LE DESTINAZIONI

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

LA SALUTE IN VIAGGIO

La salute e le malattie in viaggio.

Sei in partenza per un viaggio? Sei preoccupato per malaria, febbre gialla e dengue e cerchi informazioni su vaccinazioni e profilassi? L’attenzione sulla malattie e sulla salute in viaggio e di conseguenza l’informazione aggiornata sulla situazione sanitaria nel Paese che si intende visitare è un vero e proprio must per qualsiasi viaggiatore.

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

I TUOI RACCONTI DI VIAGGIO

Sei un viaggiatore? Ti piace scrivere? Vuoi pubblicare il tuo racconto di viaggio su questo blog? Mandaci il tuo resoconto di viaggio, lo pubblicheremo volentieri, potrà essere utile a tutti i lettori.

PASSAPORTI E VISTI

Passaporti e visti

Le informazioni su passaporti e visti, formalità valutarie e doganali, ambasciate e consolati, l'ESTA, il Timatic Web e gli ultimi avvisi per il viaggiatore

LE DESTINAZIONI

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

I VIAGGI

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

IL CLIMA

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Asilah. Visitare la Medina ed Esplorare le Più Belle Spiagge del Marocco.

Guida ad Asilah: Dove Alloggiare, Cosa Visitare e le Spiagge Più Belle

Guida ad Asilah: cosa visitare, dove alloggiare e le spiagge più belle. Sei in cerca di una Medina suggestiva e del mare e delle spiagge più belle del Marocco? La tua guida completa e dettagliatissima alla bianca e deliziosa Asilah: dove si trova, perché e quando andarci, come arrivare, cosa vedere e cosa visitare, dove dormire e gli alberghi più validi dove alloggiare. I trasporti per Asilah: come arrivare da Tangeri e proseguire per Casablanca in treno, bus e taxi. Dove alloggiare ad Asilah: i miei consigli sui migliori hotels, riad e bed & breakfast di Asilah dove dormire. Cosa fare e cosa vedere ad Asilah: visitare la suggestiva Medina ed esplorare le belle, bellissime spiagge a sud di Asilah. Le cose da sapere su sicurezza e clima. I miei suggerimenti e tutto quello che devi conoscere per visitare in completa autonomia la bianca Asilah, una delle destinazioni meno conosciute del Marocco.

Atlantic Ocean from the Medina, Asilah, Morocco

Photo Credit: Ramón Cutanda López

Guida ad Asilah ed alle Spiagge Più Belle

Perché Andare, Dove Dormire e Cosa Visitare ad Asilah

Se cerchi un posto pittoresco, senza musei o palazzi da visitare ma con una Medina fascinosa e con spiagge superbe subito fuori città allora la bianca Asilah è la destinazione giusta. 

Si trova poco a sud di Tangeri, sull’Atlantico, ed è una cittadina piccola, deliziosa, rimasta finora ai margini delle grandi frequentazioni turistiche. Sulle cartine spesso è indicata come Assilah. 

Tutti qui guardano alla vicina Spagna. E spagnoli sono gran parte dei turisti, gli investitori ed i nuovi proprietari delle bellissime case ben restaurate della città vecchia. I ristoranti qui servono paella, il menù è in castigliano e lo spagnolo è la lingua parlata da tutti. 

Ogni estate, di solito ad agosto, ad Asilah si tiene un Festival delle Arti che richiama artisti e visitatori da tutto il Mondo Arabo e dall’Europa. Se agosto è periodo di Ramadan il Festival può essere anticipato a luglio. 

Di seguito all’interno di questa guida trovi la descrizione di cosa visitare ad Asilah e delle sue spiagge più belle, con la mappa delle principali attrazioni ed i miei consigli su dove alloggiare con una breve presentazione di alcuni degli alberghi e riad più belli e validi di Asilah dove dormire. Un paragrafo iniziale è dedicato ai trasporti con le informazioni utili su come arrivare ad Asilah da Tangeri e come proseguire da Asilah verso il resto del Marocco. Completano la guida le cose da sapere su sicurezza e clima.

