DESTINATIONS

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

GREAT JOURNEYS

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

WHEN TO GO?

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

L’Isola di Bangka e le Spiagge Sconosciute di Nord Sulawesi

Guida all'Isola di Bangka e le Spiagge Sconosciute di Nord Sulawesi

Dove trovare le spiagge più belle dell’Indonesia? Quali sono le isole indonesiane con un mare spettacolare, limpido ed azzurro, pieno di pesci e coralli colorati? La tua guida completa e dettagliatissima per scoprire la splendida e sconosciuta isola di Bangka e le magnifiche e deserte spiagge del nord-est di Sulawesi in Indonesia. Pulau Bangka: dove si trova e come arrivarci da Manado. Dove alloggiare? Le cose importanti da sapere per non sbagliare albergo, l’importanza della posizione per poter godere la spiaggia, i resorts di Bangka adatti anche a chi non fa immersioni. Le spiagge e le gite da non perdere. Le informazioni sul clima: quando piove e quali invece i mesi migliori per visitare il nord di Sulawesi. Tutto quello che devi conoscere per poter organizzare in autonomia il tuo viaggio.  

The White Beach of Coral Eye in Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

The White Beach of Coral Eye in Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com

Perché Andare a Pulau Bangka?

Perché tra tutte le isole di Nord Sulawesi è quella che offre la spiaggia più lunga, più bella e facilmente accessibile. Una spiaggia davvero grandiosa, in assoluto una delle più spettacolari di tutta l’Indonesia, una di quelle spiagge che non ti fanno rimpiangere il costo del biglietto e le lunghe ore d’aereo per raggiungerla.

Perché a differenza di altri posti la spiaggia principale di Bangka è priva di correnti, qui è facile fare snorkeling e nuotare anche per i bambini. E non c’è solo la spiaggia, un reef superbo che teme pochi confronti sorge a pochi passi da riva, l’acqua è trasparente e per vedere pesci e coralli non occorre nemmeno la maschera.

Perché Bangka non è un’isola solo per subacquei, se hai l’accortezza di scegliere il resort giusto potrai godere di un mare magnifico accessibile anche a chi fa solo snorkeling, un mare dove i colori sono straordinari, un piacere per i tuoi occhi.

Perché Bangka non è neppure un’isola per ricchi, i resorts sono pochi e tutti hanno costi assai ragionevoli. Rispetto alla vicina Gangga, bella ma costosa, qui puoi venirci anche con la famiglia senza mandare in crisi il tuo budget.

Perché da Bangka si possono organizzare bellissime gite in barca alla vicina ed idilliaca Lihaga ed alle remote e sconosciute baiette sull’estrema punta nord-orientale di Sulawesi, con spiagge deserte, dove non sono molti i viaggiatori ad aver messo piede.

Manado Airport and Gunung Klabat Volcano, North Sulawesi, Indonesia

Manado Airport and Gunung Klabat Volcano, North Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com

Dov’è Pulau Bangka? Come Arrivare?

Esistono 2 Isole di Bangka in Indonesia!

Attenzione a non fare confusione, in Indonesia di isole col nome Bangka ce ne sono due.

  • Una Pulau Bangka più grande, situata ad ovest di Sumatra, non lontano dalla città di Palembang. Abitata da oltre 600.000 persone e lunga 100 Km, senza grandi spiagge e conosciuta invece per i giacimenti di stagno. Non è questa l’isola oggetto di questo articolo.
  • Esiste poi un’altra Pulau Bangka, posizionata 8 miglia al largo dell’estrema punta nord-orientale di Sulawesi, poco distante dalla città di Manado. Ha spiagge magnifiche, è abitata da poche centinaia di pescatori ed è molto più piccola, lunga solo 12 Km e larga non più di 7. E’ questa l’isola a cui è dedicato questo post.

My location
Get Directions

Come Arrivare a Pulau Bangka?

Base di accesso a Pulau Bangka è la città di Manado, nel nord-est di Sulawesi. Manado ha un aeroporto relativamente importante, la sigla è MDC, è qui che devi atterrare.

