LE DESTINAZIONI

Le Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Quando Andare

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

Sei un viaggiatore? Ti piace scrivere? Vuoi pubblicare il tuo racconto di viaggio su questo blog? Mandaci il tuo resoconto di viaggio, lo pubblicheremo volentieri, potrà essere utile a tutti i lettori.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

Gli Hotels di Charme Più Belli di Bangkok

I Boutique Hotels di Charme Più Belli di Bangkok

I 10 boutique hotels ed alberghi di charme più belli di Bangkok. Vai a Bangkok e stai cercando un hotel di charme e design? Ti chiedi quali sono i migliori boutique hotels di Bangkok? La mia recensione dei 10 alberghi di charme più belli di Bangkok, dai romantici hotels di Chinatown agli alberghi della Bangkok storica vicino al Wat Pho ed al Grand Palace, gli hotels panoramici con vista sul fiume, gli heritage hotels nel quartiere di Banglamphu, gli eleganti boutique hotels nel centrale e signorile distretto di Lumphini ed i migliori piccoli hotels di Sukhumvit. Per ognuno la descrizione dettagliata, perché andare, tutti i pro ed i contro, la distanza dallo Skytrain, dalla metropolitana o dai piers lungo il Chao Phraya e come arrivare dall’aeroporto nel modo più efficiente e veloce. Se hai in programma un viaggio a Bangkok e cerchi un boutique hotel di charme e design forse ti sarà utile. 

Family Suite, Shanghai Mansion, Chinatown, Bangkok

Family Suite, Shanghai Mansion, Chinatown, Bangkok

Photo Credit: Shanghai Mansion Bangkok

Quali Sono I Migliori Boutique Hotels di Bangkok?

I 10 Boutique Hotels ed Alberghi di Charme Più Belli di Bangkok

  • Vai a Bangkok e stai cercando un hotel di charme? Vuoi alloggiare in un albergo di design dall’arredamento curato e dall’ottimo servizio? Sei in cerca della fascinose atmosfera della Thailandia di una volta? Bene, questo articolo ti presenta 10 dei migliori boutique hotels di charme di Bangkok.
  • C’è l’albergo più romantico di Chinatown, gli hotels a pochi passi da Palazzo Reale e dai fastosi templi della Bangkok storica, un bed & breakfast di design e gli alberghi con vista sul fiume, gli heritage hotels nel quartiere di Banglamphu vicini a Khao San Road e le eleganti e lussuose residenze di Lumphini e di Sukhumvit.
  • Per ogni albergo trovi la mia recensione, con la descrizione dettagliata, perché andarci, tutti i pro e tutti i contro, la distanza dalla più vicina stazione dello Skytrain, della metropolitana e dai piers lungo il Chao Phraya e come arrivare dall’aeroporto Suvarnabhumi nel modo più efficiente e veloce utilizzando un mix di trasporti pubblici e taxi e tuk-tuk.
  • I links sono di Booking.com, utili per controllare rapidamente la reale disponibilità e le tariffe più basse per le date che ti interessano.
  • Se stai invece cercando un appartamento oppure un albergo pulito, confortevole ed ottimamente situato e nello stesso tempo desideri spendere poco in questo blog trovi due altri articoli che ti saranno forse di aiuto: sono I Migliori ApartHotels di Bangkok con la mia recensione dei serviced apartments più belli e meglio situati della città e I Migliori Hotels di Bangkok per Rapporto Qualità/Prezzo, un’analisi molto dettagliata degli alberghi più validi nella categoria dei 3 e dei 4 stelle, tutti alberghi accomunati da una super location, un ottimo standard dei servizi ma anche tariffe – di solito – pienamente accessibili, se non addirittura interessanti.
Mei Hua Superior Room, Shanghai Mansion, Chinatown, Bangkok

Mei Hua Superior Room, Shanghai Mansion, Chinatown, Bangkok

Photo Credit: Shanghai Mansion Bangkok

Shanghai Mansion Bangkok

  • Dove: nel vero cuore di Chinatown, in un piccolo nobile palazzetto su Yaowarat Road, la via più rappresentativa ed animata del quartiere.
  • Perché andarci: perché è uno degli hotel di charme più unici ed eleganti di tutta Bangkok, un albergo non di lusso ma dagli interni estremamente curati in ogni dettaglio, quasi sempre disponibile a tariffe davvero attraenti.
  • Rooms: la base sono le Mei Hua Superior Rooms di 27 mq (sembrano meno in verità) con TV, minibar, tea & coffee making facilities, cassaforte e magnifici letti a baldacchino, fascinosi arredi in legno, tessuti e lampade colorate, non mancano i prodotti tutti carini in bagno; poi vengono le più ampie Ying Hua Deluxe Rooms di 39 mq dagli splendidi bagni con vasca free standing; quindi ci sono le suites, le Mu Dan Suites di 49 mq capaci di ospitare 2 adulti ed un bambino e le Family Suites da 48 a 75 mq per le famiglie con 2 bambini.
  • Pros: la splendida ambientazione Shanghai anni ’30 di camere ed ambienti comuni, un vero tuffo nel passato; la jazz lounge con musica dal vivo il tardo pomeriggio e la sera; i due ottimi ristoranti, il Cotton Restaurant per la colazione ed il raffinato Red Rose per la cena; il personale di solito gentile ed attento; tu chiedi riconferma all’arrivo ma se le cose non sono cambiate il minibar è gratuito e rifornito ogni giorno.
  • Cons: pochi direi, tieni però presente che il Shanghai Mansion occupa un edificio storico affacciato su una delle vie più trafficate di Bangkok e sui vicoli vicini, a ridosso di altri palazzi e quasi senza affaccio, le tradizionali finestre sono state quindi sostituite da lucernari colorati, nella quasi totalità delle camere la luce naturale è praticamente assente sostituita da una fascinosa illuminazione soffusa; chiaramente niente palestra e niente piscina, carina invece la spa; il quartiere è autentico ma non è un posto per tutti, se cerchi modernità e negozi alla moda sei totalmente fuori strada.
  • Consigliato: senza spendere molto hai l’opportunità quasi più unica che rara di dormire in un posto fascinoso, con l’atmosfera di quella lontana Cina che ormai sopravvive quasi solo nei films, nel cuore di un quartiere vivo, da dove volendo poter raggiungere a piedi con una passeggiata di 45 minuti il Wat Pho ed il Grand Palace, per poi tornare in albergo navigando lungo il fiume.
  • Distanza dalla metro e dai piers lungo il fiume: 700 metri dalla stazione centrale dei treni e meno di 5 minuti a piedi dalla nuova stazione della metropolitana Wat Mangkok MRT da dove con 3 fermate sei a Silom MRT/Sala Daeng BTS; 20 minuti di passeggiata (1 Km) per raggiungere l’imbarcadero di Tha Ratchawong  servito dai battelli pubblici di Chao Phraya Express Boat.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK in modo efficiente e veloce: sono 32 i Km che separano il Suvarnabhumi International Airport da Chinatown, molti prendono il taxi in aeroporto ma se vuoi fare più veloce utilizza i treni dell’Airport Rail Link fino a Phayathai, il capolinea di città, e solo da qui prendi il taxi per gli ultimi 5 Km.
  • Address: 479-481 Yaowarat (Yaowaraj) Road, Chinatown, Bangkok, Thailand
 Amorosa Bar and Wat Arun, Arun Residence, Rattanakosin, Bangkok

Amorosa Bar and Wat Arun, Arun Residence, Rattanakosin, Bangkok

Photo Credit: Arun Residence

Arun Residence

  • Dove: nel cuore della Bangkok storica, affacciato sul fiume di fronte al Wat Arun ed a pochi passi dal Wat Pho, in una zona ricca di deliziosi ristoranti e di alberghi di charme, situati uno a fianco all’altro.
  • Perché andarci: per stare in un albergo piccolo, senza lussi ma raffinato, con pochissime camere, arredato in stile tipico thailandese e con un piacevole feel tropicale, in una zona molto caratteristica di Bangkok.
  • Rooms: la base sono le 3 Deluxe senza vista fiume e senza balcone ma tutte su due livelli con il pavimento in parquet ed oggetti di artigianato in legno; davvero molto belle le 3 suites, la Arun Suite, la Ratchapruek Suite e la nuova Jasmine, più ampie rispetto alle camere e con area soggiorno, il balcone con i vasi di fiori e la magnifica vista sul fiume ed il Wat Arun; la Arun Haveli è una villa ad una ventina di metri dalla costruzione principale, arredata in stile indiano con un’area living e dining con tavolo per pranzare e mini cucina con lavello e forno a microonde, non manca il balcone con vista sul fiume.
  • Pros: l’Amorosa Bar al quarto piano, aperto fino a mezzanotte e senza dress code, ed il ben noto ristorante The Deck un piano più sotto e con ambientazione sia interna che esterna, entrambi con vista gloriosa sul Wat Arun.
  • Cons: l’Arun Residence è stato il primo albergo di charme ad aprire in zona ed il peso degli anni un poco si nota, ora la concorrenza si è fatta agguerrita con strutture più moderne e sofisticate, da scegliere se ami l‘arredamento in legno tradizionale rispetto a quello più di design degli alberghi vicini.
  • Consigliato: se vuoi esplorare per bene ed a piedi senza necessità di prendere alcun mezzo tutta la zona dei templi, il Pak Khlong Talat (il Mercato dei Fiori) e la non lontana Chinatown; il vicino Rajinee Pier ti permette di raggiungere velocemente in barca (dal mattino presto al tramonto) sia la stazione dello Skytrain di Saphan Taksin BTS sia il quartiere di Banglamphu e Khao San Road.
  • Distanza dalla metro e dai piers lungo il fiume: a poco più di 300 metri sia dalla stazione della metropolitana di Sanam Chai MRT che dall’imbarcadero di Tha Rajinee dove attraccano gli economicissimi battelli pubblici di Chao Phraya Express Boat; il molo di Tha Tien da dove ci si imbarca per raggiungere il Wat Arun sulla sponda opposta del fiume dista 350 metri.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK: 34 i Km dal Suvarnabhumi, ti suggerisco di utilizzare l’Airport Rail Link fino al capolinea di Phayathai e da qui raggiungere l’albergo in taxi, sono 7,9 Km; se viaggi leggero puoi anche scendere alla stazione intermedia dell’Airport Rail Link di Makkasan connessa alla stazione Phetchaburi MRT e poi proseguire in metropolitana (senza cambi) fino a Sanam Chai MRT, e da qui a piedi in pochi istanti fino in albergo.
  • Address: 36-38 Soi Pratoo Nok Yoong, Maharat Road, Rattanakosin Island, Bangkok, Thailand
  • L’alternativa: si chiama Sala Arun ed è il sister hotel dell’Arun Residence con il quale condivide la gestione; si trova tra l’Arun Residence ed il pier di Tha Tien; offre 3 Standard con vista sui tetti del Wat Pho (Temple of Reclining Buddha) di cui due con balcone, e 6 camere Deluxe tutte con vista sul fiume ed il Wat Arun (Temple of Dawn) di cui quattro con balcone; c’è il Bitter Deck Restaurant ed uno dei bars più noti di Bangkok, l’Eagle Nest Bar, entrambi con terrazza e veduta gloriosa, specialmente la sera quando i templi sono illuminati.
Above Riva Rooftop Terrace, Riva Arun, Rattanakosin, Bangkok

Above Riva Rooftop Terrace, Riva Arun, Rattanakosin, Bangkok

Photo Credit: Riva Arun

Riva Arun

  • Dove: nel cuore della Bangkok storica a Rattanakosin Island (che sembra tutto fuorché un’isola anche se affacciata sul fiume e circondata da canali) walking distance dal Wat Pho, dal Grand Palace e con gran vista sul Wat Arun, a meno di 100 metri dall’Arun Residence.
  • Perché andarci: perché è un vero piccolo 4 stelle di design, dalle camere luminose e molto stylish in stile moderno, bellissimi i bagni.
  • Rooms: sono solo 25 e se vieni per la vista sul fiume evita gli Studios (che danno sul lato città) ed anche le camere Superior e privilegia invece le Deluxe di 27 mq o le Grand Deluxe di 50 mq, tieni presente che tutte queste categorie sono pubblicizzate con balcone anche se in realtà il balcone è così minuscolo da risultare non vivibile; notevoli ma costose le ampie Grand Deluxe Jacuzzi di 63 mq e la Premium Jacuzzi Suite di 73 mq, entrambe con vere e proprie terrazze affacciate sul Chao Phraya.
  • Pros: il ristorante panoramico Above Riva situato sul rooftop con vista indisturbata sul fiume.
  • Cons: nulla da dire sulla validità dell’albergo, anche se a mio parere è meno fascinoso sia dell’Arun Residence che del Sala Arun rispetto ai quali risulta anche leggermente svantaggiato nella location, in quanto meno frontale rispetto al Wat Arun; come per tutti gli altri hotels della zona, dal primo all’ultimo, tieni presente che la sera da fare c’è poco, se vuoi un po’ di animazione i piedi non ti basteranno e dovrai prendere metropolitana, taxi o tuk-tuk per spostarti.
  • Consigliato: se vuoi stare vicino ai templi più vecchi di Bangkok alloggiando in un albergo modernissimo e luminoso.
  • Distanza dalla metro e dai piers lungo il fiume: 5 minuti scarsi a piedi sia dalla stazione della metropolitana di Sanam Chai MRT che dall’imbarcadero di Tha Rajinee servito dai battelli pubblici di Chao Phraya Express Boat in funzione dall’alba fino a circa le 19.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK: Airport Rail Link fino a Phayathai più taxi da qui all’albergo.
  • Address: 392/26 Maharaj Road, Rattanakosin Island, Bangkok, Thailand
 03:00 PM Room, Inn A Day, Rattanakosin, Bangkok

