LE DESTINAZIONI

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

Sei un viaggiatore? Ti piace scrivere? Vuoi pubblicare il tuo racconto di viaggio su questo blog? Mandaci il tuo resoconto di viaggio, lo pubblicheremo volentieri, potrà essere utile a tutti i lettori.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

LE DESTINAZIONI

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Abu Dhabi. I Quartieri e gli Hotels. La Sicurezza ed il Tempo.

Guida ad Abu Dhabi ed ai Migliori Quartieri ed Alberghi Dove Alloggiare

Dove alloggiare ad Abu Dhabi? Guida di Abu Dhabi e dei suoi quartieri più belli e comodi dove dormire. La location migliore dove scegliere l’hotel e le zone più svantaggiate. Gli alberghi di Abu Dhabi situati direttamente sulla spiaggia e gli aparthotels con uso cucina. La descrizione completa e dettagliatissima dei diversi quartieri di Abu Dhabi dove alloggiare con pro e contro di ognuno ed i miei consigli sugli alberghi migliori dove dormire: la centralissima zona di Hamdan Street e Khalifa Street, la piacevole Tourist Club Area ricca di hotels dal buon rapporto qualità/prezzo, la prestigiosa Corniche, il quartiere di Qaryat Al Beri, gli alberghi balneari di Saadiyat Island e gli hotels a Yas Island vicino a Ferrari World, al circuito di Formula 1 ed all’Abu Dhabi International Airport. Le cose da sapere sulla sicurezza e come comportarsi durante il Ramadan. Si può bere alcol ad Abu Dhabi? Il clima ed i siti web più interessanti da consultare prima di partire. Tutto quanto devi conoscere prima di arrivare nella capitale degli Emirati Arabi.

Abu Dhabi Skyline

Abu Dhabi Skyline

Photo Credit: imran shahabuddin

Perché Andare ad Abu Dhabi e Dove Alloggiare 

Abu Dhabi è diversa da Dubai. Se nella sfavillante cugina l’atmosfera tipica di città araba si ritrova ormai solo a Deira e Bur Dubai qui è invece tutta la città ad esserne permeata. E la mia impressione è che Abu Dhabi sia più conservatrice. 

Anche se più piccola di Dubai in termini di abitanti, Abu Dhabi è il centro politico, industriale e culturale nonché la capitale ed il vero cuore della ricchezza petrolifera di tutti gli Emirati Arabi. 

Abu Dhabi è una città ricca ed il centro con le sue vie squadrate ed i tanti palazzi dà l’idea di grande metropoli. E’ qui che ha sede il governo e che vengono prese le decisioni importanti. 

E’ anche una città cosmopolita. Solo il 25% degli abitanti sono cittadini degli Emirati, il resto sono residenti stranieri, provenienti in particolare dal Subcontinente, dalle Filippine e dal Corno d’Africa, parecchi gli europei. Il risultato è una babele di lingue. E di ristoranti. 

Ora ad Abu Dhabi ci sono anche tanti nuovi grattacieli, piacevoli architettonicamente e lo skyline ne guadagna. E tanti altri sono in costruzione. Eh si, construction is booming ed i cantieri sono davvero numerosi: da quanto ho visto – e nonostante la crisi economica – mi è sembrato che fossero tutti quanti in piena attività. L’intera area della Corniche, il lungomare, è stata rimessa a nuovo e quando sei in spiaggia il panorama ricorda un po’ Miami. Certo la sabbia bianca è stata tutta riportata ma il risultato comunque fa scena. 

Da vedere non c’è molto ma a me la città è piaciuta. Ed ora che è stato inaugurato il Louvre Abu Dhabi sull’isola di Saadiyat c’è un motivo in più per andarci. Oppure per fare una sosta di una o due notti se sei in transito ad Abu Dhabi verso l’Africa, l’India o l’Oriente. 

Di seguito all’interno del post trovi i miei consigli e la descrizione il più possibile dettagliata dei migliori quartieri e delle zone più belle, comode e piacevoli di Abu Dhabi dove alloggiare, oltre alla mappa della città con indicata la posizione dei diversi quartieri e la segnalazione degli alberghi più validi dove dormire.

Photo of Tourist Club Area from the Rooftop of Vision Hotel Apartment, Abu Dhabi, UAE

Tourist Club Area from the Rooftop of Vision Hotel Apartment, Abu Dhabi

Photo Credit:  travelourplanet.com

Transportation

  • Ad Abu Dhabi per ora non c’è la metropolitana. Per spostarsi tutti i viaggiatori, turisti o businessmen che siano, utilizzano i taxi, numerosi, veloci ed assai poco costosi. E’ questo il mezzo principe per muoversi da un punto all’altro della città.
  • Abu Dhabi ha anche un’ottima rete di bus, tra l’altro facile da usare ed ancor più economica dei taxi. Ma sembra che ad utilizzarli siano solo i lavoratori stranieri provenienti dai Paesi dell’Asia e dell’Africa più qualche occidentale residente. Rarissimo invece vedere un cittadino degli Emirati a bordo di un bus urbano.
A Photo of Jumeirah at Etihad TowersHotel in Abu Dhabi, UAE

Jumeirah at Etihad Towers, Abu Dhabi

Photo Credit: Jumeirah International

Dove Dormire ad Abu Dhabi: My Suggestions 

Dove alloggiare ad Abu Dhabi? Quali sono le zone più comode della capitale dove dormire? Abu Dhabi è molto estesa e trovi alberghi ai quattro angoli della città. Prima di prenotare occorre che presti estrema attenzione alla location dell’albergo: non basarti solo sulle foto e sulle tariffe, alcuni degli hotels più belli e lussuosi sorgono in posizione scomoda e periferica, assai poco funzionale per visitare la città o muoverti per lavoro. 