Colours, Asilah, Morocco

Colours, Asilah, Morocco

Photo Credit: Pedro Lozano 

Perché Visitare Asilah? 

  • Perché trovi una Medina bellissima, diversa e più piccola di quella di Essaouira ma altrettanto affascinante. Il resto della città è praticamente privo di interesse ma la Medina merita davvero una visita. Il posto è raccolto, lo giri a piedi in poche ore.
  • Perché poco a sud di Asilah c’è una spiaggia magnifica, una delle più belle spiagge dell’intera costa atlantica del Marocco. Ci sono sempre le onde ma a differenza di altre località qui di solito il mare è limpido e di un magnifico azzurro. 

Quando Andare? 

  • Asilah puoi visitarla quando vuoi, anche a dicembre. Ma se vuoi stare in spiaggia e nuotare devi venire nel cuore dell’estate quando il mare raggiunge una temperatura perlomeno accettabile per poter restare in acqua più di qualche minuto.
  • Non lo si sa o non ci si pensa ma lungo gran parte della costa atlantica marocchina l’oceano è sempre freddo. In qualsiasi periodo dell’anno. Anche in pieno luglio ed in agosto. Ma tra ottobre e maggio è quasi ghiacciato, impensabile nuotare e giocare in acqua.

Quanto Tempo Stare ad Asilah? 

  • Se viaggi in inverno, primavera od in autunno una notte con una mezza giornata piena a disposizione è più che sufficiente per visitare con calma la Medina e poi proseguire il tuo viaggio.
  • Se viaggi in estate, vuoi visitare la Medina, nuotare e rilassarti un po’ in spiaggia allora devi rimanere almeno 2 notti. Con un’intera giornata da dedicare al mare ed una mezza giornata per esplorare le viuzze della città vecchia. Puoi stare una notte in più ma attento a non esagerare. Il fatto che per raggiungere le spiagge belle occorra ogni giorno muoversi, cercare un mezzo di trasporto e dedicare tempo agli spostamenti alla lunga stanca. Non è certo questo il posto dove passare l’intera vacanza. E nemmeno una settimana. 

In Quale Itinerario di Viaggio Inserire Asilah? 

  • Per uno spagnolo di Cadice o della vicina Andalusia Asilah può essere la meta di un tranquillo week-end un po’ esotico. Ma per tutti gli altri europei la situazione è diversa. Se devi prendere un aereo, passarci sopra almeno 3 ore e spendere dei soldi per il biglietto (anche se low cost) la piccola Asilah non può essere la sola meta del viaggio. Non è Marrakech. E nemmeno Fez od Essaouira. Ma allora come inserire Asilah all’interno di un viaggio? In due modi.
  • Asilah si presta innanzitutto ad essere visitata in un itinerario on-the-road (o meglio, on-the-rail!) tra Tangeri ed il sud del Marocco. Puoi passare 1 notte a Tangeri ed esplorare la città. Il giorno successivo raggiungi in meno di un’ora Asilah, soggiorna qui 2 notti dedicando un’intera giornata alla spiaggia ed una mezza giornata alla Medina. Da Asilah prosegui poi in treno verso Casablanca, fermati 1 notte per dare uno sguardo alla città ed alla Grande Moschea Hassan II prima di continuare il viaggio verso il sud del Paese. 
  • La seconda idea è un po’ insolita e ti porta a scoprire in soli 4 o 5 giorni un angolo del Marocco straordinariamente interessante ma ancora escluso dai grandi circuiti. E senza spendere molti soldi in quanto è un viaggio che fai senza difficoltà con un’auto a noleggio. E’ un itinerario circolare che da Tangeri raggiunge prima Tetouan e la magnifica Chefchaouen per poi proseguire su Asilah e concludersi nuovamente a Tangeri.  
Photo of Asilah, Morocco

