LE DESTINAZIONI

Le Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Quando Andare

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

Sei un viaggiatore? Ti piace scrivere? Vuoi pubblicare il tuo racconto di viaggio su questo blog? Mandaci il tuo resoconto di viaggio, lo pubblicheremo volentieri, potrà essere utile a tutti i lettori.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

Le 4 Escursioni in Barca a El Nido. Quale Scegliere?

Guida alle 4 Escursioni in Barca Più Belle di El Nido a Palawan nelle Filippine

Cosa fare a El Nido? Quale isola e quale spiaggia vedere? Quali sono i posti e le spiagge più belle di El Nido, quelle che non devi assolutamente perdere? La tua guida alle escursioni in barca a El Nido: quale tour scegliere e perché. La descrizione dettagliata, le foto e tanti video dei 4 tours proposti dalle agenzie e dagli alberghi di El Nido per l’island hopping in barca nella favolosa Bacuit Bay: il Tour A, il Tour B, il Tour C ed il Tour D. Le informazioni su come sono organizzati i tours con le particolarità di ognuno, dove si va, cosa si vede ed i miei suggerimenti su quale tour prenotare. Un articolo utile per farti un’idea precisa di come organizzare il tuo tempo nella più famosa e bella località di mare dell’isola di Palawan nelle Filippine. 

Island Hopping, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Island Hopping, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Le 4 Più Belle Escursioni in Barca a El Nido

Quale Tour Scegliere a El Nido?

Vai a El Nido e ti stai chiedendo quali escursioni fare? Quali sono le spiagge più belle da non mancare? Bene, sono 4 i tours in barca su base condivisa proposti dalle agenzie e dagli alberghi di El Nido per esplorare le spiagge e le isole della favolosa Bacuit Bay a Palawan, uno dei posti più belli non solo delle Filippine ma dell’intera Asia.

  • E se vai a El Nido dovrai scegliere quale tour effettuare. E visto che ogni tour ha il suo costo e che in genere in viaggio ci sono limiti di tempo non è detto che puoi farli tutti.
  • Senza molta fantasia i 4 diversi tours proposti ad El Nido vengono designati con le prime quattro lettere dell’alfabeto: Tour A, B, C e D. In realtà questo rende le cose più semplici al momento di prenotare le escursioni rendendo impossibile qualsiasi misunderstanding.
  • Nonostante in internet si trovino diversi articoli che consigliano i soli Tour A e Tour C il mio suggerimento è di fare almeno 3 tours, e di includere anche il Tour B, così da farti un’idea più completa del posto e vedere due spiagge magnifiche che altrimenti mancheresti. Questo significa due cose. La prima è che per fare 3 tours dovrai investire un discreto ammontare di denaro, ma vedrai dei posti talmente belli che valgono ogni soldo che spendi. La seconda è che dovrai soggiornare ad El Nido per un minimo di 4 notti così da avere 3 intere giornate a disposizione.
  • Per sapere come prenotare i tours in barca su base condivisa, a chi rivolgerti e le valutazioni da fare se intendi invece utilizzare una barca in esclusiva riservata solo per te in questo blog c’è una guida che ti sarà di aiuto: El Nido: il Mare Più Bello di Palawan. Come Arrivare, Cosa Fare, il Clima. L’articolo include inoltre un’ampia sezione dedicata a come arrivare ad El Nido con le informazioni sui voli diretti su El Nido, sull’opzione di utilizzare l’aeroporto di Puerto Princesa e su come raggiungere El Nido se vuoi visitare anche Port Barton e l’isola di Coron. Oltre alle cose da sapere su sicurezza e clima.
  • Per sapere invece dove dormire ad El Nido leggi il post dedicato Palawan: i Migliori Resorts di El Nido con una breve presentazione delle diverse zone geografiche di El Nido e dei resorts ed alberghi da me preferiti con pro e contro di quale scegliere a seconda di quale budget hai a disposizione, di quello che cerchi e del periodo dell’anno in cui viaggi.
Boat ready for Island Hopping, Main Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Boat ready for Island Hopping, Main Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Island Hopping a El Nido: Cose Utili da Sapere

  • Quando prenoti una delle escursioni in barca insieme ad altri partecipanti proposte dalle agenzie ed alberghi di El Nido sappi che sarà un’escursione dell’intera giornata: di solito la partenza è alle 9 con rientro tra le 15.30 e le 16.30. La cosa vale per tutti i 4 tours, con il Tour B ed il Tour C a rientrare generalmente più tardi.
  • Il solo tour che, qualche volta, fa eccezione a questa regola dell’intera giornata e viene ogni tanto proposto in formula condivisa in mezza giornata è il Tour D, quello che porta a Cadlao Island. Ma devono esserci abbastanza partecipanti, se così non è il tour non viene effettuato. E se vuoi effettuarlo in mezza giornata devi trasformarlo in un tour privato con un aggravio di costi.
  • Quando ti imbarchi e quando sbarchi non c’è molo, sia che tu parta dal paese di El Nido che dalla spiaggia di Corong Corong per salire e scendere dalla tua imbarcazione dovrai mettere i piedi in acqua. E se c’è alta marea l’acqua arriva alla vita. Evita i pantaloni, sia lunghi che corti e parti direttamente in costume da bagno.
  • Davvero utile per queste gite, quasi indispensabile, utilizzare una dry bag stagna dove infilare abiti, portafoglio, cellulare, digitale e videocamera. Se non ne hai una non preoccuparti, è l’articolo più venduto nei negozi e nelle botteghe di El Nido, ne trovi di ogni colore e dimensione, e costano poco.
  • Non morirai di fame. A El Nido i tours sono super organizzati e qualsiasi agenzia che porta fuori clienti in barca è obbligata dalla capitaneria di porto a fornire loro il pranzo. Il menù è piuttosto standard, praticamente identico chiunque sia ad organizzare la gita, con poche variazioni: ossia pesce e pollo alla griglia, riso, insalata e frutta. E completo di acqua e caffè. Qualche volta trovi la carne di maiale, altre i calamari ma non è la norma. Se sei vegetariano comunicalo in anticipo. Birra o soft drinks sovente sono disponibili a pagamento, chiedi riconferma quando prenoti.
  • Pinne e maschere vengono in genere fornite, alcune agenzie come l’Artcafé le prevedono gratuitamente. Tu però ricontrolla al momento che ti iscrivi alla gita. Così come controlla se è incluso oppure no l’Eco-Tourism Development Fee, il permesso obbligatorio per partecipare alle escursioni nella Bacuit Bay, si paga alla prima escursione ed è poi valido per 10 giorni.
Dry Bags, Shop in El Nido, Palawan, Philippines

Dry Bags, Shop in El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Le NUOVE Regole Introdotte nel 2019 per Visitare le Lagune dell’isola di Miniloc

Rispetto a quanto trovi descritto di seguito nel corso dell’articolo nella descrizione del celebre Tour A, tieni presente che ci sono delle novità e dei cambiamenti. A partire dall’inizio del 2019 infatti sono state introdotte nuove regolamentazioni per la visita della Big e della Small Lagoon sull’isola di Miniloc, in precedenza entrambe visitate insieme nel corso del Tour A.

  • Con le nuove regole entrambe le lagune hanno l’accesso contingentato e l’agenzia che organizza la gita deve assicurarsi in anticipo lo slot orario. Non solo, con le nuove regole ogni visitatore può visitare nel corso della stessa escursione solo una delle 2 lagune e non entrambe, ecco così che il Tour A viene ora proposto con la visita della Big Lagoon oppure con la visita della Small Lagoon.
  • Se vuoi vederle entrambe hai 2 soluzioni. La prima è partecipare due volte al Tour A, la prima volta comprensivo della Big Lagoon e la seconda volta con la Small Lagoon. La seconda, migliore se viaggi in famiglia o con un gruppo di amici, è partecipare una prima volta al Tour A di gruppo che comprenda una delle due lagune e la seconda volta organizzare un tour privato che ti porti a visitare la laguna mancante più tutte le altre isole/tappe del Tour B, così da non fare ripetizioni.
  • L’accesso alle 2 lagune richiede inoltre un fee speciale, in aggiunta all’Eco-Tourism Development Fee, quando prenoti la tua gita chiedi se è già compreso oppure extra. Tieni comunque presente che la situazione è in divenire, sarà da vedere nel corso del tempo se queste nuove regole verranno effettivamente applicate con rigore oppure no.

Utilizza questa mappa per individuare rapidamente le isole principali e le diverse aree della vasta Bacuit Bay dove vengono condotti i 4 tours in barca così da renderti condotti della loro posizione rispetto al paese di El Nido ed alla spiaggia di Corong Corong dove sorgono la maggior parte delle strutture ricettive:

Bacuit Bay Map, El Nido, Palawan, Philippines

Bacuit Bay Map, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

I 4 Tours di Island Hopping a El Nido

Ecco di seguito una breve presentazione dei 4 diversi tours in barca organizzati dalle agenzie e dagli alberghi di El Nido, con le particolarità di ognuno, dove si va e cosa si vede.

  • Le tappe riportate sono quelle di solito previste all’interno di ogni tour ma considera che a volte ci sono eccezioni ed un’agenzia può combinare le soste in modo diverso rispetto a quanto ho indicato. Ne è un esempio l’isola di Entalula da alcune agenzie visitata nel Tour A invece che nel Tour B.
  • Come scritto nel paragrafo precedente tieni inoltre presente che per effetto delle nuove regolamentazioni il Tour A non prevede più al momento la visita di entrambe la Big Lagoon e la Small Lagoon, dovrai scegliere il Tour A con la Big Lagoon oppure il Tour A con la Small Lagoon. Inoltre, se la Small Lagoon anche in precedenza era accessibile solo a nuoto od in kayak, dal 2019 anche la Big Lagoon è visitabile solo ed unicamente accedendovi a piedi se la marea è bassa, nuotando, oppure utilizzando un kayak. Quando prenoti la gita assicurati che sia compreso, oppure porta con te dei soldi per noleggiarlo sul posto.
  • La mia descrizione, le foto ed i video che trovi all’interno di questo articolo dovrebbero permettere di farti un’idea precisa del magnifico ambiente naturale della Bacuit Bay e di cosa aspettarti dalle diverse escursioni.
Miniloc Island, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Miniloc Island, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Tour A

  • E’ il primo tour da fare, è centrato sulla favolosa Miniloc Island e ti porta ai due posti in assoluto più celebri di El Nido, la Big e la Small Lagoon. Sono proprio queste due lagune ad aver fatto diventare famosa El Nido nel mondo. E sono davvero straordinarie.
  • La Big Lagoon è un’ampia laguna interamente attorniata da alte pareti rocciose completamente ricoperte da foresta, a me ha ricordato molto la laguna nascosta di Pileh nell’isola di Phi Phi Leh in Thailandia, come quest’ultima non ha spiaggia.
  • Il punto forte della Big Lagoon è però l’entrata, uno stretto e scenico canale lungo circa 150 metri, dall’acqua bassa e stretto tra due impressionanti pareti di roccia. Io ci sono stato due volte, la prima con la bassa marea percorrendo il canale a piedi nell’acqua alta non più di 30 centimetri, e la seconda volta con l’alta marea navigandoci attraverso in barca, un’esperienza incredibile, davvero emozionante.
Entrance to Big Lagoon, Miniloc Island, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Entrance to Big Lagoon, Miniloc Island, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