  • I pro ed i contro di ogni zona di Abu Dhabi sono descritti di seguito, molto in dettaglio, così da poterti fare un’idea precisa di quale area della città preferire per il tuo soggiorno.
  • In fondo alla descrizione di ciascuna zona trovi un link di Booking.com, questo è il link principale alla totalità delle strutture ricettive di Abu Dhabi, che siano alberghi od appartamenti; i links che trovi associati ad ogni singola zona sono invece specifici di quel quartiere, ossia restituiscono per primi tutti gli hotels all’interno di quella determinata area.
  • Per localizzare velocemente tutti i diversi quartieri di Abu Dhabi e farti una prima idea della loro posizione e delle distanze utilizza i point makers su questa mappa:

My location
Get Directions

Hamdan Street e Khalifa Street 

Sono le due strade principali della capitale, le più vive ed animate, almeno tra il tardo pomeriggio e la prima serata, soprattutto Hamdan Street. Alloggiare qui vuol dire trovarsi nel vero cuore pulsante di Abu Dhabi, nel centro di tutto. Certo, non aspettarti le folle ma almeno fuori dagli alberghi di Hamdan Street trovi qualcuno che passeggia, un po’ di negozi e diversi ristoranti. Il resto della città a confronto è un mortorio. 

  • I grattacieli e gli alti palazzi abbondano, è all’estremità di Hamdan Street che sorge il World Trade Center con il nuovo Central Market disegnato da Norman Foster, forse il miglior posto della capitale dove trovare artigianato e souvenirs di qualità. 
  • Lungo Hamdan Street spiccano diversi alberghi. Sono l’ottimo Courtyard by Marriott World Trade Center, il Crowne Plaza, l’Al Maha Arjaan by Rotana che nelle suite (ma non negli studios) offre la kitchenette ed il Novel City Center, quest’ultimo caratterizzato da camere piccole ma anche da un’ottima location a metà della via, può essere un’idea se lo trovi a quotazioni basse. 
  • Su Khalifa Street due strutture ben conosciute sono il Corniche Abu Dhabi ed il Royal Méridien Abu Dhabi, celebre per il suo ristorante girevole.
  • Situato in posizione un poco decentrata, 600 metri a sud di Hamdan Street e vicino al centro commerciale Madinat Zayed il Cristal Abu Dhabi ha buone recensioni, camere spaziose e tariffe interessanti. 
  • Tutti gli alberghi ad Hamdan Street e dintorni su Booking.com, clicca Distanza dal luogo di interesse perché appaiano per primi gli alberghi più vicini al World Trade Center.
Photo of Tourist Club Area, Abu Dhabi, UAE

Corner Al Firdous and Hamdan Street, Tourist Club Area, Abu Dhabi

Photo Credit: travelourplanet

Tourist Club Area 

Si trova poco a nord-est del centro ed è un’ottima zona dove alloggiare a tariffe ragionevoli. Il quartiere è molto ben servito dai bus pubblici. E’ nella Tourist Club Area che si trovano l’Abu Dhabi Mall ed il Khalifa Center, da non mancare se vuoi fare un po’ di shopping. 

  • Tre alberghi particolarmente quotati e dai costi accessibili sorgono in zona. Sono il Ramada Downtown Abu Dhabi sulla 8th Salam Street all’incrocio con Hamdan. Il Vision Hotel Apartment Abu Dhabi situato poco più a nord sulla 10th Street, composto da appartamenti dotati di cucina, con frigo, forno a microonde, bollitore e posateria completa, comodissimo se hai bambini e ti fermi in città qualche giorno. Ed a non più di 100 metri da quest’ultimo gli splendidi e nuovi appartamenti da una o più camere con fully equipped kitchenette dell’Hala Arjaan by Rotana, Deluxe Hotel Apartments consigliati a tutti ma assolutamente perfetti per famiglie numerose e gruppi di amici.
  • Affacciati sul canale naturale di fronte ad Al Maryah Island sorgono due altri hotels, più eleganti, costosi e molto conosciuti. Sono il Beach Rotana, frequentatissimo per i suoi undici ristoranti, ed il Meridien (da non confondere con l’altro Royal Meridien). Entrambi offrono anche la spiaggia, guarda però che è stretta, minuscola ed insignificante, va bene per passarci 3 ore ma non per un soggiorno balneare. In ogni caso la presenza di spiaggia on-site, giardini e piscine li rende perfetti se viaggi con bambini e se soggiorni in città più di qualche notte. 
  • In posizione un po’ meno felice, nel nuovo insediamento di Al Maryah Island, vicino alla Tourist Club Area ma separati da questa dal canale naturale sorgono due dei più belli e costosi alberghi della città, il Rosewood ed il Four Seasons. Se il budget non è un problema, cerchi servizio al top e ti piace muoverti sempre e solo in taxi allora possono fare al caso tuo.

  • Tutti gli alberghi ed aparthotels della Tourist Club Area su Booking.com, clicca Distanza dal luogo di interesse perché la pagina restituisca per prime le strutture più vicine all’Abu Dhabi Mall.
A Photo of Emirates Palace, Abu Dhabi, UAE

Emirates Palace, Abu Dhabi

Photo Credit: Visit Abu Dhabi

South Corniche 

La Corniche è la strada più scenografica di tutta Abu Dhabi e per la quasi totalità della sua lunghezza segue la linea di costa. La spiaggia è però presente solo lungo il suo lato centrale e meridionale, la parte più a nord ne è priva. 

Lungo la Corniche gli alberghi sono pochi e quelli davvero balneari sono solo tre. Si trovano vicini tra loro in posizione relativamente distante dal centro, sono l’Emirates Palace, il Radisson Corniche e l’imperioso St. Regis. 

