LE DESTINAZIONI

Le Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I MIGLIORI ALBERGHI DOVE ALLOGGIARE

Guida ai Migliori Alberghi del Mondo

Le mie recensioni ragionate sugli alberghi più belli da prenotare in viaggio, non necessariamente gli hotels più lussuosi ma quelli meglio situati e con il miglior rapporto qualità/prezzo. Con la descrizione dettagliata e tutti i pro ed i contro di ogni albergo, per stare bene cercando di contenere il più possibile i costi.

I POSTI DA URLO

Posti da Urlo: i Posti Più Belli del Mondo

Quali sono i posti più eccezionali del pianeta? Quei posti da urlo assolutamente da non perdere? Una serie di articoli, sintetici e veloci da leggere, con la descrizione delle attrazioni più belle, quei posti speciali che non devi mancare durante il tuo viaggio. Con le cose da sapere ed i miei consigli su perché andare a visitarle, dove si trovano, come arrivare e quanto tempo dedicare a ciascuna attrazione.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Quando Andare

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

Mezza Giornata nel Cuore di Kyoto: da Higashiyama a Gion

Guida per Visitare i Templi Più Belli e le Strade Più Fascinose del Centro Storico di Kyoto

Mezza giornata nel cuore di Kyoto: da Higashiyama a Gion. Cosa fare il primo giorno a Kyoto? Dove andare e cosa visitare? La descrizione di un itinerario interamente a piedi che si snoda nel vero cuore della Kyoto storica, dal Kiyomizudera Temple a Gion percorrendo Sannenzaka e Ninenzaka e visitando il Kodaiji Temple, praticamente i posti più interessanti da vedere, i primi dove andare non appena arrivato a Kyoto. Il Kiyomizudera Temple: uno dei 3 templi più belli e famosi di Kyoto, con la sua terrazza panoramica in legno, le pagode e la location pittoresca. Le splendide Sannenzaka and Ninenzaka: due stradine fascinose, alla ricerca della Kyoto di una volta. Il Kodaiji Temple: un importante tempio Zen con i suoi magnifici giardini ed un piccolo ma suggestivo boschetto di bambù. E per ultime le attraenti viuzze di Gion: il quartiere delle geishe ed il posto più gradevole di Kyoto dove passare il tardo pomeriggio e la serata. La prima di 4 guide dettagliatissime per visitare, da solo ed in totale autonomia, il meglio del meglio di Kyoto in 4 mezze giornate.

Ninenzaka, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Ninenzaka, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Photo Credit: travelourplanet.com

Guida per Visitare Kyoto: il Cuore di Kyoto

La Prima Mezza Giornata a Kyoto: da Higashiyama a Gion

  • Cosa fare il primo giorno a Kyoto? Quale zona della città privilegiare e quale tempo vedere? Dove andare? C’è una zona di Kyoto che per la bellezza delle sue strade e l’importanza dei suoi tempi va vista prima di qualsiasi altra cosa.
  • E’ la zona tra il centro di Higashiyama e Gion, e se tu andassi a Kyoto avendo una sola ed unica mezza giornata a disposizione è qui che dovresti spenderla.
  • Di seguito nel post trovi la descrizione molto dettagliata di un itinerario interamente a piedi che si snoda nel vero cuore della Kyoto storica partendo dal Kiyomizudera Temple e terminando nel quartiere di Gion, percorrendo le due bellissime stradine Sannenzaka e Ninenzaka e visitando il Kodaiji Temple, sono questi a mio parere i primi posti dove recarti a Kyoto, quelli da privilegiare per la tua prima visita in città. 
  • L’itinerario descritto è facilmente fattibile in sola mezza giornata e dà il meglio di sé se fatto nel pomeriggio, così da concludere la giornata nel suggestivo quartiere di Gion, ottimo posto dove cenare. 
  • Questo post è la prima di 4 guide dettagliatissime per visitare, da solo ed in totale autonomia, il meglio del meglio di Kyoto in 4 diverse mezze giornate.
Entrance to Kiyomizudera Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Entrance to Kiyomizudera Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Photo Credit: travelourplanet.com

