Subscribe to our Newsletter

DESTINATIONS

Le Guide su Paesi, Città e Destinazioni

Guide pratiche e dettagliatissime su Paesi, città e destinazioni. Cosa vedere, quanto stare, in quale quartiere prenotare l'albergo, come spostarsi, che tempo fa. I miei suggerimenti su come organizzarti e tanti links utili dove cercare info aggiornate. Da stampare e portare in viaggio.

GREAT JOURNEYS

I Grandi Viaggi

Veri e propri programmi di viaggio spiegati in dettaglio, giorno per giorno, con tutte le informazioni ed i links che occorrono per poter prenotare, da solo e sul web, alberghi, trasferimenti e voli interni.

WHEN TO GO?

Il Clima

Il tempo che potresti trovare, Paese per Paese, regione per regione, quasi mese per mese. Quando è meglio andare e quando è più saggio starsene a casa. I links dove controllare forecasts ed averages di temperatura e piovosità.

Login

Bangkok. Guida ai Mercati ed ai Migliori Shopping Centers

Photo of Fountain at Siam Center, Bangkok

La tua guida allo shopping a Bangkok. Dove e cosa comprare. I migliori malls di Siam Square e Sukhumvit Road. Siam Paragon, MBK e Central World, dove sono e cosa si vende. Il nuovo e spettacolare Terminal 21 a Sukhumvit. I suggestivi mercati di Chinatown e Pratunam. Il week-end market di Chatuchak e lo sconosciuto e fascinoso mercato sulle rotaie di Talad Rot Fai. I mercati notturni di Patpong e Khao San Road. Tutti i suggerimenti su dove fare acquisti nella capitale della Thailandia.

Overview

Bangkok è una città di commercio, si vende di tutto, trovi negozi e bancarelle in quasi ogni strada. 

Ci sono quartieri tutti dedicati allo scambio ed allo smercio, frequentati da migliaia di persone, tutte in cerca di qualcosa da comprare. I mercati di Chinatown, Pratunam ed il week-end market di Chatuchak sono pieni di vita e colore locale, è qui che puoi osservare cose curiose e se vuoi fare anche foto particolari. 

Ma se sei un turista che vieni a visitare la città e vuoi fare un po’ di shopping impegnato sono altri i posti che meritano la tua attenzione. 

Sono i nuovi shopping centers sullo stile di Singapore sorti nel quartiere di Siam Square ed a Sukhumvit i luoghi dove devi dirigerti. E’ qui più che in ogni altro posto che hai occasione di fare acquisti interessanti, spesso a prezzi ben più attraenti di quelli italiani.  

A Bangkok puoi dedicarti allo shopping anche la sera. I Night Markets di Patpong e Khao San Road sono super frequentati dai turisti, intanto che passeggi puoi dare uno sguardo a negozietti curiosi e bancarelle piene di cianfrusaglie. Se sei in cerca di ottimi falsi, che siano Rolex o Nike difficilmente troverai di meglio in qualche altro angolo del pianeta.   

Questo articolo vuole offrirti una guida veloce ai mercati ed ai migliori malls di Bangkok. Scegli tu dove andare a seconda dei tuoi interessi, di cosa cerchi e del budget che hai a disposizione.

Photo of Central World in Bangkok

Central World, Bangkok

Photo Credit: scaredy kat

Gli Shopping Centers di Siam Square 

L’area di Siam Square è di gran lunga la zona di Bangkok che offre di più a chi è intenzionato a fare acquisti. 

La posizione centrale nel cuore della città e la fermata di Siam dove si intersecano le due linee dello Skytrain permette di accedervi velocemente da qualsiasi altro quartiere di Bangkok. 

A Siam Square gli shopping centers sono tanti, belli ed enormi. Molti sono collegati gli uni agli altri da sky bridges sopraelevati ed alcuni sono direttamente connessi alla stazione di Siam dello Skytrain.   

