LE DESTINAZIONI

Le Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Quando Andare

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

Sei un viaggiatore? Ti piace scrivere? Vuoi pubblicare il tuo racconto di viaggio su questo blog? Mandaci il tuo resoconto di viaggio, lo pubblicheremo volentieri, potrà essere utile a tutti i lettori.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

Visitare le Spiagge dello Sbarco in Normandia: i 5 Posti da Non Perdere

Guida per Visitare le Spiagge dello Sbarco in Normandia: i 5 Posti da Non Perdere

Visitare le Spiagge dello Sbarco in Normandia: i 5 posti da non perdere. Cosa visitare in Normandia? Quali sono i luoghi ed i siti storici più interessanti da vedere sulle spiagge del D-Day? La guida completa ai 5 posti imperdibili dello Sbarco in Normandia del 6 giugno 1944 con i miei suggerimenti su cosa fare, quali musei visitare e come organizzare il tuo viaggio. Il paese di Ouistreham: Sword Beach ed il Gran Bunker, un museo insolito, un museo unico tra tutti quelli dedicati alla storia dello Sbarco in Normandia. Juno Beach: una spiaggia bella e selvaggia, forse la più fascinosa di tutte le spiagge del D-Day. Arromanches: un paesino piccolo, delizioso, affacciato sui resti del porto artificiale galleggiante di Mulberry Harbour. Omaha Beach: la spiaggia più famosa, con il commovente Normandy American Cemetery, la batterie allemande de Longues-sur-Mer e la panoramicissima Pointe du Hoc. Sainte-Mère-Église: la celebre chiesa, l’interessantissimo Airborne Museum e la vicina Utah Beach. Tutte le informazioni che ti occorrono per organizzare da solo ed in completa autonomia il tuo viaggio in auto alle Spiagge dello Sbarco in Normandia e l’utile mappa per localizzare facilmente tutti i luoghi descritti. Read More »

Le Scogliere di Étretat in Normandia: Cosa Vedere e Dove Alloggiare

Le Scogliere di Étretat in Normandia: Cosa Vedere e Dove Alloggiare

Le scogliere di Étretat in Normandia: cosa vedere e dove alloggiare. Dove andare e cosa visitare in Normandia? Quali sono le spiagge più belle e le attrazioni della Normandia da non perdere? La tua guida ad Étretat ed alle sue celebri e spettacolari scogliere a picco sulla Manica. Come arrivare da Parigi a Étretat. Dove dormire: i migliore alberghi di Étretat dove alloggiare. Cosa vedere e cosa visitare a Étretat? La spiaggia di Étretat e le famose falesie d’Aval e d’Amont: i miei suggerimenti su cosa fare e come organizzare la tua visita. L’utile mappa presente all’interno del post ti aiuterà a localizzare facilmente tutti i luoghi descritti. 

Étretat and Falaise d'Aval from Chapel Notre-Dame de la Garde on Falaise d’Amont, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Étretat and Falaise d’Aval from Chapel Notre-Dame de la Garde on Falaise d’Amont, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Photo Credit: travelourplanet.com

Guida di Étretat in Normandia

Le Falesie di Étretat: Perché Andare e Come Arrivare

Perché Andare a Étretat?

  • Perché Étretat è una delle destinazioni balneari più celebri di Francia, le foto della sua spiaggia e soprattutto delle famose scogliere a picco sul mare compaiono su poster, riviste e libri di scuola.
  • Perché ad Étretat ha vissuto Guy de Maupassant, perché Étretat è stata celebrata da scrittori come Maurice Leblanc e Gustave Flaubert, e pittori famosi come Eugène Bodin e Claude Monet l’hanno ritratta in innumerevoli quadri. E’ una delle icone del Paese.
  • Perché la relativa vicinanza di Étretat da Parigi permette gite in giornata, se ci vai scoprirai un paesaggio unico e spettacolare.

Dov’è Étretat?

  • Étretat si trova nel dipartimento della Seine-Maritime nella regione dell’Haute-Normandie. Si affaccia sul Canale della Manica circa 32 Km a nord-est della città di Le Havre.

Come Arrivare a Étretat?

