LE DESTINAZIONI

Le Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I MIGLIORI ALBERGHI DOVE ALLOGGIARE

Guida ai Migliori Alberghi del Mondo

Le mie recensioni ragionate sugli alberghi più belli da prenotare in viaggio, non necessariamente gli hotels più lussuosi ma quelli meglio situati e con il miglior rapporto qualità/prezzo. Con la descrizione dettagliata e tutti i pro ed i contro di ogni albergo, per stare bene cercando di contenere il più possibile i costi.

I POSTI DA URLO

Posti da Urlo: i Posti Più Belli del Mondo

Quali sono i posti più eccezionali del pianeta? Quei posti da urlo assolutamente da non perdere? Una serie di articoli, sintetici e veloci da leggere, con la descrizione delle attrazioni più belle, quei posti speciali che non devi mancare durante il tuo viaggio. Con le cose da sapere ed i miei consigli su perché andare a visitarle, dove si trovano, come arrivare e quanto tempo dedicare a ciascuna attrazione.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Quando Andare

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

Egilsstaðir: Cosa Fare, Dove Dormire e Dove Cenare nella Città Più Importante dell’Est dell’Islanda

Guida a Egilsstadir: Cosa Fare, Dove Dormire e Dove Cenare

Egilsstaðir: cosa fare, dove dormire e dove cenare. La tua guida dettagliatissima alla città più importante dell’Est dell’Islanda, ottima base di appoggio per visitare lo Stuðlagil Canyon, la cascata di Hengifoss ed i paesini degli Eastfjords. Ma cosa fare e cosa vedere ad Egilsstaðir? Le informazioni e le cose da sapere sulla cittadina, l’East Iceland Heritage Museum, i Vök Baths se vuoi rilassarti in una piscina termale galleggiante, e le indicazioni per raggiungere i 2 grandiosi punti panoramici sul lago Lagarfljót. Dove dormire ad Egilsstaðir: i miei consigli sugli alberghi più belli e le guesthouses più valide dove alloggiare nel centro e nei dintorni di Egilsstaðir. Ed i ristoranti? I suggerimenti sui migliori ristoranti dove mangiare ad Egilsstaðir, con gli utili links per poter prenotare in anticipo, fondamentale a cena nei mesi di luglio ed agosto.

City Center from the Ring Road, Egilsstaðir, East Iceland

City Center from the Ring Road, Egilsstaðir, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Guida di Egilsstaðir: Cosa Vedere, Dove Dormire, i Ristoranti Migliori Dove Cenare

Perché Andare a Egilsstaðir

  • No, non si viene a Egilsstaðir per visitare la cittadina, per la semplice ragione che da vedere a Egilsstaðir non c’è nulla.
  • E’ la sua posizione strategica il motivo di un soggiorno, perché Egilsstaðir è il capoluogo dell’Islanda orientale, ci sono i servizi, dall’aeroporto con gli uffici dei noleggi auto, ai supermercati, alle banche e l’ospedale.
  • Situata sulla Ring Road circa a metà strada tra l’area del Lago Mývatn a nord e Höfn a sud la cittadina di Egilsstaðir è il centro di riferimento ed il vero hub dei trasporti dell’East Iceland.
  • E’ da Egilsstaðir che partono le strade ed i bus per la bellissima Seyðisfjörður, la remota e poco visitata Borgarfjörður Eystri e gli altri paesini negli Eastfiords. Inoltre Egilsstaðir è la cittadina più vicina alla cascata di Hengifoss ed allo Stuðlagil Canyon, quest’ultimo distante solo 70 Km.
  • Per capirsi: Egilsstaðir è il posto giusto dove fermarsi almeno 1 notte per chiunque effettui il periplo dell’Islanda lungo la Ring Road in auto a noleggio o con un tour organizzato in bus.
Panorama of Egilsstaðir from East Bank Viewpoint, East Iceland

Panorama of Egilsstaðir from East Bank Viewpoint, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Cosa Fare e Cosa Vedere a Egilsstaðir