Siam Paragon. Si dice sia il secondo più grande shopping mall del sud-est dell’Asia. Può darsi, di sicuro è uno dei più lussuosi, si vende abbigliamento, gioielli, elettronica ma non solo. Siam Paragon offre il meglio che puoi trovare a Bangkok. E’ un mall di design, frequentatissimo dai thailandesi ricchi e dai turisti. 

  • Ci trovi Swarovsky e Patek Philippe, Salvatore Ferragamo, Zara, Emporio Armani e tanti altri a cui sei già abituato. Ma anche un ufficio cambio, diversi bancomat e sei hai bisogno almeno 6 o 7 banche.
  • Al secondo piano c’è una fornita libreria, Asia Books, ma anche la Maserati ed un rivenditore di Lamborghini.
  • All’ultimo piano un IMAX Theatre e nel basement un bellissimo acquario Siam Ocean World
  • Tanti i ristoranti, oltre 20, da McDonald’s a Tony Roma’s od Amici by Pomodoro, nel caso tu abbia nostalgia di casa. Li trovi tutti sul ground floor.
  • A fianco i cugini, Siam Center e Siam Discovery, collegati tra loro da un bridge coperto al quarto piano. Il primo è dedicato alla moda giovane e trendy, il secondo ospita molti negozi di arredamento ed oggettistica per la casa, Asian-minimalist style.
  • Accesso diretto dalla stazione Siam del BTS/Skytrain.
  • Website: Siam Paragon  

Central World. In parte andato a fuoco durante i disordini nel 2010 è stato ricostruito a tempo di record ed è oggi il più grande dei malls di Bangkok. Un posto enorme, the largest lifestyle shopping complex in Southeast Asia & Hong Kong recita il sito. Al suo interno ospita uno dei più spettacolari hotels della città, il Centara Grand at Central World.

  • Ben 550.000 metri quadri di spazi destinati alla vendita, quasi 500 negozi, 15 sale cinematografiche, una Kids’ Zone, bancomat dappertutto.
  • Non solo i classici flagship stores, da Sasch a Zara (onnipresente), da Timberland a Nike o North Face. Ma anche 6 enormi mega-stores. Da SuperSports dedicato all’abbigliamento sportivo a Power Buy dove acquistare digitali e videocamere a B2S, la più grande libreria della Thailandia, 3 interi piani dedicati a libri, riviste e media entertainment.
  • Due grandi department store, ZEN e ISETAN. Il primo occupa 13 piani, non solo negozi ma anche un fitness centre, una SPA ed un ospedale nel caso non ti sentissi bene. Tutto dedicato al Giappone il secondo.
  • L’offerta di eateries è sterminata, tra café e ristoranti sono oltre 100 (cento!), disseminati in tutto il complesso, il terzo, sesto e settimo piano ne ospitano la maggioranza. Non solo snacking, all you can eat buffet e Thai & Asian dishes ma anche cucina da ogni parte del mondo, non avrai problemi a nutrirti.
  • Accesso tramite skywalk sopraelevata dalla stazione Siam dello Skytrain, circa 300 metri da percorrere a piedi.
  • Website: Central World  
Photo of MBK Center in Bangkok

MBK Center, Bangkok

Photo Credit: MikeBehnken

MBK Center. Immenso quasi come i precedenti, amatissimo da residenti e turisti, nei week-ends qui entrano decine di migliaia di persone, è una delle Bangkok’s top attractions. 

  • Niente lusso all’MBK Center, rispetto ai vicini questo è un low price shopping mall.  I negozi sono centinaia (migliaia?), la maggior parte gestiti privatamente, in molti puoi mercanteggiare.
  • Ci puoi comprare di tutto incluso scarpe e vestiti, attenzione però, qui i prodotti originali si mischiano alle copie, tienine conto. Ospita anche un middle-class department store, Tokyu. 
  • Ma il punto di forza dell’MBK è forse l’elettronica, macchine fotografiche e soprattutto cellulari. E non si vende solo l’hardware, al quarto piano c’è un vero mercato dei numeri per cellulari, ogni numero ha un suo valore, mostrato sugli schemi dei computer. I thailandesi che per i numeri di telefono vanno pazzi vi spendono cifre anche importanti, a volte migliaia di dollari per assicurarsi il numero preferito.  
  • Accesso diretto dalla stazione National Stadium del BTS/Skytrain oppure a piedi dai malls di Siam Square.
  • Website: MBK Center