  • La Small Lagoon sorge ad un centinaio di metri dalla Big Lagoon ed è più piccola. La sua particolarità è che per accedervi occorre passare in uno strettissimo varco tra le rocce, totalmente inaccessibile a qualsiasi imbarcazione. E’ lo stretto passaggio che puoi osservare nella foto di apertura di questo articolo e nella foto seguente.
  • Per entrare nella Small Lagoon hai solo due possibilità: o ci entri a nuoto oppure l’unica altra alternativa è entrare col kayak. Il kayak lo puoi affittare direttamente sul posto, un operatore piazzato all’entrata su una barca appoggio ne ha decine, non dovrebbe essere un problema trovarne uno, non occorre prenotarlo in anticipo.
  • Per esplorare la Small Lagoon con il kayak c’è un costo addizionale ma tu non esitare perché è un’esperienza magnifica, anzi è l’unico modo a mio parere per poterla davvero apprezzare come si deve ed ammirarla con calma.
Kayak exiting Small Lagoon, Miniloc Island, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Kayak exiting Small Lagoon, Miniloc Island, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Se le condizioni del mare lo consentono nel corso del Tour A si approda anche alla Secret Lagoon, situata sul lato sud-occidentale di Miniloc e più esposta al vento ed alle onde del mare aperto, io purtroppo l’ho dovuta saltare, magari tu sei più fortunato.
  • In genere viene fatta una tappa a Shimizu Island per lo snorkeling e sulla via del rientro si fa una sosta alla bella 7 Commando Beach.
  • A volte viene inserita all’interno del Tour A (tu chiedi conferma) anche una sosta alla splendida Entalula Island, situata non molto distante e di solito sempre prevista invece nel Tour B.
  • Per ultimo, alcune agenzie come l’Artcafé prevedono due differenti modalità di fare il Tour A: oltre al tour classico in barca propongono un kayak tour con un proprio kayak personale imbarcato a bordo dell’imbarcazione principale. Il costo di quest’ultima opzione è ben più alto ma avrai il tuo kayak a disposizione non solo alla Small Lagoon (dove come hai letto puoi comunque affittarlo sul posto) ma anche per tutte le soste della giornata.
  • Guarda lo spettacolare scenario naturale della Big e della Small Lagoon riprese con un drone, le immagini sono a cura di Marek Cesnak:

Tour B

  • E’ il secondo tour più lungo di tutta la Bacuit Bay, ed anche il secondo più costoso. Si sviluppa nella parte centro meridionale della baia ed è anche conosciuto come Caves & Coves Tour.
  • In realtà non sono certo le grotte, sebbene credo interessanti, il clou dell’escursione. Il Tour B ti dà invece la possibilità di fare dell’ottimo snorkeling dalle parti di Lagen Island e di visitare due posti magnifici.
  • Il primo è Entalula Island, ed è uno schianto di isola. E di spiaggia. Bellezza allo stato puro. Forse la spiaggia più bella che ho visto a El Nido. E’ la spiaggia che vedi sotto in foto.
  • Una striscia di sabbia bianchissima, mare dei colori meravigliosi (ed io l’ho visto con il cielo completamente coperto, chissà col sole ed il cielo azzurro) con alle spalle una straordinaria parete di roccia calcarea grigia tutta striata. Aggiungici delle alte e scenografiche palme a completare la scena ed il quadro che si è presentato ai miei occhi è uno di quelli che ricorderò tutta la vita.
  • Una piccola sezione delle spiaggia di Entalula è privata, ossia riservata come Beach Club agli ospiti di Miniloc, uno dei quattro alberghi di lusso che compongono El Nido Resorts, ma la sezione più bella della spiaggia è invece libera ed accessibile a tutti, te la puoi godere come si deve!
Beautiful Entalula Island, El Nido, Palawan, Philippines

Beautiful Entalula Island, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Il secondo posto super del Tour B è Pinagbuyutan Island, in genere visitato all’inizio oppure verso la fine dell’escursione. Un enorme pinnacolo di roccia che si eleva maestoso sopra un’altra bellissima spiaggia.
  • Pinagbuyutan a me ha ricordato un po’ alcune delle isole calcaree che si innalzano di fronte alla Penisola di Railay a Krabi. Ma il mare è ancora più bello. Anche qui sabbia bianchissima, mare dalle magnifiche sfumature ed alte palme che si innalzano al di sopra di un prato verdissimo.
  • Quando esplori l’area dei pinnacoli di roccia all’estrema sezione meridionale di Pinagbuyutan presta attenzione: è qui che ho osservato, in una delle pozze lasciate con il ritiro della marea, un serpente marino. Meglio guardare dove metti i piedi.
  • E non ci sono solo Entalula e Pinagbuyutan. Il Tour B raggiunge un altro posto interessante, è la lontana Snake Island. Non preoccuparti, qui niente serpenti, il nome dell’isola deriva da una lunga lingua di sabbia serpeggiante che si inoltra in mare e che emerge solo quando la marea è particolarmente bassa. Un sentiero permette di raggiungere il punto più alto dell’isoletta da dove puoi scattare belle foto dell’intera sezione meridionale della Bacuit Bay. Il colpo d’occhio vale i 5 minuti scarsi di cammino per raggiungere la sommità, scendi dalla barca con le scarpette ed ignora le scimmiette che bazzicano in zona.
Pinagbuyutan Island, El Nido, Palawan, Philippines

Pinagbuyutan Island, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Tour C

  • Ritenuta imperdibile insieme al tour A, è la più costosa delle 4 escursioni di El Nido perché è la più lunga e quella dove si percorre il maggior numero di miglia. E’ centrata sulla visita della grande e frastagliata Matinloc Island e della vicina Tapiutan Island.
  • Dal paese di El Nido occorre un’ora di navigazione per raggiungere l’isola di Matinloc che chiude ad ovest l’ampia Bacuit Bay e la ripara dalle onde del mare aperto.
  • Poi davanti ai tuoi occhi apparirà uno spettacolo straordinario, preannunciato solitamente da un buon numero di barche ormeggiate a ridosso della scogliera: è l’incredibile Hidden Beach, una caletta nascosta invisibile dall’esterno ed accessibile solo a nuoto. E’ il vero punto forte della giornata, prima di lasciare la barca indossa delle scarpette, utili per non ferirti ai piedi.
  • Doppiata l’estrema punta settentrionale di Matinloc Island la barca entra nel canale naturale che separa Matinloc da Tapiutan Island. E’ un posto di grande bellezza, come ti puoi rendere conto da queste riprese aeree a cura di Nino Luba, la spiaggia che si vede è Star Beach:
  • In genere ci si ferma a fare il bagno dalle parti di Star Beach con buone probabilità di avvistare le tartarughe per poi dirigersi senza esitazioni ad una delle spiagge più belle della Bacuit Bay: è Talisay Beach, ed è qui che si pranza sovrastati dalla magnifica ed alta scogliera.
  • Occorrono condizioni di tempo perfette, con assenza di vento e di onde, per poter visitare la minuscola baietta nascosta di Secret Beach, situata sulla costa occidentale di Matinloc e completamente esposta al mare aperto. Per accedervi dovrai nuotare in uno stretto varco della roccia.
  • Inizia poi il lungo ritorno, sempre molto panoramico, con una sosta a Dilumacad Island per rilassarsi e fare il bagno a Helicopter Beach. A me è parsa meno significativa di altre spiagge ma la sosta risulta piacevole per interrompere il lungo viaggio in barca che ti riporta al paesino di El Nido.
  • Il video completo delle spiagge e baiette che visiti durante il Tour C in questo filmato a cura di Peter Lacey:

Tour D

  • Indicato anche come Cadlao Tour, è il più breve ed anche il più snobbato dei 4 tours di El Nido. C’è un motivo per il quale è snobbato, anzi in verità più di uno.
  • Primo: il Tour D è centrato sull’isola di Cadlao, che è la più vicina al paese di El Nido, e la più raggiungibile autonomamente anche senza dover partecipare ad un tour organizzato. Se il tempo è bello ed il mare calmo volendo ci puoi andare anche da solo noleggiando un kayak all’Artcafé. E la cosa ti costerà parecchio di meno rispetto a qualsiasi altro tour. Anzi, se hai solo 5 o 6 ore a disposizione questa è una grande idea per impegnare al meglio il tempo.
  • Secondo: Cadlao pur essendo un’isola molto scenica (farebbe faville in qualsiasi altra destinazione mare del pianeta) è inserita in un contesto, la Bacuit Bay, che offre isole e spiagge assolutamente eccezionali, tra le più spettacolari del mondo. E più belle di Cadlao.
  • Terzo ed ultimo: non tutti hanno 4 giornate da dedicare ai tours in barca, e quando si tratta di scegliere occorre dare le priorità ai posti più belli. Quindi Cadlao rimane fuori.
  • Ma cosa si vede a Cadlao? Il Tour D solitamente prevede la visita delle baiette di Nat Nat e di Pasandigan Cove, di Ubungon Bay conosciuta anche come Cadlao Lagoon, della suggestiva e minuscola Bukal Island e di Paradise Beach, forse la più bella di tutte le spiagge di Cadlao Island. Qualche operatore per rendere il tour più attraente aggiunge anche una sosta ad Ipil Beach situata sulla terraferma lungo il promontorio che separa il paese di El Nido dalla spiaggia di Corong Corong, altri invece aggiungono la spiaggia di Helicopter Island. Altri ancora come l’Artcafé hanno iniziato a proporre di Tour D con la modalità barca+kayak al seguito, così da renderlo più appetibile.
  • Se decidi di andare a Cadlao tieni presente che essendo meno gettonata rispetto ad altre mete della Bacuit Bay avrai qualche chance in più di avere il posto a tua totale disposizione, cosa che raramente ti capiterà in altri posti di El Nido…
  • Ma com’è Cadlao Island? La costa meridionale dell’isola in questo video a cura di Rechel Fondevilla:

Le Altre Guide sulle Filippine

Tutti i posts sulle Filippine pubblicati fino ad oggi in questo blog.

  • Le guide dedicate alle Spiagge e Isole delle Filippine, non solo El Nido ma anche la assai meno frequentata Port Barton, sempre a Palawan, e la remota Caramoan Peninsula nel sud di Luzon, praticamente sconosciuta ai viaggiatori occidentali. Con i miei suggerimenti sulle spiagge più belle e le escursioni da organizzare, oltre a tanti consigli di carattere pratico su come organizzarti per i trasporti ed i resorts più validi dove dormire.
  • Gli articoli sulla capitale Manila, con le informazioni sui trasferimenti aeroportuali e come spostarti in città, i quartieri migliori e gli alberghi meglio situati dove alloggiare, cosa vedere e le attrazioni da non perdere, la sicurezza ed il clima.

Last Update: June 9th 2020

Creative Commons 2.0 GenericFront cover photo credit: entrance to Small Lagoon, Miniloc Island, Bacuit Bay, El Nido, Palawan by travelourplanet.com. Photos come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Palawan: i Migliori Resorts di El Nido

Guida a Dove Alloggiare ed ai Migliori Resorts di El Nido a Palawan nelle Filippine

Dove alloggiare a El Nido sull’isola di Palawan nelle Filippine? Quali sono i migliori resorts di El Nido dove stare? Meglio scegliere l’albergo nel paese di El Nido oppure sulle spiagge ed isole della Bacuit Bay? Le considerazioni da fare, i pro ed i contro di dove prenotare il tuo albergo a El Nido a seconda di quello che cerchi, del tuo budget e del mese in cui viaggi. Gli ostelli ed i numerosissimi hotels di El Nido Town e delle vicine Caalan Beach e Corong Corong Beach, perfetti se vuoi spendere poco, uscire la sera o viaggi nelle stagione delle piogge. I resorts esclusivi raggiungibili solo ed unicamente in barca: il Vellago Resort, El Nido Miniloc, El Nido Pangulasian, El Nido Lagen oltre a Matinloc Resort, Cauayan Island Resort e l’Alternative Beach Cottage. Una vera e propria guida sintetica alle migliori proprietà di El Nido e dell’intera Bacuit Bay con l’utile mappa dettagliata con la location di ogni albergo, le cose da sapere, i miei suggerimenti e tutti i links utili per prenotare in autonomia il tuo soggiorno a El Nido.

El Nido Pangulasian Resort, Pangulasian Island, El Nido, Palawan, Philippines

El Nido Pangulasian Resort, Pangulasian Island, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: El Nido Resorts

Dove Dormire a El Nido: gli Alberghi, i Resorts e gli Ostelli Più Belli Dove Alloggiare

Dove Alloggiare a El Nido?