Kiyomizudera Temple

  • Dove si trova: nel centro di Higashiyama, il modo migliore per raggiungere il tempio è risalendo a piedi la stretta viuzza conosciuta come Chawanzaka, con la rossa pagoda del tempio che si staglia in alto sulla collina e si avvicina man mano che avanzi; poi una volta visitato il tempio scendi invece verso il Kodaiji Temple e Gion percorrendo le pittoresche Sannenzaka e Ninenzaka, così fai un percorso circolare senza dover mai tornare sui tuoi passi.
  • Il tempio: il Kiyomizudera è uno dei tre templi in assoluto più famosi di Kyoto, fondato nel 780 su una collina boscosa ad est del centro, fa parte degli World Heritage Sites dell’UNESCO. Ad accoglierti è una grande e fotogenica pagoda rossa alta 3 piani, poi sali le scalinate ed entri all’interno del complesso composto da diversi edifici incluso l’imponente main hall, interamente costruita in legno senza uso di chiodi e circondata da una spettacolare terrazza panoramica con vista sulla città, il tratto distintivo del tempio. Proseguendo sul retro ti affacci sulla storica Otowa Waterfall, tre diversi getti d’acqua dai quali turisti e fedeli bevono servendosi di lunghi bastoni di legno, il primo getto dona lunga vita, il secondo il successo negli studi e l’ultimo… il successo in amore, bada bene però che non è cosa buona bere da tutti e tre, dovrai scegliere. Se hai tempo e voglia puoi anche raggiungere la pittoresca Koyasu Pagoda che si innalza solitaria tra gli alberi 200 metri a sud della costruzione principale del tempo, si dice che la visita sia di buon auspicio alle donne gravide per un sicuro e facile parto.
Otowa Waterfall at Kiyomizudera Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Otowa Waterfall at Kiyomizudera Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Perché andarci: perché è uno dei templi più celebri non solo di Kyoto ma di tutto il Giappone, tappa davvero irrinunciabile, un autentico must-do; nonostante sia sempre affollato la location è pittoresca ed il posto ha il suo fascino, dalla terrazza si gode una bella vista su Kyoto e le boscose colline circostanti.
  • In quanto tempo: il Kiyomizudera è uno dei templi più vasti di Kyoto, quello dove ci sono più cose da vedere, per esplorarlo e fotografarlo metti in conto circa 45 minuti di visita; se intendi raggiungere anche la Koyasu Pagoda calcola una mezz’ora in più.
  • Come arrivare: dal centro del quartiere di Gion, prendendo come riferimento l’incrocio di Shijo-dori con Hanami-koji, sono 1,2 Km (circa 25’ a piedi prendendola con calma) prima tra i vicoli e poi lungo la trafficata Higashioji-dori fino all’inizio di Chawanzaka, da qui all’ingresso del tempio altri 450 metri in leggera salita; se alloggi in altri quartieri di Kyoto puoi arrivarci in bus oppure con il treno, la stazione ferroviaria più vicina è Kiyomizu-Gojo, da qui a piedi all’inizio di Chawanzaka sono 950 metri.
  • Da sapere: di solito aperto ogni giorno dall’alba alle 18, in luglio ed agosto chiude 30’ più tardi, accesso a pagamento.
Sannenzaka, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Sannenzaka, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Mitiche Sannenzaka e Ninenzaka

  • Dove si trovano: nel pieno centro di Higashiyama, tra il Kiyomizudera Temple ed il Kodaiji Temple, chiaramente da visitare in abbinamento ad entrambi i templi.
  • Perché andarci: perché sono le due viuzze più caratteristiche di Kyoto e forse più fascinose di tutto il Giappone, se te le perdi è un delitto.
  • Più in particolare: più che due vie sono due vicoli, esclusivamente pedonali e larghi poco più di 3 metri, Sannenzaka è lunga 210 metri, poi svolti a destra ed imbocchi Ninenzaka, quest’ultima lunga 150 metri, entrambe orientate con ordinamento nord-sud e fiancheggiate da magnifiche case basse quasi tutte in legno. Oltre ad una sfilata quasi ininterrotta di decine di negozietti e cafes, gli uni e gli altri chiaramente turistici ma carini ed accattivanti. Sempre affollate, salvo che ci vieni alle 9 del mattino od in prima serata.
  • Come arrivare dal Kiyomizudera: abbandona il Kiyomizudera prendendo Matsubari-dori, la viuzza pedonale situata esattamente in fondo alle scale di accesso il tempio, percorrila per 230 metri fino a qualche metro prima di una biforcazione, sulla destra apparirà un vicolo seguito immediatamente dopo da delle scale, il tutto ben visibile e segnalato, ecco è questo l’inizio di Sannenzaka.
  • Come proseguire per il Kodaiji Temple: tieni presente che dall’inizio della scalinata all’angolo di Matsubari-dori con Sannenzaka e percorrendo Ninenzaka per raggiungere l’ingresso del Kodaiji Temple sono 7 minuti a piedi, poi magari ci impieghi mezz’ora curiosando nei negozietti ma il percorso è proprio breve. Quando arrivi in fondo a Ninenzaka ti basta svoltare a sinistra e poi immediatamente a destra e ti ritroverai a costeggiare il Kodaiji Park, sulla destra apparirà, segnalato, l’ingresso del tempio.
Garden, Kodaiji Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Garden, Kodaiji Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Photo Credit: travelourplanet.com