  • Il Kempinski Emirates Palace è l’hotel di gran lunga più bello e costoso di tutto l’emirato, si trova in un’ampia baia privata a mezzaluna oltre l’estremità sud occidentale della Corniche. Le stelle qui non si contano, è un albergo fuori quota, dire che è lussuoso non rende. Meglio che pensi ad un albergo opulento, grandioso architettonicamente, un posto che ha pochi eguali sul pianeta. La spiaggia è ampia, piacevole, riservata interamente agli ospiti dell’albergo, la sabbia bianca è chiaramente riportata. Ma a stupire sono le grandi piscine, quasi un vero parco acquatico, grandioso per i bambini (con genitori ricchi). Attenzione che ogni anno tra luglio ed agosto a turno le piscine vengono chiuse per manutenzione, se viaggi in questo periodo controlla sul sito prima dei prenotare. 
  • Niente spettacolarità e sicuramente un po’ datato, la costruzione bassa anni ‘70 quasi scompare di fronte alle altissime torri di vetro che dominano questa parte di Abu Dhabi. Ma se ti fermi qualche giorno e vuoi goderti la spiaggia oppure viaggi con bambini il Radisson Blu Abu Dhabi Corniche, prima conosciuto come Hilton Abu Dhabi, offre spesso il miglior rapporto qualità/prezzo di tutta la città. Non solo il servizio è buono, le camere sono ben arredate e la scelta di ristoranti è notevole, ma soprattutto è uno dei pochi alberghi della Corniche ad offrire l’accesso diretto alla spiaggia. Un sottopasso pedonale interno all’albergo evita l’attraversamento del lungomare e dà accesso al beach club, quasi 300 metri di spiaggia privata e piscine a costituire uno dei migliori (e più esclusivi) beach clubs di tutta Abu Dhabi, gratuito per gli ospiti dell’albergo.  
  • Nuovo, lussuosissimo, vista meravigliosa e servizio di alto livello al St. Regis Abu Dhabi situato all’interno delle Nation Towers alte 55 e 62 piani. Come al Radisson un camminamento pedonale con aria condizionata sotto la Corniche dà accesso al Nation River Beach Club, la spiaggia privata dell’albergo.

All’incrocio con Bainunah Road, nella parte meridionale della Corniche, ma non nel suo tratto affacciato sul mare, sorgono tre altri hotels, tra i più noti e lussuosi di Abu Dhabi. La zona non si presta particolarmente alle passeggiate ed alloggiare qui significa muoversi praticamente solo in taxi.  

  • Dei tre alberghi il più bello e spettacolare è senza dubbio il Jumeirah at Etihad Towers, seguono il Khalidiya Palace Raiyaan by Rotana e l’Intercontinental Abu Dhabi
  • Oltre a grandi piscine ambientate tutti offrono una piccola spiaggia i cui servizi – visto il livello degli alberghi – sono spesso ben organizzati. Ma esiste un però. Anche se la sabbia bianchissima che è stata riportata crea un piacevole effetto scenico con dei bei colori, l’affaccio non è verso il mare ma su un canale interno: la conseguenza è che l’acqua non risulta particolarmente pulita. Nulla di grave chiaramente, soprattutto se ti fermi solo una o due notti, ma se invece il tuo soggiorno è più lungo e vuoi fare anche un po’ di vero mare allora sono altre le scelte da fare. 
  • Il Radisson Blu Abu Dhabi Corniche, il St. Regis, l’Emirates Palace, il Jumeirah at Etihad Towers e tutti gli alberghi nella parte meridionale della Corniche vicino alla Abu Dhabi Public Beach su Booking.com, per individuarli clicca Distanza dal luogo di interesse e poi apri la mappa.
Photo of the Corniche, Abu Dhabi, UAE

Corniche, Abu Dhabi

Photo Credit: Visit Abu Dhabi

North Corniche

Dalla parte opposta della Corniche, lungo il suo estremo tratto settentrionale, in una zona priva di spiaggia trovi tre alberghi appartenenti a catene ben conosciute. 

  • Il Sofitel Abu Dhabi Corniche è bello e potrebbe anche diventare uno dei migliori hotels della capitale ma a dispetto del nome non sorge direttamente sul lungomare, l’aspetto inoltre è quello di un classico business hotel. 
  • Insieme all’Hilton lo Sheraton Abu Dhabi è una delle proprietà storiche della città e le due costruzioni vagamente si assomigliano. Non discuto la qualità dell’albergo ma se vieni qui per la spiaggia sei fuori strada: le foto sul sito ufficiale non lo mostrano e la spiaggetta sembra carina ma in pratica non è così. Il motivo è che si affaccia su una minuscola laguna interna, con poco ricambio d’acqua, collegata al mare da un piccolo canale sovrastato dal largo cavalcavia su cui passa la Corniche, se vai su google map te ne rendi conto da solo. La vista è assai poco esaltante. Meglio va con la piscina. 
  • Su Al Mina Street, subito dietro il Sofitel e lo Sheraton, il Southern Sun Abu Dhabi offre di solito un ottimo rapporto qualità/prezzo, se c’è una buona offerta ti suggerisco di prenderlo in considerazione.
A Photo of Deluxe Room Bathroom, Jumeirah at Etihad Towers, Abu Dhabi, UAE

Deluxe Room Bathroom, Jumeirah at Etihad Towers, Abu Dhabi

Photo Credit: Jumeirah International

Qaryat Al Beri: a Metà Strada tra l’Aeroporto ed il Centro di Abu Dhabi 

Tra i 2 ponti che danno accesso all’isola su cui sorge Abu Dhabi, l’Al Maqta Bridge ed il Mussafah Bridge, ed in prossimità del Souk Qaryat Al Beri sono stati recentemente aperti diversi alberghi. Ed altri ne sono in progetto. Ma prima di prenotare qui pensaci bene. Sei nell’estrema periferia e l’unica attrazione che sorge nelle vicinanze (si vede dalle finestre delle camere) è la Sheikh Zayed Grand Mosque. Il centro di Abu Dhabi e la famosa Corniche distano invece quasi 20 chilometri. 

  • Gli alberghi sono lussuosi, scintillanti e tutti patinati. I due più belli sono il Shangri-La Qaryat Al Beri ed il Ritz Carlton Abu Dhabi Grand Canal, seguono il Traders ed il Fairmont Bab Al Bahr.
  • E la spiaggia? Ti trovi nel punto più interno e meno felice del complicato insieme di canali interni che circonda Abu Dhabi, ad oltre 12 miglia dal mare aperto… la sabbia è bianca perché è tutta riportata e la spiaggia è creata artificialmente, a sinistra ed a destra la vista è sui due ponti autostradali, trai tu le conclusioni.
  • Può avere un qualche senso alloggiare in questa zona solo se vieni ad Abu Dhabi per una o due notti (quindi un viaggio veloce) per partecipare a qualche fiera all’ADNEC (il cento espositivo si trova a 8 Km) e vuoi privilegiare la relativa vicinanza all’aeroporto (20 Km). 
A great Shot of Sheikh Zayed Grand Mosque in Abu Dhabi

A great Shot of Sheikh Zayed Grand Mosque in Abu Dhabi

Photo Credit: Artur Malinowski

Saadiyat Island 

L’isola di Saadiyat sarà la nuova Abu Dhabi, è qui che sorge il Louvre Abu Dhabi ed è qui che sorgeranno gli altri musei in progetto. Ma per ora gli insediamenti sull’isola non sono ancora completati, scavi e gru fanno parte del panorama, anche se anno dopo anno le cose migliorano e nuovi alberghi vengono completati. Tieni presente che alloggiare a Saadiyat vuol dire trovarsi ad almeno 20 minuti dal centro di Abu Dhabi, salvo che tu non abbia un’auto a noleggio per spostarsi non solo dovrai sempre utilizzare un taxi, dovrai anche sempre prenotarlo, e questo ti costerà di più. 