Gaysorn. E’ il più piccolo dei mall di Siam, il regno del lusso, vende Dior e Luis Vitton, Montblanc e Porche Design. Gli italiani sono ben rappresentati, Emporio Armani, Zegna, Fendi ma anche La Perla, Geox e Prada. 

  • Si trova in posizione leggermente defilata subito ad est di Central World, all’incrocio di Ratchadamri con Phloenchit Road, a pochi passi dal Grand Hyatt e dall’Intercontinental.
  • Se ci vai con lo Skytrain è più comodo utilizzare la fermata di Chit Lom sulla Sukhumvit Line.
  • Website: Gaysorn   

Siam Square. Spesso ci si riferisce a Siam Square per designare tutta l’area commerciale in prossimità della fermata dello Skytrain di Siam, incluso gli enormi shopping malls lungo Rama I Road. Ma all’interno di questa vasta area esiste anche la vera Siam Square. 

  • Non una piazza tradizionale ma un reticolo di stradine e bassi edifici (sempre meno bassi in verità) situati subito a sud della fermata dello Skytrain e compresi tra Henry Dunant e Phaya Thai Road. Un vero open-air shopping complex la cui caratteristica principale è la creatività ed il design. Da notare che mese dopo mese gli edifici bassi si trasformano sempre più in palazzi.
  • E’ un posto trendy, frequentato principalmente da teenagers e studenti universitari, è qui che si trovano alcune delle più particolari fashionable clothes boutiques di Bangkok, quasi tutte create da giovanissimi designers. Facci un giro, si trovano abiti che non troverai da nessun’altra parte della città.
  • Come in tutto il resto del quartiere non mancano cafés e ristoranti, ha chiuso Starbucks ma c’è sempre l’Hard Rock Cafe, uno dei locali che rimane aperto più tardi la sera. Esiste naturalmente anche un albergo, il Novotel Bangkok on Siam Square. 

  

 

I Malls di Sukhumvit Road 

Emporium. Se non ti sono bastati gli altri mall di lusso di Siam Square eccone un altro. A Sukhumvit questa volta, all’altezza del Soi 24. 

  • I negozi sono sempre i soliti, buoni i prezzi, ancora migliori quando ci sono le sales promotion. Se una volta che hai fatto shopping non vuoi portati dietro pacchi e borse puoi far spedire a casa i tuoi acquisti con DHL. Come negli altri malls anche qui tourist card con sconti e VAT refund.
  • Si trova a Sukhumvit Road in corrispondenza della fermata del BTS/Skytrain di Phrom PhongSukhumvit Line of course.
  • Website: Emporium  

Terminal 21. Il nome non è stato dato a caso, sembra quasi un aeroporto. Le porte di entrata giustamente si chiamano gate, le indicazioni per i piani riportano departures, ci sono i disegnini degli aeroplani, le hostess in uniforme e c’è anche il metal detector (vero) all’entrata. Quasi come al Suvarnabhumi. Qui non si sono fatte economie ed il Terminal 21 è il più nuovo (e per qualcuno il più bello) dei grandi shopping malls di Bangkok.  