Dove dormire a El Nido? Meglio alloggiare in paese, sulle spiagge vicine o scegliere uno dei resorts sulle isole? E quali sono gli ostelli più validi e gli alberghi più belli di El Nido? L’area di El Nido comprende il paese di El Nido, le spiagge vicine e le isole della Bacuit Bay, una baia molto vasta lunga più di venti chilometri e larga oltre dieci. Scegliere una location oppure un’altra significa vivere in modo differente la tua vacanza.

  • Di seguito trovi una breve presentazione delle diverse zone che compongono l’intera area di El Nido e di alcune delle migliori strutture alberghiere dove alloggiare. Ci sono ostelli super economici, alberghi di fascia media dall’ottimo rapporto qualità-prezzo e resorts super esclusivi, tra i più belli delle Filippine. Tutti offrono un collegamento internet così lento che ti passa la voglia di navigare! Li trovi presentati a seconda della loro location: all’interno del paese di El Nido, lungo le spiagge della costa e sulle isole della baia.
  • Dove disponibile per ogni struttura trovi il link diretto di Booking.com, puoi controllare molto rapidamente la reale disponibilità e le tariffe più basse per le date che ti occorrono.
  • Questa mappa di El Nido ti permette di localizzare facilmente la location esatta delle diverse zone e resorts che trovi qui presentati, così ti fai subito un’idea di dove si trovano:

Center map
Traffic
Bicycling
Transit
Get Directions

Guida agli Hotels nel Paese di El Nido e le Spiagge Adiacenti

  • Gli alberghi situati all’interno del paesino di El Nido, nelle adiacenti spiagge di Corong Corong Beach e Caalan Beach, e nel nuovo insediamento di Lio Estate vicino all’aeroporto, sono tutti raggiungibili via terra senza difficoltà e senza la necessità di dover utilizzare ed organizzare in anticipo la barca per i trasferimenti.
  • Se alloggi a El Nido, a Corong Corong Beach ed a Caalan Beach la barca dovrai invece prenderla per andare a fare il bagno, nessuna di queste località offre infatti una spiaggia adatta per nuotare.

Dormire nel Paese di El Nido: Perfetto se Vuoi Spendere Poco e Uscire la Sera

  • E’ il primo posto da prendere in considerazione se vuoi spendere poco o pochissimo, guardare due negozietti, poter uscire la sera a piedi senza dover prendere alcun mezzo, vedere gente.
  • Dormire all’interno del paese di El Nido è anche una buona soluzione se viaggi durante la nostra estate e l’autunno quando l’alta probabilità di trovare pioggia o cielo nuvoloso possono sconsigliare sistemazioni ben più fascinose ma in posizione isolata, almeno se diluvia hai qualcosa da fare ed impegnare il tempo.
  • Sono ormai decine e decine le opportunità di alloggio all’interno del paese di El Nido, ed altre sono in costruzione. A partire dal 2015 c’è stato un vero e proprio boom ed il turismo ad El Nido è letteralmente esploso, è qui che trovi il maggior numero di sistemazioni a basso prezzo di tutta la zona, ostelli ed alberghetti non mancano.
  • Se vuoi stare nel centro di tutto privilegia l’area subito a ridosso della spiaggia in corrispondenza dell’Artcafé, è questa la zona più viva, animata e caratteristica di tutto El Nido.
  • Se sei rimasto senza cash è proprio qui in Real Street, la via principale che porta al molo, subito dopo l’Ipil Suites che trovi lo sportello bancario (e non più solo il bancomat) della BPI Bank of the Philippine Island. Se devi cambiare dei soldi ora puoi farlo senza troppe difficoltà, ad un tasso di cambio di solito un poco migliore di quello praticato dai money changers che trovi nelle viuzze del villaggio.
  • In alternativa non sono male i dintorni della scuola elementare distante solo pochi minuti a piedi. Meno comode ed a mio avviso in posizione anche meno piacevole le strutture situate lungo gli 800 metri di strada che collega El Nido alla spiaggia di Corong Corong.
  • Ma dove dormire ad El Nido? Se viaggi solo e con pochissimo budget un posto favoloso è il Spin Designer Hostel situato a poco più di 200 metri dal cuore del paesino vicino alla strada che arriva dall’aeroporto, è uno degli ostelli più accoglienti e meglio progettati di tutta l’Asia, architettura interessante e bell’atmosfera, non fartelo scappare. Edificio ben studiato anche l’Amakan Bed Bunk Breakfast nell’interno del paese vicino alla scuola elementare ed a 250 metri dal centro, con camere moderne, arredate in legno e bambù, ed anche con una bella vista sul paese, una delle migliori sistemazioni di El Nido. Tariffe basse, camere semplici ed una minuscola ma deliziosa area soggiorno comune con i mobili in rattan al piccolo Bulskamp Inn vicino alla spiaggia nella zona orientale del paese. Nuovo e confortevole il Sea Cocoon e location assolutamente eccezionale all’Ipil Suites, semplice e senza fronzoli ma anche dai costi più che ragionevoli e situato nel centro di tutto, a soli 30 metri dall’Artcafé e dalla spiaggia, nel vero cuore del paesino, comodissimo quando torni dalle gite e per uscire la sera.
  • La spiaggia, le viuzze del paese di El Nido incluso la salita alla Canopy Walk per ammirare il villaggio e la baia dall’alto in queste immagini a cura di TheLifeOfJord:

Dormire a Corong Corong Beach: Tanti Alberghi Validi da Scegliere, Spiaggia Banale

  • Sarà perché attraversata dalla strada di accesso ad El Nido, sarà per la spiaggia insignificante e non balneabile, ma a me l’area di Corong Corong situata 2 Km a sud del centro del paese non ha fatto una grande impressione.
  • Ma è qui a Corong Corong che sorgono un discreto numero di strutture alberghiere valide, con piscina e spesso disponibili a costi interessanti. E se stai cercando una sistemazione fronte mare, che abbia la vista sulla baia e nello stesso tempo poter raggiungere in poco più di 5 minuti di tricycle il centro di El Nido allora è una zona che puoi valutare.
  • Sistemazioni non pretenziose ma carine ed immerse in un bel giardino sono quelle offerte dal Last Frontier Beach Resort situato nella zona di spiaggia più settentrionale, non lontana dal terminal degli autobus e dei vans. Nella parte mediana della spiaggia ed in posizione sopraelevata con vista dall’alto su Bacuit Bay e le sue isole l’El Nido Overlooking è una delle strutture più valide di tutta Corong Corong, con poche ville moderne e molto ben arredate ed una piccola ma suggestiva piscina. Nello stesso punto della spiaggia ma affacciato direttamente sul mare sorgono i bungalows del Mahogany Beach Resort. Nell’estrema sezione meridionale di Corong Corong trovi il semplice Stunning Republic ed il più costoso e sofisticato BUKO Beach Resort, affacciato direttamente sul mare e dall’arredamento molto gradevole, tutti i 6 cottages hanno i bagni all’aperto in stile balinese. Ancor più a sud di Corong Corong, a Maremegmeg Beach a 10 minuti abbondanti di tricycle dal centro del paese le tende sopraelevate di The Birdhouse costituiscono una delle sistemazioni più insolite di El Nido, ne ha parlato anche la CNN.
  • Questo video a cura di Aerial Aesthetics mostra molto chiaramente la situazione di Corong Corong Beach, le immagini si aprono con la sezione meridionale della spiaggia e si chiudono con quella settentrionale, il promontorio roccioso che si vede sullo sfondo al termine del filmato è quello che separa Corong Corong dal paesino di El Nido:

Dormire a Caalan Beach: Vicino al Paese di E Nido Ma Fuori dalla Confusione

  • Caalan è la baia subito a nord rispetto al paesino di El Nido ed è un posto davvero comodo e piacevole dove stare. Abbastanza vicino al centro del paese da poterlo raggiungerlo anche a piedi ma fuori dalla confusione.
  • Così come a Corong Corong anche la spiaggia di Caalan non è balneabile, ma è il suo unico difetto. Caalan Beach infatti ha un’atmosfera più rurale e tranquilla di Corong Corong con solo una manciata di resorts di medio livello oltre a qualche bar e ristorantino, tutti affacciati direttamente sulla spiaggia e con gran vista su Cadlao Island situata proprio di fronte. Se una sera non hai voglia di recarti in paese puoi cenare come si deve a due passi dal tuo albergo.
  • E’ una piccola stradina, piuttosto malandata ma in via di rifacimento, a collegare Caalan Beach al paese di El Nido seguendo la linea di costa. Tu calcola che la distanza da metà di Caalan Beach all’Artcafé nel cuore di El Nido è di circa 1.600 metri. Volendo puoi andarci con una passeggiata di meno di mezz’ora (la sera portati la torcia perché non c’è illuminazione) ma quasi tutti utilizzano i tricycles forniti come navetta dai resorts, spesso gratuitamente, almeno all’andata. Se vuoi affittare una moto la trovi sul posto e se per le gite nella baia utilizzi le barche dei resorts potrai partire direttamente da Caalan senza dover per forza raggiungere preventivamente El Nido.
  • A Caalan due strutture buone e poco costose sono il Caalan Beach Resort e l’Angel Nido Resort, quest’ultimo situato in un bel giardino e molto ben quotato. Se cerchi qualcosa di più confortevole una buona scelta è il The Nest El Nido Beach Resort mentre il migliore di tutti i resorts di Caalan Beach è probabilmente il Cadlao Resort con bei bungalows e piscina affacciata sul mare.
Cadlao Resort, Caalan Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Cadlao Resort, Caalan Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: Cadlao Resort

Dormire a Lio Tourism Estate: la Nuova El Nido

  • Lio Tourism Estate è il nuovo insediamento di El Nido, localizzato a due passi dall’aeroporto, proprio sulla grande spiaggia dove termina la pista di volo, a 30 minuti di strada a nord del centro.
  • Per ora a parte il Casa Kalaw Resort, nuovo e confortevole ma non certo lussuoso, il Balai Adlao e l’Hotel Covo, la farm dove si produce verdura biologica ed una manciata di bars e ristoranti dall’aspetto elegante non c’è molto altro. Ma le intenzioni della famiglia Ayala sono quelle di edificare uno dei più importanti complessi turistico-residenziali integrati di tutte le Filippine. Con alberghi, residenze private, negozi e facilities per attrarre un turismo di fascia alta, forse più filippino che straniero. Comunque c’è tempo, il progetto a cura di AyalaLand è solo agli inizi, se vieni da queste parti aspettati lavori di costruzione negli immediati dintorni.
  • La spiaggia di Lio Tourism Estate è di quelle oceaniche, con onde se c’è vento, molto ampia ed almeno in parte anche balneabile ma mi viene da pensare che non è certo il tipo di spiaggia che cerchi quando per arrivare passi 20 e più ore su un seggiolino d’aereo. Non è certo questo il mare per il quale El Nido è diventato famoso nel mondo.
  • Per farti un’idea del posto guarda le immagini della spiaggia di Lio Estate (attenzione che le immagini tra il minuto 0’12’’ e 0’29’’ si riferiscono invece al paese di El Nido), video a cura di Ervin Salvame:

Guida ai Resorts sulle Isole e le Spiagge di El Nido Raggiungibili in Barca

  • I resorts che trovi descritti di seguito costituiscono l’offerta upscale di El Nido, aspettati costi importanti, nell’ordine di diverse centinaia di euro per ogni notte di soggiorno.
  • Cinque degli alberghi presentati sorgono sulle isole della Bacuit Bay o negli immediati dintorni, e tre di questi sono gestiti da un’unica società conosciuta come El Nido Resorts: sono Miniloc, Pangulasian e Lagen. La stessa società gestisce un quarto resort conosciuto come El Nido Apulit, ma di El Nido ha solo il nome, è situato infatti non nella Bacuit Bay ma da un’altra parte, sulla costa orientale di Palawan a ben 35 Km in linea d’aria da El Nido. Due altre strutture, il Vellago e l’Alternative Beach Cottage, sono invece posizionati sulla terraferma, ma in posizione isolata e come i precedenti sono raggiungibili da El Nido solo ed unicamente in barca.
  • Tutti quanti, dal primo all’ultimo, danno il loro meglio nella bella stagione, tra dicembre e maggio, quando è più alta la probabilità di trovare giornate luminose e soleggiate, con cielo azzurro e mare dai bei colori, e poterti così godere come si deve la spiaggia ed il mare. Soggiornare in uno di questi resorts trovando due giornate consecutive di cielo grigio e pioggia battente, cosa non così insolita ad El Nido se viaggi tra giugno e novembre, non deve essere una grande esperienza…
  • Quando prenoti controlla con cura cosa è incluso e cosa non lo è, con particolare riferimenti ai trasferimenti in barca, ai pasti ed alle attività. Se infatti alcuni resorts già includono la pensione completa, i transfers da e per l’aeroporto ed i tours in barca condivisi da loro organizzati, così non è per altri.
7 Commando Beach, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

7 Commando Beach, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: Allan Ascano

Vellago Resort a 7 Commando Beach: Intimo e su un Spiaggia Gloriosa

  • A 7 Commando Beach, lungo il promontorio roccioso che separa il paesino di El Nido dall’insediamento di Corong Corong, quindi non su un’isola ma sulla terraferma.
  • Il Vellago Resort ha solo 4 panoramicissime camere, può essere raggiunto solamente in barca in poco più di 10 minuti di trasferimento gratuito dalla spiaggia di Corong Corong, non accetta ragazzi al di sotto dei 16 anni. Inoltre richiede un minimum stay di almeno 2 notti e salvo tu non abbia prepagato in anticipo con carta di credito, sul posto potrai saldare camera ed extras solo ed unicamente in contanti.
  • La spiaggia su cui sorge è magnifica, in assoluto una delle spiagge più belle e balneabili di tutta la Bacuit Bay, anche se durante il giorno viene visitata dalle barche dei day-tours. Potrebbe essere una delle tue prime scelte, tieni però presente che i costi sono elevati, tanto quanto quelli dei resorts sulle isole, ed il posto è gettonatissimo, se ti interessa prenota per tempo.
  • La 7 Commando Beach e le due casette su palafitte tra gli alberi che ospitano le 4 camere all’estrema sezione occidentale della baia in questo video a cura proprio del Vellago Resort:

El Nido Resorts Miniloc: a Miniloc, l’Isola Più Spettacolare di El Nido

  • E’ qui che tutto è iniziato. E’ stato il primo vero resort di alto livello ad essere costruito nella baia di El Nido. E si è preso la location migliore. Un posto di grande, estrema bellezza, perfetto inoltre per fare escursioni.
  • El Nido Resorts Miniloc sorge a Miniloc, la più spettacolare ed unica di tutte le isole della Bacuit Bay. E quella in assoluto meglio situata, equidistante da tutte le altre isole più belle della baia.
  • Ed è proprio in questa isola montuosa lunga un chilometro e mezzo e larga altrettanto ed interamente ricoperta di giungla che si trovano la Big Lagoon, la Small Lagoon e la Secret Lagoon, sono questi i posti che hanno fatto conoscere El Nido nel mondo.
  • La Big Lagoon dista solo 850 metri dal pontile del resort e puoi raggiungerla senza difficoltà, senza fatica e senza costi addizionali con il kayak, così come sempre in kayak puoi esplorare le tre vicine calette situate subito a sud dell’albergo.
  • Sebbene la spiaggia del resort sia minuscola l’house reef che sorge di fronte è ricchissimo di pesci, ossia qui puoi fare snorkeling come si deve senza nemmeno prendere la barca, situazione difficile a trovarsi ad El Nido. E se vuoi passare qualche ora sulla sabbia il Beach Club di Miniloc situato ad Entalula Island, a soli 15 minuti di barca gratuita dal resort, sorge su quella che si potrebbe forse definire la spiaggia più spettacolare e scenografica di tutta la Bacuit Bay.
  • Certo, a Miniloc il sole tramonta presto e l’albergo ha un certo feel rustico, inoltre nonostante i costi non si può definire lussuoso, ma qui tutto è centrato sulle attività e sull’organizzazione. Se sei un tipo attivo, ami nuotare, pagaiare in kayak, fare snorkeling e nello stesso tempo alloggiare in un’isola spettacolare dal punto di vista naturale, beh allora non trovi di meglio in tutta Palawan. Tieni presente che il resort si presenta con una nuova e bella piscina affacciata sulla spiaggia e con camere e bungalows recentemente rinnovati.
  • E’ proprio la foto della baia dove si affaccia il Miniloc Resort, come vera e propria icona di El Nido, ad aprire per prima questo post. Per farti invece un’idea della bellezza dell’isola di Miniloc guarda queste immagini a cura di jr Chello:

El Nido Resorts Pangulasian: l’Unico Vero Resort di Lusso di El Nido

  • Quel poco che manca a Miniloc lo trovi qui, a Pangulasian. Ed è il lusso. Certo, non aspettarti un Aman e nemmeno un Four Seasons ma El Nido Resorts Pangulasian è ad oggi l’unico e solo vero albergo di lusso presente ad El Nido e nell’intera Palawan.
  • L’isola di Pangulasian è bella, ed è anche ben situata, 4 Km da Miniloc, solo 1,5 Km a sud di Entalula e poco più a nord di Snake Island, in posizione buona per fare escursioni.
  • Ma soprattutto è una delle pochissime isole, tra quelle dove sorgono alberghi, ad offrire una lunga e bianca spiaggia, bagnata da un mare dai colori grandiosi. Che vuol dire? Che tra tutti i resorts di El Nido il Pangulasian è quello che in assoluto maggiormente permette di godere la vita di spiaggia on site, senza per forza prendere la barca per andare a fare il bagno.
  • Tre le tipologie di ville tra le quali scegliere a El Nido Resorts Pangulasian: le panoramiche Canopy, le Beach situate direttamente sulla spiaggia e le Pool situate in posizione più defilata e con piccola piscina privata, tutte di 85 mq, con i bagni spaziosi, la veranda od il balcone e molto ben arredate. Gli ambienti comuni sono eleganti e c’è anche una grande e bella piscina, comoda per rilassarti il tardo pomeriggio dopo una giornata in giro in barca per le isole. Pangulasian è il più costoso di tutti i quattro alberghi gestiti da El Nido Resorts, ma è anche quello più bello.
  • Il video dell’arrivo a Pangulasian, delle camere e degli ambienti comuni del resort in queste immagini a cura di The Travelling Foxes:

El Nido Resorts Lagen: a Lagen Island, Confortevole Ma un Po’ Troppo Defilato…

  • A Lagen Island, in posizione un po’ defilata nella sezione meridionale della Bacuit Bay, relativamente lontano dai punti più belli della baia. Isola montuosa, un po’ misteriosa, qualche bel punto per lo snorkeling raggiungibile solo ed unicamente in barca, spiagge poche ed a mio parere non scenografiche.
  • Le recensioni di El Nido Resorts Lagen che ho letto in internet sono in gran parte positive, e probabilmente hanno ragione per quanto riguarda l’ottimo comfort delle camere, gli ambienti comuni curati, l’alto livello del servizio e della ristorazione.
  • Ma quando ci sono passato davanti in barca non mi ha fatto una grande impressione. E guardando con attenzione la mappa satellitare, le foto ed i filmati c’è un qualcosa che non mi convince del tutto: quella laguna un po’ artificializzata ed in parte forse un po’ troppo cementificata sulla quale si affaccia l’albergo a me piace poco, forse si sarebbe potuto lasciare il posto più naturale. Soprattutto la mia impressione è che l’acqua all’interno della laguna sia troppo bassa per nuotare, non abbia quei colori magnifici che invece caratterizzano le isole di Miniloc e Matinloc e non offra granché in termini di snorkeling. Ed a parte una minuscola spiaggetta poco più a nord non c’è nulla vicino all’albergo che puoi raggiungere facilmente e senza spendere nulla prendendo il kayak. Magari sbaglio, ma a parte partecipare ai tours nella baia proposti dal resort la mia impressione è che a Lagen Island non ci sia molto da fare…
El Nido Lagen Resort, Lagen Island, El Nido, Palawan, Philippines

El Nido Lagen Resort, Lagen Island, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: El Nido Resorts

Matinloc Resort: a Matinloc Island, Location Magnifica e Grande Potenziale Ma…

  • A Matinloc Island, in posizione riparata a Calusa Beach sulla costa orientale dell’isola e rivolto verso l’interno della Bacuit Bay, il mare di solito è calmo e senza onde. La spiaggia sulla quale si affaccia l’albergo è piccola ma molto bella, così come è magnifica la barriera corallina subito davanti alla spiaggia, l’acqua ha colori meravigliosi. Tre altre deliziose calette, due a nord ed una a sud, possono essere raggiunte in kayak in pochi minuti.
  • L’albergo è bello ma non mi verrebbe da considerarlo una struttura di lusso, è vero che le  accommodations appaiono confortevoli ed alcune offrono anche una vista superba ma il problema sembra essere la gestione, dall’organizzazione dei trasferimenti a quella delle attività, e più in particolare il servizio e soprattutto la ristorazione. Al momento della redazione di questo post l’albergo non serviva alcol, il che è davvero strano e le tariffe includevano la sola prima colazione, con pasti e tours in barca extra e decisamente costosi.
  • Conclusione? Il Matinloc Resort ha una location geniale, spiaggia e mare molto belli ma tutto il resto è da rivedere. Il potenziale è altissimo, con un management di livello che assicuri una gestione molto curata (fondamentale quando si gestisce una struttura in posizione isolata che chiede tariffe elevate) il resort potrebbe diventare una delle strutture più appetibili della zona. Magari le cose miglioreranno, tu leggiti un po’ di reviews aggiornate prima di prenotare.
Matinloc Resort, Matinloc Island, El Nido, Palawan, Philippines

Matinloc Resort, Matinloc Island, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: Matinloc Resort

Cauayan Island Resort & Spa: a Nord della Bacuit Bay

  • A Cauayan Island a nord di Cadlao Island ed al di fuori della Bacuit Bay, è l’unico resort esistente sull’isola che non ha altri insediamenti umani. Si affaccia su una baia fotogenica che dà il meglio di sé con l’alta marea ed in assenza di vento e di onde, il fondo basso e roccioso non favorisce grandi nuotate. Le opportunità di esplorazione in kayak sono limitate in quanto, a parte una minuscola spiaggia sul lato sud-orientale dell’isola, la baia sulla quale si affaccia la struttura è l’unica di tutta Cauayan che per il resto si presenta rocciosa.
  • Diverse le accommodations tra le quali scegliere al Cauayan Island Resort & Spa: le Beach, Lagoon e Water Villa sono sicuramente molto carine ma non mi appaiono lussuose, anche le dimensioni sono più quelle di camere normali che quelle che uno sia aspetta quando riserva una villa; meglio va con le Beachfront e la Cauayan Pool Villa, quest’ultima con piccola piscina privata.
  • Davvero molto, forse troppo costoso per quello che offre, il rapporto qualità/prezzo mi sembra non ottimale, perlomeno quando ho controllato le tariffe per la redazione di questo post, anche considerando che non includono né pranzo, né cena né le escursioni in barca alle isole che sono extra. Poi, se i costi si riducono di almeno il 30% è un’altra storia.
  • Puoi farti una tua idea dell’isola e di camere ed ambienti comuni del resort in questo video a cura di Hour Philippines TV:

The Alternative Beach Cottage: Se Ti Vuoi Isolare dal Mondo

  • Nella sezione meridionale di Bacuit Bay, a Tabunan Beach, una minuscola caletta un po’ ombrosa lungo la costa nord-orientale della lunga penisola che chiude ad ovest la baia, vicino a Cudugnon Cave e quasi di fronte alla celebre Snake Island. E’ quindi sulla terraferma ma accessibile solo ed unicamente in barca.
  • The Alternative Beach Cottage è un semplice B&B che offre tariffe in pensione completa, sembra ben gestito, dalle descrizioni che ho letto e foto che ho visto il posto appare minuscolo, non più di 3 o 4 camere, grandi e suggerite alle famiglie con bambini.
  • Probabilmente da prendere in considerazione solo se ami i posti piccoli e molto isolati. E soprattutto se viaggi nella stagione secca, quando il tempo è bello ed il mare ha bei colori. Non vorrei mai trovarmi qui con la pioggia e le nuvole grigie…

Le Altre Guide sulle Filippine

Tutti i posts sulle Filippine pubblicati fino ad oggi in questo blog.