03:00 PM Room, Inn A Day, Rattanakosin, Bangkok

Photo Credit: Inn A Day

Inn A Day

  • Dove: stessa location dei due alberghi precedenti, nel cuore della Bangkok storica a Rattanakosin Island, a 80 metri dalle mura del Wat Pho ed a 200 metri dal suo ingresso principale, di fronte al fiume ed al Wat Arun, vicino all’Arun Residence, al Sala Arun ed al Riva Arun, nell’area che offre la maggior concentrazione di boutique hotels di tutta Bangkok.
  • Perché andarci: per stare in un piccolo bed & breakfast di charme a gestione famigliare, tenuto con grande passione, dove l’attenzione verso l’ospite è continua e sincera, con vista sul Wat Arun ed a poco più di 15 minuti a piedi dall’entrata del Grand Palace e dal Wat Phra Kaeo.
  • Rooms: solo 10 camere in stile industrial-chic, tutte meno una hanno il balcone e sono decorate in modo diverso tra loro; escluso le più grandi Honeymoon Suite e Family Suite le altre camere hanno una metratura tra i 20 ed i 25 mq e curiosamente prendono il nome dalle differenti ore della giornata, c’è ad esempio la camera 8:00AM e quella 3:00PM; possono avere vista giardino, vista sul vicolo vicino oppure gran vista sul fiume ed il Wat Arun, tu guarda le foto di ciascuna camera prima di prenotare.
  • Pros: il piccolo ristorante Jin Chieng Seng by Inn A Day è uno dei migliori di tutta Bangkok, autentico cibo thailandese di qualità a prezzi bassissimi, il posto giusto dove provare il pad thai (il piatto nazionale della Thailandia, noodles di riso saltati nel wok insieme a uova, gamberi, pollo o tofu, germogli di soia, verdure, peperoncino, spezie e salsa di pesce).
  • Cons: i bagni a vista nelle camere ne fanno un posto particolare di quelli dove magari non andare con tua madre; ben più costoso di quello che ti potresti aspettare da un B&B, che per quanto molto stylish rimane comunque una struttura semplice; come spesso succede con i boutique hotels il rapporto qualità/prezzo va un po’ a farsi benedire, con gli stessi soldi a Sukhumvit od a Silom potresti avere una camera al 30° piano di un scintillante grattacielo in un grande albergo di lusso con piscina e mille altri servizi, ma chiaramente non sarebbe la stessa cosa.
  • Consigliato: se vuoi alloggiare in un posto che non sarebbe troppo fuori luogo a Chelsea o nel Meatpacking District, fuori dalla finestra ci sono però le bouganville e sullo sfondo appare la slanciata cuspide in stile khmer del Wat Arun… particolarmente suggestiva la sera con le luci.
  • Distanza dalla metro e dai piers lungo il fiume: stessa location del Riva Arun, quindi 5 minuti scarsi a piedi dalla stazione della metropolitana di Sanam Chai MRT e dal Rajinee Pier.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK: ti suggerisco di utilizzare l’Airport Rail Link fino a Phayathai e da qui raggiungere l’albergo in taxi, sono 7,9 Km; l’Inn A Day si trova vicino al Wat Pho tra il Sala Rattanakosin e l’Arun Residence, il tassista non avrà la più pallida idea di dove è localizzato l’albergo, tu dai come riferimento il Wat Pho, studiati prima la cartina, stampala e portala con te. Se viaggi leggero scendi dall’Airport Rail Link alla stazione intermedia di Makkasan e prosegui in metropolitana fino Sanam Chai MRT.
  • Address: 57-61 Maharat Road, Rattanakosin Island, near Wat Pho, Bangkok, Thailand
River Breeze Room, Navalai River Resort, Banglamphu, Bangkok

River Breeze Room, Navalai River Resort, Banglamphu, Bangkok

Photo Credit: Navalai River Resort

Navalai River Resort

  • Dove: nel quartiere di Banglamphu, affacciato sul Chao Phraya River, walking distance dalle decine di ristoranti, dai bars, dalla musica e dal mercatino notturno della mitica Khao San Road, dove se vuoi puoi tirare tardi la sera.
  • Perché andarci: perché è un ottimo 3 stelle superiore, piccolo, raccolto e con la vista sul fiume, uno dei più gradevoli (anche se non il più conveniente né tantomeno il più lussuoso) degli alberghi di Banglamphu; perché i vicoli e le animate viuzze subito alle spalle della via su cui sorge l’albergo costituiscono una delle zone più pittoresche dell’intera Bangkok dove passeggiare.
  • Rooms: solo 74 camere, carine e piacevolmente arredate ma meno scintillanti rispetto a come appaiono nelle foto, tutte hanno il balcone; si dividono innanzitutto in Serene Corner di 30 mq e Scenic City di 34 mq affacciate sulla vivace e rumorosa Phra Arthit Road; poi vengono le River Breeze di 38 mq e le River Serenade di 45 mq, entrambe con vista sul fiume, sarebbero quelle da scegliere ma non sono particolarmente economiche.
  • Pros: la posizione stra comoda direttamente sul fiume in corrispondenza del pier ed il piacevolissimo bar ristorante sulla terrazza; la piccola piscina sul tetto; ma soprattutto il poter raggiungere velocemente, spendendo pochissimo ed in modo panoramico il Grand Palace, il Wat Pho, il Wat Arun e Chinatown navigando lungo il Chao Phraya senza nemmeno notare l’incredibile traffico delle strade di Bangkok.
  • Cons: niente metropolitana e niente Skytrain, ed è la prima cosa in assoluto da tenere presente, sia per il Navalai che per qualsiasi altro albergo di Banglamphu; non aspettarti un 4 stelle, il Navalai non lo è; il rapporto qualità/prezzo non è granché, ma qui quelli che paghi è l’affaccio sul fiume e la comodità di avere il molo dove attraccano i battelli a non più di 2 metri dai tavolini all’aperto del bar ristorante dell’albergo; questo non è un posto che si sceglie per caso, se vieni è perché desideri ardentemente alloggiare qui, in questo albergo ed in questo quartiere.
  • Consigliato: se sei un viaggiatore che si prepara in anticipo il viaggio e vuoi dedicare la maggior parte del tuo tempo alle visite della Bangkok storica; se non te ne importa nulla dei red light districts, se ti importa poco dei grandi malls, se vuoi vivere Bangkok lontano dalle sopraelevate e dai grattacieli di cristallo; se non ti stressi a contrattare con gli esosi autisti di tuk-tuk, la sera insieme ai taxi ed ai tuoi piedi l’unico mezzo di trasporto disponibile; se ti piace farti sorprendere da visioni inaspettate, come il Wat Chanasongkhram, il tempio che separa Phra Arthit Road dalla famosa Khao San, i turisti non lo conoscono ma tu puoi attraversarlo, vedrai i monaci bambini a scuola intenti a studiare, come nella Bangkok esotica che uno si immagina e che di certo non trovi a Siam Square od a Sukhumvit.
  • Distanza dai piers lungo il fiume: accesso diretto al Phra Arthit Pier, il molo n° 13 servito dai panoramici e super economici battelli pubblici che solcano il Chao Phraya in funzione dalle 6 del mattino fino a circa le 19.
  • Come arrivare dall’aeroporto: Airport Rail Link fino a Phayathai più 5,5 Km di taxi o tuk-tuk fino all’albergo.
  • Address: 45/1 Phra Arthit Road, Banglamphu, Bangkok, Thailand
Deluxe Riva Room, Riva Surya, Banglamphu, Bangkok

Deluxe Riva Room, Riva Surya, Banglamphu, Bangkok

Photo Credit: Riva Surya

Riva Surya Bangkok

  • Dove: nel quartiere di Banglamphu, affacciato sul Chao Phraya River, vicino al Navalai e meno di 10 minuti a piedi da Khao San Road.
  • Perché andarci: è il sister hotel del Riva Arun, le camere sono belle in entrambi ma il Surya pur mancando la grandiosa vista del Wat Arun ha più atmosfera, in effetti assomiglia ad un piccolo resort dove puoi passare anche mezza giornata a rilassarti tra piscina e terrazza, qui puoi goderti di più l’albergo.
  • Rooms: sono solo 68 e tutte molto ben arredate con colori chiari; la base sono le Urban di 32 mq con affaccio su Phra Arthit Road e piccolo balconcino; metratura appena inferiore, 30 mq, per le Riva Rooms senza balcone e con vista limitata sul Chao Phraya; ma le camere per le quali vale davvero questo albergo sono le Riva Deluxe di 40 mq e le Premium (Executive) di 48 mq, entrambe con ampia e vivibile terrazza esterna ambientata con divanetto e tavolo, e naturalmente vista magnifica sul fiume e sul via vai di barche.
  • Pros: l’arredo moderno delle camere, la piccola piscina e la terrazza con i lettini affacciata sul fiume; il ristorante con i tavoli all’aperto a pochi passi dall’acqua; la vicinanza a Khao San dove passare la serata rientrando poi in albergo a piedi; ad oggi il più bell’albergo di Banglamphu.
  • Cons: come per il Navalai il rapporto qualità/prezzo non è dei migliori, ci sono alberghi di 5 stelle lusso sul fiume che costano meno del Surya che è un 4 stelle, ed a Silom o Sukhumvit per la stessa cifra puoi avere una camera grande il doppio, ma non c’è storia, se vieni qui è perché vuoi assolutamente alloggiare in questo quartiere e non in altri; come tutti gli hotels in riva al fiume se puoi prenota una River View, non solo ci guadagni enormemente in vista ma anche in tranquillità, le camere che danno su Phra Arthit Road sono rumorose, perlomeno fino a poco dopo la mezzanotte, chiaramente nessun problema se rientri più tardi.
  • Consigliato: se vuoi stare nel pittoresco quartiere di Banglamphu alloggiando sul fiume in un albergo che assomiglia ad un resort, ossia se non vai troppo di fretta e dopo aver passato mattina e primo pomeriggio a spasso per Bangkok intendi goderti qualche ora di relax in piscina, per poi nuovamente uscire e passare la serata nel delirio di Khao San.
  • Distanza dai piers lungo il fiume: poco più di 250 metri da Phra Arthit Pier, ci arrivi in 4 minuti.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK: Airport Rail Link fino a Phayathai più 5,5 Km di taxi o tuk-tuk fino all’albergo.
  • Address: 23 Phra Arthit Road, Banglamphu, Bangkok, Thailand
Garden Suite, Old Capitale Bike Inn, Banglamphu, Bangkok

Garden Suite, Old Capitale Bike Inn, Banglamphu, Bangkok

Photo Credit: Old Capital Bike Inn

Old Capital Bike Inn

  • Dove: ai margini orientali del quartiere di Banglamphu, a pochi passi dal Democracy Monument, dagli splendidi tetti del Wat Ratchanatda e dalla collina del Wat Saket più conosciuto come Golden Mount o Montagna Dorata, 800 metri da Khao San Road.
  • Perché andarci: perché è un delizioso heritage hotel di charme, dal tocco vintage, dove tornare indietro nel tempo, all’Asia di una volta, prima dei grattacieli e delle sopraelevate.
  • Rooms: ci sono le semplici Twin di 23 mq con i letti in legno scuro e le lampade antiche, le Queen Loft Suites di 31 mq su due livelli con un letto queen in basso ed una caratteristica zona living sul mezzanino, simili le King Loft di 29 mq, anch’esse su due livelli e con letto più grande; ma le accommodations più fascinose sono le Garden Suites di 28 mq con piccola corte privata dotata di daybed e vasca free standing, e l’ampia split-level Honeymoon Suite di 39 mq; non manca la Family Suite di 48 mq, su due livelli, con due camere da letto, giardino privato e grande vasca da bagno in pietra e ceramica.
  • Pros: l’ottima ed attenta gestione; le biciclette gratuite a tua completa disposizione durante il giorno per pedalare lungo le tranquille viuzze del quartiere; i tours in bici, gratuiti e guidati, tre sere la settimana (se non è cambiato il martedì, giovedì e domenica) per ammirare i mercati ed i templi illuminati di Bangkok, un modo molto diverso e coinvolgente per scoprire la capitale; la vicinanza a Khao San, raggiungibile a piedi in 20 minuti.
  • Cons: i costi non sono bassi, anzi, ed il rapporto qualità/prezzo è quello che è, ma come in altri boutique hotels qui quello che paghi è l’unicità del posto; come per l’intero quartiere di Banglamphu niente metropolitana e niente Skytrain.
  • Consigliato: a veri viaggiatori, che magari non è la prima volta che vengono a Bangkok, che arrivano preparati sulla geografia ed i trasporti della città e si sanno spostare in modo autonomo, che apprezzano rooftop e mega malls ma che per dormire cercano qualcosa di molto diverso dai grattacieli di acciaio e cristallo, che si prendono il loro tempo per passeggiare anche in posti di solito non frequentati da altri turisti.
  • Distanza dai piers sul Klong Saen Saep e Chao Phraya: 5 minuti a piedi (300 metri) dal molo di Tha Phan Fah, terminale occidentale della linea di klong taxi che con frequenza praticamente continua ad intervalli di pochissimi minuti dall’alba alla tarda serata percorrono il poco conosciuto Klong Saen Saep una delle ultime vie d’acqua interne di Bangkok e via alternativa ed efficiente per raggiungere velocemente la Jim Thompson House, l’intera area di Siam Square e Sukhumvit Road; il Phra Arthit Pier sul fiume Chao Phraya sta a 1,4 Km, volendo è raggiungibile in mezz’ora o poco più a piedi anche se il tuk-tuk risulta sicuramente più comodo.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK: 31 Km dal Suvarnabhumi ma solo 3,9 Km da Phayathai dove arrivano i veloci treni dell’Airport Rail Link, chiaro che la cosa più saggia da fare per evitare perdite inutili di tempo nel traffico di Bangkok è prendere prima il treno e poi, solo una volta che sei arrivato in città, proseguire in taxi.
  • Address: 607 Pra Sumen Road, near Democracy Monument, Banglamphu, Bangkok, Thailand
  • Le alternative: non sono la stessa cosa, ma sempre in zona due altri piccoli semplici boutique hotels potrebbero fare al caso tuo, entrambi si affacciano sul Lamphu Canal e per entrambi le tariffe sono interessanti; il primo è il Lamphu Tree House con le camere arredate in stile tipico thai e la piscina a 750 metri da Khao San Road; il secondo è il Villa Phra Sumen Bangkok, con un piacevole giardino e le sdraio di fronte al canale, stessa identica distanza da Khao San.
Bathers Bar, The Siam, Dusit, Bangkok