La Cittadina di Egilsstaðir

  • Il posto è gradevole, ma non aspettarti una vera città. 2300 abitanti, un college, 4 stazioni di servizio, un Information Centre, un negozio di elettronica dove cercare il cavo di ricarica dell’iPhone che si è rotto, 2 o 3 boutiques, la piscina pubblica e nessun semaforo, nemmeno uno.
  • Oltre a 2 supermercati, Bonus e Nettó, entrambi discount-style, aprono non prima delle 9 e chiudono tra le 18 e le 19, sono il vero centro della vita locale.
  • Non mancano però diversi alberghi, una manciata di buoni se non ottimi ristoranti e l’immancabile Vínbúðin, il negozio con il monopolio per la vendita di alcolici. Se vuoi fare scorta di birre è però meglio che controlli con grande cura giorni ed orari di apertura, se le cose non sono cambiate apre tardi, chiude presto ed il sabato pomeriggio e l’intera domenica è chiusissimo ed inaccessibile.
  • E’ tutta qui Egilsstaðir, quindi non ti aspettare grandi cose, ma la cittadina è piacevole, e se ci passi e ti fermi a dormire una o due notti le cose da fare ed i posti da vedere non mancano, soprattutto nei dintorni.
Panorama of Lagarfljót Lake from East Bank Viewpoint, Egilsstaðir, East Iceland

Panorama of Lagarfljót Lake from East Bank Viewpoint, Egilsstaðir, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

I 2 Viewpoints sul Grande Lago Lagarfljót

  • Se capiti a Egilsstaðir in una giornata di pioggia battente, e se magari viaggi con i bambini, puoi dedicare una mezz’ora all’East Iceland Heritage Museum (Minjasafn Austurlands), un piccolo museo con all’interno due esibizioni permanenti: una sulla renne, l’altra sulla condizioni di vita rurale nell’Islanda dell’Est fino a metà del XX secolo. Controlla con cura gli orari di apertura prima di andare.
  • Se invece il tempo è bello, c’è qualcosa di meglio di fare. A pochissima distanza dal centro di Egilsstaðir 2 punti panoramici offrono un colpo d’occhio fenomenale sul grande e profondo lago Lagarfljót dove le leggende raccontano viva un mostro, cugino di quello di Loch Ness. E’ conosciuto come Lagarfljót Wyrm, sembra assomigli ad un enorme serpente ed i primi avvistamenti risalgono al lontano 1345. Ora, io il mostro non l’ho visto, e probabilmente non lo vedrai nemmeno tu, ma se hai una o due ore a disposizione i 2 punti panoramici meritano un giro.
  • Il primo punto panoramico si trova sulla sponda orientale del lago a pochi passi dal centro di Egilsstaðir, dal ristorante Salt Café & Bistro ci arrivi a piedi in soli 15 minuti. Quello che devi fare è raggiungere il Lake Hótel, al parcheggio stai sulla sinistra, prendi la stradina sterrata che sulla sinistra dell’hotel si dirige verso il lago. Non appena passata la costruzione dell’albergo taglia per il prato alla tua sinistra costeggiando il lago, la tua meta è il vicinissimo promontorio roccioso che ti appare davanti agli occhi, a metà del prato inizia una traccia appena visibile di sentiero che ne raggiunge la cima. Il panorama dall’alto è quello ritratto nella foto sopra.
  • Il secondo view point si trova invece sulla sponda occidentale del Lagarfljót, e richiede un poco più di energia, perlomeno se hai intenzione di raggiungerlo a piedi. La cosa particolare è che non lo conosce praticamente nessuno. Per raggiungerlo devi prendere la Ring Road in direzione nord, attraversare il ponte di legno sul lago, svoltare a sinistra sulla strada che costeggia l’intera sponda occidentale fino a 70 metri prima l’entrata del campo da golf, dal Salt Café & Bistro sono 3,8 Km one-way. Qui appare sulla sinistra una stradina sterrata, con un divieto di accesso alle auto ma percorribile senza problemi a piedi. Incamminati sulla sterrata che serpeggia in leggera salita tra rocce e boschetti per circa 500 metri fino a quando la stradina raggiunge il punto di massima elevazione ed inizia la discesa verso il lago. Qui abbandonala attraversando in salita a sinistra nel prato in direzione di un evidente roccione, ancora pochi passi sulle rocce e sei in cima. Non c’è mai anima viva, a tenerti compagnia solo il vento e qualche uccello, il panorama è ancora più grandioso, è quello che vedi ritratto nella foto sotto.
Lagarfljót Lake and Egilsstaðir from West Bank Viewpoint, East Iceland