  • Il building è spettacolare, tutto vetro e acciaio, addirittura impressionante l’atrio interno, con una scala mobile di 36 metri che si innalza imperiosa verso l’alto ed una replica del Golden Gate Bridge. C’è il free Wi-Fi dappertutto (registrati col passaporto ad uno degli information counters) e le toilettes sono super tecnologiche.
  • I piani sono 9, le boutiques centinaia, quasi 600 (seicento!), non mancano i cinema (di cui due sale a 3D), decine e decine di ristoranti ed una food court straordinaria. A differenza degli altri grandi malls di lusso di Bangkok non ci sono solo i brand name stores ma anche molti negozi gestiti privatamente. Gusto giovane e prezzi interessanti.
  • Ogni piano offre un tema differente, ispirato alle grandi città del pianeta, cambi piano e sembra di cambiare shopping center. Si parte dal basement (LG), il piano interrato a tema caraibico dove trovi il gourmet market, food take-away, banche e librerie. Il lighthouse ti fa sentire quasi al mare. Il ground floor (G) è ispirato a Roma, buon posto dove acquistare Nike, Adidas e jeans Levi’s. Sali al floor M ed arrivi sui Champs-Élysées a Parigi ed ai soliti brands di lusso. Il 1st floor (Tokyo) è tutto dedicato alle signore, il 2nd floor (London) ai signori mentre il 3rd floor ti trasporta nella versione moderna del bazaar di Istanbul. Per nutrirti i piani giusti sono il quarto ed il quinto, tutti dedicati a San Francisco ed al suo Fisherman’s Wharf, con quasi 70 tra ristoranti e cafés, dal Japanese Village alla Canton House. Ma se cerchi la vera cucina thailandese ed orientale sali ancora di un piano al Pier 21: il 5th floor offre la più straordinaria food court della città, pochi i turisti, centinaia invece i locali, impiegati soprattutto. E’ qui che puoi gustare roast duck noodles, Hainanese chicken rice, phad thai e vegetarian dishes. Le porzioni sono più piccole di quelle che trovi nelle bancarelle di strada ma il tutto è preparato in modo accurato a costi irrisori, facci una visita, ne vale la pena.
  • Il Terminal 21 si trova a Sukhumvit Road, tra i Soi 19 e 21 all’intersezione con Asoke, accesso diretto dalla fermata Asoke del BTS/Skytrain. Oppure metropolitana MRT, fermata Sukhumvit.
  • Website: Terminal 21
  • Se ti sei incuriosito guarda questo video a cura di Thailand and Flanders

  

I Mercati: Chinatown, Pratunam, Chatuchak e Talad Rot Fai 

 Chinatown: Sampang Lane e Trok Itsaranuphap  

Chinatown è uno dei quartieri commerciale più animati di Bangkok, praticamente un enorme mercato con gente che va, viene e compra ad ogni ora del giorno. Un andirivieni continuo di carretti pieni di merce, tantissime le bancarelle ed i posti dove mangiare (cinesi, ovvio, tutti).

  • Sampang Lane (o Sampheng Lane) è una delle viuzze pedonali in assoluto più caratteristiche di tutta Chinatown. La via è sempre affollata, ogni metro è occupato da negozietti, in vendita soprattutto abbigliamento ed oggetti per la casa.
  • Si estende su entrambi i lati di Thanon Ratchawong, l’accesso più semplice è dall’imbarcadero di Tha Ratchawong servito dalle imbarcazioni di Chao Phraya Express Boat, poi cammina per circa 350 metri risalendo la via. 
  • Trok Itsaranuphap è uno dei più incredibili ed affollati mercati alimentari di Bangkok, qui si vende qualsiasi cosa sia commestibile. Super frequentato dai locali è un vero spettacolo di colori, odori e centinaia e centinaia di persone in movimento. La viuzza è minuscola e l’ingresso così stretto che quasi si entra uno per volta.
  • L’accesso più semplice è da Charoen Krung Road dal lato opposto al Soi 16, se occorre chiedi aiuto, a Chinatown il posto lo conoscono tutti. 
A Street in Chinatown in Bangkok

Chinatown, Bangkok

Photo Credit: ebdohle

Pratunam Market 

Il mercato di Pratunam è aperto ogni giorno ed è il più grande mercato di abbigliamento all’ingrosso dell’intera Bangkok. Ci trovi tonnellate di t-shirts e jeans ma anche scarpe, accessori, bigiotteria, valigie e zaini di ogni tipo.  