  • Le guide dedicate alle Spiagge e Isole delle Filippine, non solo El Nido con diversi articoli dedicati alla più famosa località di tutta Palawan, ma anche la meno conosciuta Port Barton e la remota Caramoan Peninsula, praticamente sconosciuta ai viaggiatori occidentali. Con i miei suggerimenti sulle spiagge più belle e le escursioni da organizzare, oltre a tanti consigli di carattere pratico su come organizzarti per i trasporti ed i resorts più validi dove dormire.
  • Gli articoli sulla capitale Manila, con le informazioni sui trasferimenti aeroportuali e come spostarti in città, i quartieri migliori e gli alberghi meglio situati dove alloggiare, cosa vedere e le attrazioni da non perdere, la sicurezza ed il clima.

Last Update: July 9th 2020

Front cover photo credit: El Nido Miniloc Resort, Miniloc Island, courtesy El Nido Resorts. All photos of resorts are taken from official Hotel Websites, Copyright © All Rights Reserved. Other photos come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

El Nido: il Mare Più Bello di Palawan. Come Arrivare, Cosa Fare, le Spiagge Più Belle

Guida a El Nido, il Mare Più Bello di Palawan: Come Arrivare, Cosa Fare, il Clima

Guida di El Nido: il mare più bello di Palawan. Come arrivare, cosa fare, le spiagge più belle. La tua guida super dettagliata alla famosa El Nido a Palawan. Dov’è El Nido e come arrivare? I trasporti per El Nido: i voli diretti da Manila a El Nido e l’alternativa di utilizzare i più economici voli sull’aeroporto di Puerto Princesa: pro e contro e considerazioni da fare. Il trasferimento via terra da Puerto Princesa a El Nido in bus e minivan: gli orari, le alternative ed i tempi di percorrenza. Il trasferimento da Port Barton ad El Nido se ti trovi già a Palawan. Il servizio ferry da Coron a El Nido con Montenegro Lines. Come spostarsi a El Nido. Quanto stare a El Nido: perché El Nido si presta ad un soggiorno di almeno 4 o 5 giorni. Cosa fare a El Nido? Il paese e le spiagge più belle da non mancare. Le escursioni a El Nido: quello che devi conoscere sulle escursioni in barca alle magnifiche spiagge ed isole della Bacuit Bay, i diversi tours proposti, come prenotare le escursioni. I costi dei tours condivisi con altri partecipanti e l’alternativa di noleggiare una barca in esclusiva. La sicurezza a El Nido: le cose da sapere riguardo la sicurezza a Palawan, la malaria ed i pericoli del mare. Il clima a El Nido: le temperature, quando piove ed i mesi migliori per viaggiare nell’isola di Palawan. I miei consigli e tutte le informazioni che ti occorrono per programmare da solo ed in totale autonomia il tuo viaggio a El Nido, il posto di mare più bello e spettacolare delle Filippine. 

Island Hopping in Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Island Hopping, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: Thorsten Martens

Guida di El Nido: Come Arrivare, Cosa Fare, le Spiagge Più Belle

Perché Andare a El Nido

  • Perché El Nido è un posto di bellezza assoluta. Una baia immensa, molto scenografica, costellata da tante isole, isole montuose, di roccia calcarea e ricoperte da giungla, praticamente quasi prive di insediamenti umani.
  • Perché la Bacuit Bay di El Nido è una baia ricca di numerosissime spiagge e lagune, frangiata da migliaia di palme, con la sabbia bianchissima, bagnata da un mare chiaro e limpido, dai magnifici colori. Una baia che ricorda Halong, Krabi e Phi Phi Island, però con un mare ancora più bello.
  • Perché ad El Nido ci sono tante gite da fare, tante baie e tante spiagge da visitare, prendendo ogni giorno la barca, godendoti il mare, il sale ed il vento, avendo sempre davanti agli occhi un panorama grandioso.
  • Perché tutto sommato arrivare ad El Nido è abbastanza facile, e se utilizzi i voli diretti da Manila anche veloce, in solo un’ora vieni catapultato dalla grande e caotica capitale ad un posto fatato, dall’atmosfera che almeno in parte è ancora rurale.
  • Perché El Nido è una destinazione per tutte le tasche, puoi venirci qualsiasi sia il tuo budget di viaggio. Se hai pochi soldi ci sono ostelli e tanti alberghi a poco prezzo dove stare, se invece vuoi trattarti bene è qui che trovi alcuni dei resorts più incantevoli ed organizzati di tutte le Filippine, certamente costosi ma inseriti in un contesto naturale davvero straordinario.
  • Hai dei dubbi? Non mi credi? Renditi conto dell’eccezionale bellezza di El Nido guardando questo breve filmato, immagini a cura di Marco Fabio Cossu:

Quanto Stare a El Nido?

  • Per farti un’idea completa della baia visitando le isole e le spiagge più belle occorrono 3 intere giornate a disposizione il che si traduce in un soggiorno a El Nido di 4 notti; l’ideale sarebbe avere anche un’ulteriore mezza giornata utile il primo od ultimo giorno di permanenza da tenere di riserva o per fare una gita alle spiagge della costa.
  • Visto che ad El Nido le opportunità di gite sono comunque numerose puoi anche decidere di soggiornare 5 o 6 notti: se il tempo è bello ne approfitti per goderti spiagge e mare, se invece incontri qualche giornata piovosa avere giorni di riserva aiuta ad avere qualche probabilità in più di poter vedere almeno le lagune e baie più spettacolari. Questo vale in particolare se viaggi al di fuori del periodo climaticamente più stabile compreso tra gennaio ed aprile.
  • E se ho a disposizione solo 3 notti? Beh, il mio pensiero è: meglio venire comunque che non venire, questo è certo. Se ti è possibile però cerca di arrivare a El Nido entro il mattino del primo giorno e prevedere la partenza il più tardi possibile nel pomeriggio dell’ultimo giorno così da guadagnare due mezze giornate, ti risulteranno sicuramente comode per apprezzare meglio il posto.
ATR 42 Air Swift Landing El Nido, Palawan, Philippines

ATR 42 Air Swift Landing El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Dove Si Trova El Nido

  • El Nido e la sua baia si trovano vicino all’estrema punta settentrionale dell’isola di Palawan nelle Filippine a poco più di 400 Km in linea d’aria dalla capitale Manila, quest’ultima situata sull’isola di Luzon.
  • La grande città (se così si può definire) più vicina a El Nido è Puerto Princesa, il capoluogo di Palawan distante circa 260 Km di strada.
  • Se sei a Manila, a Boracay od a Cebu e vuoi andare ad El Nido per prima cosa devi raggiungere Palawan in aereo. Se invece sei a Coron puoi raggiungere El Nido abbastanza comodamente in battello.
  • Questa mappa ti mostra la sezione settentrionale di Palawan con l’area di El Nido e della Bacuit Bay, i point makers segnalano i punti di interesse descritti all’interno dell’articolo, fai lo zoom per un maggior dettaglio ed allarga invece la mappa per localizzare le altre isole delle Filippine con la capitale Manila:

Center map
Traffic
Bicycling
Transit
Get Directions

Come Arrivare a El Nido

Diverse le alternative di trasporto per raggiungere El Nido, opta per l’una o per l’altra a seconda di dove sei, di quanto vuoi spendere e di quanto tempo hai disposizione.

Atterrare direttamente a El Nido

El Nido ha un aeroporto, piccolo ma estremamente accogliente. Più che un aeroporto tradizionale assomiglia quasi ad un resort e si trova a soli 30 minuti di strada a nord della cittadina. Quando atterri ci sono tricycle e vans in attesa, funzionano da taxi, chiedi prima la tariffa.

  • Al momento della redazione di questa guida una sola ed unica compagnia di linea vola sull’aeroporto di El Nido, ed è Air Swift. Opera con moderni biturboelica ATR 42 da 50 posti, corridoio centrale e due posti per lato. Io ho prenotato direttamente sul sito web pagando con carta di credito senza incontrare problemi.
  • Air Swift collega El Nido ENI a Manila con voli plurigionalieri oltre ad offrire almeno un collegamento al giorno con Clark (2 ore a nord di Manila, sigla CRK), con Cebu CEB e con Caticlan (l’aeroporto che serve Boracay, sigla MPH). A Manila al momento Air Swift opera dal terminal 4 del NAIA (Ninoy Aquino International Airport, sigla MNL) ma visto che le cose cambiano tu ricontrolla al momento che prenoti.
  • Se sei a Manila utilizzare Air Swift per volare direttamente su El Nido ha un grande vantaggio: in solo 1 ora sei a destinazione. E se prenoti uno dei primi voli del mattino significa che ti puoi godere l’intera giornata a El Nido.
  • C’è però un contro: le tariffe di Air Swift sono ben più care di quelle offerte dalle compagnie concorrenti che volano sull’aeroporto di Puerto Princesa.
  • Tieni inoltre presente che, se le cose non sono cambiate, Air Swift opera inoltre l’interessante rotta non-stop da El Nido a Coron, comodissima se vuoi visitare all’interno dello stesso viaggio sia El Nido sia Coron. Ricontrolla che la rotta sia sempre operativa al momento in cui viaggi.
ATR 42 Air Swift at El Nido Airport, Palawan, Philippines

ATR 42 Air Swift at El Nido Airport, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Volare su Puerto Princesa e raggiungere poi El Nido via Terra

  • Solitamente costa molto meno volare sull’aeroporto di Puerto Princesa PPS, e questo sia che tu parta da Manila che da Cebu. Il motivo è che Puerto Princesa riceve molti più voli, e di almeno tre diverse compagnie: Air Asia, Cebu Pacific e Philippines Airlines. Ossia c’è più concorrenza e le tariffe sono più basse rispetto a quelle praticate da Air Swift, di solito molto più basse, almeno se prenoti per tempo.
  • Ed il contro? Eh si, certo che c’è il contro, una volta atterrato a Puerto Princesa ti aspettano 260 Km di strada per arrivare a El Nido. E la cosa oltre ad avere un costo (anche se non elevato) soprattutto ti richiede almeno 5 ore e mezza di trasferimento. Che non sono poche. E che comunque si mangiano buona parte della giornata.
  • Cosa fare allora? Ti dò un suggerimento: almeno per una tratta (o all’andata o al ritorno) utilizza i più costosi ATR di Air Swift, vola direttamente su El Nido e guadagna tempo. Per la seconda tratta utilizza l’aeroporto di Puerto Princesa, fatti le 5 ore e mezza di trasferimento, guarda il paesaggio e spendi di meno.
  • Oltre a qualche jeepneys e quasi una ventina di autobus di due diverse compagnie, Cherry Bus e Roro Bus, tra Puerto Princesa ed El Nido vi sono decine di minivans ogni giorno, sono questi ultimi ad assicurare il servizio più comodo e veloce. A Puerto Princesa i minivans partono sia dall’aeroporto (ci sono i banchi delle agenzie nel terminal, poco meno di 6 ore di viaggio) sia dal San José Bus/van terminal (5 ore e mezza) situato nella zona nord di Puerto Princesa a 5 Km dall’aeroporto. Le partenze si susseguono quasi ogni ora dal mattino molto presto fino al tardo pomeriggio/prima serata e solitamente viene effettuata una sosta circa a metà strada dalle parti di Roxas per snacks/bibite/toilette.
  • Ad El Nido sia i pullman sia i minivans utilizzano il terminal situato poche decine di metri a nord dell’insediamento di Corong Corong. Da qui al centro di El Nido sono circa 1,2 Km, per arrivarci noleggia uno dei numerosissimi tricycles.
  • L’intera strada tra Puerto Princesa ed El Nido è scorrevole e man mano meno trafficata più prosegui verso nord. L’ultimo tratto di strada che precede El Nido, una volta superato TayTay, si fa davvero fascinoso, tu non ti addormentare e gustati il delizioso paesaggio della Palawan rurale, pochissime case, qualche risaia e tanta foresta.  
El Nido Village, Palawan, Philippines

El Nido Village, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Sei a Port Barton e Vuoi Raggiungere El Nido?