  • Il clou a Saadiyat è la spiaggia. Di sabbia, senz’altro gradevole, lunghissima, dall’aspetto un po’ selvaggio, a tratti con sassolini e ghiaia sulla battigia. Dove sorgono sdraio ed ombrelloni degli alberghi forse è stata addolcita con sabbia più fine e bianca per renderla maggiormente scenografica. Niente palme e niente ombra. A mio giudizio più bella di qualsiasi altra spiaggia sia di Abu Dhabi che di Dubai, qui l’orizzonte è il mare aperto…
  • Il mare non è quello dei Caraibi ma è comunque azzurro e pulito, senza alcun dubbio è qui che trovi il mare più piacevole di Abu Dhabi. Non è insolito vedere i delfini, a volte anche molto vicino a riva.
  • Gli alberghi a Saadiyat sono molto belli, dei veri e propri resorts, tutti lussuosi, alcuni lussuosissimi. Ai primi due resorts apparsi sull’isola, il St. Regis Saadiyat ed il Park Hyatt, il primo particolarmente adatto alle famiglie con un grande kids club con piscina e scivoli dedicati, si sono ora aggiunte altre proprietà tra le quali le migliori sono il Saadiyat Rotana Resort & Villas ed il Jumeirah at Saadiyat Island Resort, entrambe inaugurate nel corso del 2018, probabilmente occorrerà qualche tempo prima che raggiungano l’eccellenza del St. Regis e del Park Hyatt.
  • Ma alloggiare o non alloggiare a Saadiyat? Se vieni ad Abu Dhabi per stare solo 1 o 2 notti ha poco senso, le cose cambiano invece se intendi rimanere almeno 3 o 4 notti ed oltre a visitare la città vuoi fare un po’ di vacanza balneare. Oppure se sei un expat di Dubai e vieni qui a passare il week-end. 
  • I magnifici resorts situati direttamente sulla spiaggia di Saadiyat Island su Booking.com.
A Photo of Hotel St. Regis Saadiyat, Saadiyat Island, Abu Dhabi

St. Regis Saadiyat, Saadiyat Island, Abu Dhabi

Photo Credit: Visit Abu Dhabi 

Yas Island & AUH International Airport 

Non farti ingannare dalla parola island, sull’Isola di Yas di belle spiagge non ce ne sono. C’è invece il circuito di Formula 1 ed il parco a tema Ferrari World. Oltre al mall più grande e nuovo di Abu Dhabi ed un parco acquatico dove portare i bambini.   

  • Il centro di Abu Dhabi è lontanissimo, sono quasi 40 Km per arrivare alla Corniche, l’aeroporto invece è vicino, a soli 10 Km e l’unica ragione di alloggiare qui è se sei in transito dalla sera alla mattina tra un volo e l’altro.
  • Gli alberghi sono bellissimi, e si riempiono solo in occasione del gran premio, altrimenti sono mezzi vuoti e dalle tariffe generalmente attraenti. Il più impressionante è il famosissimo Yas Hotel posizionato all’interno del circuito ed affacciato sulla pista, più semplici il Radisson Blu Yas Island, il Yas Rotana ed il Crowne Plaza Yas Island.
  • Il Premier Inn Abu Dhabi International Airport è walking distance dai terminals aeroportuali ed è il posto dove stare se ti fermi ad Abu Dhabi solo per 1 notte per poi proseguire verso la tua destinazione successiva. 
  • Tutti gli hotels a Yas Island e gli alberghi in prossimità dell’AUH Abu Dhabi International Airport su Booking.com, clicca Distanza dall’aeroporto per individuare le strutture più vicine al terminal. Presta attenzione che l’Aerotel Abu Dhabi è situato all’interno dell’area doganale, al momento dell’update di questo post ad aprile 2019 l’unico vero albergo nell’area aeroportuale ma accessibile liberamente è il Premier Inn.

A Photo of Yas Hotel, Yas Island, Abu Dhabi, UAE

Yas Hotel, Yas Island, Abu Dhabi

Photo Credit: Visit Abu Dhabi 

Safety & Cultural Tips 

Abu Dhabi è una Città Sicura? 

  • Si, Abu Dhabi, così come Dubai ed il resto degli Emirati Arabi sono un posto generalmente sicuro dove viaggiare. La microcriminalità è quasi sconosciuta e difficilmente ti succederà qualcosa o ti troverai in situazioni di pericolo.
  • Mi è capitato di prendere l’autobus la sera tardi o camminare col buio lungo vie semi deserte senza avvertire mai la minima situazione di disagio.
  • Ed il terrorismo? Questo invece non è preventivabile, e sebbene gli Emirati non siano stati fino ad ora luogo di attentati terroristici questo non significa che siano da considerarsi immuni anche in futuro.

Viaggiare negli Emirati Arabi Durante il Ramadan 

A questo devi prestare attenzione. Prima di prenotare l’albergo controlla se stai per intraprendere il viaggio durante il periodo del Ramadan. Sul sito When Is trovi le date di inizio e termine del Ramadan fino al 2029. 

Ma per quale motivo devo prestare attenzione? Perché viaggiare durante il Ramadan influenza fortemente il modo in cui si vive la propria giornata ad Abu Dhabi e nel resto degli Emirati Arabi. Non sottovalutare la cosa, ci sono delle regole rigide a cui devi attenerti. 