  • Dal centro di Parigi: sono circa 210/220 Km percorrendo l’autostrada A13. Con condizioni di traffico normale calcola circa 3 ore scarse di auto, attento ai limiti perché non sono fissi e cambiano in base al tratto autostradale che stai percorrendo. 
  • Poco prima del ponte sospeso de Tancarville l’A13 termina (o meglio, prosegue verso Caen), tu segui le indicazioni Pont de Tancarville/Le Havre. Una volta passato il ponte continua per Étretat sulla D910/D39 oppure segui le indicazioni per l’aeroporto di Le Havre e svolta poi a destra sulla D940. 
  • Se ti trovi già in Normandia: Deauville e Honfleur distano rispettivamente 68 e 50 Km da Étretat, per arrivarci attraversi l’acrobatico e svettante Ponte de Normandie. Le Spiagge dello Sbarco in Normandia sono più lontane, Omaha Beach è a 170 Km, Sainte-Mère-Église ed Utah Beach ad oltre 200 Km.
  • Dove parcheggiare a Étretat: in bassa stagione puoi osare a trovare un posto auto in uno dei due parcheggi sul lungomare o vicino al comune, se viaggi a Pasqua od in estate meglio dirigersi subito ad uno dei parcheggi vicino lo stadio. Da notare che se arrivi da Le Havre con la D940 una mossa decisiva è posteggiare nel primo parcheggio che incontri sulla destra (ben segnalato) subito prima di entrare in paese: da qui alla spiaggia sono non più di 10 minuti a piedi.
  • Nella mappa che segue sono segnalate con i point makers le attrazioni da non perdere, ingrandisci la mappa per vedere la posizione esatta di Étretat rispetto a Parigi e le altre località più conosciute della Normandia.

Center map
Traffic
Bicycling
Transit
Get Directions

Dove Dormire a Étretat

I Miei Consigli sui Migliori Alberghi Dove Dormire a Étretat

Étretat è famosa ma in realtà è piccola, poco più di un paesino, le scelte su dove alloggiare non sono poi molte, soprattutto quelle valide. Questi i bed & breakfast e gli alberghi che ti invito a prendere in considerazione, tu vedi se c’è qualcosa che ti ispira, tutti i links sono di Booking.com così puoi controllare in un attimo la reale disponibilità e le tariffe per le date del tuo soggiorno.

  • Non vuoi spendere molto? Ma stare comunque in centro? La soluzione è il Chambres d’hôtes Villa l’espérance, un bed & breakfast piccolo ma accogliente molto ben posizionato all’interno del centro storico di Étretat, le tariffe di solito non sono male. Se fosse completo controlla la La villa 10 situato in posizione solo appena un poco più defilata ma con il plus del parcheggio privato, quest’ultimo da riservare in anticipo.
  • L’albergo più comodo sul lungomare: è l’Hotel Le Rayon Vert posizionato in Rue Général Leclerc nel pieno centro di Étretat ed esattamente a 10 metri dalla spiaggia, camere arredate con pavimento in parquet con e senza vista mare, alcune con balcone.
  • Cerchi la vista panoramica? La miglior scelta è il Dormy House situato sulla collina in posizione elevata a pochi passi dal centro e dalla Falaise d’Aval, offre piccole villette affacciate sul paesino e camere e ville più grandi con vista sul mare e la spiaggia, gradevolissimo il ristorante e la terrazza esterna nel verde, parcheggio interno privato.
  • Vuoi alloggiare in un castelletto? Nell’interno di Étretat a 400 metri dalla spiaggia il Domaine Saint Clair – Le Donjon è un posto di atmosfera, non manca nemmeno una piccola piscina, attenzione però ai costi, soprattutto in primavera ed in estate. Come alternativa investiga il Castel De La Terrasse oppure il Les Tilleuls Etretat, quest’ultimo situato in centro a 150 metri dal lungomare, anche qui tariffe alte come ed a volte più dei precedenti. 

E se non trovi posto negli alberghi di Étretat oppure se vuoi spendere di meno la soluzione forse migliore è dormire nella vicina cittadina di Fécamp, più grande ma sempre molto gradevole ed affacciata sul mare, qui il livello dei prezzi è leggermente più basso rispetto alla famosa Étretat, questo il link agli alberghi di Fécamp su Booking.com, a mio parere vale la pena controllare.