  • Da Manado hai 2 modi per raggiungere Pulau Bangka: chiedere al resort che hai prenotato di organizzare il tuo trasferimento oppure fare tutto da solo.
  • Io ho sperimentato entrambe le possibilità, in andata sono andato dal porto di Manado (arrivavo da Bunaken) a Bangka per mio conto, al ritorno da Bangka all’aeroporto di Manado se ne è occupato invece il resort.

Organizzare il Trasferimento da Manado Tramite il Resort

Organizzare in anticipo tramite il resort il tuo trasferimento dall’aeroporto di Manado è di gran lunga il modo più semplice, comodo e veloce per arrivare sull’isola.

  • L’aeroporto di Manado è situato a nord-est della città, sulla strada che porta al punto di imbarco per l’isola di Bangka. Se parti dall’aeroporto non occorre quindi attraversare la caotica Manado e questo rende il transfer più veloce rispetto a partire dal centro di Manado o dal porto.
  • Ti vengono a prendere direttamente all’aeroporto, 50′ di auto per raggiungere una spiaggia poco ad est del villaggio di pescatori di Likupang dove il resort ti farà trovare la sua barca privata pronta a trasportarti sull’isola, altri 35′ e sei arrivato.
  • E’ questo il sistema utilizzato dal 99% dei turisti diretti all’isola di Bangka ed alla vicina Gangga.
  • I costi di solito sono molto ragionevoli: nel 2014 il resort dove ho alloggiato mi ha addebitato 15 Euro a persona per il transfer privato one-way Bangka/Manado aeroporto, molto gentilmente non hanno fatto pagare nulla per il mio bambino.
Likupang Fishing Village, North Sulawesi, Indonesia

Likupang Fishing Village, North Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com

Da Manado a Pulau Bangka Organizzandosi da Soli

Volendo potresti fare anche da solo ma la cosa è più laboriosa ed a meno che per qualche motivo tu non abbia altre alternative te la sconsiglio.

  • Dal porto o dalla città di Manado devi prima raggiungere il villaggio di pescatori di Likupang, sono 40 Km, calcola circa 1 ora e 20′ di strada. Trovare un taxi al porto non è problema, di solito basta guardarsi un po’ in giro ed in 5/10 minuti si individua un taxi, si contratta e si parte. Ad agosto 2014 pagai 375.000 IDR ma contrattando un po’ avrei speso sicuramente qualcosa di meno.
  • I problemi possono però sorgere quando arrivi a Likupang. Questo è un villaggio remoto frequentato solo assai raramente dai turisti. Nessuno (per capirci, proprio nessuno) parla inglese e trovare una barca potrebbe essere meno facile del previsto.
  • Esiste una public boat che una sola volta al giorno (escluso la domenica) viaggia da Bangka a Likupang la prima mattinata per poi tornare da Likupang a Bangka nel pomeriggio, di solito tra le 15 e le 16.30. Per la barca pubblica non si fanno biglietti, si sale e si paga a bordo, costa pochissimo, l’equivalente di pochi Euro. Dovrai dire dove sei diretto così che possano fare una deviazione dalla rotta usuale e lasciarti direttamente al tuo resort.
  • Ma se arrivi a Likupang al mattino e non vuoi aspettare fino a metà pomeriggio le cose si complicano. Il motivo è che non è facile trovare barche a Likupang, qui di turisti ne vedono pochi e quasi tutti hanno già organizzato in anticipo il proprio trasferimento, quindi di solito nessuno ha bisogno di una barca. E nessuno si fa avanti per offrirtela. Io ho aspettato ore su questa spiaggia desolata prima che un pescatore invitasse me e la mia famiglia a salire a bordo della sua imbarcazione, una grande canoa motorizzata a bilanciere in legno. Contrattammo il prezzo scrivendo sulla sabbia, 200.000 IDR il passaggio per 3 persone e relativi bagagli.
Aboard an Outrigger Canoe between Likupang and Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

Aboard an Outrigger Canoe between Likupang and Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com

Dove Alloggiare a Bangka?

Dove alloggiare a Bangka? Le alternative sono poche e la scelta è particolarmente delicata, perlomeno per chi non fa immersioni ma è interessato più alla spiaggia ed allo snorkeling.