Bathers Bar, The Siam, Dusit, Bangkok

Photo Credit: The Siam

The Siam

  • Dove: affacciato sul fiume nello storico quartiere di Dusit, il distretto amministrativo della Thailandia, sede del Parlamento e residenza del Re, a nord del centro di Bangkok e poco frequentato dai turisti.
  • Perché andarci: è l’albergo di gran lusso più particolare (e di gran lunga più costoso) di tutta Bangkok.
  • Suites e ville: al Siam ci sono solo suites e ville, ognuna con private butler service a completa disposizione; l’arredamento è sontuoso e riporta ai tempi andati, difficile chiedere di più; la più piccola è la Siam Suite e misura ben 80 mq, seguono la Mae Nam di 90 mq e la River View di 100 mq; poi ci sono le ville, con giardino e minuscola piscina privata, divise in Pool Villa Courtyard e Pool Villa River View, entrambe di 130 mq; la sistemazione più fascinosa è il Connie’s Cottage, una vera e propria casa in teak vecchia di oltre 100 anni trasformata nella residenza più bella dell’albergo, con arredi su misura, una piscina e 160 metri quadrati di spazio a tua disposizione.
  • Pros: gli arredi davvero raffinati delle suites e negli ampi spazi comuni, la bellissima piscina a pochi metri dal fiume, l’alto livello di servizio.
  • Cons: la location è decentrata, scomodissima per tutto, sia per visitare la Bangkok storica dei templi che per le boutiques di Siam Square; le pools nelle camere non sono vere piscine, vanno bene giusto per bagnarti, sono appena più grandi di una vasca; costosissimo, e forse le tariffe sono davvero troppo esagerate, con gli stessi soldi alloggi in suites sontuose, altrettanto spaziose e spesso panoramiche in alberghi magnifici e molto più centrali.
  • Consigliato: se non sei di corsa ed hai di tempo di goderti con calma la tua suite e gli ambienti comuni dell’albergo; venire qui per stare tutto il giorno in giro a visitare Bangkok sarebbe una cosa senza alcun senso.
  • La barca privata dell’albergo: i fortunati ospiti del Siam hanno gratuitamente a disposizione un’elegante imbarcazione che in 40 minuti di panoramica navigazione ammirando i templi più belli di Bangkok collega l’albergo al Central Pier ed alla stazione dello Skytrain di Saphan Taksin BTS; gli orari sono fissi, 9 partenze al giorno in entrambe le direzioni, su prenotazione, puoi farla tu o chiedere al tuo maggiordomo personale di farla per te.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK: chi va al Siam il treno non lo considera neppure per un attimo, e di solito non prende nemmeno in considerazione il taxi, più semplicemente chiede in anticipo all’albergo di organizzare un’auto privata con autista, e senza chiedere il costo.
  • Address: 3/2 Thanon Khao, Vachirapayabal, Dusit, Bangkok, Thailand
The Speakeasy Rooftop Bar, Muse Bangkok Langsuan - MGallery Collection, Lumphini, Bangkok

The Speakeasy Rooftop Bar, Muse Bangkok Langsuan – MGallery Collection, Lumphini, Bangkok

Photo Credit: Muse Bangkok Langsuan – MGallery Collection

Muse Bangkok Langsuan – MGallery Collection

  • Dove: in posizione centrale, nell’elegante quartiere di Lumphini, 700 metri a nord del parco più bello di Bangkok, tra ambasciate, condomini ed alberghi di gran lusso, il distretto più esclusivo della capitale.
  • Perché andarci: perché è un vero 5 stelle, un albergo di grande charme e raffinatezza, dallo stile classico europeo anni ’20/’30 con deliziosi tocchi orientali, walking distance (850 metri) da Central World e dagli altri grandi malls di Siam Square.
  • Rooms: il Muse è ben più piccolo e raccolto di tanti altri 5 stelle, le camere sono solo 174, tutte dall’arredamento ricercato; la base sono le Jatu Deluxe (Muse Deluxe) di 39 mq con letti king o twin, sofa e scrivania con iPod Docking Station, bellissimi ed ampi bagni in marmo nero con vasca free standing e doccia separata; identica metratura sia per le Dowadueng Corner Deluxe (Muse Grand Deluxe), camere angolari con affaccio su due lati dell’edificio, e le più luminose Yama Executive (Muse Executive), queste ultime situate negli ultimi sei piani dell’edificio; poi vengono le penthouses, ben più costose delle camere, alcune su due livelli.
  • Pros: le camere spaziose dagli arredi ricercati; i suoi 3 ristoranti, incluso l’acclamato ristorante italiano Medici Kitchen and Bar, chef abruzzese e sapori di casa, e la Babette’s Steakhouse con cucina americana ed ambientazione Chicago anni ’20; lo Speakeasy Rooftop Bar, su due livelli, al 24° e 25° piano del palazzo con vista sulla skyline di Bangkok; per la piccola fascinosa piscina a sfioro al 19° piano che appare quasi sospesa in mezzo agli altri grattacieli, aperta fino a sera.
  • Cons: l’arredamento anni ’20 e ’30, i marmi neri, i mobili in legno scuro e l’illuminazione soffusa rendono il posto un po’ tenebroso, non è detto che ti piaccia; attento ai costi dei ristoranti, l’ambientazione è sontuosa ma anche il conto sarà da ricordare.
  • Consigliato: se vuoi alloggiare in un boutique hotel di gran classe nel pieno centro di Bangkok.
  • Distanza dallo Skytrain: a soli 400 metri da Chit Lom BTS, ci arrivi in 5 minuti.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK: il Suvarnabhumi dista 33 Km, la stazione dell’Airport Rail Link di Ratchaprarop è invece a soli 2 Km, io ti suggerisco il treno fino a quest’ultima e solo da qui il taxi, fai prima e ti godi il panorama invece di rimanere bloccato in fila nel traffico.
  • Address: 55/555 Langsuan Road, Lumphini, Bangkok, Thailand
Ariyasom Villa, Sukhumvit, Bangkok

Ariyasom Villa, Sukhumvit, Bangkok

Photo Credit: Ariyasom Villa

Ariyasom Villa

  • Dove: nella parte alta del quartiere di Sukhumvit, vicino al Bumrungrad International Hospital, uno dei più grandi e noti ospedali privati multi specialità di tutto il Sud-est dell’Asia, con centinaia di posti letti e migliaia tra medici e personale infermieristico, quasi tutti parlanti inglese.
  • Perché andarci: perché è una delle residenze di charme più belle e raffinate di Bangkok, con una piccola spa ed un ottimo e quotato ristorante vegetariano (e di pesce, ma niente carne).
  • Suites: in tutto sono solo 24 delle quali 10 sono Studio (due nella villa originale degli anni ‘40 e le rimanenti 8 nella new wing) tutte di circa 34 mq con pavimento in teak, oggetti di artigianato e tessuti in seta; 8 sono le Deluxe di circa 42 mq e 3 le Executive Deluxe di quasi 60 mq con patio o balcone, charmosi four poster beds e magnifici bagni; 3 sono anche le Suites, di cui due con balcone e vista sulla piscina ed il canale Saen Saeb più una situata nella old house, quest’ultima molto fascinosa.
  • Pros: il livello del servizio, molto alto; l’attraente architettura della villa principale e della palazzina adiacente; la tranquillità del bel giardino e la gradevolissima piscina.
  • Cons: la parte alta di Sukhumvit è decisamente meno frizzante e piacevole rispetto alla sua sezione centrale tra Nana ed Asoke; la scomodità come tutti gli altri alberghi di Sukhumvit per raggiungere e visitare le vere meraviglie di Bangkok, il fiume, i templi e Chinatown stanno tutti dalla parte opposta della città, ed è vero che c’è lo Skytrain ma le distanze sono quelle che sono e devi anche cambiare linea.
  • Consigliato: a mio parere sconsigliato come soggiorno principale e consigliato invece, per la vicinanza alla stazione dell’Airport Rail Link di Makkasan, come breve soggiorno finale di una notte a Bangkok dopo il mare ed immediatamente prima di rientrare in Europa; così se hai un volo in partenza la sera puoi rilassarti la mattina nel giardino dell’albergo, fare gli ultimi acquisti nel pomeriggio nei vicini malls di Siam Square (a 2 sole fermate di Skytrain senza cambi) ed in serata raggiungere velocemente l’aeroporto con il treno; ma sempre che tu te lo possa permettere, le tariffe dell’Ariyasom sono alte…
  • Distanza dallo Skytrain: 700 metri dalla stazione dello Skytrain Phloen Chit BTS; l’albergo è posizionato esattamente in fondo al Soi 1 nella parte alta di Sukhumvit Road ed immediatamente a ridosso dal Klong Saen Saeb ma da quanto ho avuto modo di vedere nessun pier risulta né vicino né di facile accesso.
  • Come arrivare dall’aeroporto BKK: circa 26 Km dal Suvarnabhumi ma a soli 1,8 Km dalla stazione intermedia di Makkasan dell’Airport Rail Link, il percorso in taxi o tuk-tuk da quest’ultima è velocissimo.
  • Address: 65 Sukhumvit Soi 1, Bangkok, Thailand
  • L’alternativa: stessa zona, sempre Soi 1 di Sukhumvit, ma dal design modernissimo è invece l’Ad Lib Bangkok; si trova praticamente a fianco al Bumrungrad International Hospital e più vicino alla stazione dello Skytrain rispetto all’Ariyasom, ha solo 48 camere super stylish, le suites hanno bagni addirittura favolosi, bella la piscina a sfioro sul tetto.

I point makers su questa mappa di Bangkok segnalano l’esatta posizione di tutti i boutique hotels di charme e design qui descritti così ti rendi immediatamente conto della loro location; fai lo zoom per un maggior dettaglio ed identificare le stazioni dello Skytrain, della metropolitana, dell’Airport Rail Link e gli imbarcaderi lungo il fiume Chao Phraya, ed allarga invece la mappa per localizzare l’aeroporto Suvarnabhumi situato ad est della città: 

Center map
Traffic
Bicycling
Transit
Get Directions

Le Guide su Bangkok e la Thailandia

Tutti i posts su Bangkok e la Thailandia pubblicati fino ad oggi in questo blog.

  • Bangkok: tanti articoli con le informazioni dettagliate sui trasporti, i migliori quartieri dove alloggiare, i malls ed i mercati più interessanti, i rooftop e gli skybars dove andare la sera, cosa fare con i bambini. Ed una guida dettagliatissima per visitare il meglio di Bangkok in 2 giorni, da solo, in completa autonomia ed utilizzando i trasporti pubblici.
  • I tours organizzati a Bangkok: ho ricercato e confrontato decine di escursioni guidate, qualcuna di gruppo ma la maggior parte con auto e guida privata, organizzate da agenzie diverse, e descritto le più valide, con pro e contro di ciascuna escursione ed i links diretti per confrontare i costi e prenotare in internet con carta di credito. In I Migliori Tours Organizzati a Bangkok trovi le escursioni più interessanti per visitare la città con una guida privata, dalla Bangkok moderna di Siam Square al complesso del Palazzo Reale e del Tempio del Buddha di Smeraldo, dal Wat Arun al Wat Pho con la sua statua del Buddha sdraiato lunga 46 metri. In I Migliori Tours Organizzati ad Ayutthaya leggi le mie recensioni delle escursioni che da Bangkok portano all’antica capitale del Regno del Siam ed a Bang Pa-In. Se vuoi invece una guida che ti accompagni a visitare i suggestivi floating markets nei dintorni della capitale, da Damnoen Saduak ad Amphawa, od il famoso mercato attraversato da treno, allora il post giusto è I Migliori Tours Organizzati ai Floating Markets da Bangkok. Tu leggi, valuta, e vedi se c’è qualcosa che ti interessa.
  • Chiang Mai: 4 guide dedicate alla più attraente e ricca di posti da visitare di tutte le città della Thailandia dopo Bangkok, con i miei consigli su dove dormire, i templi più belli e come impostare un programma per visitare il meglio del Nord della Thailandia in 3 o 4 giorni.
  • Spiagge e Isole della Thailandia: le guide dedicate alle spiagge ed alle isole più belle della Thailandia, tra le quali Koh Samui, Koh Phangan, Krabi, Phi Phi Island e Phuket, con la descrizione dettagliata di ogni isola, le caratteristiche delle diverse spiagge, i miei suggerimenti su dove stare, i resorts più belli e quelli col miglior rapporto qualità/prezzo, le gite da non mancare, il clima.

