeiro merita anche una settimana di soggiorno. Potrai goderti con calma le spiagge, esplorare a piedi alcuni caratteristici quartieri, arrampicare su una vera montagna o dedicare una mezza giornata a visitare, rigorosamente accompagnato, la Rio insolita delle favelas. Ti racconta tutto il post Rio de Janeiro: Visitare una Favela, Arrampicare sui Morros, Andare a Grumari. All’interno le informazioni su come raggiungere due delle spiagge più belle nei dintorni di Rio, Prainha e Grumari, come organizzare ed a chi rivolgerti per visitare una favela oppure fare trekking sulle montagne di Rio. Una guida alla scoperta della Rio de Janeiro più insolita e meno conosciuta.
  • Hai intenzione di andare a Rio con la famiglia? E’ una grande idea… Uno non lo direbbe, ma una delle città al mondo che meglio si presta ad essere visitata con i bambini è proprio Rio de Janeiro. La puoi visitare con un bimbo piccolo nel passeggino, con i bambini più grandi che vanno alle elementari o con degli adolescenti. Rio piacerà a tutti loro. Per saperne di più leggi l’articolo Viaggiare con i Bambini a Rio de Janeiro 
  • Hai ancora dubbi se andare o non andare a Rio? Guarda le splendide immagini di Rio de Janeiro in alta definizione riprese da un elicottero in volo sulla città, video a cura di rmalaguti:

Gli Altri Articoli sul Brasile

Tutte le guide e gli articoli dedicati al Brasile pubblicati su questo blog.

  • Le guide dedicate alle grandi metropoli del Brasile, São Paulo e Salvador da Bahía con le informazioni complete sui trasporti, da come arrivare dall’aeroporto al modo migliore per girare la città, i quartieri migliori dove alloggiare, le attrazioni da non perdere, gli itinerari a piedi, la sicurezza, il clima…
  • Le Spiagge e Isole del Brasile per conoscere i più fascinosi villaggi affacciati sull’oceano dell’intera costa atlantica brasiliana. Posti poco conosciuti ma di grande bellezza, paesini dalle strade acciottolate, chiesette coloniali, lunghissime spiagge deserte, palmeti e dune di sabbia a perdita d’occhio, gite grandiose da fare…
  • Le pagina La Salute in Brasile con le informazioni su quali vaccinazioni e profilassi fare prima del viaggio e le cose da sapere su malaria, febbre gialla e dengue. E l’articolo Weather: Brasile, una guida completa al clima nel più grande Paese del Sud America, per farti rapidamente un’idea del periodo migliore per fare immersioni a Fernando de Noronha, per esplorare il Pantanal, i mesi giusti per viaggiare in Amazzonia o per goderti le spiagge del Nordeste…

Last Update: May 9th 2018

Front cover photo credit: PedroKirilos. All photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Share

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.