Lagarfljót Lake and Egilsstaðir from West Bank Viewpoint, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

I Vök Baths

  • Se sei ad Egilsstaðir, hai 2 ore da impiegare e stai cercando qualcosa di molto rilassante c’è un solo ed unico posto dove andare: i Vök Baths.
  • Il setting è suggestivo e sfrutta una sorgente naturale d’acqua calda sotterranea. Due piccole piscine geotermali galleggianti nella cornice del magnifico Lake Urriðavatn, oltre a due altre piscine sulla sponda del lago, un pool bar all’aperto, un bagno di vapore ed un cold tunnel con mist shower. Quando ti stufi di stare a mollo al calduccio puoi buttarti nel lago, ci starai poco, è gelido.
  • Il posto è intimo e molto gradevole, bar e ristorante on-site se desideri nutrirti o bere qualcosa. Spogliatoi con docce private, se sei senza puoi noleggiare costume ed asciugamani. Bambini benvenuti a qualsiasi età, anche se il posto è frequentato prevalentemente da adulti.
  • Inaugurati nel 2019 i Vök Baths si trovano a soli 5,3 Km dal centro di Egilsstaðir, ci arrivi in 6 o 7 minuti di auto prendendo la Ring Road in direzione nord, deviazione sulla destra 2,7 Km dopo aver passato il ponte sul Lagarfljót.
  • Per controllare le tariffe e gli orari di apertura aggiornati guarda il website ufficiale Vök Baths. Aperto tutto l’anno, puoi andarci anche in una tempestosa giornata invernale.
Vök Baths, Egilsstaðir, East Iceland

Vök Baths, Egilsstaðir, East Iceland

Photo Credit: Vök Baths

Egilsstaðir Come Base di Appoggio per Visitare l’Islanda Orientale

  • Egilsstaðir è la base d’appoggio perfetta per raggiungere in breve tempo le più grandi attrazioni dell’Austurland, ossia l’Islanda orientale.
  • Non solo la famosa Seyðisfjörður, ma anche lo Stuðlagil Canyon, l’alta cascata di  Hengifoss, la foresta di Hallormsstaður, Borgarfjörður e gli altri paesini lungo gli Eastfiord, da Reyðarfjörður ed Eskifjörður a Neskaupstaður.
  • Per sapere quali sono i posti assolutamente da non perdere nell’Islanda orientale leggi su questo blog il post Le 7 Attrazioni Più Belle nell’Est dell’Islanda, all’interno trovi anche la mappa con indicata la posizione esatta di tutti i luoghi di interesse, incluso i Vök Baths ed i due punti panoramici sul lago Lagarfljót, ti sarà utile per organizzare le visite.
Egilsstaðir from Hotel Valaskjálf, East Iceland

Egilsstaðir from Hotel Valaskjálf, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Dove Dormire a Egilsstaðir

  • Ottima la ricettività alberghiera di Egilsstaðir, almeno in estate, ma tu tieni ben presente che in luglio e nella prima metà di agosto non è così insolito non poter trovare una camera disponibile nel raggio di 50 o 60 Km, se viaggi in alta stagione prenota in anticipo.
  • Di seguito i miei preferiti tra tutti gli alberghi di Egilsstaðir e dintorni, quasi tutti i links sono di Booking.com così da poter controllare rapidamente la reale disponibilità e le tariffe per le date del tuo soggiorno. 