  • Più che per acquistare si viene a Pratunam per osservare the local way of life, le strette viuzze sono piene di botteghe e di gente, è un po’ come osservare la Bangkok prima dell’avvento dei grandi centri commerciali.
  • Sono diversi i venditori che mettono in vendita anche singoli pezzi, i prezzi sono già bassi ma ricorda che qui non sei in uno shopping center e quindi devi (tassativamente) contrattare.
  • Se ci vieni di sera le vie sono vuote, popolate solo da milioni di scarafaggi che corrono veloci incuranti dei radi passanti. Mai visto nulla di simile.
  • Dall’altro lato di Petchaburi Road trovi Pantip Plaza, il più famoso ed il più grande dei computer store di Bangkok. E’ un mall multipiano dedicato all’elettronica, non solo laptops e tablets ma anche fotocamere digitali e videocamere. I negozi sono decine ed i prezzi sono buoni ma attenzione che la garanzia spesso è valida solo in Thailandia. Gran parte del software in vendita non è originale ma contraffatto, tienine conto.
  • Il Pratunam Market si trova all’intersezione di Ratchaprarop con Petchaburi Road, dove si trova l’Amari Watergate Hotel, e si estende verso nord in direzione dell’alto grattacielo Baiyoke Tower. Siam Square dista pochi minuti di taxi o tuk-tuk. La stazione del BTS/Skytrain più comoda è Chit Lom, un poco più distante la stazione Ratchathewi.  
Photo of Chatuchak Market in Bangkok

Chatuchak Market, Bangkok

Photo Credit: Lauretta Reeves

Chatuchak Weekend Market 

E’ enorme, in assoluto uno dei più grandi mercati coperti dell’intera Asia e del mondo. Si vende tutto quanto possa essere acquistato, dalle scarpe da ginnastica al pesce fritto agli animali domestici. Tra grandi e piccoli i negozi sono quasi 10.000 (!!!) e sembra che ogni fine settimana il mercato di Chatuchak attragga quasi 200.000 shoppers. 

  • A Bangkok è una vera istituzione, molto frequentato dai thai, quindi non mancano bancarelle di cibo e bevande. Nei suoi immediati dintorni trovi anche alcuni buoni ristoranti, cucina thai.
  • Il mercato è diviso in diverse sezioni, spesso è affollato e poco vivibile per il caldo, c’è un progetto per dotarlo di aria condizionata ma per ora è solo un’idea.
  • E’ labirintico ed è un attimo perdere l’orientamento e non capire più dove ci si trova, non preoccuparti, fa parte del divertimento. Meglio andarci al mattino intorno alle 9 o dopo le 4 del pomeriggio quando il posto è più vivibile. Se non vuoi fare un’esperienza di vita evita le ore centrali. In qualsiasi momento ci vai prendila con calma e bevi molto.
  • La maggior parte di botteghe e negozi sono aperti solo nel fine settimana, da qui il suo nome. E’ anche conosciuto come Jatujak Weekend Market o più brevemente JJ.
  • Prima che i grandi centri commerciali monopolizzassero l’attenzione dei turisti era anche una delle tappe da non perdere in città. Rimane un buon posto dove cercare cose curiose e trovare qualche regalo meno banale del solito da portare a casa, artigianato locale in particolare. 
  • Se vieni per fare acquisti e non solo per dare uno sguardo la parte più up-market dell’intero enorme complesso, spesso conosciuta come Dream Section o Chatuchak Plaza, si trova lungo Kamphaeng Phet 2, nella zona occidentale del Chatuchak Market. E’ qui che è più facile trovare oggetti di qualità maggiormente rispondenti al gusto occidentale senza necessità di doversi addentrare nel labirinto della zona centrale, ben più caotica ed affollata. Anche nella Dream Section si contratta ma i venditori sono solitamente meno disposti a ribassare il prezzo rispetto ai vicini colleghi della sezione principale. Come dappertutto in queste situazioni più cose acquisti più il prezzo si riduce. 
  • Molti negozi aprono già il venerdì (e qualcuno rimane aperto ogni giorno) ma il mercato entra nel vivo il sabato e la domenica, dalle 8 del mattino alle 6 del pomeriggio. 
  • Gestito dalla State Railway of Thailand a cui appartiene il terreno il Chatuchak Market si trova nella zona nord di Bangkok, a 5 minuti a piedi dalla stazione del BTS/Skytrain di Mo Chit. In alternativa prendi la subway MRT e scendi alla fermata di Khamphaeng Phet, vicina alla zona più interessante del mercato per i turisti.
  • Website: probabilmente non è aggiornatissimo ma sul sito JatujakGuide.com trovi un’utile mappa del mercato. Oppure guarda Chatuchak.org.
A Photo of Chatuchak Market in Bangkok