Tre Cose che Devi Considerare

  • Pulau Bangka è ancora poco conosciuta, difficilmente troverai clienti inviati qui quasi per caso da qualche tour operator generalista. Bangka è una meta proposta solo da agenzie specializzate in diving e frequentata da viaggiatori curiosi che dedicano tempo alla ricerca su internet.
  • Bangka non è Bunaken dove puoi arrivare anche senza prenotazione e cercare sul posto. A Bangka non esistono strade ma solo sentieri nella foresta, i resorts si contano sulla dita di una mano e sono accessibili solo ed unicamente in barca. Ciò significa che quando sbarchi a Bangka sai già dove andare ed hai già in mano una prenotazione confermata.
  • La cosa per te positiva è che per godere del mare straordinario di Bangka non dovrai spendere un capitale, i resorts (tutti) hanno costi assolutamente ragionevoli ed almeno per qualche giorno sono accessibili anche a chi viaggia con un budget non elevato. Nell’agosto del 2014 ho speso circa 100 Euro a notte per una camera capace di ospitare due adulti ed un bambino di 10 anni in quello che reputo il miglior resort di Bangka, incluso prima colazione, pranzo e cena con acqua e caffé ai pasti. Un valore non da backpackers ma nemmeno da turista ricco.
A Cozy Room of Coral Eye, Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

A Cozy Room of Coral Eye, Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com

La Mia Scelta: il Coral Eye, la Più Bella Spiaggia di Bangka

Non sono molti i resorts in tutta l’Asia ad offrire contemporaneamente una spiaggia gloriosa completamente deserta ed un house reef straordinario, ricco di pesci e con una grande varietà di coralli. Uno di questi è il Coral Eye di Pulau Bangka.

Coral Eye. Non solo un resort, ma anche un centro di studi e ricerca di biologia marina tropicale, c’è un laboratorio con i microscopi e la biblioteca, ci vengono studenti e ricercatori. Subacquei, amanti dello snorkeling e viaggiatori alla ricerca di posti non banali sono i benvenuti.

  • Al Coral Eye bastano pochi passi dalla tua camera per ritrovarti su quella che considero la spiaggia più lunga e bella di tutto Nord Sulawesi, frangiata da alte palme che fanno ombra e di fronte ad un mare dai colori straordinari.
  • Un paradiso riservato ad un massimo di una ventina di ospiti. Se consideri che durante la giornata c’è chi esce per le immersioni, chi va in gita e chi se ne sta sprofondato su amache e divani questo significa che la spiaggia rimane quasi sempre costantemente deserta.
  • Con l’alta marea il mare è accessibile direttamente dalla battigia, ma come spesso accade anche in altri resorts quasi tutti preferiscono utilizzare l’accesso dal pontile, dove una comoda scala permette di scendere facilmente in acqua anche indossando maschera e pinne.
  • Il reef si estende per centinaia di metri lungo tutta la lunghezza della spiaggia, a poche bracciate da riva, davvero ricchissimo di pesci e coralli. Facile e bello fare snorkeling, anche per la mancanza di forti correnti, qui puoi nuotare per ore insieme ai tuoi bambini. Te ne puoi rendere conto guardando questo video a cura di Michael Helmer:

  • Camere, ristorante ed ambienti comuni sono ospitati in un’unica, ariosa ed insolita grande costruzione piramidale in legno, dal soffitto altissimo e parzialmente aperta sui lati, così da lasciare entrare luce ed aria.
  • Solo 8 camere, piccole e dall’arredamento curato ed essenziale, progettato su misura. Ma al Coral Eye nessuno passa il suo tempo in camera, i fascinosi ed ampi spazi comuni e la spiaggia a due passi invitano a socializzare e spendere la maggior parte del tempo all’aperto. L’atmosfera è rilassata, qualcosa di molto diverso dai classici alberghi, qui sembra di stare tra amici ospiti di una grande casa privata.
  • E’ un giovane ed entusiasta ragazzo italiano a gestire il Coral Eye, Marco Segre, ormai trapiantato da qualche anno sull’isola di Bangka. Ed un gruppetto di volenterosi ragazzi indonesiani del vicino villaggio si occupa di barche, cucina e servizi generali. Nessuno di loro parla né italiano né inglese ma sul loro volto non manca mai il sorriso.
  • Le tariffe del Coral Eye sono tutt’altro che proibitive e se vuoi passare qualche giorno in un posto straordinario ben difficilmente troverai a spendere di meno da qualche altra parte. Qui ad essere benvenuti non sono solo i subacquei, a loro è riservata una delle due potenti imbarcazioni del resort, ma anche e soprattutto gli amanti dello snorkeling e le famiglie con bambini. E’ a loro infatti, ed ai trasferimenti, che è dedicata la seconda barca, indispensabile per poter fare gite nei dintorni in modo indipendente da chi invece esce per le immersioni.
  • Ora il Coral Eye è disponibile anche su Booking.com, così puoi controllare in un attimo la reale dipsonibilità e le tariffe: bada bene che è un posto gettonato, se vuoi venirci in agosto devi prenotare con enorme anticipo.
The Reef from the Pier of Coral Eye, Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