Last Update: June 16th 2020

Front cover photo credit: Ariyasom Villa, Bangkok. All Photos are taken from official Hotel Websites. Copyright © All Rights Reserved

Bangkok: Guida ai Quartieri Più Belli Dove Alloggiare. Le 9 Migliori Zone di Bangkok Dove Dormire

Guida ai Migliori Quartieri Dove Alloggiare a Bangkok

Dove alloggiare a Bangkok? Quali sono i quartieri più belli di Bangkok dove dormire? E quali sono invece le zone più comode e pratiche di Bangkok dove stare? La tua guida dettagliatissima ai 9 migliori quartieri di Bangkok dove alloggiare con la descrizione completa, la mappa, tutti i pro ed i contro delle diverse zone ed i miei suggerimenti su dove dormire e prenotare l’albergo. Alloggiare a Bangkok Riverside: i tanti validi motivi del perché preferire gli hotels lungo il fiume, nella zona più gradevole e scenografica di Bangkok. I 2 quartieri di Silom e Siam ricchi di hotels di 3 e 4 stelle con un ottimo rapporto qualità/prezzo. L’elegante ed esclusivo quartiere di Lumphini: l’indirizzo più prestigioso della capitale. Dove dormire a Bangkok se cerchi qualcosa di un po’ più particolare: il quartiere di Chinatown, i boutique hotels nell’emergente e fascinosa zona di Rattanakosin Island affacciata sul fiume a pochi passi dai tre templi più belli e grandiosi di Bangkok e l’economicissimo quartiere di Banglamphu con la mitica Khao San Road, amata dai backpackers per i suoi ostelli e le guesthouses a basso costo, il posto perfetto se vuoi spendere poco e fare amicizia. Il moderno, vivace e modaiolo quartiere di Sukhumvit: una scelta sterminata di camere nel vero cuore della vita notturna di Bangkok. Dove stare se parti presto dal Suvarnabhumi Airport. Ed ancora, la sicurezza a Bangkok: le cose da sapere. Ma quando andare a Bangkok? Tutto sul clima di Bangkok: quando piove, le temperature, i mesi migliori per visitare la città, i siti per le previsioni e le statistiche di temperatura e piovosità. Tante informazioni ed i miei consigli per poter decidere in autonomia in quale quartiere soggiornare nella capitale della Thailandia.

Grand Palace Complex, Rattanakosin Island, Old City, Bangkok, Thailand

Grand Palace Complex, Rattanakosin Island, Old City, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

Perché Andare a Bangkok e Dove Alloggiare 

Guida ai Migliori Quartieri dove Dormire a Bangkok

Si, Bangkok è un posto geniale. Anche ora che hanno costruito le sopraelevate, gli shopping centers in stile Singapore e decine e decine di alte torri di vetro. La skyline è incredibile, ha cambiato l’aspetto della città. Ma solo quello.

Bangkok non è diventata asettica come altre metropoli asiatiche, andare a spasso per i suoi tanti quartieri riserva continue sorprese ed emozioni. E girare oggi per la città è più facile e piacevole di quanto sia mai stato.

L’efficiente e panoramico Skytrain e la metropolitana hanno rivoluzionato il modo di spostarsi per Bangkok e non occorrono più ore per andare da un posto all’altro, con il prolungamento della metro di luglio 2019 ora è un attimo recarsi al Wat Pho ed al Grand Palace. Ed anche raggiungere l’aeroporto Suvarnabhumi è veloce, con il treno impieghi meno di 25 minuti.

Nonostante gli alti grattacieli ed i nuovi condomini di lusso la vita nelle strade di Bangkok è sempre la stessa. E’ la solita Bangkok, con il traffico e l’inquinamento, le barche lungo il fiume, i tuk tuk e le migliaia di coloratissimi taxi. E malgrado negli ultimi anni l’amministrazione cittadina abbia forzatamente fatto sloggiare migliaia di street vendors da alcune delle arterie principali della città, Bangkok continua a vivere intensamente, dall’alba fino a notte fonda, le bancarelle dove si vende di tutto rimangono numerosissime e se vuoi puoi mangiare a qualsiasi ora del giorno.

Ci sono sempre i mille veneratissimi Buddha e la dimora in stile thai di Jim Thompson, tutta in teak, mobili antichi e cuscini di seta. E la terrazza dell’Oriental dove scrissero Conrad e Somerset Maugham. Anche a Chinatown è tutto uguale, le strade sono trafficate come vent’anni fa, i vicoli sono sempre bui e le grandi insegne luminose di Yaowarat Road al loro posto.

E nel mezzo di tutto la città ti riserva sempre le emozionanti apparizioni di magici e grandiosi templi, decorati da mosaici e ricoperti da milioni di tessere di porcellana scintillanti nel sole. 

Conclusione? Bangkok è la più interessante, la più autentica e la più ricca di cose da vedere e visitare tra tutte le grandi città del Sud-est dell’Asia. Merita anche più di una sosta, se ci passi non mancarla, dedicale almeno 2 o 3 giorni pieni, di certo non ti annoierai.

Di seguito all’interno di questa guida trovi i miei consigli e la descrizione il più possibile dettagliata dei migliori quartieri e delle zone più belle, comode e piacevoli di Bangkok dove alloggiare, oltre alla mappa della città con indicata la posizione dei diversi quartieri e la segnalazione degli alberghi più validi dove dormire. Le riflessioni, i commenti ed i suggerimenti che puoi leggere valgono sia nel caso di una tua prima visita in città sia che tu già la conosca e ci ritorni.

Bangkok from SkyBar Rooftop, Lebua at State Tower, Bangkok, Thailand

Bangkok from SkyBar Rooftop, Lebua at State Tower, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

Dove Alloggiare a Bangkok: My Suggestions

I Miei Consigli sui 9 Migliori Quartieri di Bangkok Dove Dormire 

Dove alloggiare a Bangkok? Quale zona preferire? In quale quartiere di Bangkok è meglio dormire? L’offerta alberghiera è poderosa e trovi decine di buoni se non ottimi alberghi in ogni angolo di Bangkok, spesso a quotazioni straordinariamente interessanti. Ma la città è enorme e ci sono zone che sono più comode dove stare rispetto ad altre.   

  • Ecco di seguito la descrizione completa, molto in dettaglio, dei 9 migliori quartieri di Bangkok che più meritano un soggiorno, decidi tu dove dormire a seconda della zona che più ti attrae e del budget che hai a disposizione.
  • La prima zona che ti presento è la Bangkok Riverside, e più in particolare quella zona lungo il fiume Chao Phraya in corrispondenza del Sathorn Bridge, perfetta non solo per raggiungere in battello le grandi attrazioni della Bangkok storica e Chinatown ma anche per godere degl spazi ampi offerti dal fiume, a mio giudizio il posto più gradevole, scenografico ed impattante di tutta Bangkok.
  • Trovi poi la descrizione di 3 quartieri con una grande scelta di alberghi, il quartiere di Silom ed il quartiere di Siam entrambi molto ricchi di hotels di 3 e 4 stelle con un ottimo rapporto qualità/prezzo e comodissimi per gli spostamenti, e l’elegante ed esclusivo quartiere di Lumphini, l’indirizzo più prestigioso della capitale, pieno di alberghi di gran lusso.
  • Vengono poi 3 quartieri un po’ particolari, sono l’emergente e fascinosa zona di Rattanakosin Island affacciata sul fiume a pochi passi dai tre templi più belli e grandiosi di Bangkok, il quartiere di Banglamphu con la mitica Khao San Road frequentatissima dai backpackers per l’enorme scelta di alloggi a basso costo, ed il quartiere di Chinatown, quest’ultimo molto caratteristico anche se probabilmente non consigliato a tutti.
  • C’è poi il quartiere di Sukhumvit, la zona maggiormente frequentata dagli occidentali residenti, quella con il maggior numero di camere di albergo della capitale ed il vero ed indiscusso cuore della nightlife di Bangkok, se vuoi tirare tardi la sera, vivere la notte e dedicarti a girly bars, clubs e locali notturni è questo il posto perfetto dove dormire.
  • Per ultimo trovi i miei consigli su dove alloggiare a Bangkok se parti presto dal Suvarnabhumi Airport, con le opzioni di alloggiare in uno degli alberghi walking distance dalle stazioni dell’Airport Rail Link oppure dormire vicino all’aeroporto.
  • Per ogni quartiere ed ogni zona puoi leggere una breve presentazione di alcuni degli ostelli e degli hotels più validi: alcuni hanno costi importanti, altri sono straordinariamente economici, all’interno delle rispettive fasce di costo sono tutti ostelli ed alberghi che io prenderei in considerazione per un mio soggiorno, tu tienili come riferimento per confrontarli con l’albergo che più ti ispira. I links sono di Booking.com, puoi controllare rapidamente la reale disponibilità e le tariffe più basse per le date che ti interessano. Questo è il link generale a tutti gli hotels di Bangkok, sotto trovi invece i links specifici quartiere per quartiere, per alcuni ostelli ed alberghi particolamente validi trovi inoltre anche il link diretto.
  • Se poi vuoi approfondire ed entrare nel dettaglio nel blog puoi leggere tre posts completamente dedicati ai migliori alberghi ed aparthotels di Bangkok, di seguito ed in fondo a questa guida trovi i links ai tre articoli.
Chao Phraya River with Royal Orchid Sheraton (left) and Millennium Hilton (right), Riverside, Bangkok, Thailand

Chao Phraya River with Royal Orchid Sheraton (left) and Millennium Hilton (right), Riverside, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

Best Location? Bangkok Riverside: Alloggiare lungo il Fiume Chao Phraya

Senza alcuna ombra di dubbio la zona lungo il fiume Chao Phraya è il posto più scenografico e piacevole di tutta Bangkok. Ma di zone affacciate sul fiume a Bangkok ne esistono parecchie, ne trovi nella Città Vecchia vicino ai templi, nel quartiere di Banglamphu ed a valle del Sathorn Bridge verso l’Asiatique, e tutte risultano più o meno gradevoli ed offrono una bella vista. 

  • Ma c’è una ed una sola zona che più di tutte le altre si può definire la vera Bangkok Riverside. Corrisponde al chilometro e mezzo scarso di fiume immediatamente a nord del Sathorn Bridge fino all’inizio dell’ansa di Chinatown.
  • Ed è un posto magnifico, di gran lungo il posto più impattante e spettacolare di tutta Bangkok. 
  • E’ in questo tratto del fiume, su entrambe le rive del Chao Phraya, che a distanza ravvicinata tra loro si innalzano alti grattacieli e palazzi imponenti, occupati da alberghi di lusso ed esclusivi condomini residenziali. Più in basso non mancano alcune delle residenze coloniali più fascinose della città, oggi oggetto di recupero e restauro. 
  • Se una volta la riva giusta era la East Bank, quella dal lato della città, negli ultimi anni le cose sono parzialmente cambiate. Ed è la riva occidentale, quella dal lato di Thonburi ad aver guadagnato importanza ed investimenti. E’ proprio il lato di Thonburi ad essere stato scoperto dagli immobiliaristi ed essere in pochi anni diventano la zona a più rapido sviluppo immobiliare della capitale. E’ qui che trovi il fenomenale ICONSIAM Mall con la nuova promenade lungo il fiume sovrastata dalle torri più alte di Bangkok. Oltre alla nuova monorotaia sopraelevata, non ancora inaugurata ma ormai in avanzato stato di costruzione.
Bangkok Skyline from ICONSIAM Mall, Thonburi Riverside, Bangkok, Thailand

Bangkok Skyline from ICONSIAM Mall, Thonburi Riverside, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Il celeberrimo SkyBar del Lebua è a pochi passi ed i 3 imbarcaderi di Sathorn (Central) Pier, Oriental Pier e Si Phraya Pier serviti dagli economicissimi battelli pubblici di Chao Phraya Express Boat risultano comodissimi per recarti a Chinatown, andare a visitare il Wat Pho, il Wat Arun ed il Grand Palace, od ancora proseguire fino al quartiere di Banglamphu e Khao San Road, il tutto viaggiando sul fiume senza dover prendere alcun taxi.
  • A parte la spettacolarità, rispetto a tutte le altre zone affacciate sul fiume, questa specifica area lungo il Chao Phraya immediatamente a nord del Sathorn Bridge ha inoltre un altro, grande, enorme vantaggio: ed è la stazione di Saphan Taksin del BTS/Skytrain, raggiungibile a piedi o con le shuttle boats gratuite degli alberghi, che ti permette di raggiungere velocemente i quartieri di Silom, la centralissima Siam Square e la vivace Sukhumvit Road con il treno sopraelevato senza rimanere bloccato negli infernali ingorghi di Bangkok.
  • Tu tieni presente che di alberghi belli e lussuosi ce ne sono anche in altre parti della città ma quelli situati lungo il fiume offrono spazi più ampi e la vista del Chao Phraya con il movimento di barche e chiatte. Interessante e senz’altro più gradevole di quella di auto, camion e bus che intasano ed avvelenano le vie della città.
  • Certo, lungo il fiume a nord del Sathorn Bridge gli hotels sono pochi, quasi tutti di alto livello e la zona richiede un buon budget. Ma quello che devi considerare è che qui tutti gli alberghi offrono grandi terrazze con piscine e ristoranti all’aperto dove puoi passare una mezza giornata in modo tranquillo e piacevole. Alloggiare lungo il fiume ti fa sentire quasi più in un resort che in un albergo di città e l’atmosfera è più vacanziera e rilassata.
Historic Oriental Hotel, Riverside, Bangkok, Thailand

Historic Oriental Hotel, Riverside, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