Étretat from Chapel Notre-Dame de la Garde on Falaise d’Amont, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Étretat from Chapel Notre-Dame de la Garde on Falaise d’Amont, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Photo Credit: travelourplanet.com

Cosa Fare a Étretat? Guida per Visitare Étretat

I Miei Consigli su Cosa Vedere a Étretat

Cosa fare a Étretat? Come visitare Étretat in tre mosse! Una volta che sei arrivato a Étretat ecco come ti suggerisco di organizzare la tua giornata.

  • Primo. Raggiungi il lungomare e percorrendo la passeggiata che costeggia la spiaggia dirigiti subito alla falesia d’Amont. Guardando il mare è la falesia che si trova a nord-est, ossia a destra della spiaggia. In alto ti aspetta una chiesetta fotogenica ed un panorama grandioso su tutto il paesino di Étretat. Il mattino è il momento migliore per ammirarlo.
  • Secondo. Ridisceso dalla scogliera fai due passi all’interno del paesino, scegli un ristorante oppure – se il tempo è bello – acquista bibite e panini, infilali nello zainetto ed incamminati con calma nuovamente verso la passeggiata a mare, percorrila tutta questa volta verso ovest.
  • Terzo. Sali sulla falesia d’Aval, guardando il mare è la falesia che si trova a sinistra della spiaggia. Se capiti a Étretat in una bella giornata di sole cerca un posto dove sederti e mangia i tuoi panini con davanti agli occhi il panorama dell’oceano. Segui poi il sentiero che costeggia dall’alto la scogliera, il pomeriggio è il momento migliore per ammirare i famosi archi d’Aval e Manneporte.

Di seguito trovi la descrizione dettagliata del sentiero che porta alla falesia d’Amont, del paesino di Étretat e della passeggiata alla falesia d’Aval, con le info utili ad organizzare la tua visita. Per farti un’idea più completa del posto ti invito a vedere le foto che ho scattato ad Étretat in una luminosa giornata di primavera nel post Normandia, le Scogliere di Étretat: la Photogallery 

Chapel Notre-Dame de la Garde, Falaise d’Amont, Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Chapel Notre-Dame de la Garde, Falaise d’Amont, Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Photo Credit: travelourplanet.com

La Falesia d’Amont e la Chiesa di Notre-Dame de la Garde

  • Percorri tutto il lungomare verso destra e dopo aver passato l’ultimo edifico moderno di 4 o 5 piani che costeggia la passeggiata guarda nuovamente a destra, è li che inizia il percorso per salire sulla Falesia d’Amont.
  • Il primo breve tratto è formato da vere e proprie scale, subito dopo inizia il sentiero, largo, ampio e ben pavimentato, l’ultimo tratto è in terra battuta ben pressata. 
  • Non occorrono più di 7 od 8 minuti per raggiungere la sommità della falesia, il sentiero non è mai troppo ripido ed è percorribile da chiunque senza particolari difficoltà.
  • In cima ti accolgono un prato verde e la suggestiva chiesetta di Notre-Dame de la Garde, credo quasi sempre chiusa. Il panorama su Étretat è magnifico, dall’altra parte della baia il suggestivo arco della Porte d’Aval si mostra in tutto il suo splendore.
  • Se viaggi con persone anziane, che hanno difficoltà a camminare od in carrozzina puoi anche raggiungere la Falesia d’Amont in auto. Un posteggio piuttosto ampio si trova sul retro della chiesetta, se fosse completo basta aspettare qualche minuto che si liberi un posto, qui il via vai è continuo.
Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Photo Credit: travelourplanet.com

Il Paese di Étretat e la Spiaggia

  • Dalla falesia d’Amont scendi per lo stesso sentiero da cui sei salito, ripercorri il primo pezzo della passeggiata che costeggia la spiaggia, poi inoltrati all’interno di Étretat.
  • E’ raccolto il paesino di Étretat, e completamente votato al turismo. I villeggianti ci sono ma non sono la maggioranza, la maggior parte dei visitatori viene in gita in giornata, arriva verso fine mattinata e se ne va a metà pomeriggio.
  • Ci sono vie e piazzette con negozi e gente a passeggio, ma se guardi con attenzione non mancano deliziose viette silenziose e tutte acciottolate.
  • Le opportunità per bere e mangiare qualcosa non mancano, dalle crêperie ai ristoranti più ricercati, e se fosse una giornata fredda e grigia sono il posto giusto dove rifugiarsi un’ora. Ma se trovi una bella giornata di sole ti suggerisco di non esitare: acquista bevande e sandwich e vai a sederti sui ciottoli della spiaggia. Od ancor meglio, portali con te sulla Falesia d’Aval, intanto che mangi potrai goderti uno dei panorami più belli di Francia.
On top Falaise d'Aval, Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