Chatuchak Market, Bangkok

Photo Credit: edwin 11

Talad Rot Fai o Week-end Train Market 

Talad in thai vuole dire mercato e Rot Fai significa treno. Da qui la traduzione inglese di Week-end Train Market per questo particolare mercato dall’aria retro che si tiene il fine settimana lungo dei binari in disuso su un terreno di proprietà delle ferrovie thailandesi. 

  • Questo è un posto strano e con un’atmosfera tutta particolare. E non solo per la location, tra binari ed i vagoni abbandonati. Quello che si vende ti trasporta indietro nel tempo, un po’ l’equivalente di un nostro mercatino dell’antiquariato. 
  • E’ frequentato da curiosi, freaks e designer, tutti in cerca di cose vintage: insegne, tavoli, poltrone, letti ma anche auto e motociclette. Puoi farti un’idea dei prodotti in vendita consulta Rod’s antique. Sul sito trovi anche una mappa con le indicazioni su come arrivarci.
  • Se vuoi bere un birra od un drink trovi vecchi furgoncini VW trasformati in caratteristici baretti di strada. Oppure accomodati in uno delle vecchie carrozze del treno trasformate in locali. C’è anche una specie di pub ristorante stile anni 50′ dove se ti viene fame puoi mangiare qualcosa.
  • Il Week-end Train Market si trova non distante dal Chatuchak Market ed è aperto il sabato e la domenica da metà pomeriggio a mezzanotte. La sera col buio risulta particolarmente fascinoso.
  • L’accesso più semplice è dalla stazione della metropolitana MRT di Kamphaeng Phet, poi sono circa 450 metri a piedi, chiedi la direzione a qualcuno, Talad Rot Fai lo conoscono tutti. 
  • Per renderti conto dell’atmosfera del posto guarda la gallery in Bangkok’s newest retro lovers’ hangout, the weekend Train Market scritto da Pongpat Patumsuwon per CnnGO.  
A Photo of Patpong Night Market in Bangkok

Patpong Night Market, Bangkok

Photo Credit: octal

I Night Markets di Patpong e Khao San Road 

A Bangkok puoi dedicarti allo shopping anche la sera e ci sono posti dove trovi bancarelle aperte ed in piena attività fino al cuore della notte. 

Alcuni tratti di Sukhumvit hanno questa caratteristica, anzi di notte raggiungono il massimo dell’animazione, ma le due zone forse più caratteristiche sono Patpong e Khao San Road, molto diverse tra loro ma entrambe ben conosciute a turisti e residenti.  

Patpong Night Market  

La parte alta di Silom Road vicino al Lumpini Park è una delle zone più frequentate dai turisti by night. E’ qui, tra i Soi 4 e 6 che si trova la famosa Patpong, conosciutissima già negli anni sessanta per i go-go bars ed i locali notturni. 