I Migliori Hotels Dove Dormire a Bangkok Riverside lungo il Fiume Chao Phraya

  • Se vuoi il meglio del meglio dell’hotellerie mondiale la scelta è solo una. E’ bello, famoso, costosissimo, molto di più di molti altri 5 stelle della capitale, ma è un posto speciale. E’ lo storico Oriental gestito in modo impeccabile dalla catena Mandarin, e se anche non ci alloggi merita comunque una visita per dare uno sguardo all’Historic Wing e berti qualcosa sulla terrazza di fronte al fiume. Diversi i ristoranti inclusi alcuni meno formali situati nel giardino con vista sul Chao Phraya.
  • Vicinissimo all’Oriental, pochi metri sulla sinistra guardando fiume, sorge un altro nome noto, è lo Shangri-La, e sebbene non abbia più lo smalto di una volta rimane una scelta validissima, la stazione di Saphan Taksin del BTS/Skytrain ed il Sathorn (Central) Pier sono proprio sotto l’albergo. Alla destra dell’Oriental invece il meno costoso di tutti i grandi alberghi di lusso in questa zona, il Royal Orchid Sheraton, tutte le camere, dalla prima all’ultima, hanno grandi finestre floor to ceiling affacciate sul fiume, spesso sono disponibili a tariffe invitanti, se vuoi dormire in un hotel di lusso con vista fiume senza svenarti vale la pena investigare.
  • Di fronte, a Thonburi dall’altro lato del Chao Phraya sorgono il Millennium Hilton ed il Peninsula. I due alberghi sono leggermente più svantaggiati per gli spostamenti (ogni volta che ti muovi devi sempre attraversare il fiume) ma offrono il più bel panorama di Bangkok. Oltre al fiume in primo piano si apre magnifica la vista sulla skyline della città, in questo tratto particolarmente grandiosa e drammatica, soprattutto di notte.
  • Rinunciando alla posizione diretta fronte fiume ma conservando la medesima location, se vuoi spendere meno guarda l’Oriental Heritage Residence ed il Centre Point Silom, per entrambi il rapporto qualità/prezzo è di solito molto elevato.
  • Disponibilità e tariffe dei resorts affacciati sul Chao Phraya River su Booking.com. Tu apri sempre la mappa per controllare l’effettiva location, ricorda che gli alberghi immediatamente a nord del Sathorn Bridge (ufficialmente conosciuto come Taksin Bridge) e della stazione del BTS/Skytrain di Saphan Taksin offrono l’ambientazione più spettacolare e la posizione migliore per trasporti/vicinanza ai luoghi di interesse. Per il Royal Orchid, l’Oriental Heritage Residence ed il Centre Point Silom trovi un approfondimento nel post I Migliori Hotels di Bangkok per Rapporto Qualità/Prezzo
King Power Mahanakhon and Silom Skyline from Lebua at State Tower, Bangkok, Thailand

King Power Mahanakhon and Silom Skyline from Lebua at State Tower, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

Alloggiare a Silom: Tanta Offerta, Tariffe Interessanti e Comodità negli Spostamenti

Silom è un quartiere che tutto sommato amo, nonostante non abbia nessuna particolare bellezza né attrazione imperdibile. Si trova a metà strada tra la zona dei grandi alberghi sul fiume Chao Phraya ed i quartieri di Siam e Sukhumvit, con i loro grandi malls ed i locali della vita notturna. 

  • Sono tre i vantaggi di dormire a Silom. Il primo è la grande offerta di hotels validi nella categoria dei 3, 4 e 5 stelle a costi di solito molto ragionevoli. Il secondo è lo Skytrain che letteralmente attraversa da parte a parte il quartiere e che rende rapidi gli spostamenti. Il terzo è la posizione, si è proprio la posizione, comoda sia per visitare i templi e Chinatown sia per raggiungere velocemente la zona dello shopping, a fare di Silom una buona se non ottima location dove alloggiare. 
  • Il panorama è intriso di vetro e cemento e l’atmosfera è quella della grande città, con i palazzi moderni alti decine di piani, lo Skytrain e le autostrade sopraelevate. In giro migliaia di auto, camion ed autobus, gas di scarico a perdita d’occhio. Ma anche un quartiere pieno di animazione, ed assai meno asettico di altri. E’ qui tra Sathorn e Silom Road nel bel mezzo del quartiere che si innalza il King Power Mahanakhon, uno dei grattacieli più alti ed inconfondibili di Bangkok, il suo osservatorio panoramico sospeso nel vuoto è un must per molti turisti.
  • Sono due le arterie principali del quartiere, Silom Road e Sathorn Road, entrambe collegano la zona del fiume con il Lumphini Park e la parte più centrale di Bangkok. 
  • Delle due è Silom Road a risultare molto più gradevole, in quanto più animata e ricca di vita, può valere una passeggiata. E se vuoi vivere la notte senza allontanarti dal quartiere questo è il posto giusto. Perché è su Silom Road che si trova la famosa, anche se in verità ormai decaduta, Patpong, non solo go-go bars e locali spinti ma anche il mercatino serale nel mezzo della via. 
  • E’ però su Sathorn che si affacciano gli alberghi più belli, e sono numerosi ottimi alberghi di 5 stelle in genere disponibili a tariffe non proibitive.  
Sathorn Square from Chong Nonsi BTS, Silom, Bangkok, Thailand

Sathorn Square from Chong Nonsi BTS, Silom, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

I Migliori Ostelli ed Alberghi dove Dormire nel Quartiere di Silom 

  • Cerchi un ostello? Davvero notevole l’offerta di Silom per gli ostelli, queste che seguono sono le strutture che ti suggerisco. Nella parte bassa di Silom Road, lato fiume per capirci, vicinissimo al Lebua ed allo SkyBar il Folk Poshtel Silom è uno dei migliori ostelli per famiglie della città, gradevolissimo il suo arredamento. Come alternativa guarda il vicino Cooper distante solo un centinaio di metri. A nemmeno 50 metri da Chong Nonsi BTS il Good One Poshtel & Cafe Bar è una buona soluzione se stai cercando una camera singola od una camera doppia privata e vuoi spendere poco. A pochi metri di distanza l’uno dall’altro nella parte più centrale di Silom Road, a 250 metri dalla fermata Sala Daeng del BTS/Skytrain due proposte molto valide sono lo Smile Society ed il Kinnon Hostel.  
  • Nella parte bassa di Silom Road poco distante dal fiume il Novotel Bangkok Fenix Silom è una buona scelta nella categoria dei 4 stelle, se vuoi spendere meno guarda nella stessa zona il Silom City. Poco distante due altre strutture, il Furama ed il Narai, sono a volte disponibili a tariffe molto attraenti. E se cerchi qualcosa di diverso dal grande albergo investiga sul delizioso Triple Two Silom. Con una location assolutamente geniale a soli 90 metri dalla stazione dello Skytrain di Chong Nonsi BTS l’Holiday Inn Express Bangkok Sathorn è uno dei migliori 3 stelle superiori della capitale. Nella parte parte alta di Silom, a 5’ a piedi da entrambe le fermate di Sala Daeng del BTS/Skytrain e Silom della metropolitana MRT l’Urban house offre alcune delle camere più stylish di Bangkok nella fascia bassa di prezzo. Trovi un approfondimento su alcune di queste strutture nel post I Migliori Hotels di Bangkok per Rapporto Qualità/Prezzo
  • Vuoi alloggiare in un super 4 stelle superiore senza svenarti? Guarda l’Eastin Grand Sathorn su Sathorn Road, non solo hai un hotel molto valido, ma il plus è l’accesso diretto alla stazione di Surasak del BTS/Skytrain, con una sola fermata arrivi al fiume Chao Phraya da dove puoi proseguire in battello verso i templi e Chinatown. Per un albergo di lusso di design investiga poco più a sud il W Bangkok affacciato su Sathorn Square ed a poche decine di metri dal King Power Mahanakhon e da Chong Nonsi BTS. E’ inoltre qui, al 39° piano sopra Sathorn Square che si trova The Club At Koi, una delle disco più fighe di Bangkok, musica super e panorama eccezionale!
  • Tre altri alberghi famosi e costosi sorgono a pochi passi l’uno dall’altro nella parte alta di Sathorn Road non distanti dal Lumphini Park. Il Sukhothai è un albergo magnifico ma l’unicità del posto la percepisci solo se prenoti le accommodations più costose, le camere base sono carine ma non eccezionali. L’attrazione più grande del lussuoso Banyan Tree è invece il panoramicissimo Vertigo & Moon Bar, da farci un salto anche se non alloggi da queste parti. Davvero di impatto la vista sul Lumphini Park dal SO Sofitel Bangkok, l’albergo è molto valido. Considera che questi hotels sorgono in un’area un po’ anonima dove non fa particolare piacere camminare, pochi i negozi, i bars ed i ristoranti, da qui ti muovi prevalentemente in taxi. 
  • Controlla disponibilità e costi degli ostelli e degli alberghi del quartiere di Silom su Booking.com.
  • Per ultimo, è nel quartiere di Silom che sono situati alcuni dei migliori serviced apartments di Bangkok, residences alberghieri come il Sabai Sathorn Service Apartment, l’Ascott Sathorn Bangkok, il Baan K Managed By Bliston od il Siri Sathorn Executive Serviced Residence. Li trovi descritti nell’articolo I Migliori ApartHotels di Bangkok e se viaggi con amici, hai una famiglia numerosa oppure più semplicemente invece della classica camera da 30mq vuoi sistemarti in un appartamento multicamera ampio e luminoso allora la cosa potrebbe interessarti.
Siam Paragon, Siam Square, Bangkok, Thailand

Siam Paragon, Siam Square, Bangkok, Thailand

Alloggiare a Siam Square: il Quartiere dello Shopping 

Siam Square è spesso considerata come il centro del centro di Bangkok. Se per centro intendi il posto dove sorgono i più numerosi e grandi centri commerciali della città allora ti do ragione. Motivi particolari per prenotare qui l’albergo? Due. 

  • Il primo è se vieni per lo shopping: Siam Square è la zona di Bangkok che ospita più centri commerciali, i malls abbondano, è qui che trovi i famosissimi Central World, Siam Paragon e l’MBK, oltre ai più piccoli Siam Center, Siam Discovery, Gaysorn e Siam Square One.
  • Ogni giorno a Siam Square convergono numerose decine se non centinaia di migliaia di persone, c’è chi viene per fare acquisti e chi per nutrirsi nelle innumerevoli eateries presenti all’interno dei malls, veri e propri centri di ritrovo ed intrattenimento non solo per i turisti ma anche per i residenti di Bangkok.
  • Il secondo è l’accessibilità: la stazione di Siam nel cuore di Siam Square è il perno dei trasporti urbani della città ed è qui che si intersecano le 2 linee del BTS/Skytrain. Con il treno sopraelevato puoi raggiungere velocemente in pochi minuti sia l’area dei locali notturni di Sukhumvit e Silom sia la zona dei grandi alberghi lungo il fiume. 
  • Non solo, anche se poco conosciuto dai turisti il pier dei water taxi di Tha Hua Chang lungo il Klong Saen Saep è comodo per raggiungere in pochi minuti di barca il quartiere di Banglamphu e le classiche attrazioni turistiche della Bangkok storica. 
  • Bada bene però che a parte i negozi e la casa di Jom Thompson, che sorge nelle immediate vicinanze, la zona non offre altre attrattive e non risulta né fascinosa né tipica. 
Jim Thompson House Cafe, near Siam Square, Bangkok, Thailand

Jim Thompson House Cafe, near Siam Square, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

I Migliori Ostelli ed Alberghi Dove Dormire a Siam Square 

  • Numerosi gli alberghi nell’area di Siam Square, spesso con centinaia di camere ed appartenenti a catene, dal Novotel Bangkok on Siam Square al Siam Kempinski al Centara Grand at Central World che ospita sulla sua sommità uno dei più spettacolari rooftop di Bangkok.
  • Se invece vuoi spendere poco due buone scelte sono il Mercure Bangkok Siam e l’Holiday Inn Express Bangkok Siam, entrambi situati su Rama I Road a pochi passi dalla stazione National Stadium del BTS/Skytrain ed a 100 metri sia dal MBK che dalla Jim Thompson’s House. 
  • A pochi passi sempre su Rama I Road trovi anche due ostelli più che discreti, il Lub d Bangkok Siam ed il Chao Hostel, e se viaggi solo e cerchi un posto letto in una dorm room sono in assoluto due delle sistemazioni economiche più valide della zona. In posizione meno perfetta a 15 minuti a piedi da National Stadium un ostello molto bello è il Cubic Bangkok, da prendere in considerazione se i precedenti fossero completi.
  • A nord di Siam Square, oltre il Klong Saen Saep e quasi a Phetchaburi Road, e vicino alla fermata del BTS/Skytrain di Ratchathewi il Siam Swana è un’altra struttura valida e poco costosa.
  • Tutti gli ostelli, incluso il Lub d ed il Chao, e tutti gli alberghi di Siam su Booking.com.
Siam District from BTS Ratchadamri Station in Lumphini District, Bangkok, Thailand

Siam District from BTS Ratchadamri Station in Lumphini District, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

Alloggiare a Lumphini: il Quartiere Più Elegante della Capitale

  • Ambasciate, consolati ed alti condomini residenziali di gran lusso. Nel cuore della capitale, a pochi minuti a piedi da Siam Square e dall’inizio di Sukhumvit.
  • Strade pulite, ampie ed alberate, dai marciapiedi ben tenuti, dove l‘unica cosa che ricorda che sei a Bangkok è qualche 7-eleven e gli intrichi dei cavi elettrici sui pali della luce, gli uni e gli altri onnipresenti dappertutto.
  • Lumphini è il quartiere residenziale più esclusivo ed elegante della capitale, e se stai cercando non un semplice 5 stelle ma un vero hotel di gran lusso, di quelli sfarzosi, beh questo è il posto giusto.
  • La location è prestigiosa, ma come avrai probabilmente capito assai poco tipica, la vita e l’animazione di strada, quella che rende unica Bangkok qui è praticamente inesistente. Chiaro che prenoti qui se quello a cui vuoi dare priorità è uno specifico albergo. E sei hai il budget per prenotarlo.
Lumphini District, Bangkok, Thailand