  • Molto meno conosciuta rispetto ad El Nido la deliziosa Port Barton si trova circa a metà strada tra Puerto Princesa ed El Nido, e se non sei di corsa può valere la pena di soggiornarvi 2 o 3 notti.

In Barca da Coron a El Nido

  • Sei a Coron e vuoi andare ad El Nido? Niente di più facile, perlomeno se il mare non è troppo agitato: ci sono delle barche che ti ci portano.
  • Per lungo tempo il viaggio da Coron (Basuanga Island) a El Nido è stato possibile solo imbarcandosi su delle grosse bangkas cabinate a bilanciere (per capirci, più grandi delle bangkas che utilizzi per le escursioni) ma la traversata per alcuni è stata piuttosto avventurosa, complici le grandi onde che spesso si formano al largo in mare aperto.
  • In ogni caso un’intera giornata in mare, dal mattino alla sera ed in condizioni assai poco confortevoli, probabilmente non è nei desideri di tutti. Le bangkas continuano sempre ad operare ma ormai da qualche anno c’è un’alternativa.
  • Se le condizioni del mare sono accettabili, ogni giorno dell’anno, bassa o alta stagione che sia, una confortevole imbarcazione cabinata lunga una trentina di metri della Montenegro Lines effettua la traversata da El Nido a Coron impiegando solo 4 ore. Al momento della mia visita la partenza da El Nido era alle 6 del mattino con rientro da Coron alle 12. E’ l’imbarcazione che vedi ritratta nelle foto sotto, da me scattata alle 16 il mio primo giorno di permanenza ad El Nido. 
  • Se sei a Coron non so dove devi rivolgerti per il biglietto (per il semplice motivo che a Coron non sono ancora stato) ma a El Nido un buon posto dove prenotare la traversata è recandoti all’ArtCafé entro il primo pomeriggio del giorno precedente il viaggio. In alternativa recati direttamente al molo di El Nido presto il mattino 45 minuti prima dell’orario di partenza. Da quanto ho capito è la Guardia Costiera (ufficio all’entrata del molo di El Nido) a stabilire se le condizioni del mare siano ok per la traversata. Se preferisci prenotare online sul sito della solita 12Go Asia puoi riservare in anticipo il tuo biglietto per il Ferry da Coron a El Nido ed il Ferry da El Nido a Coron
  • Se poi hai un ottimo budget, desideri prendertela comoda, sei un tipo molto sportivo ed intanto che viaggi tra Coron ed El Nido vuoi anche esplorare le selvagge ed incantevoli isolette del Calamian Archipelago allora esistono delle spedizioni di 2, 3 o 4  notti, di solito con pernottamento in tenda, a cui puoi iscriverti. Una delle agenzie che organizzano è Buhay Isla ma quella più conosciuta ed in attività da tempo, la vera pioniera di questa spedizione è Tao Philippines. Partenze frequenti nella buona stagione da dicembre ad aprile e quasi inesistenti tra luglio e settembre.
  • Ricorda comunque che, se le cose non sono variate, è operativo il volo di Air Swift a collegare non-stop l’aeroporto di Basuanga a Coron con l’aeroporto di El Nido in soli 25 minuti di volo… al momento dell’update di questo post sono previsti 4 voli settimanali in entrambe le direzioni che diventano giornalieri in alta stagione, ricontrolla la cosa sul sito di Air Swift.
Montenegro Ferry Line arriving El Nido from Coron, Palawan, Philippines

Montenegro Ferry Line arriving El Nido from Coron, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Dove Dormire a El Nido

Dove Alloggiare a El Nido? L’area di El Nido è molto vasta e comprende il paesino di El Nido vero e proprio, l’adiacente Caalan Beach, la spiaggia di Corong Corong, il nuovo insediamento di Lio Estate in prossimità dell’aeroporto oltre ad un discreto numero di resorts isolati situati sulle isole e spiagge dei dintorni. Ma qual è la posizione migliore?

  • Le diverse locations hanno caratteristiche differenti, e nella scelta di quale albergo prenotare ed in quale zona alloggiare sono diversi i fattori da considerare.
  • Nel post dedicato Palawan: i Migliori Resorts di El Nido trovi una presentazione dettagliata delle diverse zone geografiche di El Nido e dei resorts ed alberghi da me preferiti con pro e contro di quale scegliere a seconda di quale budget hai a disposizione, di quello che cerchi e del periodo dell’anno in cui viaggi.

Ma Prenotare in Anticipo o Cercare sul Posto?

  • Prenota sempre con largo anticipo se viaggi a Natale/capodanno e nel periodo di alta stagione compreso tra gennaio e aprile, oppure se vuoi dormire al Vellago Resort od in uno dei resorts sulle isole, così da coordinare con il resort il tuo trasferimento in van e barca tra l’aeroporto di El Nido e l’isola o la spiaggia dove dormi.
  • Se viaggi in bassa stagione tra maggio e novembre e vuoi spendere poco alloggiando all’interno del paesino di El Nido, a Caalan od a Corong Corong Beach allora puoi scegliere di prenotare in anticipo (ed è la cosa da fare se desideri alloggiare in un albergo specifico) oppure cercare direttamente una volta arrivato sul posto. Nella fascia a basso costo l’offerta alberghiera di El Nido ormai è imponente e durante la low season problemi di disponibilità non ce ne sono.
El Nido Street, Palawan, Philippines

El Nido Street, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Cosa Fare a El Nido

Cosa fare a El Nido? A parte bighellonare un po’ tra le viuzze del paesino guardando qualche negozietto o cercando un ristorantino dove cenare, sono 2 le attività principali da fare a El Nido.

La prima è fare gite in barca alle tante baie e spiagge delle isole di Bacuit Bay, la seconda è raggiungere in kayak o via terra una delle spiagge lungo la costa di El Nido. La più celebre di queste ultime è Nacpan Beach e ci puoi andare facendoti portare da uno degli innumerevoli tricycle oppure noleggiando tu un motorino od una moto.

Island Hopping nella Bacuit Bay

Le escursioni in barca nella Bacuit Bay sono il vero grande business di El Nido ed il motivo vero e primo per venire fin qui. Due cose preliminari da sapere.

  • Ad El Nido i tours in barca nella Bacuit Bay sono regolamentati, sia per quanto riguarda i costi che su base normativa, e prima di partire per l’escursione in genere ti verrà richiesto di fornire cognome, nome e nazionalità. I tuoi dati verranno comunicati alla Capitaneria di Porto prima di salpare. Dal punto di vista della sicurezza in mare a me tutto sommato sembra una buona iniziativa, almeno le autorità sanno quante persone ci sono in navigazione nella baia, come si chiamano e su quale barca sono imbarcate.
  • Per fare escursioni nella Bacuit Bay è obbligatorio pagare l’Eco-Tourism Development Fee, che a luglio 2020 valeva 200 Philippine Pesos per persona ed era valido fino a 10 giorni di permanenza, ossia lo paghi una volta e poi sei libero di scorazzare in lungo ed in largo per la baia. Tieni la ricevuta e non perderla, dovrai mostrarla prima di ogni gita in barca.

In verità quando il mio primo pomeriggio ad El Nido cercai una barca direttamente sulla spiaggia per fare la prima uscita, solo 3 ore per andare a vedere la Big e la Small Lagoon, a me chiesero i dati ma non mi fecero pagare alcun fee, dicendomi che si, sarebbe stato obbligatorio, ma trattandosi solo di un’uscita di poche ore si poteva soprassedere. Il fee lo pagai poi regolarmente il mattino successivo in occasione della vera prima escursione dell’intera giornata.

Island Hopping Tour A and Tour B, El Nido, Palawan, Philippines

Island Hopping Tour A and Tour B, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Meglio il Tour Condiviso o la Barca Privata?

Qualsiasi opzione tu scelga tieni presente che il costo delle gite in barca ad El Nido non è indifferente ed assorbirà una buona parte del tuo budget. Vuoi perché la distanza che si percorre in barca è elevata, vuoi perché tutti vengono qui apposta per fare gite in barca, il risultato è che ad El Nido il costo delle escursioni in barca è ben più elevato rispetto ad altre località delle Filippine, più alto ad esempio rispetto ad analoghe gite in barca che puoi fare a Port Barton od alla Caramoan Peninsula.

  • Se viaggi solo la scelta è praticamente obbligata, visto il costo parteciperai ad un tour condiviso insieme ad altri partecipanti.
  • Se viaggi in 2 o 3 persone la somma dei quanto paghi per il tour condiviso rimane sempre e comunque inferiore al costo di una barca in esclusiva. Però puoi valutare la cosa, e magari anche se solo per una giornata, riservare la barca privata.
  • Se viaggi in 4 o più persone il mio suggerimento è prendere una barca privata interamente riservata, non è detto che risparmi (di solito alberghi ed agenzie per una barca privata chiedono di pagare come per 6 persone del tour condiviso) ma se non altro almeno sei più libero di gestire la gita e fermarti maggior tempo nella spiaggia o nel posto che più ti piace.

I 2 Veri Vantaggi della Barca Privata

A parte la maggior comodità e decidere quanto fermarti in ogni posto sono due i veri vantaggi della barca privata.