  • I bar con le ragazze ci sono sempre ma ormai da anni Patpong attrae anche i classici turisti a cui delle ragazze non importa nulla (o poco). Il motivo è che la stradina ospita uno dei più divertenti night markets di Bangkok.
  • Poco o nulla significativa di giorno Patpong inizia ad animarsi verso fine pomeriggio quando in mezzo alla strada appaiono le prima bancarelle. Ma è solo a metà serata che Patpong raggiunge il massimo della sua vitalità, questo è il classico posto dove almeno una volta si viene a curiosare. Non venire il lunedì quando i venditori sono pochi.
  • Non pensare a shopping di qualità, qui si vendono magliette, scarpe, orologi e souvenir. Inutile guardare marche ed etichette, qui è tutto contraffatto. Ma i Rolex sembrano quasi degli originali. 
  • Patpong si estende tra Silom e Surawong Road e vi si accede in pochi minuti a piedi dalla fermata Sala Daeng dello Skytrain.
  • Quando a tarda sera te ne vai evita tutti i tuk-tuk ed i taxi in prossimità della via, sparano cifre spaventose. Incamminati invece lungo Silom per almeno un centinaio di metri e poi ferma il primo tuk-tuk che passa, le tariffe saranno più ragionevoli. Ricorda che si contratta, sempre e very hard. 
A Photo of Khao San Road at Night in Bangkok

Khao San Road, Bangkok

Photo Credit: Suraphat

Khao San Road  

Khao San Road si trova nel quartiere di Banglamphu tra il fiume ed il Democracy Monument. E’ l’opposto di Patpong, niente go-go bars da queste parti, né nella via principale né nelle viuzze adiacenti. Di ragazze ne vedi centinaia ma sono tutte occidentali. Oppure turiste asiatiche. 

  • Khao San è un’enclave occidentale nel cuore di Bangkok. Era il regno dei backpackers, in parte lo è ancora ma la frequentazione nel corso degli anni è cambiata ed ora la sera attrae anche locali, stranieri residenti ed una moltitudine di turisti, diverse la famiglie con bambini.
  • I negozietti sono decine, si apre al mattino e si chiude intorno a mezzanotte. E’ uno shopping a basso costo ed un po’ trash quello che si fa qui, magliette, scarpe, sandali, zaini e tatuaggi.  Quasi tutte le bancarelle propongono le stesse identiche cose.
  • Da entrambi i lati della via ci sono bars e ristorantini economici dove bere una Singha o mangiare un risotto spendendo poco. Da qualche anno sono apparsi anche locali dall’aria più elegante, posti piacevoli dove fermarsi per cenare guardando la processione continua di gente che va su e giù lungo la strada.
  • La sera il posto è decisamente affollato e rumoroso, la musica viene sparata a decibel altissimi ma sembra non disturbare nessuno. 
  • Come arrivare a Khao San Road? Fino al tardo pomeriggio vacci con una delle barche di Chao Phraya Express Boat: sbarca al molo di Phra Arthit e prosegui con una piacevolissima passeggiata di 10 minuti a piedi attraverso un angolo particolarmente pittoresco del quartiere di Banglamphu. Di sera utilizza taxi e tuk-tuk, non c’è un solo guidatore in tutta Bangkok che al nome Khao San non accenda immediatamente il motore.
  • La tarda sera quando te ne vai vale lo stesso ragionamento fatto per Patpong, evita di prendere i taxi e tuk-tuk che stazionano alle due estremità della via, chiedono cifre fuori da ogni logica. Fai pochi passi fino alla grande e trafficata Thanon Ratchadamnoen e fai segno con le braccia al primo taxi o tuk-tuk che vedi transitare nella via, raramente dovrai attendere più di qualche minuto per trovarne uno libero.  

Vuoi saperne di più? C’è un ottimo articolo che ti racconta tutto. E’ Best Bangkok night markets di Julz Kay and Tina Hsiao sempre per CnnGO. 

Front cover photo credit: MikeBehnken. All photos in this page come from Flickr: Creative Commons Attribution – NoDerivs Licensed Photos. Please read here the Summary of the Legal Code. Terms of license are valid at the time of publishing this post.

 

 

EmailGoogle GmailPrintFriendlyShare