  • Negli Emirati Arabi durate il Ramadan dall’alba al tramonto non si mangia, non si beve (neanche l’acqua) e non si fuma in pubblico. Non è una semplice indicazione di comportamento a cui attenersi, è una legge. E salvo i bambini più piccoli vale per tutti, anche per te che sei un turista, non ci sono eccezioni.
  • E viene rispettata (e fatta rispettare) scrupolosamente. Durante il Ramadan non solo non devi fumare, bere o mangiare mentre passeggi per strada, nei centri commerciali, in autobus, in taxi o sulla tua automobile. Ma anche all’interno degli uffici od a bordo piscina del tuo fantasmagorico e patinatissimo hotel.
  • Durante il giorno sono chiusi, per legge, i bars e ristoranti situati lungo le strade della città ed all’interno dei centri commerciali. I pochissimi aperti ti permettono il take away ma non il consumo all’interno del locale. Le cose cambiano poco anche negli alberghi. Aspettati di trovare chiusi e non operativi gran parte delle eateries del tuo hotel, incluso tutti i beach ed i pool bars. Bars e ristoranti iniziano ad aprire e tornare operativi a partire dalle 19.
  • Le eccezioni sono poche. Solamente gli alberghi più grandi e lussuosi, quelli con più ristoranti, hanno generalmente almeno un ristorante aperto dove i non musulmani possono nutrirsi. Ma sempre in posizione discreta, non molto in vista.
  • Niente musica, danze e balli durante il Ramadan, molti dei clubs rimangono chiusi per tutto il periodo.
  • Diversi negozi rimangono aperti tutto il giorno, incluso parecchi situati all’interno dei centri commerciali. Ma non tutti, alcuni, soprattutto i negozi di strada, rimangono chiusi per buona parte del pomeriggio per riaprire al tramonto e stare poi aperti fino a tardi la sera. I super markets sono sempre aperti e regolarmente operativi anche durante il Ramadan, puoi acquistare qualsiasi cosa sia in vendita.
  • Durante il Ramadan tutti tengono un profilo più basso, ci si veste in modo poco appariscente, niente vestiti sgargianti, le donne locali si truccano di meno. Si lavora anche di meno, è normale che gli orari di molti uffici vengano ridotti, tienine conto se devi fare delle pratiche o viaggi per lavoro. 

Ma Come Fare a Bere o Mangiare Qualcosa Durante il Giorno?

Se viaggi durante il Ramadan ma non sei musulmano e non sei quindi tenuto al digiuno hai due possibili alternative. 

  • All’interno degli alberghi più belli hai la soluzione di utilizzare il room service e consumare pasti e drinks all’interno della tua camera.
  • Se invece sei a spasso per la città devi cercare un supermercato. Qui puoi acquistare uno spuntino ed una bevanda. Una volta fatto l’acquisto si pone però il problema del consumo. Devi avere molta, estrema discrezione: non solo perché la legge ti vieta il consumo in ogni luogo pubblico ma anche per il giusto rispetto verso chi digiuna. Non pensare che sia facile non mangiare e bere per lunghe ore, magari durante i caldissimi mesi estivi. Devi cercare un posto defilato e fuori dalla vista dove consumare. Guarda però che se ti trovi all’interno di un centro commerciale questo può voler dire doversi recare necessariamente all’interno di una toilette… 

E la Sera? Dopo il tramonto le cose cambiano e l’iftar (il termine del digiuno) è celebrato con un’atmosfera gioiosa e grandi buffet. Potrai rifarti. Una caratteristica di Abu Dhabi (così come di Dubai) sono le tende allestite da molti alberghi dove la sera vengono proposti i grandiosi iftar buffets, di solito a prezzo fisso. 

Si Può Bere Alcol ad Abu Dhabi? 

  • Ad Abu Dhabi puoi bere alcol solo ed unicamente in alcuni selezionati bars, ristoranti e clubs all’interno degli alberghi 5 stelle e di alcuni 4 stelle. E nemmeno in tutti.
  • Niente alcol nei ristoranti che si affacciano sulla strada o nei centri commerciali, per quanto lussuosi e costosi possano essere.
  • Durante il Ramadan le cose si fanno ancor più restrittive e dalla mia parziale esperienza durante il giorno è praticamente impossibile ordinare anche una semplice birra. Anche negli alberghi più belli. Durante il Ramadan l’alcol viene servito solo la sera, in genere a partire dalle 20. Ma niente alcol ai buffet dell’iftar.
  • Acquistare alcol nei supermercati (quelli che lo vendono, come Spinneys) è permesso ai residenti stranieri non musulmani con almeno 21 anni ed in possesso di una speciale licenza. Ed i turisti? Di solito i supermercati chiedono di mostrare la licenza quindi come turista ben difficilmente potrai acquistare birra, vino od altri alcolici. In ogni caso ricorda che è proibito dalla legge bere alcol in strada, in spiaggia (salvo alcuni clubs) ed in qualsiasi luogo pubblico. 
Photo of Abu Dhabi from Souq at Central Market, UAE

Abu Dhabi from Souq at Central Market

Photo Credit:  travelourplanet.com

Weather: il Clima ad Abu Dhabi 

Clima caldo, molto caldo. Secco in inverno, ma (e non molti lo sanno) decisamente umido in estate. Poche parole che riassumono in un attimo il clima di Abu Dhabi, Dubai e del resto della costa degli Emirati Arabi. 

I Mesi Più Freschi 

  • Da dicembre a febbraio medie minime intorno ai 15/17° e medie massime tra i 25/27°. Negli ultimi inverni, sono capitate settimane di tempo coperto con temperature sorprendentemente fresche, soprattutto le minime.
  • Piove (non molto) tra novembre e gli inizi di aprile ma assai raramente la pioggia si protrae per tutto il giorno. 

Il Gran Caldo Umido Estivo 

  • In estate Abu Dhabi è leggermente più calda di Dubai, soprattutto per le temperature massime che da metà luglio ai primi di settembre si attestano intorno ai 42° (e sono le medie massime… non i picchi). Le medie minime rimangono sempre superiori ai 27°. Quando soggiornai in agosto ad Abu Dhabi le minime non scesero mai sotto i 32° con massime di circa 45°.
  • Lungo tutta la costa degli Emirati la combinazione di temperature alte ed elevato grado di umidità rende l’atmosfera spesso soffocante. Molto rari i temporali estivi.