  • Il primo: puoi chiedere al tuo boatman di fare il possibile per evitare tutte le altre barche. Il problema di El Nido, specialmente in alta stagione, è che in navigazione nella baia ci sono decine di barche, che spesso seguono gli stessi identici itinerari effettuando le stesse medesime soste nello stesso identico momento della giornata. Ci sono spiagge e lagune dove evitare altre barche è quasi impossibile, ma almeno puoi impostare il tour in modo da provare per quanto possibile a visitare una determinata baia prima o dopo di tutti quanti gli altri.
  • Il secondo: a differenza dei tours condivisi con altri partecipanti con la barca privata puoi decidere tu l’itinerario, indicandolo in anticipo. Puoi cioè discutere con il tuo boatman quali isole e quali spiagge visitare. E la cosa si rivela importante sia quando vuoi fare gite di poche ore sia se vuoi unire in un’unica intera giornata spiagge che nelle escursioni di gruppo sono invece visitate con tours diversi.
Island Hopping Tour C and Tour D, El Nido, Palawan, Philippines

Island Hopping Tour C and Tour D, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Dove Prenotare le Escursioni in Barca a El Nido

  • Se ti trovi già a El Nido ed intendi partecipare ad un tour condiviso insieme ad altri partecipanti la prima scelta è prenotare la sera prima o presto il mattino tramite il tuo albergo. Diversi alberghi di El Nido hanno la propria barca oppure sono in grado senza difficoltà ad iscriverti ad una delle escursioni organizzate dalle agenzie.
  • L’alternativa è rivolgerti direttamente ad una delle numerose agenzie nelle stradine del paesino di El Nido che pubblicizzano le gite con grandi cartelli. La più celebre e nota è l’El Nido Boutique & Artcafé situata nel vero cuore di El Nido a pochi passi dalla spiaggia.
  • I costi dei tours in barca condivisi sono regolamentati e sono identici sia che tu prenoti tramite l’albergo o tramite una qualsiasi delle numerose agenzie. Quindi cambia poco rivolgerti ad uno od alle altre.
  • Le cose si fanno più sfumate quando cerchi una barca in esclusiva. Soprattutto in bassa stagione quando non tutte le barche sono impegnate. Dalla mia esperienza cercare una barca privata tra le piccole agenzie risulta meno costoso rispetto a prenotarla tramite l’albergo o tramite un’agenzia grande ed affermata come l’Artcafé.
  • Tieni però presente anche un’altra cosa: il livello di organizzazione delle escursioni proposte dall’Artcafé mi è sembrato più elevato rispetto a quando ho cercato una barca privata rivolgendomi alle agenzie più piccole: ad esempio sulla barca dell’Artcafé era imbarcato un kayak a libera disposizione dei partecipanti (ed è venuto bene in più di un’occasione) ed erano disponibili grandi mantelle di plastica per riparare persone e borse dalla pioggia, tutte cose che non ho trovato su altre barche. Anche il pranzo è stato preparato alla grande.
  • Se invece viaggi in alta stagione tra Natale e la fine di febbraio volendo puoi anche prenotare la tua gita in barca in anticipo online, guarda su Viator e GetYourGuide, le due più grandi agenzie online specializzate nella vendita di tours ed attività. Viator è di proprietà di TripAdvisor mentre GetYourGuide ha dalla sua il vantaggio dell’assistenza clienti disponibile telefonicamente in italiano.
  • Per ultimo: a differenza di tanti altri posti andare a cercare una barca facendo una passeggiata sulla spiaggia di solito non è una grande idea. Intendiamoci, non che sia impossibile trovare una barca chiedendo direttamente sulla spiaggia, ma le barche con le quali si fanno gite a El Nido sono grandi barche a doppio bilanciere lunghe anche 12 metri, con almeno 2 persone di equipaggio, se non 3 persone per le gite più organizzate. E l’organizzazione per l’uscita in mare di ogni barca non è indifferente, ecco perché di solito ci si rivolge in albergo od in una delle agenzie e facendolo in anticipo sull’orario desiderato di partenza.
El Nido Boutique & Artcafé, Palawan, Philippines

El Nido Boutique & Artcafé, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

I 4 Tours in Barca a El Nido

Se noleggi tu una barca in esclusiva vai dove vuoi, se invece partecipi ad un tour con altri partecipanti dovrai scegliere quale tour prenotare.

  • Ed i tours su base condivisa tra i quali scegliere ad El Nido sono 4. Vengono contraddistinti con le 4 prime lettere dell’alfabeto: Tour A, Tour B, Tour C e Tour D.
  • Ma quali isole e quali spiagge vedere? Quali sono i posti e le spiagge più belle di El Nido da non mancare? Nel post Le 4 Escursioni in Barca a El Nido. Quale Scegliere? ho descritto i 4 diversi tours proposti dalle agenzie e dagli alberghi di El Nido per l’island hopping in barca nella favolosa Bacuit Bay, con il dettaglio di dove portano, cosa si vede ed il mio pensiero su quale tour privilegiare.
  • E visto che in genere occorre fare delle scelte e difficilmente potrai partecipare a tutti i 4 tours l’articolo potrebbe esserti utile. Di sicuro ti fai almeno un’idea delle spiagge e della baie più spettacolari da vedere.
Bangka coming back from Island Hopping, El Nido, Palawan, Philippines

Bangka coming back from Island Hopping, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Spiagge della Costa di El Nido

Escludendo la spiaggia dove si affaccia il paese di El Nido e la vicina Corong Corong Beach, entrambe non balneabili, se hai voglia di farti un bagno senza dover per forza partecipare ad un tour in barca le alternative non mancano.

Sia a nord che a sud del paese di El Nido trovi delle spiagge, alcune sono raggiungibili in kayak altre in tricycle oppure noleggiando una moto. Non saranno spiagge così spettacolari come quelle che puoi ammirare nelle escursioni in barca ma si prestano ad essere visitate anche se hai solo mezza giornata a disposizione. E spendendo di meno di qualsiasi tour in barca.

Le Spiagge tra El Nido e Corong Corong Beach: Ipil Beach e 7 Commando Beach

Lungo il promontorio che separa il paese di El Nido dalla spiaggia di Corong Corong sorgono ben 4 spiagge principali più qualche minuscola baietta. Le due spiagge più conosciute sono Ipil Beach e 7 Commando Beach, entrambe con sabbia bianca, un’acqua favolosa e bordate di palme.

  • Sono queste le spiagge in assoluto più belle tra quelle vicino ad El Nido e sono raggiungibili solo ed unicamente via mare.
  • Come andarci? Volendo puoi provare a chiedere quanto costa una barca, ma se sei un tipo sportivo puoi andarci affittando un kayak, senza fare sforzi eccessivi e spendendo di meno.
  • Da quanto ho letto si trovano kayaks da affittare anche a Corong Corong Beach, di sicuro posso dirti invece che un buon posto (probabilmente non il solo) dove affittare un kayak nel paese di El Nido è l’Artcafé. E’ qui che io e la mia famiglia abbiamo noleggiato i kayaks: ne hanno di diverse misure e tipologie, sia con fondo trasparente che tradizionali. Noi abbiamo preso un monoposto per nostro figlio di 13 anni ed un biposto per i due genitori. I costi sono più che ragionevoli ed è una grande idea per impegnare mezza giornata facendo anche un po’ di attività fisica.
  • Il percorso è tutto sotto costa, niente mare aperto, se non c’è vento ed il mare è calmo il tutto è privo di pericoli, od almeno così a me è sembrato.
Ipil Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Ipil Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Ipil Beach

  • In verità sono due le spiagge di Ipil, ossia Ipil 1 e Ipil 2 separate tra loro da una fascia di scogliera boscosa lunga un centinaio di metri. A parte una o due ville private io non ho visto altre costruzioni. Le ho costeggiate in barca ed entrambe mi sono parse molto belle.
  • Ipil Beach è raggiungibile più agevolmente da nord, ossia partendo dalla spiaggia principale di El Nido. Sono 1,3 miglia nautiche (2,5 Km) ad andare ed altrettanto a tornare, calcola circa un’ora e 15’ di kayak ogni tratta, senza strafare. Se sei stanco subito dopo aver doppiato il promontorio (a 1,5 Km dalla spiaggia di El Nido) c’è una minuscola baietta (che puoi osservare nella foto sotto) dove fermarti a riposare, fai una sosta di 15 minuti e poi copri l’ultimo chilometro fino a Ipil Beach.
  • Ipil Beach è frequentata saltuariamente dalle barche dei tours organizzati che però si fermano non più di qualche minuto. Questo significa che di solito Ipil Beach rimane quasi sempre deserta e te la puoi godere in santa pace. Non dimenticare la dry bag e portati spuntino e bibite.
Kayak, El Nido, Palawan, Philippines

Kayak, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

7 Commando Beach

  • 7 Commando è di gran lunga la più celebre di tutte le spiagge del promontorio, non solo per la presenza del Vellago Resort ma soprattutto perché è una tappa inserita all’interno degli island hopping in barca nella baia.
  • E’ una spiaggia magnifica ed inoltre è anche organizzata: ci sono i capanni, i tavolini, le sedie, un chiosco che vende i cocchi ed il suggestivo bar del Vellago dove pranzare ed acquistare bibite.
  • Qualche metro a sud di 7 Commando e raggiungibile da quest’ultima a piedi in un attimo c’è Papaya Beach, se 7 Commando ti sembra troppo affollata è il posto giusto dove dirigerti.
  • 7 Commando dista poco meno di 2 miglia nautiche (circa 3,6 Km) dalla spiaggia di El Nido ma solo 1 miglio (2 Km) da Corong Corong Beach, quindi è raggiungibile molto più facilmente e con meno fatica da quest’ultima, ossia da sud. A metà del percorso tra Corong Corong e 7 Commando incontri Lapus Lapus Beach, è il posto giusto dove interrompere la pagaiata e far riposare le tue braccia prima di continuare.
  • La spiaggia di 7 Commando e l’adiacente Papaya Beach in queste riprese aeree a cura di Tachi Tanto, il percorso sotto costa che devi fare per arrivarci da Corong Corong è ben visibile al minuto 1’15’’:

Las Cabanas Beach (Marigmegmeg Beach)

A sud sia di El Nido che di Corong Corong prima di raggiungere il promontorio di Dolarog esiste anche un’altra spiaggia. Viene chiamata con due nomi, a volte Las Cabanas Beach altre volte Marigmegmeg Beach.

  • E’ assai meno bella delle precedenti però per essere raggiunta non occorre né la barca né il kayak. Dal centro di El Nido sono solo 4,5 Km, ci arrivi in 15 minuti contrattando un tricycle o noleggiando una moto.
  • L’area di Las Cabanas è una di quelle a più rapido sviluppo di El Nido e si vedono alberghi in costruzione. L’acqua non è particolarmente limpida ma ci sono le palme e le sdraio. Più qualche ristorantino affacciato sulla spiaggia di fronte al mare dove bere o mangiare qualcosa. Più che venirci a fare il bagno la mia impressione è che sia un posto carino dove venire per un drink il tardo pomeriggio ammirando il tramonto: la spiaggia dà infatti a ovest e la vista sulle isole della Bacuit Bay è indisturbata.
Relax at Nacpan Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Relax at Nacpan Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Spiagge a Nord di El Nido: Nacpan Beach

Tra tutte le spiagge situate a nord di El Nido Nacpan Beach è ritenuta la più bella e scenografica. Sicuramente è la più conosciuta e frequentata, io e la mia famiglia ci siamo andati ed a noi è piaciuta. Ora, intendiamoci: non è vero come a volte trovi scritto che sia la spiaggia più bella di El Nido, non regge nemmeno lontanamente la straordinaria bellezza delle spiagge sulle isole della Bacuit Bay. Però il posto ha il suo fascino e se hai mezza giornata merita una gita.

  • Nacpan è una spiaggia insolitamente molto ampia e lunga chilometri. E’ una spiaggia oceanica, non riparata da alcuna isola e battuta dalle onde. In verità pur essendo la stagione umida quando ci sono stato le onde erano piccole ed il mare piuttosto tranquillo. Probabilmente nella stagione migliore tra gennaio ed aprile mi viene da pensare che il mare sia ancora più calmo ed acquisti bei colori.
  • Nel punto dove arrivi ci sono ristorantini e baretti dove poter pranzare o bere qualcosa, ed è anche la zona più frequentata di Nacpan. Tu incamminati a sud camminando sulla sabbia, oltrepassa il piccolo (e povero) villaggio, e prosegui in direzione del promontorio che chiude a sud la spiaggia e la separa dalla suggestiva baietta dove sono ormeggiate le barche dei pescatori. E’ questo il punto più bello di Nacpan.
  • Se vuoi fare un’esperienza particolare a Nacpan puoi anche alloggiarci, è qui direttamente affacciato sulla spiaggia che c’è uno dei resorts più insoliti della zona, è il Nacpan Beach Glamping, si dorme in tenda, i servizi sono in comune, il posto è nuovo ma ha già buone recensioni.
  • Ma come arrivare a Nacpan Beach da El Nido? Dal centro di El Nido, sono 20,5 Km. Sembrerebbe una cosa semplice e veloce ma non sempre è così. Per il semplice motivo che gli ultimi 4,5 sono sterrati, e se viaggi in luglio ed agosto sono quattro chilometri e mezzo di fango e pozzanghere. Noi ci siamo andati in tricycle ed abbiamo impiegato 1 ora ad andare ed altrettanto a tornare. Non sono uno che si impressiona molto ma la strada era davvero in condizioni pietose, e dopo aver visto un ragazzo in moto con la gamba insanguinata per una caduta nel fango sono stato contento di aver optato per il più lento tricycle al posto della moto. Probabilmente nella stagione secca la stessa identica strada è percorribile in moto senza alcuna difficoltà in meno di 45 minuti dal centro di El Nido.
  • Da sapere che a nord di Nacpan sono localizzate altre spiagge, sono Duli Beach, Mariposa e Verde Safari. Ed altre spiagge ancora si affacciano sull’estrema punta settentrionale di Palawan. Se il tempo è bello, hai una moto, la sai guidare, la sterrata è asciutta e tu sei un tipo particolarmente intraprendente e ti piacciono le spiagge selvagge battute dalle onde allora puoi andare ad investigare.
  • Le immagini della lunga spiaggia di Nacpan in questo video a cura di Marten9cz:

La mia Esperienza a El Nido

La mia famiglia ed io abbiamo visitato El Nido in agosto, nel pieno della stagione delle piogge. Ecco cosa abbiamo fatto e come ci siamo organizzati, provando sia un tour condiviso che tours su base privata e facendo una gita di mezza giornata a Nacpan Beach.