Kodaiji Temple

  • Dove si trova: nel vero cuore della Kyoto storica, a pochissimi minuti a piedi sia dalla zona più centrale di Gion che dai vicoli Sannenzaka e Ninenzaka, il Kodaiji è il più centrale di tutti i templi di Higashiyama.
  • Il tempio: un tempio importante, un tempio ricco, nello stile del Buddhismo Zen ed edificato nel 1606, poi in parte bruciato e ricostruito nel 1912; tutto dedicato alla memoria di Toyotomi Hideyoshi, una delle figure storiche più importanti del Giappone, grande samurai, astuto uomo politico ed abile condottiero, fu l’uomo che ristabilì l’ordine nel Paese dopo oltre un secolo di anarchia e di lotte. A colpire sono i suoi due giardini che circondano l’edificio principale, il primo è un rock garden con milioni di minuscole pietre bianche perfettamente rastrellate a rappresentare l’oceano, il secondo è un classico giardino giapponese con lo stagno, le rocce, le collinette, i pini e gli aceri, con i colori dell’autunno deve essere un posto da urlo. Dopo aver ammirato i giardini continuando il percorso di visita ti porti sul retro del tempio, qui risalendo una collinetta incontri il mausoleo di Hideyoshi, riccamente decorato in lacca verniciata, e due minuscole e suggestive tea houses, per poi concludere la visita attraversando in discesa un piccolo ma suggestivo boschetto di alti bambù.
Bamboo Grove, Kodaiji Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Bamboo Grove, Kodaiji Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan

Photo Credit: travelourplanet.com

  • Perché andarci: per la bellissima ambientazione nel verde, davvero magnifici i suoi giardini Zen; e per il piccolo ma gradevole bamboo grove situato sul retro, se non hai tempo di andare a Arashiyama almeno potrai dire di aver visto un vero boschetto di bambù.
  • In quanto tempo: calcola circa 30 minuti per dare uno sguardo all’interno del tempio principale e goderti i giardini.
  • Come arrivare: dal Kiyomizudera Temple al Kodaiji Temple passando da Sannenzaka e Ninenzaka sono poco più di 800 metri; una volta visitato il tempio per raggiungere l’incrocio di Shijo-dori con Hanamikoji-dori nel cuore di Gion sono 750 metri sfilando a fianco al Yasaka Shrine, continuando altri 200 metri raggiungi la stazione di Gion-Shijo ed il ponte su fiume.
  • Da sapere: se le cose non sono cambiate di solito apre intorno alle 9 con ultima entrata alle 17, accesso a pagamento; volendo puoi anche visitare il piccolo Kodaiji Sho Museum e l’Entokuin Temple situati a fianco al Kodaiji.
Walking in the Streets of Gion, Kyoto, Japan