Forecasts and Averages 

Photo of Abu Dhabi taken from The Souq at Central Market's Rooftop

Abu Dhabi from the The Souq at Central Market’s Rooftop

Photo Credit: travelourplanet.com

Links 

  • Davvero troppo entusiastica la Lonely Planet, e l’edizione cartacea è peggio di quella online. Sembra che Abu Dhabi sia piena di cose interessantissime da fare e posti straordinari da vedere. Non è vero, perlomeno finché non apriranno tutti i tre nuovi musei, ad oggi però solo il Louvre è stato inaugurato, per il Guggenheim ed il Zayed National Museum occorrerà aspettare, e non poco. 
  • Disponibile anche in italiano, molto ben fatto, con tante belle foto e davvero interessante da consultare il sito ufficiale Visit Abu Dhabi, cliccalo, è un’ottima fonte di informazione. Ed un esempio per gli enti del turismo del resto del mondo.
  • Altra buona fonte di informazione sulla città è TimeOut Abu Dhabi, leggi l’interessante (ed utile) Ramadan dos and don’ts e ricorda, durante il Ramadan non si fuma in pubblico.

Le Guide sugli Emirati Arabi

Tutti gli articoli e le guide dedicate ad Abu Dhabi e Dubai pubblicate in questo blog.

  • Le guide su Abu Dhabi: 4 articoli per conoscere tutto (o quasi) della capitale degli Emirati Arabi Uniti. Le informazioni dettagliate sui trasporti: come raggiungere il centro dall’aeroporto, come utilizzare i taxi per spostarsi in città, come andare a Dubai in bus spendendo poco. Cosa visitare ad Abu Dhabi? I miei suggerimenti su cosa fare e cosa vedere ad Abu Dhabi in un giorno: la Grande Moschea dello Sceicco Zayed, la spiaggia della Corniche ed Hamdan Street con il Souq at Central Market. I nuovi grandi musei dell’isola di Saadiyat e le attrazioni di Yas Island con il parco a tema Ferrari World, Yas Marina Circuit, Yas Mall e la spiaggia.
  • Le guide su Dubai: 7 diversi articoli dedicati alla città con le informazioni complete sui trasporti, sui migliori quartieri dove alloggiare, le spiagge pubbliche più belle, i water parks dove andare con i bambini, il Burj Khalifa e le attrazioni più interessanti, i souq ed i malls da non perdere. Trovi anche una vera e propria guida super dettagliata per visitare Dubai in due giorni, da solo ed in totale autonomia utilizzando il più possibile gli efficienti trasporti pubblici.
  • Se invece stai cercando un’escursione organizzata con guida per visitare la città, fare un safari in 4WD od in cammello nel deserto oppure andare in giornata da Abu Dhabi a Dubai con un tour guidato leggi I Migliori Tours Organizzati ad Abu Dhabi. Ho ricercato e confrontato decine di escursioni guidate ed ho descritto quelle che mi sembrano migliori, con i pro ed i contro di ognuna. Forse possono risultarti utili.

Last Update: April 2nd 2019

Front cover photo credit: Sheikh Zayed Grand Mosque, Abu Dhabi, UAE by Visit Abu Dhabi. Photos by Visit Abu Dhabi and Jumeirah International are Copyright © All Rights Reserved. All other photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

Abu Dhabi. I Trasporti dall’Aeroporto ed in Città. I Bus per Dubai.

Abu Dhabi. I Trasporti dall’Aeroporto ed in Città. I Bus per Dubai.

La tua guida sui trasporti ad Abu Dhabi. Come andare dall’aeroporto di Abu Dhabi al centro? Tutte le informazioni su come raggiungere il centro di Abu Dhabi dall’aeroporto in taxi o bus. I taxi dal porto di Abu Dhabi dove attraccano le navi da crociera al centro ed alla Grande Moschea dello Sceicco Zayed. Come spostarsi all’interno di Abu Dhabi in bus e taxi: le tariffe ed i miei consigli. Noleggiare un’auto ad Abu Dhabi: le cose da sapere. Come andare da Abu Dhabi a Dubai in bus spendendo pochissimo. Tutto quello che devi conoscere per organizzare i tuoi trasporti nella capitale degli Emirati Arabi.

Photo of Etihad Airways at Abu Dhabi Airport in UAE

Etihad Airways at Abu Dhabi Airport

Photo Credit: Hasan Basri AKIRMAK

I Trasporti dall’Aeroporto di Abu Dhabi al Centro 

Sono quasi 37 i chilometri che separano il moderno Abu Dhabi International Airport AUH dal centro della città e dalla famosa Corniche. 

Ad oggi, gennaio 2019, ad Abu Dhabi NON esiste la metropolitana, né per viaggiare tra l’aeroporto ed il centro e nemmeno per spostarti all’interno della città. Per andare dall’aeroporto al centro di Abu Dhabi le opzioni sono quindi solo due: il taxi ed il bus. 

Dall’Aeroporto al Centro in Taxi

  • Due le tipologie di taxi in servizio dall’aeroporto di Abu Dhabi. I normali public taxi ed i luxury taxi, entrambi funzionano a tassametro e le differenze di costo sono minime. Se hai bisogno di assistenza rivolgiti ad uno dei Customer Service Desks all’interno dell’Arrival Hall in ognuno dei terminals aeroportuali. 
  • Public taxi: tariffe a tassametro, sono solo leggermente meno cari dei luxury taxi. Per andare in centro nella zona della Corniche od alla Tourist Club Area sono circa 75/90 AED incluso la tariffa base di partenza (minimum flag fall) di AED 20.
  • Luxury taxi: di solito dei Mercedes Vito neri a 6 posti, funzionano a tassametro ed hanno le stesse identiche tariffe per Km dei public taxi, l’unica cosa che cambia è la tariffa di partenza, AED 25 invece di AED 20. 

Dall’Aeroporto al Centro in Bus

  • L’autobus è un po’ snobbato ma esiste. Anzi gli autobus sono diventati due, a partire dalla fine di dicembre 2018 infatti esistono ben 2 linee di bus che collegano l’aeroporto di Abu Dhabi al centro, sono le linee A1 e A2 e servono tutti i 3 terminals aeroportuali.
  • Entrambe le linee A1 e A2 operano 24 ore al giorno, partenze ogni 30’ (in verità potrebbero essere di più, non spazientirti), calcola almeno 1 ora abbondante la percorrenza, tariffa (se non è cambiata) 4 AED. Super economico.