The Reef from the Pier of Coral Eye, Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Alternative: gli Altri Resorts di Bangka

Sono stato entusiasta della mia esperienza al Coral Eye e lo suggerisco anche a te, ma per completezza di informazione ti segnalo anche altri resorts che avevo preso in esame prima di decidere.

Non prendere quanto trovi qui descritto come una verità assoluta, il motivo è che non ho soggiornato in nessuna di queste altre strutture. Ma prima di partire, al momento dell’organizzazione del mio viaggio ho fatto un’indagine molto tecnica ed approfondita di tutte le possibilità di alloggio di Bangka. Ho esaminato con attenzione siti web e guardato centinaia di foto, ho visto filmati e letto decine e decine di recensioni, ho controllato per ogni albergo la sua esatta posizione dalle mappe satellitari. Durante il mio soggiorno a Bangka ho poi chiesto pareri a chi sul posto ci vive ed appurato l’esatta location e le caratteristiche delle diverse spiagge. Potrei sbagliare ma mi sono fatto un’idea molto precisa dei pro e contro dei diversi resorts di Bangka, se tu la pensi in modo diverso io rispetto la tua opinione.

  • Blu Bay Divers. Sulla piccola isola di Sahaung, in una baia sull’estrema costa sud-orientale di Bangka, a non più di 50 metri dall’isola maggiore. Spiaggia stretta ma bella e mare colorato e senza onde. Adatto sia a chi fa immersioni che agli amanti della spiaggia. Gestione e clientela prevalentemente tedesca. La mia impressione è che dopo la spiaggia del Coral Eye sia questa la miglior location di Bangka, e che il Blu Bay abbia un’atmosfera che ricorda forse le Maldive di una volta, quelle ruspanti dei primi anni 70′.
  • Murex Bangka. Uno dei pionieri del diving a North-Sulawesi, in una minuscola baia ampia non più di 70 metri all’estremità meridionale di Bangka, accessibile solo in barca. Mare dai bei colori, spiaggia bianca e dall’aspetto carino con bassa marea, quasi inesistente quando la marea sale. La mia impressione è che la location sia un po’ angusta, chi non esce a fare immersioni si trova confinato tutto il giorno in uno spazio limitato da dove è impossibile “evadere”, anche il panorama è limitato dalle scogliere ai lati della baia. Probabilmente un resort solo ed unicamente per divers.
  • Nomad Divers Bangka. Sulla East coast di Bangka, posizione infelice nel mezzo delle mangrovie e spiaggia minuscola e non balneabile, ricorda un po’ le insignificanti e tristi spiaggette della costa orientale dell’isola di Bunaken. Magari con le immersioni saranno anche bravissimi (di questo non posso dirti nulla) ma in un’isola che offre spazi ampi e luminosi e spiagge straordinarie la mia impressione è che sia davvero un peccato finire in una location del genere.
  • Mimpi Indah. Tra gli alberi lungo la East coast di Bangka, poco distante dal Nomad ma in una posizione sembra migliore, le mangrovie ci sono ma appaiono meno invadenti. C’è anche la spiaggia ma solo con la bassa marea, in ogni caso è molto piccola e nemmeno lontanamente comparabile alle spiagge di Bangka situate sulla costa sud-occidentale. Valgono a mio parere le stesse considerazioni espresse per il Nomad, il problema non sono né i bungalows né la gestione e nemmeno l’organizzazione delle immersioni, ma solo la posizione del resort, assai poco felice rispetto ad altre strutture presenti sull’isola.
Travelling by Boat to Remote Beaches, North Sulawesi, Indonesia