I Migliori Alberghi nel Centro di Egilsstaðir

  • Tehúsið – Café, Bar, Guesthouse & Hostel, a fianco al campeggio, a 4’ a piedi dal centro, esattamente di fronte alla fermata dei bus pubblici per Akureyri, Mývatn, Seyðisfjörður e gli altri paesini degli Eastfjords. Offre posti letto singoli nei dorms condivisi e camere private, piccolo ristorante, il suo pub è uno dei pochi luoghi di ritrovo della cittadina, affollatissimo durante gli Europei od i Mondiali di calcio per vedere le partite. E’ l’unico ostello di Egilsstaðir, perfetto se viaggi solo, vuoi spendere poco e viaggi senza auto.
  • Icelandair Hótel Hérað, a pochi passi dai supermercati, dalle banche e dal Salt Café & Bistró. Albergo grande, tradizionale, 3 piani con ascensore, carina la hall, camere molto semplici e che avrebbero bisogno di un restyling. Se le cose non sono cambiate occorre prenotare il tavolo per la colazione, cosa che ovviamente non risulta molto comoda. Più basic rispetto ad altri hotels della catena Icelandair.
  • Hotel Valaskjálf, in centro di fronte all’East Iceland Heritage Museum, a pochi passi dal Nielsen e dal Diner, 6 minuti a piedi dal Salt Café & Bistró. Tu non farti fuorviare dalle camere piccole, il Valaskjálf è l’albergo di riferimento di Egilsstaðir, profondamente inserito nella realtà locale. In estate ci vengono i turisti ma durante tutto l’anno sono gli islandesi di Reykjavík a frequentarlo, è qui che viene a dormire la polizia, la croce rossa, gli equipaggi in sosta notturna, i businessmen ed i politici in missione nell’Est. La meeting room è affittata per i matrimoni, dalla scuola di danza di Egilsstaðir ma anche per i meeting governativi, ed è nella sua ballroom che vengono ad esibirsi la migliori bands della capitale richiamando gente da tutti gli Eastfjords. Super ristorante, bar con biliardo e staff internazionale, a presidiare su tutto e su tutti è l’attentissima Sigrún.
  • Gistihúsið – Lake Hotel Egilsstadir, affacciato sul lago, a 250 metri dal centro e dal Salt Café & Bistró. 50 camere, alcune arredate in stile tradizionale, altre nell’ala nuova con uno stile più contemporaneo, tutte con pavimento in parquet. Le Standard di 16-18 mq sono piuttosto piccoline, più ampie le Superior di 25 mq, alcune camere offrono la vista sul Lagarfljót e sono prenotabili con supplemento. Offre un apprezzato ristorante ed una Spa, quest’ultima da prenotare in anticipo ed accessibile a pagamento per tutti, incluso gli ospiti dell’hotel, con hot tube a 40°, sauna e mini piscina di acqua fredda a 10°. Generalmente aperto tutto l’anno.
Gistihúsið – Lake Hotel Egilsstadir with Lagarfljót Lake, Egilsstaðir, East Iceland

Gistihúsið – Lake Hotel Egilsstadir with Lagarfljót Lake, Egilsstaðir, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

I Migliori Alberghi e Guesthouses nei Dintorni di Egilsstaðir Raggiungibili in 25’ di Auto