La mappa presente all’interno dell’articolo Abu Dhabi. Cosa Visitare? Le Attrazioni e lo Shopping ti permette di localizzare rapidamente la posizione dell’aeroporto di Abu Dhabi rispetto alle popolari zone della Corniche e della Tourist Club Area, così ti fai immediatamente un’idea della geografia della città.

Sheikh Zayed Grand Mosque, Abu Dhabi

Sheikh Zayed Grand Mosque, Abu Dhabi

Photo Credit: Artur Malinowski

Spostarsi in Città 

Il mezzo principe per spostarsi ad Abu Dhabi è il taxi, lo utilizzerai più e più volte. Ma se vuoi assaporare un po’ di atmosfera locale e renderti conto di quanti lavoratori stranieri vivano in città allora non esitare a salire su un autobus. 

Prendere il Taxi ad Abu Dhabi 

  • E’ il taxi il mezzo di trasporto di gran lunga più utilizzato in città dai visitatori e c’è un motivo. Non solo i taxi sono numerosi ma sono anche straordinariamente economici. Le tariffe sono a tassametro.
  • Puoi prenotarli tramite l’albergo od il ristorante o molto più semplicemente fermarli per strada alzando il braccio. Spesso e volentieri trovi dei taxi in attesa in prossimità delle fermate dei bus. In alternativa scarica la app dei taxi di Abu Dhabi disponibile sia per iOS che Android.
  • La quasi totalità dei taxi di Abu Dhabi sono nuovi, color grigio e con l’insegna taxi gialla sul tetto. Dalla mia esperienza sono tutti dotati di aria condizionata. Resiste ancora qualche vecchio taxi, color bianco ed oro con l’insegna verde. Sono solo questi (pochi) ultimi a non avere l’aria condizionata e ad essere restii ad usare il tassametro.
  • Ad Abu Dhabi le strade hanno più di un nome e la numerazione è quanto di più confusionario tu possa pensare, per dare indicazioni ad un tassista utilizza il nome dell’albergo o dell’attrazione/monumento più vicino, rende le cose più chiare.

I Taxi dal Porto di Abu Dhabi

  • Se fai scalo al porto di Abu Dhabi durante una crociera trovare un taxi di solito non è un problema. Al Cruise Terminal di Mina Zayed infatti numerosi taxi, con una capacità di 4 o 6 persone, attendono i crocieristi di qualsiasi nave da crociera che fa scalo in porto.
  • In partenza dal Cruise Terminal di Mina Zayed valgono le stesse identiche tariffe dei taxi di città calcolate a tassametro con l’unica sola eccezione che la tariffa di partenza (flag fall) è di AED 20. 
  • Se dal porto vuoi raggiungere in taxi la Grande Moschea dello Sceicco Zayed calcola circa 30/35 minuti di viaggio in base al traffico (tra 21 e 25 Km a seconda del percorso) ed una tariffa one-way di circa AED 60.

Le Tariffe dei Taxi

  • Le tariffe dei taxi di Abu Dhabi sono sempre a tassametro. Dalle 6 del mattino alle 22 la tariffa di partenza è AED 3.50, poi AED 1.60 per ogni chilometro di percorrenza. Le tariffe notturne partono da AED 4 più AED 1.69 al chilometro ma c’è una tariffa minima che se non è cambiata è di AED 10 per corsa (se il tassametro segna meno pagherai comunque 10 AED). I primi 5 minuti di waiting time sono free, poi AED 0.50 per ogni minuto di attesa.
  • In caso di eventi particolari (Grand Prix Formula 1 ad esempio) se prendi un taxi nelle designated areas vicino al luogo dell’evento c’è un fee particolare di AED 20.

E Careem?

  • Si, anche ad Abu Dhabi è disponibile il servizio di guida con conducente ride-hailing app sul modello di Uber, si chiama Careem, per utilizzarlo basta che scarichi l’app e paghi poi con carta di credito.
Photo of Abu Dhabi Taxi in Hamdan Street, UAE

Taxi in Hamdan Street, Abu Dhabi

Photo Credit:  travelourplanet.com 

Come Utilizzare i Bus di Abu Dhabi 

  • La mancanza della metropolitana, le lunghe percorrenze ed il traffico non favoriscono i mezzi di trasporto pubblico come mezzo ideale per muoversi in città.
  • Nonostante questo i bus sono super economici, facili da usare, viaggiano 24 ore su 24, la flotta è moderna e tutti sono dotati di aria condizionata. Di solito sparata al massimo.
  • Non devi nemmeno andare a cercare dove vendono i biglietti. Se non è cambiato il costo per il viaggio singolo è di AED 2, basta salire dalla porta anteriore e depositare la moneta nella cassetta vicino al guidatore. Poi goditi il viaggio. Semplice.
  • Le prime 3 file sono strettamente riservate alle donne e da quanto ho notato sembra che loro (le donne) apprezzino la cosa. Il tutto è più evidente la sera quando sono diverse le ragazze sole che rientrano a casa al termine del lavoro ed i bus sono super affollati di uomini.
Bus Stop, Abu Dhabi

Photo of a Bus Stop in Abu Dhabi, UAE

Photo Credit:  travelourplanet.com 

Hop On/Hop Off Big Bus Tour 

  • E’ il classico bus turistico a 2 piani che effettua il giro della città con fermate alle attrazioni più conosciute. Una volta acquistato il biglietto puoi salire e scendere tutte le volte che vuoi e visitare per tuo conto (e per il tempo che desideri) quanto ti interessa.
  • Non saprei se suggerirtelo. Si, se viaggi solo potrebbe essere una soluzione ma se sei in coppia o con amici non risulta particolarmente conveniente. Con quello che costa potresti scorazzare in lungo ed in largo per Abu Dhabi in taxi, anzi forse ti costerebbe meno. In effetti ad Abu Dhabi le attrazioni sono poche e puoi raggiungere gli stessi identici posti con gli autobus pubblici od in taxi spendendo meno.
  • In verità il servizio Hop On/Hop Off una comodità la offre: non devi metterti a studiare la geografia di quanto c’è da fare e quanto c’è da vedere e devi solo lasciarti trasportare, una dopo l’altra, a tutte le attractions che ci sono in città. 

Noleggiare un’Auto? 