Ratchadamri Road, Lumphini District, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

I Migliori Hotels di Gran Lusso di Lumphini

  • A metà strada tra il Lumphini Park e Siam Square, su Ratchadamri Road a pochi passi dalla stazione Ratchadamri BTS e con gran vista sul Royal Bangkok Sports Club e la skyline di Bangkok uno a fianco all’altro si trovano tre bellissimi alberghi di lusso, il St. Regis, l’intramontabile e raffinato Anantara Siam e l’Hansar Bangkok, quest’ultimo con camere enormi, sono solo suites, la più piccola di 59mq, a volte disponibili a tariffe ragionevoli.
  • Sulla stessa strada poco più a nord a non più di 5 minuti a piedi dai malls di Siam Square il Waldorf Astoria Bangkok ed il notissimo Grand Hyatt Erawan.
  • Sulla verde Langsuan Road nel cuore del quartiere di Lumphini a soli 400 metri da Chit Lom BTS  trovi il raccolto, particolare e raffinato Muse Bangkok Langsuan MGallery, uno dei migliori boutique hotels della capitale, in questo blog descritto nel post dedicato Gli Hotels di Charme Più Belli di Bangkok
  • Non molto distanti, sull’importante Wireless Road, la via più rappresentativa del quartiere e sede di ambasciate importanti inclusa quelli degli Stati Uniti, nelle vicinanze della fermata del BTS/Skytrain di Phloen Chit ed in direzione dell’inizio di Sukhumvit sorgono 4 proprietà molto quotate e molto conosciute, tra le più lussuose di tutta Bangkok: sono l’Okura Prestige, il davvero splendido The Athénée A Luxury Collection Hotel, l’Indigo Wireless Road e l’Oriental Residence, quest’ultimo presentato nell’articolo I Migliori ApartHotels di Bangkok
Wat Pho, Rattanakosin Island, Old City, Bangkok, Thailand

Wat Pho, Rattanakosin Island, Old City, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Twang_Dunga

Alloggiare a Rattanakosin Island: la Bangkok Storica

Si chiama Rattanakosin Island in quanto delimitata dal fiume Chao Phraya ad occidente e da diversi canali ad oriente, ma per quanto tu possa sforzarti difficilmente diresti che ha l’aspetto di un’isola. Corrisponde alla vecchia città fortificata ed è il cuore storico di Bangkok e di tutta la Thailandia, è qui che si trovano quelle che senza alcuna ombra di dubbio sono le vere grandi attrazioni di Bangkok.

  • Fino a qualche anno fa mai avrei pensato di suggerirti di alloggiare qui. Ma la zona della Città Vecchia in corrispondenza del Wat Pho e di Maharat Road è oggi una delle nuove zone emergenti di Bangkok.
  • E’ proprio qui vicino al Grand Palace ed immediatamente a ridosso del magnifico Wat Pho che negli ultimi anni hanno aperto boutique hotels, ristorantini e locali di charme, con le atmosfere che ricordano la Thailandia che fu.
  • Se prima questa era una zona sonnolenta, dove a parte i bellissimi templi non c’era nient’altro, e dove una volta che calava il buio facevi fatica a trovare un locale dove cenare o dove bere qualcosa ora tutto è cambiato. 
Baan Tha Tien Cafe, Maha Rat Road, near Wat Po, between Tha Tien Pier and Rajinee Pier, Rattanakosin Island, Old City, Bangkok, Thailand

Baan Tha Tien Cafe, Maha Rat Road, near Wat Po, between Tha Tien Pier and Rajinee Pier, Rattanakosin Island, Old City, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Il pioniere è stato l’Arun Residence, poi poco per volta sono venuti dietro tutti gli altri. Perché a cambiare davvero la scena ed a rendere appetibile questa zona per soggiornarci sono state due cose. 
  • La prima i tanti locali che hanno aperto, Maharat Road ed i vicoli adiacenti si sono letteralmente riempiti non solo di fascinosi boutique hotels con vista ma anche e soprattutto di deliziosi cafe e di piccoli ristoranti di charme dove pranzare o cenare bene autenticamente thailandese ed a costi contenuti. Ne sono un esempio il Baan Tha Tien Cafe, l’ottimo Jin Chieng Seng all’Inn A Day oppure l’Ama, il The Sixth e l’All Meals Sawasdee, questi ultimi tre tutti ospitati nel caratteristico edificio in stile coloniale color ocra ben restaurato proprio all’angolo dell’entrata del Wat Pho ed a pochi passi dall’imbarcadero di Tha Thien dove ci si imbarca per il Wat Arun. E non mancano nemmeno posti dove bere una birra dopo cena come l’Eagle Nest Bar del Sala Arun oppure il più economico ViVi The Coffe Place, e localini fascinosi dove fare colazione e merenda, il Make Me Mango – Mango Cafe su tutti, frequentato dagli studenti e studentesse delle due scuole superiori di Maharat Road.
  • La seconda, davvero decisiva in termini di accessibilità, è stato il prolungamento della metropolitana e l’inaugurazione il 29 luglio 2019 della nuovissima stazione di Sanam Chai della metropolitana MRT. Che ora ti permette di andare od arrivare con facilità e grande velocità da Silom o da Sukhumvit.
  • Inoltre, il pier di Rajinee situato a meno di 5 minuti a piedi dagli alberghi e dal Wat Pho ed a pochi metri dalla stazione della metro ti permette di raggiungere in modo piacevole e spendendo poco con i battelli pubblici di Chao Phraya Express Boat la vicina Chinatown, la zona dei grandi alberghi sul fiume, il nuovo ICONSIAM Mall e l’importantissimo pier di Sathorn, dove collegarti con la sovrastante stazione di Saphan Taksin del BTS/Skytrain.
  • Intendiamoci, a Rattanakosin Island non devi aspettarti né follie né luci al neon, non venire a cercare l’animazione di Sukhumvit od i grattacieli di Silom e Lumphini, il posto rimane tranquillo e soggiornare qui è un po’ come tornare alla Bangkok di una volta. A farti compagnia, non appena uscito dall’albergo, sono gli straordinari tetti del Wat Pho mentre dall’altra del fiume svetta la favolosa guglia in stile Khmer del Wat Arun.
Wat Arun and Chao Phraya River from ViVi The Coffee Place, Maha Rat Road, near Wat Po, between Tha Tien Pier and Rajinee Pier, Rattanakosin Island, Bangkok, Thailand

Wat Arun and Chao Phraya River from ViVi The Coffee Place, Maha Rat Road, near Wat Po, between Tha Tien Pier and Rajinee Pier, Rattanakosin Island, Old City, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

Gli Ostelli ed i Boutique Hotels dove Dormire a Rattanakosin Island

  • Due gli ostelli da segnalarti nella zona più fascinosa di Rattanakosin Island, semplici ma ben situati a 30 metri l’uno dall’altro nell’area a maggior concentrazione di ristoranti e locali, l’Arom d Hostel ed il Pho Hostel, da entrambi bella vista sul vicinissimo Wat Pho.
  • Pochi ma buoni, piccoli e tutti con vista gloriosa sul fiume ed il Wat Arun, non particolarmente economici, anzi piuttosto costosetti per quello che offrono, queste le caratteristiche degli alberghi affacciati sul fiume sul retro di Maha Rat Road. Li trovi tutti selezionando Distanza dal luogo di interesse nella pagina dedicata Wat Pho | Rattanakosin Island su Booking.com.
  • Trovi descritti quelli che reputo i più fascinosi boutique hotels di Rattanakosin Island, dall’Arun Residence al Sala Arun, dal Riva Arun all’Inn A Day nell’articolo Gli Hotels di Charme Più Belli di Bangkok, se sei in cerca delle fascinose atmosfere della Thailandia di una volta questo è un buon posto dove stare.
Walking in Khao San Road, Banglamphu, Bangkok, Thailand

Khao San Road, Banglamphu, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

Alloggiare a Banglamphu: la Famosa Khao San Road 

Vuoi spendere poco e soggiornare in un tipico quartiere thailandese? Banglamphu è la scelta giusta, non esiste nessun altro quartiere a Bangkok capace di assicurare una scelta così ampia nella fascia più bassa di prezzo. Ed è proprio qui a Banglamphu che si trova la mitica Khao San Road, una delle strade simbolo di Bangkok, molto cambiata negli ultimi anni ma tuttora un posto interessante e fuori dall’ordinario. 

  • Banglamphu è un quartiere autenticamente thailandese situato sul fiume poco a nord del Palazzo Reale e dei templi, raggiungibili anche a piedi in poco più di 30 minuti. Abitazioni, botteghe, negozi e strade animate.
  • Atmosfera piacevole, si percepisce ancora la vita del quartiere ed il centro della città con i grattacieli e le sopraelevate sembra lontano.
  • La famosissima Khao San Road è un’enclave occidentale nel cuore di Bangkok, rimane sempre il primo luogo di destinazione delle centinaia di migliaia di backpackers che ogni anno arrivano in città anche se nel corso degli anni tante cose sono cambiate. Venticinque anni fa la strada era piena di alloggi a basso costo, ristorantini, librerie stracolme di Lonely Planet usate e qualche bar dove sederti a leggere sentendo un po’ di musica, uno di quei posti che dopo 24 ore che ti eri insediato conoscevi tutti.
  • Ora su Khao San le guesthouses sono quasi scomparse sostituite via via dai nuovi alberghi, alcuni carini e dalle tariffe più che abbordabili. Ma soprattutto sostituite da un’infinità di negozi, tanti baretti rumorosi pieni di musica ad alto volume, è qui che si trova The Club Khaosan, una delle discoteche più conosciute di Bangkok. 
  • C’è sempre movimento, meno il mattino, di più il tardo pomeriggio e la sera quando Khao San diventa pedonale, si riempie di bancarelle ed imbonitori e si trasforma in una via mercato. Ed attrae anche turisti provenienti da altre zone di Bangkok, stranieri residenti e thailandesi. Senz’altro un posto da vedere e dove passare qualche ora, il people-watching è straordinario. 
Restaurant at Soi Rambuttri, near Khao San Road, Banglamphu, Bangkok, Thailand

Restaurant at Soi Rambuttri, near Khao San Road, Banglamphu, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Il meglio del quartiere di Banglamphu è ora offerto da altre strade, che ricordano molto la Khao San Road di una volta. 
  • Come il lungo, tranquillo e gradevole Soi Rambuttri, parallelo a Khao San, pieno di locali e ristorantini piacevoli dove bere una Singha o mangiare un risotto con pochi Bath. L’atmosfera di Soi Rambuttri è deliziosa, la via è in parte alberata, è una di quelle stradine dove passeggiare avanti ed indietro senza mai stancarsi.
  • Oppure il reticolo di vicoli pedonali immediatamente a nord del Wat Chanasongkhram, il bellissimo e poco conosciuto tempio, molto autentico, che chiude l’estremità occidentale di Khao San Road. E’ qui che ancora trovi moltissime guesthouses a poco prezzo, non saranno in cima alle classifiche di TripAdvisor ma se ti sai accontentare assicurano un alloggio semplice spendendo l’equivalente di pochissimi Euro.
  • Od ancora l’interessante Phra Arthit Road con i suoi cafe charmosi ed i suoi alberghi eleganti affacciati sul fiume, è qui che sorgono i due hotels più belli e confortevoli di Banglamphu, se vuoi approfittare della vivacità di Khao San ma tenerti fuori dal delirio è un buon posto dove alloggiare, budget permettendo si intende. 
  • Il punto relativamente debole del quartiere sono i trasporti, manca lo Skytrain e manca la metropolitana, vitali per muoversi in modo efficiente e veloce per Bangkok, in particolare verso i quartieri centrali della città, Silom, Siam e Lumphini.
  • Semplice ed economico però raggiungere il Palazzo Reale, il Wat Pho, Chinatown e la zona dell’Oriental, da Banglamphu la via più facile, economica e veloce è utilizzare le imbarcazioni pubbliche che navigano lungo il fiume, l’imbarcadero giusto è Tha Phra Arthit situato a meno di 10 minuti a piedi da Khao San.
Cafe at Soi Rambuttri, near Khao San Road, Banglamphu, Bangkok, Thailand

Cafe at Soi Rambuttri, near Khao San Road, Banglamphu, Bangkok, Thailand

Photo Credit: travelourplanet.com

I Migliori Ostelli, Guesthouses e Hotels Dove Dormire a Banglamphu/Khao San Road

  • Per la grande facilità di trovare camere private a prezzi bassissimi nelle tante guesthouses del quartiere di solito a Banglamphu non occorre alloggiare in un ostello, se però viaggi solo e vuoi fare amicizia ti consiglio due soluzioni, entrambe a 2 minuti a piedi a nord di Soi Rambuttri, sono il ben conosciuto Suneta Hostel Khaosan ed il Warm White Hostel, quest’ultimo con un animato bar sul rooftop dove incontrare altri viaggiatori. Se fossero completi c’è un terzo ostello da investigare, è il Back Home Backpackers e si trova in posizione più defilata a 500 metri da Soi Rambuttri e Khao San oltre il Lamphu Canal.
  • Direttamente su Khao San Road, nel centro dell’animazione, il Mulberry Bangkok Khaosan Road (prima conosciuto come Rikka Inn) ed il Buddy Lodge emergono nettamente sulle altre accommodations disponibili nella strada. Camere molto piccole ma carine, colorate, entrambi gli alberghi hanno una panoramica minuscola piscina sul tetto. Più tranquillo il primo e vero centro dell’intrattenimento il secondo. Per chi si accontenta e vuole spendere poco ma desidera alloggiare in un vero albergo.
  • Se viaggi in famiglia una soluzione come si deve a prezzi di solito ragionevoli è il valido l’ibis Styles Bangkok Khaosan Viengtai, a gestione internazionale e molto ben posizionato a metà del Soi Rambuttri. Se invece stai cercando qualcosa di insolito il Lamphu Tree House fa al caso tuo, si trova lungo il Lamphu Canal, circa 20 minuti di passeggiata da Khao San. Altro posto inusuale è l’Old Capital Bike Inn già conosciuto come Old Bangkok Inn e situato ai margini del quartiere.
  • In assoluto i due migliori hotels di Banglamphu sono il Riva Surya ed il Navalai, entrambi situati su Phra Arthit Road proprio di fronte al fiume, dal giardino del Navalai accedi direttamente all’imbarcadero. Camere molto belle e location piacevole a poco più di 10 minuti a piedi da Khao San. Tanti economici ristorantini nelle immediate vicinanze.
  • Tutte le guesthouses, gli ostelli e gli alberghi del quartiere di Banglamphu e di Khao San Road su Booking.com.
The Lights of Yaowarat Road, Chinatown, Bangkok, Thailand

The Lights of Yaowarat Road, Chinatown, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

Alloggiare a Chinatown: una Scelta Insolita 

Se stai cercando l’Asia dei tempi andati, le insegne al neon, i vicoli bui pieni di animazione e l’atmosfera un po’ misteriosa della Cina, allora devi soggiornare a Chinatown. Il quartiere è situato in posizione ottima per visitare la Bangkok storica dei templi. 