Medina of Asilah, Morocco

Photo Credit: Pedro Lozano 

Transportation 

Raggiungere Asilah da Tangeri 

  • Per percorrere i 40 Km che separano Tangeri città da Asilah hai ben quattro possibilità: il bus, il treno, il taxi collettivo od un taxi tutto tuo. Se sei solo, non hai fretta e vuoi risparmiare utilizza uno dei primi. Calcola un 45 minuti di viaggio oltre al tempo necessario a Tangeri per raggiungere la stazione dei bus o dei treni. Se siete almeno in due invece molto meglio che prendi un grand taxi in esclusiva, da hotel ad hotel. Già la spesa non è cara, calcola l’equivalente in Dirham di circa 40 Euro, dividendo in 2 o più persone il costo diviene davvero ragionevole. E farai velocissimo.
  • Dall’aeroporto di Tangeri se intendi recarti subito ad Asilah senza fermarti in città hai una ed una sola cosa sensata da fare. Prendi un grand taxi oppure fatti venire a prendere dall’albergo che hai prenotato. Non dovrebbe costarti più di 30 Euro, in mezz’ora sarai ad Asilah di fronte al tuo albergo. 

Da Asilah verso Casablanca e Marrakech 

Da quando a novembre 2018 è stata inaugurata la nuova linea ad alta velocità tra Tangeri, Kenitra, Rabat e Casablanca, linea che salta Asilah, viaggiare tra Asilah e Casablanca oppure tra Asilah e Marrakech richiede più tempo rispetto al passato, in ogni caso il treno rimane il mezzo di trasporto più comodo e veloce. Tieni presente che sui treni diurni in genere non ci sono problemi nel trovare posto, puoi tranquillamente fare il biglietto in stazione poco prima della partenza del treno.

  • Da Asilah a Casablanca: a partire da novembre 2018 non esistono più treni diretti diurni tra Asilah e Casablanca (od almeno così risulta al momento dell’update di questo articolo consultando il website ufficiale della ONCF, magari le cose cambieranno in futuro) e per raggiungere la capitale economica del Marocco occorre ora fare un cambio, di solito a Sidi Kacem. Dalla stazione di Asilah calcola un totale di circa 5 ore di viaggio per arrivare a Casa Voyageurs, la principale stazione ferroviaria di Casablanca.
  • Da Asilah a Marrakech: se da Asilah sei diretto a Marrakech e vuoi viaggiare di giorno devi effettuare almeno un cambio di treno a Sidi Kacem oppure Casa Voyageurs, in tutto calcola circa 7/8 ore di viaggio. In alternativa puoi utilizzare il treno notturno diretto per Marrakech: parti da Asilah la sera tardi per arrivare a Marrakech presto il mattino successivo, senza dover fare nessun cambio. Se intendi utilizzare questo treno prenota la tua cuccetta non appena arrivato in Marocco.
  • La Gare ONCF di Asilah è situata 2 chilometri a nord del centro, troppo lontano andarci a piedi sotto il sole, vacci con un petit taxi, costa l’equivalente di pochi Euro. Se invece sei appena arrivato col treno e devi recarti in Asilah non scoraggiarti se vedi il piccolo piazzale della stazione completamente deserto. Rilassati, attendi dieci/venti minuti e vedrai che prima o poi apparirà un petit taxi pronto a portarti in albergo. Probabilmente ti costerà un po’ di più che nel senso opposto ma non andrai certo in rovina.
  • Consulta orari e tariffe aggiornate di tutti i treni del Marocco sul sito della ONCF 

In questa mappa di Asilah ho segnato con i point makers la stazione ferroviaria, il lungomare e la circoscritta area della Medina, oltre alle due spiagge più belle a sud della cittadina. Allarga la mappa per una visione d’insieme ed individuare la posizione di Asilah rispetto a Tangeri e Casablanca:

My location
Get Directions

 

Dove Alloggiare ad Asilah: My Suggestions 

I Miei Suggerimenti su Dove Dormire ad Asilah

Non venire ad Asilah se hai bisogno di alberghi belli, lussuosi e con tanti servizi, non ne esistono. La Medina ha un’aria patinata ma Asilah non è quel posto elegante ed esclusivo che alcuni articoli di giornale vogliono far passare. Non solo, se stai cercando un posto carino e di charme non hai più di cinque o sei scelte, niente a che vedere con l’enorme offerta di riad di Essaouira e di altre località del Marocco. Più che alberghi in verità sono dei bed & breakfast che offrono poche camere ed una sala per la prima colazione, solo qualcuno offre il ristorante.