  • Viste le distanze e la lontananza dal centro delle attrazioni più significative potrebbe sembrare una buona idea. In realtà non te lo consiglio, almeno se ti fermi in città solo per uno o due giorni, il traffico ed i numerosi incidenti il problema maggiore.
  • Evita le fasce orarie del mattino tra le 7 e le 9 e del tardo pomeriggio tra le 18 e le 21 quando il traffico può rendere gli spostamenti snervanti. Le strade sono rallentate anche tra le 14 e le 16 quando sono molti a lasciare il lavoro per dirigersi verso casa.
  • In centro i parcheggi non abbondano, e la cosa è da considerare. Soprattutto metti in conto lo stile indisciplinato alla guida, i cambi di corsia improvvisi sono una costante, tieni gli occhi più che aperti.
  • Noleggiare un’auto è invece una necessità se intendi dirigerti all’oasi di Liwa per vedere le grandi dune. 
Photo of Bus from Abu Dhabi to Dubai

E 1 Bus Abu Dhabi – Dubai and v.v.

Photo Credit: travelourplanet.com  

Da Abu Dhabi a Dubai in Bus 

Andare da Abu Dhabi a Dubai (e viceversa) è una cosa semplice. Sono 130 i chilometri che separano le due città ed il percorso richiede circa 2 ore.

I pullman che effettuano il servizio sono conosciuti come Emirates Express, appartengono alla RTA di Dubai che opera in collaborazione con la Abu Dhabi Department of Transport. 

  • Magari ora le cose sono cambiate ma fino a poco tempo fa curiosamente il prezzo cambiava a seconda di dove si acquistava il biglietto. Se lo acquistavi ad Abu Dhabi sia la tratta verso Dubai che il ritorno costavano sempre 15 AED. Se invece lo acquistavi a Dubai la tratta verso Abu Dhabi costava 25 AED e la tratta di ritorno 15 AED.
  • Ad Abu Dhabi i pullman partono (ed arrivano) sempre dalla Bus Station principale situata in centro nel quartiere di Al Wahda, vicino al Grand Millennium Al Wahda Hotel ed al Al Nahyan Stadium. Nella google map all’interno dell’articolo Abu Dhabi. Cosa Visitare? Le Attrazioni e lo Shopping è segnata la location esatta, identifica il point maker giusto. 
  • Il biglietto si fa all’interno della stazione dei bus, poi si sale a bordo. Non occorre alcuna prenotazione, per Dubai i bus si susseguono una via l’altro, raramente dovrai aspettare più di qualche minuto.
  • Il servizio più frequente per Dubai è quello diretto verso la Al Ghubaiba Bus Station situata a Bur Dubai. In entrambe le direzioni opera dalle 5 del mattino fino a quasi mezzanotte con partenze anche ogni 5-10 minuti nelle ore di punta del mattino e tardo pomeriggio, di meno il venerdì. Il servizio ha la denominazione E100 anche se quando lo ho utilizzato la sigla riportata sul bus era semplicemente E1, in ogni caso la destinazione Dubai è ben scritta sui fianchi e sul parabrezza. 
  • Per Dubai esiste anche un servizio meno frequente denominato E101 che porta alla Ibn Battuta Mall Metro Station: circa 30 partenze al giorno in entrambe le direzioni. Dalle 5 alle 22 con origine da Dubai, dalle 7 a mezzanotte con origine da Abu Dhabi. 
  • Devi sempre salire a bordo nella stazione di partenza ma puoi invece scendere anche prima del capolinea, se il bus fa fermate intermedie ovviamente. 
  • Controlla gli orari di entrambe le linee E100 e E101 da Abu Dhabi verso Dubai e le tariffe aggiornate con il Journey Planner sul sito della RTA di Dubai.
  • Importante: sul Journey Planner la stazione dei bus di Abu Dhabi è conosciuta come: Al Wahdah 16, Abu Dhabi, Central Bus Station. Per la Ghubaiba Bus Station di Dubai inserisci esattamente Al Souq Al Kabeer, Ghubaiba Bus Station. E per la Ibn Battuta Bus Station inserisci invece Jabal Ali First, Ibn Battuta Station Bus Station. A volte per ottenere lo schedule con gli orari occorre cliccare due volte Submit.

Le Guide sugli Emirati Arabi

Tutti gli articoli e le guide dedicate ad Abu Dhabi e Dubai pubblicate in questo blog.

  • Le guide su Abu Dhabi: 4 articoli per conoscere tutto (o quasi) della capitale degli Emirati Arabi Uniti. Le informazioni sui trasporti: come raggiungere il centro dall’aeroporto e come spostarsi in città. Dove scegliere l’hotel ad Abu Dhabi? Guida agli alberghi ed ai quartieri: la location migliore e le zone più svantaggiate, gli alberghi situati direttamente sulla spiaggia e gli aparthotels con uso cucina. Cosa visitare? I miei suggerimenti su cosa fare e cosa vedere ad Abu Dhabi in un giorno: la Grande Moschea dello Sceicco Zayed, la spiaggia della Corniche ed Hamdan Street con il Souq at Central Market. I nuovi grandi musei dell’isola di Saadiyat e le attrazioni di Yas Island con il parco a tema Ferrari World, Yas Marina Circuit, Yas Mall e la spiaggia.

  • Le guide su Dubai: 7 diversi articoli dedicati alla città con le informazioni complete sui trasporti, sui migliori quartieri dove alloggiare, le spiagge pubbliche più belle, i water parks dove andare con i bambini, il Burj Khalifa e le attrazioni più interessanti, i souq ed i malls da non perdere. Trovi anche una vera e propria guida super dettagliata per visitare Dubai in due giorni, da solo ed in totale autonomia utilizzando il più possibile gli efficienti trasporti pubblici.
  • Se invece stai cercando un’escursione organizzata con guida per visitare la città, fare un safari in 4WD od in cammello nel deserto oppure andare in giornata da Abu Dhabi a Dubai con un tour guidato leggi I Migliori Tours Organizzati ad Abu Dhabi. Ho ricercato e confrontato decine di escursioni guidate ed ho descritto quelle che mi sembrano migliori, con i pro ed i contro di ognuna. Forse possono risultarti utili.

Last Update: January 7th 2019

Front cover photo credit: The Beach at the Corniche, Abu Dhabi by travelourplanet.com. All photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.