On top Falaise d’Aval, Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Photo Credit: travelourplanet.com

La Falesia d’Aval ed i Famosi Archi nella Roccia

  • Per accedere alla famosa Falesia di Aval devi nuovamente raggiungere il lungomare, e poi percorrerlo interamente questa volta verso ovest, ossia a sinistra guardando la spiaggia.
  • I cartelli DANGER e ATTENTION che vedi in fondo alla passeggiata sono rivolti a chi ha intenzione di percorrere la base della falesia quando la marea è molto bassa: il pericolo è chiaramente il ritorno della marea che sommergendo completamente la spiaggia non lascia vie di fuga. Tu lascia perdere ed inerpicati invece lungo il sentiero che risale la collina.
  • Inerpicarsi non è il verbo corretto: il sentiero che sale alla falesia d’Aval è in parte sterrato ma così come l’altro sentiero che porta alla falesia d’Amont è un sentiero facile e privo di qualsiasi difficoltà. Ho visto una ragazzina con 2 stampelle risalirlo quasi di corsa. 
  • In 10 minuti sei in cima, quasi sulla verticale del famoso arco della Porte d’Aval, il simbolo di Étretat, gran vista su tutta la baia.
  • Ma la gita non è finita: per ammirare come si deve l’arco della Porte d’Aval devi continuare a camminare lungo la scogliera in direzione ovest per altri 250 metri, il sentiero è pianeggiante, sulla sinistra hai il campo da golf di Étretat, sulla destra la scogliera, stai attento a non avvicinarti troppo al precipizio.
  • Questo tratto del sentiero è particolarmente suggestivo, ed il punto panoramico che si raggiunge è il più spettacolare – a mio avviso – di tutta quanta Étretat: domini dall’alto tutta la scogliera e sullo sfondo appare la forma perfetta dell’arco della Porte d’Aval. Se guardi con attenzione in basso verso la spiaggia noti una scala, molto ripida: è una scala di emergenza, l’unica e sola possibilità di salvezza per chi camminando sulla spiaggia rimane intrappolato dall’alta marea.
  • Se continui a camminare verso ovest per ulteriori 100 metri hai un’altra vista mozzafiato, questa volta sull’Arco di Manneporte, non il più scenografico ma certamente il più grande e monumentale di Étretat.
  • A differenza della falesia d’Amont, la falesia d’Aval non è raggiungibile in auto, il campo da golf di Étretat separa la falesia da qualsiasi strada di accesso.
Looking to the top of Falaise d'Aval from the trail between La Porte d’Aval and l’Arche de Manneporte, Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Looking to the top of Falaise d’Aval from the trail between La Porte d’Aval and l’Arche de Manneporte, Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France

Photo Credit: travelourplanet.com

Le Altre Guide sulla Francia

Tutti gli articoli sulla Francia già pubblicati od in via di pubblicazione in questo blog.

  • Le guide sulla Normandia, non solo le spettacolari scogliere di Étretat ma anche le Spiagge dello Sbarco, da Juno Beach ad Omaha ed Utah Beach passando da Arromanches e Sainte-Mère-Église, una serie di articoli dedicati ai luoghi da non perdere del D-Day.
  • Le guide sulla Bretagna, la città di Saint-Malo, Cancale e la Pointe du Grouin, Dinard, Dinan, Fort La Latte e Cap Fréhel, il famoso Sentier des Douaniers a Ploumanac’h e Tregastel, Roscoff e le bellissime spiagge dell’Ile de Batz, tanti articoli per organizzare il tuo viaggio in Bretagna in piena autonomia.

Last Update: July 1st 2020

Creative Commons 2.0 GenericFront cover photo credit: La Porte d’Aval, Étretat, Seine-Maritime, Haute-Normandie, France by travelourplanet.com. Photos come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.