Esistono poi dei classici alberghi ma mancano completamente di atmosfera e nessuno sorge direttamente sulla spiaggia, meglio saperlo subito. Queste che seguono sono, a mio giudizio, le migliori strutture in assoluto che puoi scegliere ad Asilah, dove disponibile trovi il link diretto di Booking.com, molto comodo per controllare in un attimo disponibilità e costi.

  • Anche se la posizione non è perfetta, la migliore (e di solito la più cara) tra tutte le accommodations di Asilah è a mio avviso l’Al Alba, con camere molto ben arredate e personale gentile, ottima la colazione al mattino. Si trova ad una settantina di metri dal mare, dove inizia la lunga spiaggia di Asilah a nord del porto, circa 15 minuti di passeggiata dalla Medina percorrendo il lungomare. Io e la mia famiglia ci abbiamo dormito trovandoci bene.
  • Più semplici ma in verità con una miglior location il Patio de la Luna subito fuori dalla città vecchia e quattro piccole strutture situate invece nel cuore della Medina: sono il Dar Azaouia, il Dar Tabia, il Riad Assilah ed il Dar Manara. L’ambiente è quello del riad, atmosfera suggestiva e tariffe molto ragionevoli.
  • Tieni presente che messi assieme tutti i sei alberghi offrono meno di una cinquantina di camere in totale, se viaggi in luglio od agosto ti suggerisco vivamente di prenotare in anticipo.
Walking in the Medina, Asilah, Morocco

Walking in the Medina, Asilah, Morocco

Photo Credit: Rodrigo Silva

Cosa Vedere e Cosa Visitare ad Asilah

Si viene ad Asilah per due cose. La prima è per esplorare la suggestiva Medina, la seconda è per vedere la Paradise Beach situata qualche chilometro a sud del paese.  

Sgombriamo invece subito il campo agli equivoci. Le due spiagge situate in Asilah, quella minuscola sotto le mura della Medina, e quella lunga subito a nord del porto, sono entrambe banali e poco attraenti. Sono raggiungibili a piedi ma non sono queste le spiagge per le quali vale la pena venire ad Asilah, le puoi tranquillamente evitare. 

Visitare la Medina di Asilah 

  • La Medina di Asilah è piccola e molto compatta. Interamente racchiusa da mura occupa uno spazio lungo circa quattrocento metri e largo non più di duecento.
  • Il suo lato occidentale si affaccia su una scogliera ed una piccola spiaggia. Uno scenografico bastione domina l’oceano, al tramonto è qui che convergono tutti i turisti.
  • La Medina è incredibilmente pulita, non trovi brutture né cattivi odori, le strade sono linde, come da nessun’altra parte in Marocco, un piacere passeggiarvi.
  • Molte delle case della Medina sono state acquistate da marocchini ricchi, di Tangeri e Fez in particolare. Moltissime altre sono di proprietà di spagnoli, di Algeciras, Malaga e della vicina Andalusia. La quasi totalità sono state magnificamente restaurate e valgono centinaia di migliaia di Euro.
  • Gli artisti che arrivano in città per l’Asilah Arts Festival decorano i muri delle case della Medina con coloratissimi murales, una cosa incredibile, impensabile in altri posti. Alcuni sono vere e proprie opere d’arte, tenuti con cura, una vera attrazione. Diverse le gallerie d’arte all’interno della città vecchia.
  • No, non venire qui a cercare l’autenticità o la vita locale, la Medina di Asilah è quasi totalmente priva dell’animazione tipica di altre Medine del Marocco. Questo è un posto patinato, molto fotogenico, farai magnifiche foto artistiche alle viuzze, alla case bianchissime ed alle mura che cadono a picco sulla scogliera. 
Paradise Beach, South of Asilah, Morocco

Paradise Beach, South of Asilah, Morocco

Photo Credit: asilahtourisme

Le Fenomenali Spiagge a Sud di Asilah 

Sono le spiagge a sud di Asilah ad essere fenomenali, in assoluto tra le più belle spiagge oceaniche di tutto il Marocco. 