  • Il 1° giorno: atterriamo ad El Nido con Air Swift la tarda mattinata, mentre pranziamo il cielo si apre, con il sole ed ampi squarci di azzurro tra le nuvole. Non esitiamo un solo momento, ci rivolgiamo alla prima agenzia che vediamo in una viuzza e chiediamo una barca per andare a Miniloc a vedere la Big e la Small Lagoon. Organizzare la cosa e trovare barca ed equipaggio richiede un po’ di tempo, poi partiamo quando qualche barca sta invece ormai rientrando dalla gita dell’intera giornata. Arriviamo alle lagune intorno alle 16.30, l’ora non è quella adatta per apprezzare al meglio i colori del mare ma il vantaggio è che non c’è praticamente quasi nessuno: siamo in solo 3 kayaks alla Small Lagoon e completamente soli, senza nessuna altra barca, alla Big Lagoon. C’è anche bassa marea, nel silenzio più assoluto, totalmente tranquilli percorriamo a piedi in 30 centimetri d’acqua il canale di accesso alla Big Lagoon, poi torniamo al paese di El Nido mentre si approssima il tramonto. Presi dall’entusiasmo prenotiamo il tour per il giorno successivo.
  • Il 2° giorno: escursione tour C, condiviso con altri partecipanti e prenotato la sera precedente cenando all’Artcafé. Giornata di diluvio universale, non ho fatto praticamente nemmeno una foto. E nonostante l’organizzazione della gita sia stata davvero eccellente ho rimpianto un po’ di aver prenotato in anticipo, senza aspettare di vedere il mattino come fosse il tempo. Ho anche rimpianto di essere in un tour condiviso, che è continuato come da programma (salvo una sola tappa saltata per troppe onde e vento) nonostante la pioggia torrenziale, se avessi avuto la barca privata sarei rientrato ben prima.
  • Il 3° giorno: notte di pioggia, mattino nuvoloso, non oso un altro tour in barca. Contrattiamo invece con un tricycle una gita a Nacpan Beach, passiamo una mattinata molto piacevole sulla spiaggia di Nacpan, poi rientriamo ad El Nido per le 14 e pranziamo. Nel pomeriggio avanzano 3 ore, noleggiamo due kayaks all’Artcafé e facciamo una breve ma simpatica gita per nostro conto nella baia: si rivela una buona idea e se hai solo 3 ore da riempire te la consiglio.
  • Il 4° giorno: nuovamente notte di pioggia e mattino nuvoloso, il cielo però è più chiaro. Osiamo, ma cerchiamo una barca tutta per noi rivolgendoci ad una delle agenzie di El Nido, ci accompagnano in tricycle sulla spiaggia di Corong Corong e dopo un’ora per organizzare la cosa salpiamo. Effettuiamo un misto tra il tour A ed il tour B, nonostante le onde, il vento ed il cielo quasi sempre coperto non piove e la giornata ha un certo successo, è questo il giorno in cui riusciamo ad apprezzare davvero la straordinaria bellezza di El Nido. Puoi guardare le foto che ho scattato durante la gita nel post El Nido, Island Hopping a Bacuit Bay: la Photogallery
  • Il 5° ed ultimo giorno: nonostante la prenotazione del van delle 8 del mattino per Port Barton, prenotato il pomeriggio precedente all’Artcafé, nella notte mi ero ripromesso che se al mattino ci fosse stata una bella giornata di sole pieno avrei perso i soldi del van ed effettuato invece nuovamente il tour C in barca. Ma così non è stato, pioggia forte nella notte e pioggerellina autunnale al risveglio, quindi niente tour C in barca e partenza invece in van per Port Barton. Durante il viaggio il cielo si è in parte aperto, non ha più piovuto e tra le nuvole è anche apparso qualche debole raggio di sole.
El Nido Island Hopping, Bacuit Bay, Palawan, Philippines

El Nido Island Hopping, Bacuit Bay, Palawan, Philippines

Photo Credit: Oliver Mercader

Safety Tips: Cose da Sapere Prima di Organizzare il Tuo Viaggio a El Nido

La Sicurezza a El Nido e Palawan

  • Al momento del mio viaggio la totalità dei siti governativi sconsigliava vivamente qualsiasi viaggio nella zona meridionale di Palawan, considerata pericolosa per i viaggiatori occidentali per rischio rapimenti, e suggeriva attenzione per l’area di Puerto Princesa e l’Underground River. Tu al momento che pianifichi il viaggio ed ancora subito prima della partenza ricontrolla l’informativa aggiornata, su questo blog nella pagina Travel Advice trovi i links diretti ai principali siti italiani ed esteri dove cercare informazioni aggiornate.
  • Per l’area settentrionale di Palawan dove si trova El Nido non c’erano invece segnalazioni e la mia esperienza è stata priva di problemi, El Nido mi è apparso come il classico paesino pieno di turisti e di vita, mai ho avuto l’impressione di essere anche solo lontanamente in pericolo.  

La Malaria a Palawan

  • A differenza di Manila e numerose altre isole delle Filippine dove la malaria non è presente, l’intera isola di Palawan incluso El Nido è invece ritenuta a rischio malaria.
  • Ed io la profilassi per la malaria l’ho fatta. Non solo perché viaggiando con un bambino cerco di essere prudente ma anche perché il mio viaggio si è svolto in agosto nel cuore della stagione umida quando il rischio di contrarre la malaria si fa più elevato. Tu senti l’ufficio di igiene della tua città e poi valuta cosa fare.

I Pericoli del Mare

  • Il mare della Filippine è ricco, molto ricco di vita, di qualsiasi tipo. Incluso coralli taglienti, pesci pericolosi, serpenti marini e meduse.
  • Io a El Nido di meduse non ne ho viste, sull’isola di Pinagbuyutan durante uno dei giri in barca mi è però capitato di ammirare un serpente marino: si trovava in una pozza tra le rocce, di quelle che emergono durante la bassa marea, ed era tutto impegnato a digerire il suo pasto. E’ il sea snake che si intravede nella foto sotto.
  • Quando cammini sulla spiaggia o sulle rocce indossa un paio di scarpette e guarda sempre dove metti i piedi, fai il bagno con la maschera così puoi sempre tenere sotto controllo chi ti sta intorno… Tieni presente che gli ospedali attrezzati più vicini stanno a Puerto Princesa a 5 ore e mezza di strada ed a Manila ad un’ora di volo.
Sea Snake, Pinagbuyutan Island, El Nido, Palawan, Philippines

Sea Snake, Pinagbuyutan Island, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Quando Andare a El Nido: il Clima a El Nido e Palawan

Quali sono i mesi migliori per viaggiare a El Nido e nel nord di Palawan? Fa caldo? Quando piove? Ecco le cose che devi sapere prima di programmare il tuo viaggio.

  • Le temperature: sono costanti tutto l’anno, ossia le variazioni di temperatura tra un mese e l’altro sono quasi inesistenti. Il mese più fresco è gennaio con medie minime di 26° e medie massime di 28°, il mese più caldo è maggio con medie minime e massime rispettivamente di 28° e 30°.
  • Il periodo più bello a El Nido: i mesi migliori per soggiornare a El Nido vanno da febbraio ad aprile quando il sole non manca ed il cielo è solitamente azzurro; i locali mi hanno riferito che spesso anche buona parte di maggio non è male. Non che non possa piovere, basta che guardi quanto è rigogliosa la vegetazione per rendertene conto, ma sono questi i mesi in cui è più probabile trovare tempo bello e luminoso, con mare calmo e dai magnifici colori.
  • La visibilità e la temperatura del mare: a Palawan da dicembre a tutto febbraio è la plankton season, in questo periodo la visibilità in mare è limitata (la ricchezza di nutrimento attira però i grandi pesci pelagici) e la temperatura dell’acqua è al minimo dell’anno (intorno ai 25°, qualche volta 23°). Per lo snorkeling ed il diving le cose migliorano tra marzo ed aprile, e la visibilità dell’acqua si fa ottima da maggio ad ottobre, periodo nel quale la temperatura dell’acqua di mare è al suo massimo.
  • Quando piove a El Nido? Di solito nel nord di Palawan, sia a El Nido che a Port Barton, inizia a piovere in modo significativo verso la fine di maggio/inizi di giugno per terminare tra novembre e dicembre.
  • In assoluto i mesi peggiori dal punto di vista della piovosità vanno da giugno ad ottobre. Non solo piove spesso, quasi ogni giorno, ma le piogge possono essere anche forti e prolungate. Salvo tu non sia particolarmente fortunato a trovare quella finestra di 3 o 4 giorni di bel tempo (spesso presente anche nei mesi peggiori) se viaggi a El Nido durante la nostra estate aspettati cielo quasi sempre nuvoloso o molto nuvoloso caratterizzato da nuvole basse, grigie e spesso compatte.
  • I tifoni: a Palawan sono possibili any time ma con maggior probabilità tra fine giugno e gennaio; in particolare il periodo compreso tra agosto e fine novembre/inizi dicembre è forse quello dove statisticamente è più probabile assistere al passaggio di un tifone.
  • La mia esperienza: ho viaggiato nel nord di Palawan per oltre una settimana tra metà e la fine di agosto rimanendo a El Nido 5 giorni; il primo pomeriggio è stato relativamente soleggiato, il giorno successivo ha diluviato da metà della notte a fine pomeriggio, le due successive giornate ha piovuto solo a sprazzi ma in un contesto di cielo sempre coperto e velato, l’ultima mattina dopo una notte di pioggia tra le nuvole è riapparso qualche piccolo raggio di sole.
  • Averages di temperatura e piovosità: diversi i siti dove farti un’idea delle statistiche di temperatura e piovosità di El Nido, sono Weather Spark e World Weather Online
Storm approaching Nacpan Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Storm approaching Nacpan Beach, El Nido, Palawan, Philippines

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Altre Guide sulle Filippine

Tutti i posts sulle Filippine pubblicati in questo blog.

  • Le guide dedicate alle Spiagge e Isole delle Filippine, non solo El Nido ma anche la assai meno frequentata Port Barton, sempre a Palawan, e la remota Caramoan Peninsula nel sud di Luzon, praticamente sconosciuta ai viaggiatori occidentali. Con i miei suggerimenti sulle spiagge più belle e le escursioni da fare, oltre a tanti consigli di carattere pratico su come organizzarti per i trasporti ed i resorts più validi dove dormire.
  • Gli articoli sulla capitale Manila, con le informazioni sui trasferimenti aeroportuali e come spostarti in città, i quartieri migliori e gli alberghi meglio situati dove alloggiare, cosa vedere e le attrazioni da non perdere, la sicurezza ed il clima.

Last Update: July 10th 2020

Creative Commons 2.0 GenericFront cover photo credit: Entalula Island, Bacuit Bay, El Nido, Palawan, Philippines by travelourplanet.com. Photos come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.