Travelling by Boat to Remote Beaches, North Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com

Gite in Barca ed Immersioni

Le 2 Più Belle Escursioni in Barca da Bangka

Oltre a raggiungere a piedi uno dei piccoli villaggi di pescatori sono due le escursioni belle da fare nei dintorni di Bangka. Entrambe richiedono una barca, per organizzarle devi rivolgerti al resort dove alloggi. Se sei in cerca di spiagge indimenticabili e ti piace fare snorkeling non fartele scappare.

  • Pulau Lihaga. E’ una minuscola isoletta situata poco più di 6 miglia ad ovest di Bangka, di fronte alla spiaggia principale di Gangga. E’ lunga solo 500 metri e larga poco meno di un centinaio, quasi interamente circondata da un’abbagliante spiaggia di sabbia bianca. E’ l’isola più maldiviana e fotogenica di North Sulawesi, perlomeno con le condizioni giuste di vento e di mare. Il suo tratto maggiormente spettacolare è la punta meridionale dove i colori del mare sono fenomenali. Non andarci la domenica quando Lihaga è meta di gite degli abitanti di Manado, gli altri giorni non c’è quasi nessuno. Spesso si abbina la spiaggia di Lihaga ad una sosta su un reef poco al largo di Gangga, particolarmente ricco di pesci e bei coralli. 
  • Le remote spiagge sulla costa di Sulawesi. Tra il Mar di Celebes ed il Mar delle Molucche, a solo 4 miglia e 25 minuti di navigazione a sud di Bangka, sull’estremo capo nord-orientale di Sulawesi si aprono una decina di baiette nascoste e circondate dalla giungla. Sono spiagge remote e senza nome, accessibili solo in barca e raramente visitate, sarebbe un peccato non andare a vedere di che si tratta. Sabbia, coralli, palme, felci primordiali, rocce nere vulcaniche ed acqua azzurra e trasparente: un paesaggio unico ed un po’ inaspettato, completamente diverso da quello che puoi osservare a Bangka, Lihaga o Bunaken.  
A Remote and Unnamed Beach on the North-eastern Peninsula of Sulawesi, Indonesia

A Remote and Unnamed Beach on the North-eastern Peninsula of Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com   

Diving: le Immersione da Bangka 

Il mare che circonda l’isola di Bangka è ricco, ricchissimo di biodiversità, la varietà di coralli molli e gorgonie è straordinaria, qualche volta di avvistano anche i pesci pelagici come tonni e squali di barriera, non è così raro vedere i dugonghi. E’ uno dei migliori posti del pianeta dove immergersi. 

  • La totalità dei resorts di Bangka ha un proprio diving centre interno ed organizza escursioni su base giornaliera. Molti dei più spettacolari diving sites sono raggiungibili in meno di mezz’ora, altri richiedono un po’ più tempo. Meglio contattare in anticipo il resort per verificare l’attrezzatura disponibile. 
  • Si fa diving tutto l’anno ma il periodo migliore va da aprile a settembre, quando la visibilità in mare raggiunge i 30 metri e la temperatura dell’acqua oscilla tra i 24/26° ed i 28°. Da ottobre a marzo i venti più sostenuti ed il moto ondoso riducono la limpidezza dell’acqua. 
  • Non tutti i diving centers di Bangka portano a fare immersioni a Bunaken. E non è solo questione di costi e distanza, sono quasi 30 miglia one-way. Il problema è che buona parte della navigazione si effettua in mare aperto e rimane esposta al vento ed alle onde. 
  • Lo Stretto di Lembeh è invece più vicino, poco più di 20 miglia (circa 1 ora e mezza di viaggio), ed è una meta ricorrente di tutti i resorts di Bangka, un vero paradiso per gli amanti dei critters e della fotografia macro. 
Coral Eye Dive Boat at a Remote Bay in the far North-eastern Peninsula of Sulawesi, Indonesia

Coral Eye Dive Boat at a Remote Bay in the far North-eastern Peninsula of Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com  