  • Skipalaekur & Ormurinn Cottages, in un grande prato immediatamente a nord del ponte sul lago ed a 2 minuti di guida dal centro di Egilsstaðir. Semplici ma fascinosi cottages singoli in legno a 2 piani a forma di A, con bagno privato, mini cucina e terrazza privata con vista grandiosa ed indisturbata sul Lagarfljót. Self check-in con codice che ti viene inviato via mail.
  • Vinland Guesthouse, 3,7 Km a nord-ovest del centro di Egilsstaðir, raggiungibile con una deviazione dalla Ring Road sulla sinistra una volta passato il ponte sul Lagarfljót. Una piccola casetta azzurro e verde con 6 camere di 17 mq dotate di frigo e microwave, un cottage singolo con 2 camere da letto, living, cucina completa ed area esterna adatto per le famiglie od un gruppetto di amici, e pochi fascinosi, ma super minuscoli bungalows in legno con bagni e docce in comune esterni. Il tutto molto, molto semplice ma carino, molto ben gestito da Ásdís ed Ólafur aiutati dai loro 8 figli. Di solito il check-in è self service tramite un codice che ti viene inviato per mail.
  • Hjartarstaðir Guesthouse, in posizione isolata 18,6 Km a nord di Egilsstaðir, sulla strada 94 che porta a Borgarfjörður Eystri. Non certo la location perfetta dove far base per esplorare la zona ma il posto dove vorresti essere quando è prevista un’aurora boreale di grado 7 ed il cielo si annuncia sereno… Per chi non è di fretta ed ha intenzione di visitare Borgarfjörður.
  • 1001 Nott, nel bel mezzo del nulla 6,5 Km a sud di Egilsstaðir sulle riva orientale del Lago Lagarfljót, raggiungibile con una deviazione sulla destra dalla strada 95. Albergo intimo, stylish se visto dall’esterno, semplice all’interno, quasi tutte le camere offrono la vista sul lago o la vallata, piccolo ristorante, il pezzo forte sono i due hot tubes all’aperto dove rilassarsi al rientro dalle gite.
  • Hótel Hallormsstaður, nel cuore della più bella e grande foresta di tutta l’Islanda, sulla sponda orientale ed a poche centinaia di metri dal Lago Lagarfljót, 27 Km a sud del centro di Egilsstaðir, raggiungibile in 25 minuti con le strade 95 e 231, entrambe completamente asfaltate. Offre camere Standard, Family per 4 persone e Superior, quest’ultime con incluso l’accesso alla Spa, alcune offrono la vista sul lago. Due i ristoranti, uno a-la-carte con panorama sul Lagarfljót più uno a buffet molto apprezzato dai gruppi, la colazione è una delle più complete che puoi trovare in Islanda. E’ qui che vengono portati per il lunch gli esigentissimi crocieristi della Silversea quando approda a Seyðisfjörður. Molto ben gestito dall’attivissima Heiðrún, è lei ad organizzare i Christmas buffets più gettonati della East Coast. Aperto e sempre prenotabile da metà maggio ai primi di ottobre più su richiesta selezionati week-ends di novembre e dicembre.
Skipalaekur & Ormurinn Cottages with Lagarfljót Lake and Egilsstaðir in Background, East Iceland

Skipalaekur & Ormurinn Cottages with Lagarfljót Lake and Egilsstaðir in Background, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Dove Cenare: i Migliori Ristoranti di Egilsstaðir

Se Vuoi una Cena Seria e Come si Deve

  • E’ il primo della lista ed il posto giusto dove cenare ad Egilsstaðir. Proprio così, il Glóð Restaurant è gettonatissimo, dai residenti, dagli abitanti degli Eastfjords e da chi arriva dalla capitale, c’è chi per avere garanzia di un tavolo a cena chiama da Reykjavík mentre sta facendo il check-in e prima ancora di imbarcarsi sull’aereo. Menù ampio e piatti gustosi e molto ben presentati, c’è la pasta, la carne, il pesce, l’ottimo sushi e se vuoi spendere meno la pizza cotta nel forno a legna dal pizzaiolo italiano, superba la carta dei vini. E’ il ristorante dell’Hotel Valaskjalf, aperto solo per cena, se viaggi in estate e non vuoi essere rimbalzato fondamentale la prenotazione, qui a luglio ho visto mandare via 80 persone a sera. Costoso, ma non se ordini la pizza.
  • Ospitato nella più vecchia e charmosa di tutte le case di Egilsstaðir il Nielsen Restaurant è piccolo, intimo, con una sala interna e pochi tavoli nel patio esterno. Nel periodo estivo sempre aperto per pranzo e cena, dal 1 di settembre a maggio meglio chiamare. Lo chef è Kári, cucina islandese e scandinava, la sera chiude presto. Prenotazione consigliata, costoso.
  • A pochi metri dal lago l’Eldhusid Restaurant è il ristorante del Lake Hotel, se le cose non sono cambiate aperto solo per cena dalle 16 alle 22 per un massimo di 120 ospiti. Cucina islandese ed ingredienti locali, ottima lista dei vini, puoi ordinare a-la-carte o scegliere uno dei set menu. Costoso.
Salt Café & Bistró and Vínbúðin Shop, Egilsstaðir, East Iceland