La differenza con Essaouira, dove pur c’è una bella spiaggia bianca e di sabbia finissima, è il mare. Lungo le spiagge a sud di Asilah l’Atlantico dà il meglio di sé ed invece di essere triste e marroncino come in quasi tutte le altre località lungo la costa, qui di solito è di uno splendido azzurro. E, cosa particolarmente inusuale in Marocco, l’acqua è incredibilmente chiara e limpida. Nonostante le onde, in verità qui meno impetuose che in altre zone. 

La spiaggia più bella e accessibile ha un vero assortimento di nomi, Las Palomas, Playa de las Cuevas, Beach of the Caves ma è ormai conosciuta da tutti come Paradise Beach. La sabbia è gialla, fine e la spiaggia è lunga, ampia nel tratto centrale per restringersi sui lati dove è dominata da alte scogliere. 

  • Paradise Beach si trova circa 5 Km a sud della Medina di Asilah. Ci arrivi in petit taxi o su uno dei caratteristici carretti trainati dai cavalli che vedi transitare sul lungomare di Asilah. Col carretto calcola un’ora abbondante di sobbalzi. Per tratta.
  • Il primo tratto di strada segue la statale N1 verso sud per poi svoltare a destra lungo una sterrata. Un po’ malconci gli ultimi due chilometri ma non occorre il fuoristrada.
  • Dopo il passaggio un po’ deprimente tra enormi campi verdi disseminati da migliaia e migliaia di sacchetti di plastica (!) le cose migliorano man mano che ci si avvicina al mare.
  • L’arrivo è grandioso, dall’alto della collina la stradina di sabbia piega improvvisamente a sinistra e precipita ripida verso la spiaggia. L’oceano si mostra bello come non mai, maestoso ed infinito.
  • In estate sono almeno una decina i ristorantini che preparano tajine e pesce fritto. Economici e comodi per pranzare offrono anche ombrelloni e sdraio dove puoi sistemarti e stare un po’ all’ombra. Sorgono solo nel tratto centrale della spiaggia, non danno fastidio, ai lati la spiaggia rimane selvaggia e totalmente naturale.
  • Tre o quattro cammelli percorrono avanti ed indietro la spiaggia, poco entusiasti. Lui, il cammelliere non si stanca e continua a cercare clienti.
  • Se ci vai col carretto scoprirai un lato nascosto di Asilah che raramente si rivela. All’improvviso, poco prima di uscire dalla cittadina, una vera e propria bidonville si presenta ai tuoi occhi. Non è grande ma è una vera baraccopoli, con le pareti di cartone ed i tetti di lamiera, qui vivono i più poveri tra i poveri, decine i bimbi scalzi in giro. E’ un aspetto del Marocco poco conosciuto, sembra quasi di essere in uno degli slums più depressi di Bombay, Calcutta o Nairobi. Ma nella candida Asilah non te lo saresti mai aspettato. L’unico segno di tecnologia sono le parabole satellitari, quelle non mancano mai, nemmeno qui, sono onnipresenti, una per baracca. 

Ancora più a sud c’è un’altra bella spiaggia, ancora più selvaggia, Sidi Mugaits anche conosciuta come Playa del Santo. Quasi totalmente deserta offre però un ristorantino ruspante dove puoi nutrirti, quando sei ad Asilah ricontrolla (chiedi in giro) che sia aperto prima di andarci. 