Safety Tips 

  • A Sulawesi la malaria non è una sconosciuta e sebbene a Manado e nelle isole di Bangka e Gangga il rischio possa probabilmente reputarsi non elevato, io ti invito a non sottovalutare il problema. Personalmente, viaggiando con la famiglia ho preferito non correre rischi e la profilassi antimalarica l’ho fatta. Ma la quasi totalità degli altri ospiti che ho incontrato a Bangka non ha fatto nessuna profilassi e lo staff del resort mi ha riferito che a Bangka non si registrano da anni casi di malaria. Tu senti l’ufficio di igiene della tua città, scrivi al resort dove vuoi alloggiare e poi valuta cosa fare. 
  • Come già scritto in altri posts quando fai snorkeling in un qualsiasi posto dei tropici è opportuno non toccare nulla, né pietre né coralli. Meglio nuotare che camminare in acqua e se proprio occorre appoggiare i piedi su sabbia o rocce è utile avere almeno un paio di scarpette ai piedi e tenere gli occhi aperti (razze, pesci pietra… possono mimetizzarsi sul fondo). Soprattutto è meglio nuotare con la maschera che senza, così almeno vedi cosa e chi c’è intorno a te. Durante un’escursione ad una delle selvagge baiette lungo la costa di Sulawesi ho visto un serpente di mare, calpestarlo non sarebbe stato saggio, né avvicinarlo troppo, ecco il perché dell’utilità della maschera. 
  • Per ultimo, un paio di scarpette possono essere preziose anche per camminare sulla sabbia. Se infatti la parte centrale della spiaggia di fronte ai resorts viene generalmente tenuta con cura e meticolosamente pulita, ai lati più estremi le cose cambiano. E non manca la solita fila continua di bottiglie e recipienti di plastica allineati sulla sabbia, insieme ad un vasto assortimento di spazzatura varia, incluso a volte pericolosi pezzi di vetro. Salvo poche, pochissime eccezioni questa è una caratteristica della quasi totalità delle spiagge indonesiane, un vero autentico peccato se pensi che basterebbe davvero poco a raccogliere e bruciare tutto quanto. Basterebbe farlo una volta in grande stile ad inizio stagione, quando i venti diventato favorevoli, poi una sola ripassata settimanale terrebbe ragionevolmente pulita la spiaggia. 
The Pier of Coral Eye in Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

The Pier of Coral Eye in Pulau Bangka, North Sulawesi, Indonesia

Photo Credit: travelourplanet.com   

Il Clima nel Nord di Sulawesi 

Quando piove? Quali sono i mesi migliori per viaggiare nel nord di Sulawesi? Ecco le cose che devi sapere prima di programmare il tuo viaggio. 

  • Le temperature: la città di Manado e le vicine isole di Bunaken, Siladen, Gangga e Bangka sono situate circa 1° e mezzo sopra l’equatore, le temperature sono costanti nel corso dell’anno senza grosse differenze tra un mese e l’altro. Minime notturne tra 21° e 23° con massime comprese tra i 30° di dicembre/marzo ed i 32°/33° di agosto/settembre. 
  • Quando piove? Le statistiche indicano chiaramente come le piogge si registrino prevalentemente tra novembre e giugno, più concentrate tra dicembre e marzo quando può piovere quasi ogni giorno. Gennaio di solito è il mese peggiore. 
  • I mesi migliori per viaggiare: da luglio a settembre, con sole e cielo in prevalenza azzurro, sicuramente può piovere ma i quantitativi sono estremamente bassi. 
  • La mia esperienza: ho viaggiato tra le isole di Bunaken e Bangka nel nord di Sulawesi per una settimana a metà agosto 2014, il tempo è stato quasi sempre soleggiato, il cielo luminoso, solo a tratti velato da nuvole. Una sola giornata è stata interamente grigia con cielo coperto ed un po’ di pioggia. 
  • Le utili averages di temperatura e piovosità: disponibili sul sito della World Meteorological Organization e basate sulla serie storica trentennale 1961-90, non recentissima ma affidabile. 

Last Update: May 14th 2018 

Front cover photo credit: travelourplanet.com. Photos come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Share

Comments are closed.