Salt Café & Bistró and Vínbúðin Shop, Egilsstaðir, East Iceland

Photo Credit: travelourplanet.com

Per un Pranzo od una Cena Veloce e Non Impegnativa

  • E’ il vero punto di aggregazione di Egilsstaðir, dove prima o poi passano tutti, c’è sempre movimento, in estate ma anche in pieno inverno. Con una gradevole sala interna, la luminosa veranda con le vetrate ed i tavolini all’aperto il Salt Café & Bistró è la più popolare di tutte le eateries di Egilsstaðir, e la ragione non è solo la location. Sono il menù molto vario ed i prezzi ragionevoli i motivi del suo successo, qui puoi scegliere tra tante pizze, i burgers incluso il Black Angus, le insalate, i wraps, il kebab, il pesce, le steaks, i tacos, i nachos ed i piatti tandoori, nessun altro locale dell’Islanda orientale offre di più e di meglio. Nel pieno centro di Egilsstaðir, aperto dalle 11 alle 22, perfetto non solo per mangiare ma anche per bere una birra, un caffè o gustarti una torta od una brioche. Non accetta prenotazioni.
  • Di solito aperta dalle 17 alle 22 la Askur Pizzeria è l’alternativa al Glóð se per cena hai in programma pizza e birra, arrivando da sud sulla Ring Road è il primo ristorante che incontri non appena entrato ad Egilsstaðir. Prezzi bassi, per lo standard islandese si intende. Come per tutti i ristoranti di Egilsstaðir, dal primo all’ultimo, evita di presentarti all’orario di chiusura… qui in Islanda si cena presto.
  • Perfetto per la prima colazione, il pranzo od una cena veloce e poco impegnativa dal punto di vista del prezzo, il Skalinn Diner offre un menù basato su burgers e patatine fritte, pitas, sandwiches, snacks e gelati, l’ambientazione ricorda i diners degli States. Stessa proprietà del Salt Café & Bistró, e come quest’ultimo non accetta prenotazioni.
Northern Lights over Egilsstaðir on September 8th, East Iceland

Northern Lights over Egilsstaðir on September 8th, East Iceland

Photo Credit: Dominika Stach

Le Altre Guide sull’Islanda

Tutti gli articoli e le guide sull’Islanda già pubblicate od in via di pubblicazione in questo blog.

  • I posts su Reykjavík, con le informazioni dettagliatissime su come andare dall’aeroporto internazionale di Keflavik al centro in bus, taxi ed auto privata, gli ostelli più validi ed i migliori alberghi dove dormire, i miei consigli su cosa vedere ed i posti assolutamente da non perdere nella capitale dell’Islanda.
  • Le guide sull’Est dell’Islanda, la magnifica Seyðisfjörður, l’importante cittadina di Egilsstaðir e le attrazioni più belle degli Eastfjords, la cascata di Hengifoss e lo Stuðlagil Canyon.
  • Le guide sul Nord dell’Islanda con la città di Akureyri, i fiordi di Siglufjörður e Ólafsfjörður, la spettacolare area del Lago Mývatn, la cascata di Dettifoss ed il paesino di Húsavík dove partecipare ad un’escursione in barca per osservare le balene.

Last Update: August 18th 2022

Creative CommonsFront cover photo credit: Egilsstaðir, Iceland, by travelourplanet.com. Photo of Vök Baths is Copyright © All Rights Reserved. All other photos in this page come from Flickr: Creative Commons Licensed Photos.