  • Il posto è remoto e poco visitato e la spiaggia è lunga chilometri. Un piccolo fiume che cerca lo sbocco in mare movimenta la scena, tutto intorno grandi dune di sabbia. Come quasi dappertutto lungo l’Atlantico enormi onde adatte al surf si infrangono sulla battigia. L’aria è piena di sale.
  • Playa del Santo si trova una decina di chilometri a sud di Asilah. Se viaggi con un’auto a noleggio guarda nella sezione Mapas/Beaches sul sito dell’Al Alba, trovi tutte le istruzioni per raggiungerla. Istruzioni che non ti serviranno se utilizzi un taxi che ti ci porta. Questa spiaggia è troppo lontana per andarci con il carretto. 

Trovi tutta la magia di Asilah e della sua Medina in questo bellissimo video a cura di Cvillemac, papà viaggiatore e gran documentarista. La spiaggia che compare al minuto 3 è la bellissima Paradise Beach, come vedi è un posto che puoi frequentare anche con i tuoi bambini. 

Safety Tips 

Lascia stare il fumo ed Asilah sarà un posto safe. Mi è capitato di tornare dalla Medina in albergo la sera tardi, a piedi, con un bimbetto in braccio e lungo strade deserte, mai avuto sensazione di timore o pericolo. 

Weather

Il Clima ad Asilah 

In linea di massima le stesse considerazioni fatte per Tangeri valgono anche per la vicina Asilah, distante solo una quarantina di chilometri. Gennaio/febbraio i mesi più freschi con medie minime di 9° e medie massime di circa 17°. Luglio/agosto i due mesi caldi con minime intorno ai 21° e medie massime di 30°. Asilah è un poco meno ventosa di Tangeri in quanto non direttamente situata sullo Stretto. 

  • Tu non pensare di soffrire troppo il caldo, anche in piena estate, perlomeno lungo la spiaggia, il lungomare ed in tutte le zone esposte al vento. Di solito la brezza continua che spira per l’intera giornata evita che l’aria diventi torrida. Di giorno si sta magnificamente e la sera fa quasi fresco, a volte le maniche lunghe vengono comode. Sono altri i posti del Marocco dove sentirai il vero caldo.
  • Trovi le previsioni di Tangeri/Asilah su Weather.com e le averages mensili su Weather Spark, queste ultime importanti per farti almeno un’idea del tempo che potresti trovare a seconda del mese in cui viaggi.
  • Per una previsione della velocità e direzione del vento, altezza delle onde e temperature consulta l’ottimo sito Windguru, l’unico che ho trovato a riportare i dati meteo propri di Asilah e non quelli di Tangeri (come trovi invece sui più importanti siti meteo mondiali, anche se presentati come quelli di Asilah).
  • Il sito SURF-forecast.com riporta stato del cielo, vento, temperatura e visibilità delle 5 stazioni meteo più vicine ad Asilah. 

    Photo of Asilah, Morocco

    Asilah, Morocco

Photo Credit: rosemarydukelow

Articoli Utili

Qualche articolo su Asilah e tutte le guide sul Marocco pubblicate in questo blog. 

  • Ormai un po’ datati: a cura di Gisela Williams per Viaggi Repubblica è Il Volto Segreto di Asilah, non è vero che il posto sia così elegante e di sicuro non è esclusivo, ma l’articolo è in italiano ed è piacevole da leggere. L’edizione originaria dello stesso articolo sul New York Times si arricchisce di belle foto.
  • In questo blog, nella directory dedicata al Marocco trovi le guide sulla vicinissima Tangeri, sulla grande città di Casablanca, sull’osannata Marrakesh e su due città costiere, la famosa Essaouira e la poco conosciuta Oualidia. Con le informazioni dettagliate su come arrivare, i miei suggerimenti su dove alloggiare, cosa fare e cosa visitare. Così da avere tutte le informazioni per costruirti in totale autonomia il tuo viaggio.

Last Update: April 8th 2019

Front cover photo credit: JenPen3. Flickr Photo by JenPen3 are fully copyright © All Rights Reserved. A big Tks to Jennifer! Same thing, fully copyright © All Rights Reserved, for Flickr Photo by asilahtourisme. Thanks.

All other photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.