Walking in the Streets of Gion, Kyoto, Japan

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Strade di Gion

  • Dove si trova: il quartiere di Gion si trova nella zona orientale di Kyoto e nell’area più centrale di Higashiyama, a poco meno di 2,5 Km a Nord-est della Kyoto Station e della Kyoto Tower e 1,4 Km ad est dell’importante incrocio di Shijo-dori con Karasuma-dori (Karasuma Street).
  • Il quartiere: in origine c’erano solo la sale da tè per i pellegrini diretti al Yasaka Shrine, ma già nel 18° secolo Gion divenne il quartiere dove i residenti di Kyoto si recavano in cerca di evasione e divertimento. Si, il quartiere di Gion situato sulla sponda orientale del Kamo River era – ed in parte è tuttora – il quartiere delle geishe. Cosa più importante per te è che Gion è probabilmente il quartiere più fascinoso di Kyoto, e te ne puoi fare una buona idea passeggiando lungo Hanami-koji a sud di Shijo-dori e nei vicoli adiacenti, fiancheggiati da bellissime case basse ed illuminati la sera dalle lanterne. Un altro posto da non perdere si trova poco a nord della solita Shijo-dori, la via si chiama Shimbashi ed è anche conosciuta come Shirakawa Minami-dori, è solo pedonale, fiancheggia un canale con dei piccoli ponticelli ed ospita pochi, costosi e romantici ristoranti, ti suggerisco di farci un giro, è uno degli angoli più attraenti e seducenti di Kyoto.
  • Perché andarci: perché è la zona più piacevole di Kyoto dove passeggiare e passare il tempo, ci sono viuzze caratteristiche strette e silenziose ma anche l’importante Shijo-dori, qui trovi tutto, i negozi, tanti ristorantini ed alcuni dei cafes più intriganti di Kyoto dove mangiare un dolce od un gelato.
  • In quanto tempo: per esplorare turisticamente il quartiere e dare uno sguardo al Yasaka Shrine calcola circa 2 ore abbondanti.
  • Quando: Gion dà il meglio di sé tra il tardo pomeriggio e la prima serata, quando si accendono le prime luci, è il posto perfetto per concludere un pomeriggio di visite, se puoi vienici a cena, poi prima di tornare al tuo albergo vai a vedere le lanterne tutte illuminate al Yasaka Shrine.
  • Come arrivare: dal Kodaiji Temple, prosegui verso nord, dopo 300 metri ti trovi di fronte al Yasaka Shrine, qui svolta a sinistra su Shijo-dori, fai altri 200 metri e ti ritrovi nel pieno centro del quartiere; dalla Kyoto Station ci arrivi in bus o più velocemente e spendendo comunque poco in 10 minuti di taxi; la stazione dei treni più comoda è Gion-Shijo sulla Keihan Main Line situata su Shijo-dori in corrispondenza del ponte sul Kamo River a pochi passi dal cuore del quartiere; se sei in centro a Kyoto nella zona di Omiya oppure dell’incrocio di Kawaramachi-dori (Kawaramachi Street) con Shijo-dori prendi uno dei bus che percorrono quest’ultima; inoltre il quartiere di Gion è walking distance dalla stazione di Kawaramachi delle Hankyu Railways, ti basta percorrere 200 metri attraversando il ponte per ritrovarti all’inizio del quartiere.
Street of Gion, Kyoto, Japan

Street of Gion, Kyoto, Japan

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Altre Guide su Kyoto ed il Giappone

Tutti gli articoli e le guide su Kyoto ed il resto del Giappone incluso il Monte Koya, il Monte Fuji e le grandi città di Tokyo ed Osaka già pubblicate od in via di pubblicazione in questo blog.

  • Gli articoli su Kyoto, 4 guide dettagliate su come impiegare al meglio 4 diverse mezze giornate, un post riepilogativo generale su cosa visitare a Kyoto in 3 giorni ed un articolo che ti spiega perché dovresti fare il possibile per alloggiare tra Gion ed Higashiyama, le due zone di gran lunga più magnetiche e fascinose di tutta Kyoto.
  • Le guide sul Monte Koya, 3 diversi articoli su come raggiungere in treno il famoso Monte Koya da Osaka, da Kyoto e dall’aeroporto di Osaka Kansai, i migliori monasteri del Monte Koya dove alloggiare ed i templi di Koyasan da non mancare.
  • I posts sul Monte Fuji, le opzioni su come raggiungere il vulcano da Tokyo, l’importanza della logistica per la buona riuscita dell’ascensione, il racconto e le foto del trekking alla vetta che la mia famiglia ed io abbiamo compiuto alla fine di luglio sulla più mitica montagna del Giappone.
  • Le guide dedicate alle grandi città di Tokyo ed Osaka con i miei consigli sui migliori quartieri dove alloggiare, cosa vedere e cosa visitare, le attrazioni di Tokyo ed Osaka che non devi assolutamente perdere.
  • Gli articoli dedicati alle Migliori Escursioni Guidate in Giappone, con la mia recensione e tutti i pro ed i contro delle più valide escursioni organizzate per visitare con una guida la città di Kyoto, Osaka, il Monte Koya, Hiroshima e Miyajima Island, la baia di Amanohashidate ed il castello feudale di Himeji.

Last Update: June 9th 2020

Creative Commons 2.0 GenericFront cover photo credit: Kiyomizudera Temple, Central Higashiyama, Kyoto, Japan by travelourplanet.com. Photos come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.