  • Alloggiare a Chinatown è una scelta un po’ insolita, pochi gli altri turisti occidentali, il quartiere è trafficato e caotico ma caratteristico e assolutamente non banale.
  • Nel quartiere trovi gran cucina cinese, ma se cerchi altro le uniche alternative sono i ristoranti degli alberghi più belli, oppure devi prendere un mezzo e cambiare quartiere.
  • La nuovissima stazione della metropolitana di Wat Mangkon inaugurata il 29 luglio 2019 dista meno di 300 metri dalla maggior parte degli alberghi del quartiere, mentre dieci/quindici minuti a piedi separano gli alberghi di Chinatown dalla fermata della metro e dalla stazione ferroviaria di Hua Lamphong
  • Per raggiungere Palazzo Reale, il Wat Pho, il Wat Arun oppure la zona dell’Oriental e la stazione di Saphan Taksin del BTS/Skytrain risulta comodissimo (e veloce, una decina di minuti) spostarsi via fiume, utilizza il pier di Tha Ratchawong.
Restaurant in a Chinatown Street, Bangkok, Thailand

Chinatown, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

I Migliori Ostelli ed Hotels Dove Dormire a Chinatown 

  • Cerchi un ostello a Chinatown? Bene, sono diversi i buoni ostelli di Chinatown dove alloggiare spendendo poco, uno dei più validi è l’Hostel Urby a 4 minuti a piedi dal Tha Thien Pier, affacciato sul fiume e con vista gloriosa sul movimento di barche e la nuova skyline di Thonburi. Come alternativa guarda il nuovo e moderno Luk Hostel oppure il quotato Norn Yaowarat Hostel sul famoso Soi Texas, nel cuore dello street food serale del quartiere, offre sia economicissimi dorms che camere private doppie e quadruple anche con bagno privato.
  • Poche le strutture da segnalare invece per gli alberghi. Il vecchio Grand China Princess all’intersezione di Ratchawong con Yaowarat Road è l’albergo più conosciuto di Chinatown, offre un ristorante girevole al 25° piano ed ha la posizione più centrale di tutto il quartiere ma probabilmente non è una gran scelta dove stare, in attesa di un eventuale rinnovamento.
  • Davvero fascinoso invece il boutique hotel Shanghai Mansion Bangkok, ad oggi e senza ombra di dubbio l’hotel più lussuoso in zona. Più convenzionale ma altrettanto valido il vicino Royal Bangkok at Chinatown, dalla piscina sul tetto si ha una vista magnifica sulla città e si intravede il Chao Phraya.
  • Di fronte alla stazione ferroviaria ed ai margini del quartiere, ma dalle tariffe di solito pienamente accessibili e comodissimo con la metropolitana Hua Lamphong il Centra by Centara Central Station.
  • Guarda gli ostelli e le poche proprietà di Chinatown su Booking.com.
Sukhumvit Road and Skytrain from Emporium Shopping Mall, Bangkok, Thailand

Sukhumvit Road and Skytrain from Emporium Shopping Mall, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

Alloggiare a Sukhumvit: il Vero Cuore della Nightlife di Bangkok

Una via lunga, lunghissima, apparentemente senza fine, piena di alti palazzi. Sovrastata per tutta la sua lunghezza dallo Skytrain e percorsa incessantemente, a qualsiasi ora del giorno e della notte, da un traffico pazzesco, le auto in fila perenne. Un posto assai poco poetico. Ma in verità anche un posto comodo, in particolare se vieni a Bangkok per lavoro oppure se a Bangkok ci vivi. 

  • In effetti è qui a Sukhumvit che vivono molti degli occidentali residenti in città, perché è qui che hanno sede le grosse corporations ed è qui che ci sono i servizi, gli asili, le scuole e le palestre, oltre ad un’infinità di ristoranti e locali. Anche lo shopping è grandioso, dal Terminal 21 ad EmQuartier hai solo l’imbarazzo della scelta su dove andare a fare acquisti. Insomma, se a Bangkok devi viverci difficilmente trovi un quartiere migliore di Sukhumvit dove alloggiare.
  • Discorso diverso se sei un turista e vieni a Bangkok per visitare la città, se è così allora Sukhumvit Road non è certamente la scelta più giusta che puoi fare. Certo, lo Skytrain ti porta velocemente in centro, e con il prolungamento della metropolitana puoi ora raggiungere Chinatown ed i templi senza troppa fatica, ma questo non cancella il fatto che gli alberghi di Sukhumvit siano in posizione defilata rispetto ai posti da vedere, lontani anni luce dalle belle atmosfere del fiume.
  • Tieni presente che l’offerta alberghiera del quartiere è straordinaria, e per tutte le tasche, è lungo Sukhumvit Road e nelle viuzze adiacenti che si trova la maggior parte delle camere d’albergo di Bangkok. Gli hotels sono decine e decine, in particolare gli alberghi di 3 ed i 4 stelle abbondano, facile trovare qualcosa che ti piaccia ad un prezzo che ti stia bene. 
  • Ma c’è un’altra cosa che abbonda a Sukhumvit. E sono le ragazze. E’ questo il vero cuore della nightlife di Bangkok, è qui che ci sono le discoteche ed i due red light districts più celebri e frequentati di tutta Bangkok, Nana Plaza e Soi Cowboy. Se è questo quello di cui sei in cerca allora inutile guardare altro, Sukhumvit è il posto giusto dove stare.
  • Ma in quale zona di Sukhumvit alloggiare? Quale parte della lunghissima Sukhumvit Road privilegiare quando scegli l’albergo? Ti do 2 consigli, credo possano risultare utili. 
  • Il primo: la zona di gran lunga più attraente, più vibrante, comoda e pratica dove prenotare l’albergo è il tratto di Sukhumvit Road compreso tra le 2 stazioni del BTS/Skytrain di Nana e Asok, se vieni a Bangkok per vivere la notte è qui che devi stare. 
  • Il secondo: controlla con cura sulla mappa la posizione esatta dell’albergo che ti piace e privilegia gli hotels situati il più possibile a ridosso di Sukhumvit Road, molti alberghi sono infatti situati lontano dalla via principale in fondo ai soi, i lunghi vicoli che si dipartono su entrambi i lati di Sukhumvit Road, con numero pari a sud e con numero dispari a nord.
Sukhumvit Road from Octave Rooftop Lounge Bar, Marriott Sukhumvit, Bangkok, Thailand

Sukhumvit Road from Octave Rooftop Lounge Bar, Marriott Sukhumvit, Bangkok, Thailand

Photo Credit: Ninara

I Migliori Ostelli ed Alberghi Dove Dormire a Sukhumvit 

  • Due gli ostelli di Sukhumvit che ti segnalo. Il primo è il ben conosciuto ed apprezzato Hom Hostel & Cooking Club situato su Sukhumvit Road a 200 metri da Nana BTS ed esattamente di fronte all’imbocco del famigerato Soi 4 e di Nana Plaza, se anche non hai intenzioni bellicose tu passeggia qui la sera e siediti ai tavolini del Nana Beer Garden o di uno degli altri bars sul Soi 4 e quello che apparirà davanti ai tuoi occhi è il più straordinario people-watching che puoi immaginare. Il Bodega Bangkok Party Hostel è in assoluto uno dei più social degli ostelli di Bangkok, perfetto se viaggi solo e vuoi fare amicizia, comodissimo inoltre per raggiungere a piedi in meno di 15 minuti la stazione di Makkasan dell’Airport Rail Link per andare velocemente al Suvarnabhumi, il Terminal 21, Soi Cowboy e Asok BTS distano invece meno di 10 minuti a piedi.
  • Sul frizzante Soi 11, ad oggi il più trendy di tutti i vicoli della parte alta di Sukhumvit Road, tre ottime scelte sono il Mercure Bangkok Sukhumvit 11, il nuovissimo Eleven Hotel Bangkok Sukhumvit 11 ed il Salil Hotel Sukhumvit Soi 11, nella fascia media di costo difficilmente c’è di meglio. E’ qui sul Soi 11 che si trovano l’Above Eleven, uno dei più belli e gradevoli dei rooftops di Bangkok, e due delle discoteche ad oggi più in voga, il Levels Club & Lounge e l’Insanity, vienici non prima di mezzanotte, anzi fai l’una e non sbagli.
  • Verso il fondo dei Soi 15, non proprio a due passi da Sukhumvit Road ma davvero molto bello il U Sukhumvit Bangkok è una delle proprietà più interessanti ed originali di tutto il quartiere. Nello stesso vicolo ma più comodo per Skytrain e metropolitana il Dream Bangkok. E rimanendo in zona, a pochi passi dal trafficato incrocio di Sukhumvit con Asoke, dalla stazione del BTS/Skytrain Asok e da Soi Cowboy tre strutture di 4 stelle molto valide e dai prezzi ragionevoli sono il design hotel Clover Asoke, il conosciuto anche se non più giovanissimo Rembrandt Bangkok ed il Park Plaza Bangkok Soi 18, trovi i links diretti a tutti questi ultimi alberghi nel post I Migliori Hotels di Bangkok per Rapporto Qualità/Prezzo
  • Controlla disponibilità e tariffe di tutti gli ostelli e degli alberghi di Sukhumvit su Booking.com.
Night View of Sukhumvit, Bangkok, Thailand

Night View of Sukhumvit, Bangkok, Thailand

Photo Credit:  MikeBehnken

 Parto Presto al Mattino dal Suvarnabhumi Airport.

Dove Prenotare l’Albergo? 

Se hai un volo presto al mattino dal Suvarnabhumi Airport BKK hai due possibilità riguardo la scelta dell’albergo. La prima è scegliere un’accommodation in città che sia situata vicina ad una delle stazioni dell’Airport Rail Link in modo da poter raggiungere velocemente l’aeroporto con il treno in poco più di 20 minuti senza le insidie del traffico. La seconda è alloggiare nelle immediate vicinanze dell’aeroporto. Scegliere l’una o l’altra dipende fondamentalmente da due cose: se vuoi goderti un’ultima sera a Bangkok e l’orario di partenza del tuo aereo.

  • Sono tre le locations di gran lunga migliori dove alloggiare all’interno di Bangkok ma in buona posizione per raggiungere l’aeroporto Suvarnabhumi BKK. 
  • La prima, possibilmente da preferire in quanto più piacevole, è il quartiere di Phayathai. Qui nello stesso identico posto hai sia la stazione Phayathai dell’Airport Rail Link con i treni che portano al Suvarnabhumi, sia la stazione dallo stesso nome del BTS/Skytrain, che in sole due fermate ti porta a Siam Square e senza dover fare nessun cambio al quartiere di Sukhumvit. Se prenoti un ostello od un albergo walking distance dalla stazione il mattino presto ti svegli e senza dover dipendere né da taxi né da tuk-tuk in pochi minuti vai a piedi a prendere il treno per l’aeroporto BKK.
  • Le alternative, più periferiche e meno gradevoli, sono alloggiare vicino alle stazioni dell’Airport Rail Link di Ratchaprarop e Makkasan, delle due la seconda zona è da privilegiare, e questo per la presenza della stazione della metropolitana di Phetchaburi MRT, comoda per arrivare in un attimo a Sukhumvit (una sola fermata), a Chinatown od andare a visitare i templi della Bangkok storica.

Gli Ostelli e gli Alberghi Vicini alle Stazioni dell’Airport Rail Link

  • Due gli ostelli che ti consiglio nel quartiere di Phayathai. Il primo è il Siam Journey Guesthouse ed è vicinissimo, solo 150 metri, alle due stazioni collegate tra loro entrambe col nome di Phayathai del BTS e dell’Airport Rail Link. Il secondo, leggermente più spostato, è il Bed Station Hostel a pochi passi dalla stazione del BTS/Skytrain Ratchathewi e poco più di 5 minuti a piedi dal terminale dell’Airport Rail Link di Phayathai. 
  • Sempre nel quartiere di Phayathai due strutture alberghiere molto valide a pochi passi dalle stazioni di Phayathai, sono l’ottimo 3 stelle superiore Anajak Bangkok (trovi il link diretto nel post sui migliori hotels di Bangkok per rapporto qualità/prezzo) ed il 4 stelle Sukosol, l’ex Siam City ben conosciuto dai turisti italiani, per anni il direttore è stato un italiano e l’albergo era su quasi tutti i cataloghi dei tour operators di casa.
  • A meno di 150 metri dalla stazione Ratchaprarop l’ottimo Akara Hotel è in assoluto uno degli alberghi più belli dell’intera Bangkok, e se stai cercando un 5 stelle potrebbe essere la soluzione.
  • Due gli alberghi da investigare vicino a Makkasan. Il più prossimo, quasi a fianco alla stazione è l’Hotel FX Metrolink Makkasan, vicinissimo inoltre alla stazione della metropolitana MRT Phetchaburi. Se cerchi un 5 stelle guarda invece il Lancaster distante 5 minuti a piedi dalle stazioni di Phetchaburi MRT e Makkasan Airport Rail Link.

Gli Alberghi Vicino al Suvarnabhumi Airport BKK 

  • A parte i cubicoli del Boxtel @ Suvarnabhumi Airport (bagno non disponibile né nelle capsule e nemmeno all’interno dell’albergo, sei costretto ad utilizzare i normali bagni pubblici del terminal privi di doccia) l’unica altra soluzione all’interno dell’area aeroportuale è il lussuoso Novotel Bangkok Suvarnabhumi Airport, 5 minuti di navetta gratuita oppure 10 minuti a piedi dal terminal lungo una underground walkway aperta dalle 6 del mattino a mezzanotte.
  • Non walking distance ma comunque vicino all’aeroporto hai però delle alternative. Ed il posto giusto dove stare è nel piacevole villaggetto di Lat Krabang, in corrispondenza della penultima stazione dell’Airport Rail Link, chiaramente denominata Lat Krabang, prima di arrivare all’aeroporto. Qui due nomi da annotare sono il Lilac Relax-Residence situato in prossimità di un fascinoso piccolo canale ed il non distante Dharasom’s Colonial House.
Houses by the river in Bangkok

Houses by the river in Bangkok

Photo Credit: travelmeasia

La Mappa di Bangkok

Utilizza i point makers su questa mappa per localizzare facilmente tutti i diversi quartieri e le diverse zone di Bangkok che hai trovato descritte in questa guida.

Nella mappa sono segnati gli imbarcaderi lungo il fiume Chao Phraya e la principale stazione ferroviaria di Bangkok, oltre alle più importanti stazioni del BTS/Skytrain, della metropolitana MRT e le stazioni cittadine dell’Airport Rail Link.

Fai lo zoom per un maggior dettaglio ed allarga invece la mappa per una visione d’insieme che mostri la posizione dei diversi quartieri di Bangkok rispetto all’aeroporto Suvarnabhumi ed all’aeroporto Don Mueang:

Center map
Traffic
Bicycling
Transit
Get Directions

Come Spostarsi e Cosa Visitare a Bangkok?

Ecco tutti gli articoli su Bangkok pubblicati in questo blog con tante informazioni ed i miei suggerimenti per organizzare in completa autonomia il tuo soggiorno in città, dai trasporti a cosa vedere e cosa visitare, da dove andare la sera alle escursioni più belle.

  • Bangkok. Guida ai Trasporti. L’Airport Rail Link ed i Battelli sul Chao Phraya. Come Utilizzare Skytrain, Taxi e Tuk Tuk: tante informazioni e suggerimenti su come raggiungere il centro di Bangkok quando atterri nei due aeroporti Suvarnabhumi e Don Mueang con i pro e contro su quale mezzo utilizzare. L’articolo ti racconta inoltre come spostarsi a Bangkok in modo efficiente e spendendo pochissimo utilizzando il BTS Skytrain e la metropolitana MRT con le informazioni su tariffe ed orari. Ti descrive i battelli in servizio sul fiume Chao Phraya, le barche veloci che percorrono il poco conosciuto Klong Saen Saep e come utilizzare al meglio taxi, bus ed i famosi tuk-tuk. 
  • Bangkok. Guida ai Mercati ed ai Migliori Shopping Centers: la tua guida allo shopping a Bangkok, dove andare per fare acquisti e cosa comprare. Con la presentazione dei migliori malls di Siam Square e Sukhumvit Road e dei suggestivi mercati di Chinatown, Pratunam, il week-end market di Chatuchak e lo sconosciuto e fascinoso mercato sulle rotaie di Talad Rot Fai. 
  • Bangkok. Cosa Fare la Sera? Guida ai Migliori Rooftop Restaurants & Skybars: la tua guida ai migliori bars e ristoranti panoramici di Bangkok. Scegliere il Sirocco Restaurant & Skybar del Lebua Hotel oppure il Vertigo del Banyan Tree? I rooftop di Siam Square e di Sukhumvit Road. Il ristorante girevole del Grand China Princess a Chinatown. Dove ammirare il panorama di Bangkok dall’alto spendendo pochi soldi. Una presentazione completa (o quasi) dei più spettacolari skybars e rooftop restaurants della capitale della Thailandia.
  • Bangkok. Guida alla Visita della Città: non una semplice lista di attrazioni ma un vero e proprio itinerario super dettagliato, strada per strada, ora per ora, per visitare per tuo conto e con i trasporti pubblici la capitale della Thailandia. I posti più interessanti di Bangkok da non perdere: i templi del Grand Palace, del Wat Pho ed il Wat Arun. Noleggiare una barca per esplorare i canali di Thonburi. Visitare Chinatown ed il quartiere di Banglamphu. I musei ed i templi più nascosti. Tutto quanto devi conoscere per muoverti senza difficoltà e spendendo pochissimo in una delle più grandi ed interessanti città del Sud-est asiatico.
  • Viaggiare con i Bambini a Bangkok: la tua guida per visitare Bangkok con i bambini. Dove portarli e come organizzare le visite ai templi e Chinatown senza farli annoiare. La gita in barca lungo i canali. Le attrazioni più adatte ai tuoi figli: la Snake Farm e Siam Ocean World. L’avventurosa passeggiata al Lumphini Park in cerca dei varani giganti. Dove andare se piove…
Clouds and Skyscapers, Bangkok

Bangkok Clouds

Photo Credit: MikeBehnken

Safety Tips 

La Sicurezza a Bangkok e Norme di Comportamento per Non Avere Problemi

Come tutti i Paesi buddhisti la Thailandia è un Paese estremamente tranquillo per viaggiare, tra i più sicuri dell’intero pianeta. Ben raramente avvertirai situazioni di timore o pericolo. 

  • Puoi girare Bangkok in lungo e in largo, di giorno, in tarda serata o nel cuore della notte e sentirti sempre a tuo agio, senza incontrare problemi.
  • Certo hai la possibilità di essere borseggiato, come in qualsiasi altro posto nel mondo, ma le probabilità che ciò accada sono decisamente più basse che in altre città, niente di paragonabile al Sud America o ad alcune città africane.
  • Nelle guide trovi scritto di stare attento a quanto può venire messo nel tuo bicchiere, specialmente di sera, beh mi sembra il minimo, dipende anche che posti frequenti. 
  • Chiaramente evita qualsiasi assembramento (vale dappertutto, non solo a Bangkok), evita discussioni politiche, mai criticare il Re o la famiglia reale, tieni sempre un atteggiamento amichevole con i locali. Tutte misure di così elementare prudenza che non ci sarebbe nemmeno il motivo di scriverne.
  • Se qualcosa non sta andando come vorresti, al check-in in aeroporto oppure in albergo, evita di andare in escandescenza, urlare non serve assolutamente a nulla. Sii invece comprensivo e cooperativo, sorridi, scherzaci su, le probabilità di risolvere a tuo favore la situazione divengono maggiori.
  • Non mettere mai un thailandese con le spalle al muro, non metterlo mai in condizione di perdere la faccia, soprattutto se ci sono altre persone attorno. I thailandesi sono tendenzialmente nobili e gentili ma se rischiano di perdere la faccia le cose cambiando, la situazione può degenerare improvvisamente e diventare imprevedibile.
  • Giusto da sapere… due buoni ospedali cittadini sono il Bangkok Nursing Hospital (9 Convent Rd., Subway Silom, Skytrain Sala Daeng) ed il Bumrungrad Hospital (33 Sukhumvit Soi 3, Subway Sukhumvit, Skytrain Ploenchit).
Lightning Bolts on Sukhumvit, Bangkok

Lightning Bolts on Sukhumvit, Bangkok

Photo Credit: MikeBehnken

Weather: il Clima a Bangkok 

Che Tempo Fa a Bangkok?

A Bangkok il clima è pienamente e meravigliosamente tropicale. Se ami il caldo umido in ambiente urbano questa è la tua città. 

  • Non esiste estate od inverno, fa sempre caldo. Le temperature più alte si registrano tra marzo e giugno e fino ad ottobre l’umidità è al massimo. Il mese più terribile (climaticamente parlando) è aprile, con medie massime sempre intorno ai 35°, valore notevole e minime intorno ai 27°, altro valore importante.
  • Gennaio e febbraio sono invece i due mesi relativamente più freschi e secchi. Minime molto più contenute, anche fino a soli 21/22° e massime intorno ai 30°. Nulla di terrificante anche se il passaggio dalla fredda Europa ai tropici si fa notare. 

La Cosa Importante da Sapere è Quando Piove 

  • A Bangkok piove da maggio ad ottobre con maggior intensità nel mese di settembre.
  • Sono pochi i giorni in cui il monsone si fa sentire rovesciando pioggia a secchiate per tutto il giorno. Di solito buona parte della giornata è asciutta ed anche soleggiata.
  • I mesi più secchi corrispondono al nostro inverno e tra novembre e marzo il cielo di solito è sereno e luminoso. Rara, anche se non impossibile, la pioggia. 

Forecasts & Averages

Canal Tour, Taling Chan Floating Market, Bangkok

Canal Tour, Taling Chan Floating Market, Bangkok

Photo Credit: Ninara

Gli Altri Articoli su Bangkok e le Guide sulla Thailandia

Un approfondimento sugli alberghi di Bangkok, i posts dedicati alle migliori escursioni organizzate per visitare la città, Ayutthaya ed i mercati galleggianti nei dintorni della capitale, e tutte le guide sulle isole e spiagge della Thailandia pubblicate nel blog.

  • Tre articoli sugli alberghi più belli di Bangkok, non necessariamente quelli che devi prenotare ma quelli che per posizione, qualità dell’alloggio e del servizio sono da tenere come punto di riferimento, in assoluto tra i migliori nella loro categoria. Il primo è I Migliori Hotels di Bangkok per Rapporto Qualità/Prezzo con un’analisi molto dettagliata degli alberghi più validi nella categoria dei 3 e dei 4 stelle, tutti alberghi accomunati da una super location, un ottimo standard dei servizi ma anche tariffe – di solito – pienamente accessibili qualsiasi sia il tuo budget. Il secondo è invece dedicato a I Migliori ApartHotels di Bangkok, residenze alberghiere di alto livello con appartamenti ampi, spesso con due camere da letto  e cucina, con uno spazio vivibile ben superiore alle normali camere d’albergo. Per ultimo Gli Hotels di Charme Più Belli di Bangkok con la presentazione dei miei preferiti tra i numerosi boutique hotels della città, perfetti se sei in cerca delle fascinose atmosfere della Thailandia di una volta oppure vuoi alloggiare in un albergo di design dall’arredamento curato.
  • Tre articoli sulle migliori escursioni organizzate a Bangkok. In questo blog trovi tanti articoli ricchissimi di info e suggerimenti per poter fare le cose da solo, dai trasferimenti alle visite, senza dover chiedere aiuto a nessuno. Ma se preferisci essere accompagnato da una guida o la comodità di una vettura privata che ti porti a spasso venendoti a prendere e poi riportandoti in albergo la cosa è sicuramente possibile. Ho ricercato e confrontato decine di tours guidati, organizzati da agenzie diverse, e descritto i più validi, con pro e contro di ciascuna escursione ed i links diretti per confrontare i costi e prenotare in internet con carta di credito. Il risultato sono I Migliori Tours Organizzati a Bangkok con le escursioni più interessanti per visitare i templi e Chinatown, I Migliori Tours Organizzati ad Ayutthaya con le mie recensioni delle escursioni che da Bangkok portano all’antica capitale del Regno del Siam ed a Bang Pa-In, e I Migliori Tours Organizzati ai Floating Markets da Bangkok utile se vuoi una guida che ti accompagni a visitare il famoso mercato attraversato dal treno a Maeklong ed i suggestivi floating markets nei dintorni della capitale, dal super turistico ma colorato mercato galleggiante di Damnoen Saduak al suggestivo riverside market di Amphawa.
  • Quattro guide dedicate a Chiang Mai, la più attraente e ricca di posti da visitare di tutte le città della Thailandia dopo Bangkok, con i miei consigli su dove dormire, i templi più belli e come impostare un programma per visitare Chiang Mai ed il meglio del Nord della Thailandia in 3 o 4 giorni.
  • In Spiagge e Isole della Thailandia trovi tutte le guide dedicate a Koh Samui, Koh Phangan, Krabi, Phi Phi Island e due diversi articoli su Phuket pubblicati in questo blog. Con la descrizione super dettagliata di ogni isola, le caratteristiche delle diverse spiagge, i miei suggerimenti su dove stare e cosa fare, il clima…

 Last Update: March 24th 2020 

 

Front cover photo credit: MikeBehnken. Hotel photos are taken from official hotel websites. All other photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution – NoDerivs Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.